CRONACA - ITALIA

Allerta virus, la diretta

Aggiornamenti di ora in ora in Italia e all'estero

Le ultime notizie sull'emergenza in atto dal primo al 5 aprile
(ansa)
(Ansa)

Tutti gli aggiornamenti sul coronavirus nella settimana dal primo al 5 aprile.

5 aprile

Ore 22.30 - Boris Johnson ricoverato in ospedale

Il premier britannico Boris Johnson, che dieci giorni fa è risultato positivo al coronavirus, è stato ricoverato in ospedale. A quanto si apprende, ha tosse e febbre altra da diversi giorni.

***

Ore 22.20 - Azzolina: "Se non si torna a scuola esami online, solo prova orale"

"Due ipotesi per la maturità: se si torna a scuola entro il 18 maggio, ci sarà una prova nazionale di italiano gestita dal Miur la seconda prova sarà preparata dalla commissione interna. Dobbiamo garantire prove attinenti agli apprendimenti. Così il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina a Che tempo che fa, confermando le anticipazioni sul contenuto del decreto. "Se non si tornasse a scuola ci sarà un'unica prova orale. Chiedo agli studenti responsabilità, sono il futuro del Paese. Gli studenti sono ammessi tutti alla maturità".

Per gli esami delle medie, si terranno sempre online, gli sutdenti dovranno realizzare un elaborato scritto assieme ai loro insegnanti. "Ci sono Paesi che hanno abolito gli esami", ricorda Azzolina.

***

Ore 22 - "Fase 2 non è liberi tutti"

"Fase 2 non vuol dire 'liberi tutti, usciamo!' Perché ci sono paesi del mondo che credevano di esserne usciti e dopo aver allentato le misure sono di nuovo in lockdown. Fase due vuol dire rimettere in moto una parte dell'economia". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

***

Ore 21.20 - Di Maio "Ue, niente accordi al ribasso"

"Sono giorni cruciali per l'Ue, ci aspettiamo il miglior accordo possibile per poter spendere tutti i soldi necessari per aiutare gli italiani", l'Ue è "in un momento importantissimo", "non esiste che ci possa essere un limite in un momento come questo, non possono esistere accordi al ribasso". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, intervenendo a 'Non è l'Arena' su La7.

***

Ore 21 - Storico discorso in tv della Regina Elisabetta

Discorso straordinario della sovrana sull'emergenza coronavirus. Elisabetta parla di un "periodo difficile", chiede ai britannici di rispettare le restrizioni imposte dal governo, ringrazia i sanitari e la gente che resta a casa. E chiude con un messaggio di speranza: "Ce la faremo, e sarà la vittoria di tutti noi".

***

Ore 20.20 - In Francia quasi 6mila morti

Sono 5.889 i morti negli ospedali francesi per il Coronavirus, con un aumento di 357 nelle ultime 24 ore. A questi si aggiungono i 2.189 morti degli ospizi, decessi avvenuti dal 1 marzo, ma i cui dati stanno affluendo gradualmente negli ultimi giorni. Il totale dei morti è di ricoverati sono 28.891, 748 più di ieri. I pazienti in rianimazione sono 6.978 (390 entrati da ieri, 250 usciti), con un saldo di 140 pazienti supplementari nelle ultime 24 ore. Una cifra, fa notare la direzione della Sanità, che resta positiva ma che si riduce giorno dopo giorno.

***

Ore 19.45 - Usa triplica Italia e Spagna per casi

Il numero di casi accertati di coronavirus negli Stati Uniti è schizzato a 321.762, oltre il doppio di Spagna e Italia e quattro volte quelli della Cina. Le vittime sono ora oltre 9.132.

***

Ore 19.20 - Rossi: "Entro domani firmo obbligo mascherine"

"Le abbiamo già in cassa e siamo convinti che le mascherine siano una forma di protezione primaria. Domani dunque firmerò un'ordinanza che le renderà obbligatorie per tutti e che sarà ragionevole e calibrata". Così il governatore toscano Enrico Rossi confermando la volontà di adottare un'ordinanza che rende obbligatoria la mascherina fuori casa. "Ci raccorderemo con i Comuni per fare in modo che questi dispositivi siano distribuiti" gratis a tutti i toscani. Entro domani decideremo" le modalità di utilizzo e poi firmerò".

***

Ore 18.50 - "Ci aspettiamo ulteriore discesa"

Calano decessi e ricoveri in Italia, il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro: "Ci si attende che il trend continui a diminuire nei prossimi giorni. Allora vorrà dire che dovremo iniziare a pensare alla fase 2".

***

Ore 18.20 - Il Bollettino della protezione civile: 525 decessi in Italia

Rallenta significativamente l'incremento del numero di vittime da Covid-19 in Italia rispetto ai giorni precedenti. Secondo l'ultimo bollettino, sono 15.887 i morti dopo aver contratto il coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 525. Sabato l'aumento era stato di 681. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile.

***

Ore 18 - Nel Regno Unito 621 morti in un giorno

Il bilancio dei morti per Covid-19 è salito nel Regno Unito di 621 casi, meno dei 708 di ieri. I dati sono stati forniti oggi dal Dipartimento alla Salute di Londra. In tutto i decessi nel Paese sono stati 4.934. I casi accertati di contagio sono 47.806, 5.903 in più di ieri.

***

Ore 17 - Oltre 7.700 contagi in Africa

Oltre 40 Paesi africani hanno deciso di vietare eventi che riuniscono molte persone e di chiudere gli spazi pubblici nel quadro di una serie di misure volte a impedire la diffusione dei contagi da coronavirus nel continente, dove sono stati registrati 7.741 casi e 313 morti. Il Centro di controllo delle malattie dell'Unione Africana ha confermato inoltre che 12 Paesi hanno adottato misure restrittive nazionali per limitare gli spostamenti interni e altri 12 sono in uno stato di confinamento parziale, dove non sono autorizzati gli spostamenti all'estero.

***

Ore 16.20 - Conte: "Fine lockdown? Non so dire quando"

"In questo momento non posso dire quando il lockdown avrà fine. Noi stiamo seguendo le indicazioni del comitato scientifico ma l'Italia è stata la prima nazione ad affrontare l'emergenza. La nostra risposta forse non è stata perfetta ma noi abbiamo agito al meglio sulla base della nostra conoscenza. La validità delle nostre misure è stata riconosciuta dall'Oms e i risultati indicano che noi siamo sulla strada giusta". Lo dice il premier Giuseppe Conte in un'intervista a Nbc News, sull'emittente americana Nbc.

***

Ore 15.55 - I dati in Gb

Sale di 621 il numero dei morti per coronavirus nel Regno Unito nelle ultime 24 ore censite (fino a 4.934 totali), con un incremento in lieve calo rispetto ai 708 indicati ieri e ai 684 di sabato, secondo gli ultimi dati aggiornati del ministero della Sanità britannico diffusi oggi. I contagi registrano tuttavia un picco record, balzando dai 41.903 di ieri a 47.806, ossia 5.903 in più. I test eseguiti nel Paese superano infine i 195.500, con un ritmo quotidiano innalzato a oltre 12.500.

***

Ore 15.40 - Record di morti negli Usa

Record di morti negli Stati Uniti a causa del coronavirus, otre 2.500 in sole 48 ore. Le vittime ora, secondo i dati elaborati dalla John Hopkins University, sono 8.503. I casi accertati di persone positive ammontano a 312.245, quasi il triplo di Italia e Spagna e il quadruplo della Cina.

***

Ore 15 - Mascherine obbligatorie anche in Toscana

"Leggo sui giornali che sono ripresi troppi comportamenti sbagliati da parte dei cittadini e che ci sono troppi assembramenti. Per questo oggi stesso voglio fare un'ordinanza che rende obbligatorio l'uso della mascherina all'esterno delle abitazioni". Così su Facebook il governatore toscano Enrico Rossi.

