CRONACA - ITALIA

le contromisure

Su i contagi in Italia: e il ritorno all'obbligo di mascherine all'aperto non è escluso

Paura nelle località estive più frequentate in vista del Ferragosto
(ansa)
(Ansa)

L'obbligo di mascherina, anche all'aperto e senza particolari assembramenti, potrebbe tornare.

Lo ha fatto capire chiaramente il ministro della Salute Roberto Speranza che ieri ha emanato una nuova ordinanza con obbligo di tamponi per chi arriva da quattro Paesi Ue poi recepita anche dalla Regione Sardegna.

Appelli e provvedimenti arrivano alla luce dei recenti cluster in tutto il Paese, che spingono verso l'impennata i contagi in Italia: sono 481 i nuovi casi registrati in un giorno. Complessivamente sono 251.713 le persone che hanno contratto il virus. Ed è in aumento anche il numero delle vittime: 10 in più che portano il totale a 35.225. In lieve rialzo anche i ricoveri in terapia intensiva, ora a quota 53. E alcune Regioni già prevedono un rialzo dell'Rt: "Nel Lazio è a 0,99 ma salirà per i casi di rientro", dice l'assessore alla Sanità.

Scontro con le Regioni sulle discoteche, alcune resistono rinviando l'argomento alle prossime ore mentre altre (Sardegna inclusa ma anche Toscana e Puglia) emanano nuove ordinanze e annunciano più controlli. Sulla vigilanza serrata il capo della Polizia Franco Gabrielli si dice però non favorevole e fa leva sulla responsabilità dei singoli: se le forze di polizia avviassero "un'attività di controllo massivo" ad esempio sulle discoteche, ragiona, "gli effetti sarebbero devastanti" anche per "la ripresa delle attività economiche". Per questo sul tema della prevenzione "mai come in questo momento esiste un tema di responsabilità personale".

Non solo Carloforte, in queste ore aumentano i focolai legati alla movida estiva: sono al momento 550 i giovani, tra cui molti provenienti da fuori Toscana e dalla zona di Firenze, che hanno segnalato alla Asl di essere stati alla discoteca di Pietrasanta (Lucca) "Seven apples" nella notte tra l'8 e il 9 agosto scorsi, quando nel locale era presente anche una ragazza di Pisa risultata positiva al Covid e che era tornata da una vacanza all'estero. A Riccione, invece, i carabinieri hanno chiuso l'Hakuna Matata, ristorante e locale sulla spiaggia del Marano di Riccione. Dopo la segnalazione, arrivata da alcuni clienti, i militari hanno "sorpreso" assembramenti in pista.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}