CRONACA - ITALIA

emergenza covid

Speranza: "Coprifuoco anche a Natale. Vaccino? Nessun obbligo ma campagna di persuasione"

Il ministro del Salute esclude l'ipotesi della messa di mezzanotte
il ministro roberto speranza (ansa)
Il ministro Roberto Speranza (Ansa)

Sul vaccino anti-Covid "nessun obbligo, ma partiremo con una grande campagna di persuasione".

Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, ospite alla trasmissione tv "Live - Non è la D'Urso", parlando della situazione dell'epidemia nel nostro Paese e dei provvedimenti che verranno presi dal governo per le festività.

"Questo non sarà un Natale come gli altri. Di solito Natale significa possibilità di spostarsi, fare aggregazione e unirsi con persone che nel corso dell'anno non riusciamo a incontrare", ha dichiarato l'esponente del governo Conte, "siamo dentro una pandemia molto significativa, con ospedali sotto pressione, medici e operatori sanitari in difficoltà e un alto numero di decessi, perciò non possiamo vanificare gli sforzi fatti fin qui".

In merito a eventuali cenoni e incontri per le feste è arrivata la precisazione: "Già oggi vige una raccomandazione da parte del Governo a evitare di portare a casa persone che non siano i conviventi. Il messaggio di fondo è molto chiaro, spostarsi solo se necessario e ridurre il numero di incontri con altre persone. Il rischio aumenta durante le vacanze di Natale, ma non è il momento di rimettersi in una circolazione molto significativa, come già avvenuto in estate: quanto accaduto deve aiutarci a non ricadere negli stessi errori".

Quindi il commento in merito alla messa di mezzanotte: "Penso che il coprifuoco sarà confermato, è una delle norme che ci ha consentito in queste settimane di iniziare a piegare la curva dei contagi. Il coprifuoco va rispettato da tutti, nel pieno rispetto delle funzioni religiose".

Infine il ministro ha parlato dei vaccini anti-Covid: "All'inizio sarà in poche dosi e dovremo scegliere a chi distribuirle. Sicuramente i medici e il personale sanitario, poi ovviamente le persone con un'età anagrafica avanzata e i soggetti con altre patologie". L'obiettivo è quello di "fare una grande campagna in grado di convincere gli italiani che il vaccino è la strada giusta per uscire dall'emergenza Covid".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}