***

Ore 14.20 - Rallenta l'epidemia in Spagna

Nelle ultime 24 ore in Spagna 674 persone sono morte per il Coronavirus, la crescita minore, in termini percentuali dal mese scorso. In totale nel paese ci sono stati 12.418 decessi per Coronavirus e i contagiati sono 80.261, 1488 in più di ieri, l'aumento più contenuto dal 17 marzo. E' aumentato invece il numero delle persone ricoverate in terapia intensiva. I pazienti guariti sono 38.080, 4mila in più di ieri. Il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia è di 130.759 persone contagiate.

Ore 13.50 - Boom di sanzioni, oltre 9mila in un giorno

Le persone sanzionate ieri dalle forze di polizia per i divieti sugli spostamenti sono state 9.284 mentre venerdì, il giorno precedente, erano state 8.187. E' quanto emerge dai dati del Viminale. Quelle denunciate per false attestazioni nell'autodichiarazione sono state ieri 54 e quelle denunciate per violazione della quarantena 10. I titolari di esercizi commerciali sanzionati sono stati 173 e 27 i provvedimenti di chiusura delle attività. Dall'inizio delle prescrizioni, i denunciati sono stati oltre 182mila. In 10 giorni quelli per violata quarantena sono stati 394.

***

Ore 13.30 - I morti nel mondo sono 65mila

I morti provocati dal coronavirus nel mondo hanno superato quota 65.000: è quanto emerge dall'ultimo bollettino della Johns Hopkins University. Nello specifico, i decessi sono ora 65.652 su un totale di 1.213.927 casi a livello globale, mentre le persone guarite sono 252.391.

Ore 13 - In Bulgaria 522 contagi

In Bulgaria il numero dei casi di coronavirus ha superato quota 500: stamane il generale Ventsislav Mutafciyski, responsabile dell'Unità di crisi per l'emergenza sanitaria, ha annunciato che nelle ultime 24 ore sono stati registrati 24 nuovi contagi, 13 dei quali a Sofia, per un totale di 522.

Ore 12.30 - Angelus: il Papa prega per malati e defunti

Il Papa all'Angelus nella Domenica delle Palme, ricorda i fedeli sintonizzati da casa via streaming per l'emergenza coronavirus: "Carissimi, incamminiamoci con fede nella Settimana Santa, nella quale Gesù soffre, muore e risorge. Le persone e le famiglie che non potranno partecipare alle celebrazioni liturgiche sono invitate a raccogliersi in preghiera a casa, aiutate anche dai mezzi tecnologici".

Ore 12 - Detenuto dona 5mila euro all'ospedale di Bologna

Voglio aiutare i medici" e così un detenuto del carcere di Bologna ha effettuato un bonifico da 5mila euro per la Fondazione del Policlinico Sant'Orsola. L'uomo è alla Dozza dallo scorso novembre dopo l'arresto per traffico di droga, in attesa di giudizio atteso per il 30 giugno.

Ore 11.39 - Lo Spallanzani: "Per la prima volta più dimessi che ricoverati"

"Per la prima volta si inverte il rapporto pazienti ricoverati Covid-19 positivi/pazienti dimessi, più numerosi". Lo riferisce il bollettino odierno dell'Istituto Spallanzani di Roma: "I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 207. I pazienti Covid-19 positivi sono 185. Di questi, 19 pazienti necessitano di supporto respiratorio".

***

Ore 10.44 - La Regina Elisabetta: "Serve autodisciplina"

E' atteso per questa sera alle 20:00 (le 21:00 in Italia) lo storico discorso alla nazione della regina d'Inghilterra, che secondo le anticipazioni dei media britannici esorterà i suoi sudditi alla "autodisciplina" e alla "determinazione" per superare con uno spirito di "fratellanza" l'emergenza della pandemia di coronavirus.

***

Ore 10.37 - Sala: "Da oggi usiamo le mascherine per uscire, ma Borrelli?"

"Da oggi per uscire per strada a Milano dobbiamo indossare una mascherina o al limite un foulard o una sciarpa. Lasciatemi dire che è un po' disorientante ricevere una disposizione così dalla Regione Lombardia e dall'altra sentire Angelo Borrelli, il capo del Dipartimento della Protezione Civile, una persona che stimo, dire io non metto mascherina ma mi terrò a distanza. Però come ho detto sempre le ordinanze vanno applicate e non discusse". Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala in un video pubblicato su Facebook.

***

Ore 9.25 - A Palermo primo aereo dalla Cina con dpi

Quaranta tonnellate di dispositivi di protezione destinati alla sanità dell'isola. E' il contenuto di un aereo-cargo atterrato stamane all'aeroporto di Palermo per conto della Regione Siciliana, proveniente dalla Cina. Il ponte-aereo è stato voluto dal governo Musumeci, che si è avvalso della sinergia con la Upmc Italia-Ismett, il colosso multinazionale che sta investendo nel Paese asiatico. Il materiale, a bordo di un Boeing 777 appositamente noleggiato, comprende mascherine chirurgiche, guanti, occhiali protettivi, camici, copricapo e gambali, per diversi milioni di pezzi.

***

Ore 8.31 - Vespignani: "Non torneremo alla normalità prima di giugno/luglio"

"L'Italia si sta avvicinando a un punto di inversione, ma dobbiamo avere pazienza e usare queste settimane per programmare il futuro che non potrà che essere emergenziale". Lo ha detto al Corriere della Sera Alessandro Vespignani, 55 anni, fisico informatico di Roma, direttore del "Laboratory for the modeling of biological and Socio-technical Systems". "Non possiamo illuderci di tornare alla completa normalità a giugno o a luglio - sottolinea Vespignani -. Queste sono le settimane in cui l'Italia deve dotarsi di un'infrastruttura di controllo che neanche immaginava fosse necessaria quattro settimane fa".

***

Ore 7.21 - Oltre 1,2 milioni di casi nel mondo

I casi di coronavirus nel mondo hanno superato quota 1,2 milioni, mentre il numero dei morti si avvia velocemente verso la soglia dei 65.000: lo rende noto la Johns Hopkins University. Nel suo ultimo bollettino l'università americana specifica che i contagi sono ora 1.203.099, i decessi 64.774 ed il numero dei guariti 246.893.

***

***

4 aprile

Ore 22 - Negli Stati Uniti oltre 8mila vittime

Il bilancio delle vittime negli Stati Uniti si fa sempre più drammatico e ha ormai superato gli 8 mila morti, secondo i dati della John Hopkins University. I casi di contagio accertati sono 297.575.

Ore 21.30 - Il premier svedese: "Prepariamoci a migliaia di morti"

In Svezia l'epidemia di coronavirus cresce più rapidamente che altrove in Scandinavia (oltre 6.400 contagi e 333 morti) e sul governo ci sono pressioni affinché abbandoni la linea morbida: scuole, ristoranti e bar aperti e semplici raccomandazioni a limitare i contatti, affidandosi alla responsabilità dei singoli. In un'intervista al quotidiano Dagens Nyheter il premier Stefan Lofven ha ribadito di non voler sovraccaricare il sistema sanitario, ma ha ammesso che bisogna "prepararsi a migliaia di vittime".

Ore 20.30 - Galli: "I contagi sono 5-10 volte superiori ai dati ufficiali"

"In Lombardia siamo con un numero di persone che effettivamente hanno avuto l'infezione dalle cinque alle dieci volte superiore a quelle che sono state registrate": è questa la conclusione a cui è arrivato Massimo Galli, primario di Malattie Infettive dell'Ospedale Sacco considerando la percentuale di mortalità rispetto ai casi registrati

Ore 20 - In Europa 45mila morti

Sono più di 45mila i morti in Europa per il coronavirus, secondo un conteggio della France Presse.

