CRONACA - ITALIA

il caso

Venezia, test in aeroporto per chi arriva dalla Sardegna: è polemica

L'Isola, per cui il tampone è solo consigliato, è inserita nella lista dei Paesi per cui l'esame è obbligatorio
il cartello all aeroporto di venezia (ansa)
Il cartello all'aeroporto di Venezia (Ansa)

Mentre infuria la polemica tra la giunta regionale sarda e il Governo sull'ordinanza sui test molecolari obbligatori per chi si entra nell'Isola, oggi sospesa dal Tar, fa discutere sui social la foto, ormai diventata virale, di un cartello sistemato all'uscita degli arrivi all'aeroporto di Venezia.

Un'indicazione che invita i passeggeri dei voli provenienti da Sardegna, Croazia, Grecia, Spagna e Malta a presentarsi all'area test per il Covid-19.

A far rumore è la scelta di inserire l'Isola nell'elenco delle località di provenienza per cui il test è obbligatorio, quando in realtà l'esame, in questo caso, è solamente consigliato, come ha spiegato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

Nel frattempo la Ussl 3 di Venezia ha diffuso i dati sui primi 5.351 passeggeri testati.

Il 13% arrivava dalla Sardegna, il 64% dalla Croazia, l'11% dalla Grecia, il 10% dalla Spagna, e il 2% da Malta, mentre la percentuale di positivi è dello 0,5%.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}