CRONACA - ITALIA

L'esperto

Ippolito: "Chi ha avuto il Covid non dovrà vaccinarsi"

Il direttore scientifico dello Spallanzani: "Controllare il livello degli anticorpi, vaccino da riconsiderare solo se scendono"
giuseppe ippolito (archivio l unione sarda)
Giuseppe Ippolito (archivio L'Unione Sarda)

Sono molte le persone già colpite dal Covid che, in questi giorni e dopo l'annuncio del vaccino in arrivo a gennaio da parte del ministro Speranza, si stanno chiedendo se anche loro dovranno prendere parte alla campagna di prevenzione.

Da mesi infatti gli scienziati si interrogano sulla durata, nelle persone malate e poi guarite, degli anticorpi nel sangue, e ad oggi non esiste una rispost chiara e univoca seppur, secondo una delle ultime ricerche concluse e realizzata a San Diego, circa il 90% dei pazienti a otto mesi dalla malattia presenta ancora una buona risposta immunitaria al virus.

Sul tema vaccina un chiarimento è arrivato questa mattina da Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani di Roma, intervenuto a "Radio anch'io" su Rai Radio 1.

"Chi ha avuto il Covid non deve vaccinarsi contro la malattia - ha spiegato - perché ha sviluppato anticorpi naturali".

"Semmai dovrà controllare il livello di questi anticorpi - ha poi aggiunto - e quando questi dovessero scendere, si può riconsiderare una vaccinazione".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}