Ore 19 - Infermieri: 25 vittime e 5.500 contagiati

Sono 25 gli infermieri del Servizio sanitario nazionale deceduti per Covid-19. I contagiati sono arrivati a 5.500, 1.500 in più rispetto agli ultimi dati di sei giorni fa. Lo rende noto la Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (Fnopi) indicando che quella degli infermieri è la categoria sanitaria che conta il maggior numero di positivi: il 52% di tutti gli operatori.

***

Ore 18.15 - I dati in Italia

Altri 2.886 malati, per un totale di 88.724 persone attualmente positive. Sono invece 681 i morti odierni che portano il totale a 15.362, 1.238 i guariti per un totale di 20.996. Altro dato importante, tra quelli citati nel consueto bollettino della Protezione civile, è il calo di persone ricoverate in terapia intensiva: ieri erano 4.068, oggi 3.994, 74 in meno.

***

Ore 17.55 - Lombardia, obbligo di uscire con la mascherina

In Lombardia si dovrà andare in giro indossando la mascherina o comunque con una protezione su naso e bocca: è quanto prevede la nuova ordinanza del governatore Attilio Fontana che entrerà in vigore domani. Altre 345 vittime in un giorno nella Regione.

***

Ore 17.30 - Record a New York, 630 morti in 24 ore

Nuovo triste record per New York con 630 persone morte in un giorno a causa del coronavirus. Lo ha reso noto il governatore dello stato Andrew Cuomo. In totale le vittime nello Stato sono 3.565. I casi di persone risultate positive al test sono 113.704, di cui oltre 63.000 nella città di New York.

***

Ore 16.45 - Germania supera i 90mila casi

Anche in Germania l'epidemia di coronavirus continua a crescere con numeri importanti. I casi accertati hanno superato i 90mila (sono quasi 91.600) secondo l'ultimo conteggio dell'istituto americano Johns Hopkins University. Rispetto a ieri si registrano circa 7.000 nuovi contagi. Le vittime complessive sono 1.293, quasi 200 in più in 24 ore. La Germania è al momento il quarto Paese nel mondo per numero di contagi, dietro a Stati Uniti, Spagna e Italia. Ma il numero delle vittime rispetto agli altri Paesi è contenuto.

***

Ore 16.40 - Fiera Milano, lunedì apre il nuovo ospedale con 24 posti letto

L'ospedale di terapia intensiva alla Fiera di Milano partirà lunedì con i primi pazienti. Ancora non si sa quanti ne saranno ricoverati esattamente (dipende dalle richieste degli altri ospedali che non hanno più posto), ma saranno disponibili fino a 24 letti. Al momento secondo quanto si apprende, il personale è più che sufficiente, tra i collaboratori del Policlinico (che gestirà l'ospedale) e le persone assunte attraverso i bandi regionali e della Protezione civile.

***

Ore 16.07 - Pasqua senza riti, saltano 9mila processioni nel Paese

Pasqua a porte chiuse e senza riti religiosi. Considerando le processioni liturgiche che senza l'emergenza coronavirus avverrebbero in tutte le 25mila parrocchie sul territorio, e quelle legate alla pietà e alla devozione popolare, i riti che il Covid-19 farà saltare nella settimana di Pasqua sono intorno ai novemila.

***

Ore 15.35 - In Gb nuovo record: 708 morti in più

Nuovo record di 708 morti in più in 24 ore negli ospedali del Regno Unito per coronavirus (contro i 684 indicati ieri), secondo gli ultimi dati aggiornati del ministero della Sanità britannico diffusi oggi. I decessi totali registrati salgono a 4.313, mentre i contagi passano da 38.168 a 41.903, con un incremento giornaliero di poco più di 3700 inferiore rispetto ai 4.450 di ieri. I test eseguiti nel Paese toccano infine i 183.190, con un ritmo quotidiano che scende seppur di poco sotto quota 10.000.

***

Ore 15.22 - Sileri: "Convivere col virus fino al vaccino"

La data di inizio della ripresa "dopo Pasqua solo se calano i contagi" ma "bisognerà convivere con il virus e con il distanziamento sociale fino al vaccino". Così il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, all'appuntamento del sabato su Facebook e You Tube dell'Associazione Luca Coscioni.

***

Ore 15 - Superata quota 60mila vittime

Sono 60.115 le vittime del coronavirus in tutto il mondo, secondo i dati raccolti dalla Johns Hopkins University. Italia, Usa e Spagna sono i Paesi più colpiti per numero di morti.

***

Ore 14.40 - Muoiono altri due medici

Altri due medici sono deceduti per l'epidemia di Covid-19. Sono, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), Paolo Peroni (medico chirurgo specialista in Oftalmologia) e Giandomenico Iannucci (medico di famiglia). Il totale dei decessi sale a 80.

***

Ore 14 - Muore poliziotto della scorta del premier

Il cordoglio del capo della Polizia e di diversi esponenti politici per Giorgio Guastamacchia, agente di 52 anni che era nella scorta del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Si era ammalato a metà marzo, subito era stato ricoverato e intubato.

***

Ore 13.47 - Deceduto un altro medico, il totale sale a 78

Aumenta il bilancio degli operatori sanitari deceduti per Covid-19: oggi è mancato un medico di famiglia, Giovanni Battista Tommasino, di 61 anni, originario di Castellammare di Stabia. Ne dà notizia la Federazione nazionale dei medici di famiglia (Fimmg). Il totale sale a 78.

***

Ore 13.13 - Guariti altri due bambini a Palermo

Risultano guariti, e pertanto sono stati dimessi, due dei tre bambini ancora ricoverati all'ospedale Di Cristina di Palermo perché positivi al coronavirus. I piccoli hanno effettuato il doppio test del tampone che ha dato esito negativo e poco fa hanno lasciato il nosocomio. Nei giorni scorsi un altro bimbo era stato dimesso. Resta ricoverato un solo bambino, le cui condizioni non destano preoccupazione. Lo fa sapere all'assessorato regionale alla Salute la direzione dell'Azienda sanitaria ospedaliera Civico di Palermo.

***

Ore 12.45 - Pizzarotti: "No al bollino antifascista"

I bonus spesa per l'emergenza coronavirus a Parma non saranno negati a nessuno, nemmeno a chi non si afferma antifascista: "A Parma nessuno viene lasciato indietro". Lo precisa il sindaco Federico Pizzarotti gettando acqua sul fuoco dopo le polemiche sul "bollino antifascista" - chiesto dal Comune a chi chiede agevolazioni o patrocini - che sarebbe stato richiesto anche per l'erogazione dei bonus spesa. "Si è trattato di un errore", dice il sindaco.

***

Ore 12.19 - Arcuri: "Battaglia non vinta"

"La nostra battaglia contro il Coronavirus prosegue senza sosta, dobbiamo però evitare di cominciare a pensare che stiamo vincendo, che abbiamo costretto l'avversario in un angolo e stiamo per avere il sopravvento: gli indicatori ci dicono solo che stiamo cominciando a contenerne la portata. Ma la sua dimensione seppure non uniforme è ancora rilevante". Lo ha detto il commissario per l'emergenza, Domenico Arcuri.

***

Ore 11.53 - La Spagna supera l'Italia

Con altre 809 nuove vittime nelle ultime 24 ore, sale a 11.744 il bilancio dei morti per il coronavirus in Spagna. Secondo i dati odierni del ministero della Salute citati dalla Efe, inoltre, i nuovi contagi sono 7.026 che porta il totale a 124.736 casi in tutta la Spagna, che diventa il secondo Paese al mondo più colpito per numero di casi dopo gli Stati Uniti.

***

Ore 11.33 - Aiuti da Ucraina ed Egitto, Di Maio: "Grazie, non siamo soli"

"Grazie a chi sta aiutando l'Italia. Non molliamo, non siamo soli". E' quanto scrive in un post su Facebook il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che ha confermato l'imminente arrivo in Italia di "medici e aiuti sanitari" da Ucraina ed Egitto.

***

Ore 11.04 - Sala: "Troppi in giro, ho chiesto più controlli"

Più controlli a Milano per verificare il rispetto delle regole per limitare il contagio. Li ha chiesti il sindaco, Giuseppe Sala, alla Polizia locale e al Prefetto, Renato Saccone. "In molti mi state scrivendo che c'è troppa gente in giro e obiettivamente c'è più gente in giro. Però mettiamoci d'accordo, non è che il gioco è diventato guardie e ladri, anche perché le guardie non sono sufficienti per controllare i comportamenti di 1,4 milioni di persone. Ognuno deve fare più che mai il proprio dovere".

***

Ore 10.50 - Tokyo, oltre 100 contagi in 24 ore, nuovo record

Sfiorano quota 900 i casi nella capitale, strade deserte I nuovi casi di coronavirus a Tokyo hanno superato per la prima volta quota 100 in 24 ore, segnando così un nuovo record giornaliero. L'ultimo bollettino del governo metropolitano indica che 118 persone sono risultate positive nella giornata di sabato, portando il totale nella capitale a quota 891.

***

Ore 10.22 - Speranza: "Vittoria sanitaria, poi la ripartenza"

"La prima mattonella per ricostruire l'edificio dell'Italia è vincere la battaglia sanitaria in corso altrimenti non ci potrà essere una ripartenza di natura economica sul terreno dello sviluppo". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza a RaiNews24: "Tutte le energie dello Stato e delle Regioni, di ogni singolo cittadino, devono essere rivolte a vincere questa battaglia sanitaria".

***

Ore 9.41 - Raggi: "Tamponi ai senza fissa dimora, rischio focolai"

"La Regione Lazio faccia subito i tamponi ai tanti senza fissa dimora che trovano rifugio nell'area della stazione Tiburtina per evitare il rischio di focolai di infezione da coronavirus. Bisogna tutelare i cittadini". È la richiesta del sindaco Virginia Raggi al governatore Nicola Zingaretti in una lettera inviata anche al ministro Lamorgese, al prefetto Pantalone e al capo della Protezione Civile Borrelli.

***

Ore 8.51 - Ricciardi: "Forse infettato il 20% degli italiani"

I test sierologici per la ricerca degli anticorpi anti-coronavirus "ci faranno capire, dopo questa prima ondata" epidemica, "qual è la suscettibilità degli italiani" all'infezione. "Se, come credo, scopriremo che soltanto il 10-20% della popolazione è venuta a contatto con il coronavirus e dunque ha sviluppato gli anticorpi, significherebbe che dovremo stare molto attenti, perché avremo ancora l'80% degli italiani suscettibili". Lo spiega in un'intervista al Messaggero Walter Ricciardi, membro del Comitato esecutivo dell'Organizzazione italiana della sanità (Oms) e consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza, per l'emergenza Covid-19.

***

Ore 8 - 59mila morti nel mondo

Sono quasi 59.000 i morti nel mondo a causa della pandemia di coronavirus. E' quanto emerge dagli ultimi dati della Johns Hopkins University, secondo cui sono più di 1.100.000 le persone che hanno contratto la Covid-19 e le vittime sono 58.929.

Per gli Stati Uniti, segnala la Johns Hopkins University, il bilancio parla di quasi 228.000 casi, il numero più alto di contagi a livello globale, e 7.157 morti. L'Italia resta il primo Paese al mondo per il triste bilancio di 14.681 vittime.

***

Ore 7 - La Cina si ferma

La Cina si è fermata e ha onorato la memoria delle oltre 3.300 vittime del coronavirus e dei primi 14 'martiri' caduti in prima linea nell'Hubei lottando contro la pandemia. L'intero Paese s'è raccolto in silenzio alle 10 (le 4 in Italia) per 3 minuti e nell'aria sono risuonate sirene e clacson di auto. Il presidente Xi Jinping e i vertici di Partito comunista e governo, tutti con un fiore bianco sul petto, hanno tenuto una cerimonia alla Zhongnanhai, compound di Pechino della leadership, sostando in raccoglimento davanti alla bandiera nazionale cinese a mezz'asta.

***

3 aprile

Ore 22.07 - Bonetti: "Per i bimbi e i ragazzi resta il tema della vita all'aperto"

"Per i bambini e i ragazzi c'è il tema dell'emergenza, dell'assenza di attività fisica, di relazione con i coetanei, e per loro si deve porre il tema della salute in modo integrale, quindi come riorganizzare le possibilità di vita e attività all'aperto perché il 14 aprile i bambini non tornano a giocare" come prima. Lo ha detto il ministro della Famiglia Elena Bonetti a Tg2Post.

***

Ore 21.00 - L'Oms: "Sulle mascherine ogni Paese può decidere in autonomia"

L'Organizzazione mondiale della sanità non si sbilancia sull'uso delle mascherine per contenere la diffusione del coronavirus nella vita di tutti i giorni. Rispondendo ad una domanda sull'argomento nel consueto briefing sul Covid-19 il dottor Mike Ryan ha spiegato che "ci sono delle circostanze nelle quali l'uso di mascherine - anche fatte in casa e di tessuto - all'interno di una comunità può aiutare nella risposta complessiva a questa malattia". In tema di mascherine "l'Oms sosterrà le decisioni che ciascun Paese prenderà sulla base della situazione nella quale si trovano" ricordando che la priorità deve essere dare le mascherine mediche e chirurgiche al personale sanitario.

***

Ore 20.18 - Il Papa: "E' un momento difficile, sono con voi"

"È un momento difficile per tutti. Per molti, difficilissimo. Il Papa lo sa e, con queste parole, vuole comunicare a tutti la sua vicinanza e il suo affetto": lo afferma Papa Francesco in un videomessaggio alle famiglie italiane e del mondo in questo tempo di pandemia.

***

Ore 19.43 - Ministero della Salute, via libera ai tamponi rapidi

Via libera dal ministero della Salute ai test molecolari veloci, ovvero i tamponi rapidi, basati sulla rilevazione dei geni virali nelle secrezioni respiratorie. Questi permetterebbero di ottenere risultati in tempi brevi. Lo stabilisce una nuova circolare in cui si indicano anche i criteri di priorità per l'esecuzione, a partire da pazienti ospedalizzati, operatori sanitari esposti a maggior rischio, soggetti fragili e soggetti con infezione respiratoria ricoverati nelle Rsa.

***

Ore 19.04 - L'Oms: "Questa lotta è ancora lunga"

"Abbiamo ancora molta strada da percorrere in questa lotta. L'Oms lavora ogni giorno con tutti i Paesi e i partner per salvare vite e per mitigare l'impatto sociale ed economico della pandemia da covid". Lo ha sottolineato il direttore dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel consueto briefing con la stampa.

***

Ore 18.48 - Capua: "Zero possibilità che il virus scompaia in estate"

Ci sono "zero possibilità" che il coronavirus scompaia con l'estate, "questo è un fenomeno di portata epocale. Siamo di fronte a una emergenza sanitaria, ma non è un tunnel senza fine. Ne usciremo" anche se "saremo tutti diversi". Lo ha detto, nel corso di una diretta Instagram con il sindaco di Firenze Dario Nardella, la virologa Ilaria Capua che dirige l'One Health Center of Excellence all'Università della Florida.

***

Ore 18.38 - Afp: "Oltre 40mila morti in Europa"

Sono oltre 40mila i morti per il coronavirus in Europa. E' quanto emerge da un calcolo dell'agenzia Afp.

***

Ore 18.20 - Il bollettino della Protezione civile

Sono complessivamente 85.388 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 2.339. Giovedì l'incremento era stato di 2.477. Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - è di 119.827. Questi i dati forniti dalla Protezione Civile.

***

Ore 18 - In Romania oltre 3mila casi e 118 morti

Continuano a crescere in Romania sia i contagi da coronavirus che i decessi legati al Covid-19. Gli ultimi dati aggiornati diffusi oggi dalle autorità sanitarie parlano di 445 nuovi casi che portano il totale a 3.183. Anche il numero dei decessi è salito a 118.

***

Ore 17.40 - Salgono a 77 i medici morti

Si allunga di ora in ora ancora l'elenco dei medici italiani morti con Covid-19, aggiornato dalla Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, sul suo sito in una sezione listata a lutto. Le vittime censite dalla Fnomceo salgono a 77, gli ultimi camici bianchi che hanno perso la vita sono: l'odontoiatra Gianroberto Monti, il pediatra ed ex primario dell'ospedale di Desio Luciano Riva e il medico di famiglia Federico Vertemati.

***

Ore 16.41 - L'Oms lancia una campagna per individuare gli anticorpi

Dopo Solidarity I per cercare farmaci e vaccini contro il Covid-19, l'Oms si prepara a lanciare nei prossimi giorni il programma Solidarity II, per rilevare, attraverso una poderosa campagna di analisi del sangue, gli anticorpi al virus in quasi una decina di Paesi nel mondo. Ciò aiuterà a determinare prevalenza e mortalità del Covid-19 nelle diverse fasce d'età e a decidere la durata di chiusure e quarantene.

***

Ore 15.58 - Guarito bimbo valdostano di un anno

E' guarito il bambino valdostano di un anno, residente nel comune di Pontey, uno dei primi contagiati nella regione assieme ad altri componenti della sua famiglia. Era stato ricoverato all'Ospedale Parini di Aosta. Risultano guariti anche la madre e i nonni.

***

Ore 15.46 - Boschi: "Verso un bonus da 500 euro per le vacanze in Italia"

"Il coronavirus ha messo in ginocchio il turismo nel nostro Paese. Per questo, come Iv, abbiamo proposto nelle scorse settimane una misura per incentivare le famiglie italiane a fare le vacanze nel nostro Paese, aiutando così il settore ricettivo e turistico. Con il governo siamo al lavoro per un bonus da almeno 500 euro a famiglia". Lo scrive su Fb il capogruppo di Iv Maria Elena Boschi.

****

Ore 15.20 - Nuovo balzo di vittime in Gran Bretagna

Nuovo balzo di 689 morti in più in 24 ore per coronavirus negli ospedali del Regno Unito (contro i +563 registrati ieri), secondo gli ultimi dati aggiornati del ministero della Sanità britannico diffusi oggi. I decessi totali registrati salgono a 3.605, mentre i contagi passano da 33.718 a 38.168, con un record di 4.450 casi censiti in più in un giorno.

***

Ore 15.15 - Verso lo stop alla processione di San Gennaro: mai successo

Va verso l'annullamento la processione delle reliquie di San Gennaro in programma a Napoli sabato 2 maggio. Sarebbe la prima volta che si verifica un evento del genere. La curia non si è ancora espressa ufficialmente ma fonti della Deputazione di San Gennaro, l'antico sodalizio che cura la custodia delle reliquie del patrono, sottolineano che "il buon senso suggerisce lo stop" indipendentemente dalla proroga in Italia del lockdown.

***

Ore 15.06 - La Ue sospende Iva e dazi su mascherine e ventilatori

La Commissione Ue ha approvato le richieste degli Stati membri e del Regno Unito di revocare temporaneamente (per sei mesi) i dazi doganali e l'Iva sull'importazione di ventilatori, mascherine, test e altri dispositivi medici da paesi terzi. "E' essenziale che le apparecchiature e i dispositivi medici arrivino rapidamente dove sono necessari", cioè agli operatori sanitari, che possono "proteggersi e continuare a salvare vite umane", ha detto il commissario agli Affari economici Paolo Gentiloni.

***

Ore 14.35 - Dombrovskis: "Ci sono molte opzioni oltre i coronabond"

"Stiamo esplorando tutte le opzioni, i Coronabond hanno molti titoli sui giornali e c'è una controversia politica, ma ci sono molte opzioni in preparazione, sottolineo il bilancio pluriennale Ue che sarà il nostro piano Marshall, come ha detto von der Leyen, e deve essere ambizioso, con fondi in anticipo e una forte componente sugli investimenti": lo ha detto il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis.

***

Ore 13.56 - Muoiono altri due medici di famiglia

Altri due medici hanno perso la vita per l'epidemia di Covid-19. Sono Riccardo Paris, cardiologo, e Dominique Musafiri, medico di famiglia. Il totale dei medici deceduti, ai apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), sale a 73.

***

Ore 13.42 - Fontana: "Anche oggi il trend è nella linea positiva"

"Anche oggi il trend è rimasto nella stessa positiva linea nel senso che continua a essere in pianura, non ha impennate, speriamo inizi a discendere. Sono passati 4-5 giorni di costante pianura, nei prossimi giorni dovrebbero iniziare le discese". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana.

***

Ore 12.56 - Brusaferro: "Nessuna evidenza che il virus circoli nell'aria

Non ci sono al momento evidenze che il coronavirus circoli nell'aria. Questa via era nota in determinati contesti, come quelli sanitari, ma al momento la letteratura scientifica indica che le principali vie diffusione del virus sono quelle per droplet e per contatto. Lo ha detto il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro.

***

Ore 12.25 - Belgio, 1143 morti, di cui 132 nelle ultime 24 ore

In Belgio prosegue la diffusione del Coronavirus: 1.143 persone sono decedute nel paese a causa del Covid-19, 132 solo nelle ultime 24 ore. I pazienti ricoverati nelle ultime 24 ore sono 578, 377 sono stati dimessi. In tutto sono ricoverate 5.552 persone, 1205 in terapia intensiva. I casi accertati di contagio nelle ultime 24 ore sono saliti di 1422, per un totale di 16770.

***

Ore 12.15 - Madrid, nella capitale quasi la metà dei 10.935 decessi

Solo ieri altre 7.472 persone sono risultate positive ai test per il nuovo coronavirus. Secondo dati riportati dai media spagnoli, in totale nella regione di Madrid - la più colpita - si registrano 4.483 decessi dei 10.935 totali confermati dal ministero della Sanità e 34.188 casi degli oltre 117mila in tutta la Spagna. El Pais sottolinea come nelle ultime 24 ore a Madrid si siano registrati 308 decessi e 2.033 nuovi casi di Covid-19, mentre sono i 1.506 pazienti in terapia intensiva.

***

Ore 12.10 - In Russia oltre 4mila contagi

La Russia ha registrato 4.149 casi di Covid-19 nel Paese, con un baldo di 601 nuovi contagi rispetto al giorno precedente. Lo riferiscono le autorità sanitarie, spiegando che è salito a 34 il numero delle persone che hanno perso la vita dopo aver contratto l'infezione, quattro nelle ultime 24 ore. Mosca è la città più colpita con 448 nuovi contagi da ieri, per un totale di 2.923.

***

Ore 11.50 - La Spagna supera l'Italia per contagi: sono oltre 117mila

In Spagna il dato aggiornato dell'emergenza da Covid-19 parla di 117.710 casi e 932 morti nelle ultime 24 ore. I dati appena diffusi dal ministero della Sanità di Madrid parlano di 10.935 decessi dall'inizio

dell'emergenza Covid-19 e di 6.416 persone ricoverate in terapia intensiva. Ci sono anche le buone notizie: sono 30.513 le persone guarite in Spagna dopo aver contratto l'infezione.

***

Ore 11 - Sono 71 i medici morti

Continua ad allungarsi la lista dei medici deceduti per l'epidemia di Covid-19. Il totale, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici, sale oggi a 71 con altri tre decessi. I medici deceduti sono Gennaro Annarumma, Francesco Consigliere (medico legale) e Alberto Paolini.

***

Ore 10 - Oltre 1000 contagi negli Emirati Arabi

Gli Emirati Arabi Uniti hanno riportato altri 210 casi di coronavirus nel Paese, portando a 1.024 il totale dei contagi. Lo ha reso noto il ministero della Sanità, spiegando che gli ultimi contagi si riferiscono a persone entrate in contatto con altre infette e che non hanno rispettato la distanza sociale. Il totale dei decessi viene confermato a otto, senza aggiornamenti.

***

Ore 9.30 - Israele, oltre 7mila contagi

I casi positivi di coronavirus hanno raggiunto oggi in Israele la cifra di 7030, mentre i decessi sono stati finora 36. Lo rende noto il ministero della sanità.

***

Ore 8.30 - Conte a von der Leyen: "Serve più coraggio"

"È il momento di mostrare più ambizione, più unità e più coraggio. Di fronte a una tempesta come il Covid-19 che riguarda tutti, non serve un salvagente per

l'Italia: serve una scialuppa di salvataggio solida, europea, che conduca i nostri Paesi uniti al riparo". Lo scrive il premier Giuseppe Conte in una lettera su Repubblica in risposta alla missiva della presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen.

Ore 7.30 - Negli Usa 1169 vittime in un giorno

Con 1.169 vittime nelle ultime 24 ore, gli Stati Uniti hanno ora il triste primato del maggior numero di vittime in un giorno dall'inizio della pandemia, superando il record italiano dei 969 morti del 27 marzo. Gli Usa hanno al momento 243.453 casi positivi, più del doppio dell'Italia, e quasi 6.000 decessi, secondo i dati della Johns Hopkins University.

Ore 7 - Oltre un milione i casi nel mondo

Il numero di casi di coronavirus nel mondo ha superato la soglia del milione: è quanto emerge dai dati aggiornati della John Hopkins University. I casi di contagio sono ora 1.016.128, i morti 53.146 e le persone guarite 211.615.

2 aprile

Ore 22 - A Vipiteno (Bolzano) muore una bimba di 5 anni

E' morta all'ospedale di Vipiteno, in Alto Adige, una bambina di 5 anni, affetta da Covid-19. La piccola, originaria della alta valle Isarco, soffriva di gravissime patologie e da tempo era in cura. Ieri le sue condizioni sono peggiorate e la bambina è stata ricoverata in ospedale, dove però oggi è deceduta.

Ore 21.30 - Ventotto positivi in una Rsa nel Pratese

Sono 28, su 53 effettuati, i tamponi risultati positivi al Coronavirus nella Rsa 'Casa accoglienza anziani' di Comeana (Prato): si tratta di 14 operatori e 14 utenti. Lo rende noto il Comune di Carmignano.

Ore 21 - Nel mondo un milione di casi

Il numero di casi di coronavirus nel mondo ha raggiunto il milione, secondo il conteggio della Afp. La mappa della Johns Hopkins University dà invece poco più di 998.000 casi di contagio globale.

Ore 20.30 - Di Maio: "Arrivate 50 milioni di mascherine"

Dal primo momento, con gli ambasciatori e i consolati in tutto il mondo, stiamo reperendo mascherine e ventilatori per aiutare i nostri medici e i nostri infermieri. Ad oggi sono arrivate 50 milioni di mascherine. La distribuzione non compete al ministero degli Esteri. Ma abbiamo chiesto che a distribuire fosse l'esercito e da tre giorni i nostri militari stanno portando mascherine in tutta Italia". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, al Tg5.

Ore 19.45 - I dati in Francia

In Francia, il totale dei morti negli ospedali a causa del Coronavirus è salito di 471 unità nelle ultime 24 ore, arrivando a 4.503: lo ha annunciato il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon. Il totale dei ricoverati è di 26.246 persone, di cui 6.399 in rianimazione, con un aumento di 382 pazienti rispetto a ieri. Per la prima volta, come promesso nei giorni scorsi, Salomon ha comunicato le prime cifre raccolte dall'inizio dell'epidemia nelle case di riposo: si tratta di un conto "parziale" di 14.638 casi, con 884 decessi.

***

Ore 19.25 - Positivo il presidente del Parlamento iraniano

Il presidente del Parlamento iraniano, Ali Larijani, è risultato positivo al test per il coronavirus e si trova al momento in quarantena. Lo ha riferito l'agenzia di stampa ufficiale "Irna".

***

Ore 18.55 - Superati i 50mila morti nel mondo

Il numero dei morti per Coronavirus nel mondo ha superato la soglia di 50.000, secondo il conteggio della Johns Hopkins University.

***

Ore 18.15 - I dati in Italia

Altre 760 persone sono morte a causa del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. Il dato, riportato nel consueto bollettino quotidiano della Protezione civile, porta il totale delle vittime a 13.915. Più che doppio invece il numero dei pazienti guariti completamente o dimessi dall'ospedale odierno (1.431), per un totale di 18.278. Gli attualmente positivi al Covid sono 83.049, 2.477 in più rispetto a ieri, quando l'aumento aveva sfiorato le 3mila unità. Il numero complessivo dei contagiati dall'inizio dell'epidemia è di 115.242 persone (4.668 in più rispetto a ieri).

***

Ore 17.50 - Se non si torna a scuola entro il 18 maggio maturità online

Nell'ipotesi in cui l'attività didattica "in presenza" nelle scuole non riprenda entro il 18 maggio o per ragioni sanitarie non possano svolgersi esami in presenza, la valutazione degli alunni, compresi gli scrutini finali, può essere svolta anche con modalità telematiche. Lo prevede una bozza, non ancora definitiva, sulle misure per la maturità e la conclusione dell'anno scolastico che andrà all'esame del prossimo Cdm.

***

Ore 17.20 - Alto Adige, obbligo di coprire bocca e naso

L'Alto Adige introduce l'obbligo di coprire naso e bocca in caso di incontri al di fuori dell'ambiente familiare, soprattutto nei negozi. Lo prevede l'ordinanza che il governatore Arno Kompatscher firmerà nelle prossime ore e che recepisce, tra l'altro, l'ultimo decreto nazionale. "Mascherine e scaldacollo non escludono al 100% un'infezione, ma riducono notevolmente il rischio di contagio. Si tratta di un dovere civico", ha spiegato Kompatscher, precisando che non sono previste multe.

***

Ore 16.50 - Nuovi casi nel carcere di Bologna

Nel carcere di Bologna "due persone detenute risultano positive e sono in isolamento, mentre altre

quattro, che erano entrate in contatto con le persone ora in isolamento, sono in domiciliazione fiduciaria (quarantena)".

Ore 16 - Speranza: "Altri 76 verso le zone più colpite"

"Partono oggi altri 76 medici diretti verso le zone più colpite dal nuovo coronavirus. Andranno a supportare chi è sul campo dall'inizio della pandemia. Un impegno che dimostra come l'Italia sia unita e solidale in questo momento così difficile". Lo annuncia su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza. "Restare a casa - afferma - è il modo migliore di aiutare anche loro".

Ore 15.30 - I casi in Arabia

L'Arabia Saudita ha registrato altri 165 nuovi casi di coronavirus, portando a 1.536 il totale dei contagi. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Riad spiegando che finora solo 328 le persone guarite dall'infezione.

Ore 15 - Gran Bretagna: 569 morti in più in sole 24 ore

Nuovo balzo di 569 morti in più per coronavirus in 24 ore negli ospedali del Regno Unito (contro i più 563 sanciti ieri), secondo gli ultimi dati aggiornati del ministero della sanità britannico diffusi oggi. I decessi totali registrati salgono a 2.921, mentre i contagi passano da 29.474 a 33.718.

***

Ore 14.30 - Olanda: oltre 1300 morti, 166 nelle ultime ore

Sale il bilancio dei morti in Olanda a seguito del coronavirus. L'ultimo aggiornamento da parte delle autorità sanitarie dei Paesi Bassi riferisce che da ieri sono morte 166 persone, che porta ad un totale di 1.339 decessi. Le persone ricoverate nelle ultime ore sono 625 per un totale di 5.784. Da ieri si sono avuti 1.083 nuovi contagi che portano complessivamente il numero delle persone positive al Covid-19 a 14.697.

***

Ore 13.15 - Milano chiude i forni crematori

A causa dell'elevato numero di decessi in città, sarà chiuso da domani e per un mese il crematorio di Lambrate, Milano. La decisione è del Comune con una ordinanza che estende l'interruzione del servizio anche ai residenti, a causa dell'aumento costante e progressivo dei defunti in attesa di cremazione che, attualmente, si attesta intorno ai 20 giorni ma che, in caso di superamento di questa soglia, potrebbe causare criticità di carattere igenico-sanitario.

***

Ore 13.13 - Più di mille morti in Belgio

Sono più di mille i morti in Belgio per l'epidemia di covid -19. Secondo gli ultimi dati ufficiali riportati dai media, i decessi sono in totale 1.011 (183 più di ieri) mentre i casi di contagio sono arrivati a 15.348 (1.384 nelle ultime 24 ore). Sono 1.144 le persone ricoverate in terapia intensiva e 906 hanno bisogno di un'assistenza respiratoria.

***

Ore 12.50 - Sono quasi un milione i casi di contagio nel mondo

Sono 937.567 i casi di contagio da Coronavirus nel mondo. Il dato è del Coronavirus Resource Center della John HOPKINS University. I decessi legati al Covid-19 sono 47.256, 194.311 le persone ricoverate con sintomi della malattia. Sono invece 194.311 le persone ricoverate con sintomi della malattia.

***

Ore 12.43 - Il premier israeliano Netanyahu in isolamento

Il Premier israeliano è di nuovo costretto a un periodo di auto isolamento dopo aver avuto contatti con il ministro della Sanità Yaakov Litzman, risultato positivo al Covid-19. Dopo il capo del MOssad e altri esponenti dell'amministrazione israeliana, il ministero della sanità ha dato istruzioni al premier di rimanere in quarantena fino a mercoledì prossimo. I contagi di Covid-19 confermati in tutto in Israele sono 6.211.

***

Ore 12.20 - Più di mezzo milione i casi in Europa

Sarebbero mezzo milione i casi confermati di positività al Coronavirus in Europa. Il dato è riportato dalla France Presse.

***

Ore 12 - Il totale dei medici morti in Italia arriva a 69

Arriva a 69 il totale dei medici deceduti per l'epidemia di Covid-19: altri due camici bianchi, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), sono morti per il contagio. Sono Gianpaolo Sbardolini, medico di famiglia, e Marcello Cifola, otorinolaringoiatra. Intanto, rende noto il sindacato dei medici ospedalieri Anaao-Assomed, il numero degli operatori sanitari contagiati ha oramai superato i 10.000 casi. Il 20% circa sono medici. Molti, afferma l'Anaao, sono ricoverati in Rianimazione.

***

Ore 11.40 - In Spagna 950 morti in sole 24 ore

La Spagna registra un nuovo drammatico aumento nei decessi per il coronavirus: 950 morti in sole 24 ore che portano il totale delle vittime a 10.003. In crescita anche i contagi da Covid-19, 8.102 nuovi casi nelle ultime ore per un totale di 110.238, secondo le autorità sanitarie spagnole.

***

Ore 10.50 - Giappone: via alla sperimentazione d

ell'Avigan

Ha preso il via in Giappone la sperimentazione clinica del farmaco Avigan per il trattamento del coronavirus. Lo ha reso noto la stessa casa farmaceutica che lo produce, la Fujifilm Toyama Chemical, spiegando che verranno trattati 100 pazienti risultati positivi al virus, e i test di laboratorio dureranno fino a giugno.

***

Ore 10.30 - In Veneto 363 nuovi contagiati

Crescono di 363 i casi i positivi al Sars-Covid2 in Veneto, raggiungendo la quota di 10.111 da inizio dell'epidemia. Rallenta la curva dei decessi (+14), e si attenua la pressione per i ricoveri in area non critica (-26) e nelle rianimazioni (-3). Lo spiega il bollettino di stamane della Regione Veneto. I casi attualmente positivi (dato depurato da decessi e negativizzati) sono 8.911, quelli dei negativizzati virologici 668. I deceduti sono 503.

***

Ore 9.43 -A Tokyo 95 casi in un giorno

E' record a Tokyo, con il maggior numero di casi riportati in un solo giorno nella capitale del Giappone dall'inizio dell'emergenza coronavirus. Lo scrive il Japan Times, mentre crescono gli appelli per l'applicazione di uno stato di emergenza per contenere l'infezione.

***

Ore 9 - Israele, in quarantena il capo del

Mossad

Il capo del Mossad, Yossi Cohen, ha avuto istruzione di mettersi in quarantena avendo incontrato nei giorni scorsi il ministro della Sanità, Yaakov Litzman, che la scorsa notte ha appreso di essere risultato positivo al coronavirus.

***

Ore 8.30 - In Thailandia oltre 1.800 casi

È salito a 1.875 il numero delle persone che hanno contratto il Covid-19 in Thailandia, dove 15 persone hanno perso la vita. Lo rende noto il portavoce dell'autorità thailandese per l'emergenza coronavirus, Taweesin Wisanuyothin, spiegando che nelle ultime 24 ore si sono registrati 104 nuovi contagi e tre vittime. ***

Ore 8 - In aumento i casi in Vietnam: 4.671 malati "sospetti" nel Paese

E' salito a 222, con 4 casi nelle ultime 24 ore, il numero delle persone contagiate da Covid-19 in Vietnam. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Hanoi, spiegando che tre delle ultime quattro persone contagiate erano rientrate di recente dall'estero. Secondo la Vietnam news agency, nel Paese ci sono 4.671 casi sospetti e 80mila sotto osservazione in quarantena.

***

Ore 7.30 - In Germania 73.522 casi di contagio

Sono 73.522 i casi di contagio accertati in Germania. Le cifre sono state fornite oggi dal Robert Koch Institut, che ha riferito inoltre di 872 decessi legati al Covid-19. Secondo l'istituto in una giornata si è registrato un aumento di 6.156 casi e 140 decessi in più.

***

Ore 7 - Oltre 930mila contagi nel mondo

Sono 937.567 i casi di contagio da Coronavirus nel mondo. Il dato è del Coronavirus Resource Center della John Hopkins University. I decessi legati al Covid-19 sono 47.256, 194.311 le persone ricoverate con sintomi della malattia.

***

***

1 aprile

Ore 22.30 - In Gran Bretagna 563 morti. Boris Johnson: "Oggi è un giorno triste"

"Oggi è stato un giorno triste, molto triste, con 563 morti, un record in un solo giorno". Lo ha detto il primo ministro britannico, Boris Johnson, commentando il dato dei decessi nel Regno Unito nelle ultime 24 ore a causa del coronavirus.

***

Ore 22.10 - Usa: muore un bimbo di sei settimane

Un bimbo di appena sei settimane è morto in Connecticut a causa del coronavirus. Lo afferma il governatore dello stato, Ned Lamont.

***

Ore 21.30 - Portogallo, verso la proroga delle restrizioni

Si va verso una proroga di 15 giorni dello stato di emergenza in Portogallo per arginare la diffusione del coronavirus. Domani è previsto il voto del Parlamento che con ogni probabilità confermerà l'estensione per due settimane delle misure annunciate dal presidente Marcelo Rebelo de Sousa lo scorso 18 marzo e valide 15 giorni. Tra le restrizioni attuate dal governo di Lisbona figurano lo stop agli spostamenti non essenziali e la chiusura di migliaia di attività commerciali. Finora in Portogallo si sono registrati 8.251 casi e 187 morti.

***

Ore 21 - L'allarme negli Usa: molti malati con meno di 40 anni

Cresce negli Usa l'allarme per la quantità di pazienti giovani e in buona salute colpiti dal Covid-19 anche in maniera grave. A New York - secondo i dati del dipartimento alla salute americano - il 20% dei malati ricoverati negli ospedali della città ha meno di 44 anni. A Filadelfia si calcola che il 56% dei contagi sia tra persone sotto i 40 anni. Secondo gli spessi esperti, stanno aumentando le conferme che il virus può attaccare gravemente non solo gli anziani o chi ha malattie preesistenti.

***

Ore 20.30 - "Italia chiusa fino al 13 aprile": Conte presenta il nuovo decreto

Proseguono fino al 13 aprile in tutta Italia le misure restrittive per contenere il contagio da Covid-19. L'annuncio del premier Conte, che ha confermato di aver firmato il nuovo decreto annunciato questa mattina dal ministro della Salute Roberto Speranza. Unica novità il divieto agli allenamenti, soprattutto se collettivi, anche per gli atleti.

***

Ore 20 - Oms: verso 1 milione di casi e 50mila morti

"Il numero di decessi è più che raddoppiato nell'ultima settimana. Nei prossimi giorni raggiungeremo 1 milione di casi confermati di Coronavirus e 50 mila decessi". Lo ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus durante il briefing sul coronavirus.

***

Ore 19.20 - I dati tedeschi

In Germania sono stati registrati 71.161 casi di contagio e 808 morti per il covid-19. Lo riferisce l'agenzia stampa tedesca Dpa, sulla base delle informazioni fornite dai 16 land della repubblica federale.

***

Ore 19.10 - Medici, 67esima vittima

Un altro medico è morto per l'epidemia di Covid-19. E' Marino Signori, medico del lavoro, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo). Il totale dei medici morti è salito a 67.

***

Ore 18.50 - Cina, lockdown per altri 600mila: torna l'incubo

Torna l'incubo coronavirus in Cina: la contea di Jia, nell'Henan confinante con l'Hubei (l'epicentro della pandemia), è stata sottoposta a isolamento, secondo quanto detto dalle autorità sanitarie locali sui social media cinesi. I residenti dell'area, 600mila, dovranno avere permessi speciali per uscire di casa e per andare al lavoro, sottoponendosi a controllo della temperatura corporea e indossando le maschere facciali. Il South China Morning Post, citando un funzionario locale dei trasporti, ha confermato le misure contro l'ipotesi di una ondata di ritorno.

***

Ore 18.30 - "Sulle passeggiate non cambia nulla"

"Se si esce di casa con un bambino rispettando le norme, per un motivo preciso e previsto dai decreti, si può fare". Ma "non c'è alcun motivo per portare a spasso un bambino in carrozzina, non va fatto e può essere imprudente". Così il presidente della Società italiana di Pediatria e membro del Comitato Tecnico Scientifico Alberto Villani ha risposto a chi gli chiedeva quale fosse la corretta interpretazione della circolare del Viminale. "Esiste un Dpcm che dice che non è consentito uscire di casa se non per motivata ragione - ha aggiunto - e tutto resta esattamente come è".

***

Ore 18 - I dati della Protezione civile

Sono 13.155 i morti dopo aver contratto il coronavirus, con un aumento rispetto a ieri di 727. Ieri l'aumento era stato di 837. Il dato è stato reso noto dalla Protezione Civile. Ammonta invece 16.847 il numero di persone guarite in totale, 1.118 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 80.572, 2.937 in più rispetto a ieri. Il numero totale dei contagiati è di 110.574.

***

Ore 17.20 - La Germania prolunga le misure restrittive fino al 19 aprile

Le misure di contenimento in Germania non saranno inasprite ma prolungate fino al 19 aprile: è quanto stabilito durante una teleconferenza tra presidenti dei Land tedeschi e il governo federale alla presenza della cancelliera Angela Merkel.

***

Ore 17 - Cancellato il torneo di Wimbledon

L'edizione 2020 di Wimbledon è stata cancellata a causa dell'emergenza Coronavirus. Lo hanno annunciato gli organizzatori della prova londinese del Grande Slam che si sarebbe dovuta disputare dal 29 giugno al 12 luglio. Il torneo di tennis più prestigioso al mondo si giocava ininterrottamente dalla fine della seconda guerra mondiale.

***

Ore 16.30 - In Toscana i casi positivi tornano a crescere

Sono 259 i nuovi casi positivi al coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente

bollettino; e 9 i nuovi decessi. Rispetto a ieri, i nuovi casi sono di nuovo in crescita. Questo si spiega con l'ulteriore aumento del numero di tamponi (3.410 nelle ultime 24 ore), e con l'avvio del programma che prevede esami a tappeto nelle Rsa.

***

Ore 15.50 - I dati negli Usa

In America ci sono ora oltre 4.000 morti a causa del coronavirus, di cui 1.550 a New York, con i casi di contagio accertati che salgono in tutto il Paese a 190.000. E' quanto emerge dagli ultimissimi dati elaborati dalla Johns Hopkins University. Il numero delle vittime è raddoppiato in meno di tre giorni.

***

Ore 15.30 - In Gran Bretagna superati i 2mila morti

Balzo di 563 morti in più per coronavirus in 24 ore negli ospedali del Regno Unito, concentrati soprattutto in Inghilterra e a Londra, fino a un totale registrato di 2.352, secondo i dati del ministero della Sanità britannico aggiornati ad oggi. I contagi censiti passano invece da 25.150 a 29.474, ossia un picco di 4.324 più di ieri. I test eseguiti nel Paese sfiorano infine ora i 153.000, a un ritmo salito a quasi 10.000 al giorno.

***

Ore 14.45 - I dati in Olanda

Con 134 nuovi decessi, sale a 1.173 il numero delle vittime per coronavirus in Olanda, secondo i dati diffusi dalle autorità sanitarie (Rivm). Nelle ultime 24 ore 447 persone sono state ricoverate in ospedale, per un totale di ricoveri che ora sale a 5.159. Mentre 1.019 sono risultati positivi, portando il numero dei contagiati censiti a 13.614.

***

Ore 14.15 - Mattarella: "Momento difficile, lo supereremo"

"Il Presidente della Repubblica, nell'impossibilità di rispondere personalmente a tutti coloro che a lui si rivolgono, li ringrazia molto ed esprime a ciascuno la sua personale vicinanza in questo periodo cosi travagliato della storia della nostra Repubblica, nella certezza che supereremo, assieme, questo difficile momento". E' quanto si legge in un "avviso" pubblicato sul sito del Quirinale e destinato ai tanti cittadini che in queste ore stanno scrivendo al capo dello Stato.

"Il Presidente Sergio Mattarella, in questo periodo di grave emergenza Covid-19, riceve quotidianamente - si legge nell'avviso pubblicato sul sito della Presidenza della Repubblica - numerosa corrispondenza, soprattutto via e-mail, da parte di singoli cittadini, di sindaci, di associazioni, nella quale si esprimono considerazioni, preoccupazioni, suggerimenti, proposte, rilievi critici". A causa della mole di corrispondenza - soprattutto via mail - il presidente ha deciso di ringraziare così i cittadini esprimendo loro la propria "personale vicinanza".

***

Ore 13.30 - Controlli, i dati del Viminale

Ieri le Forze di polizia hanno controllato 230.951 persone e 94.006 esercizi commerciali e attività. Le persone sanzionate in via amministrativa per i divieti sugli spostamenti, indica il Viminale, sono state ieri 6.608; quelle denunciate per false attestazioni nell'autodichiarazione sono state 93 e quelle denunciate per violazione della quarantena 39. Negli ultimi sei giorni sono stati 311 complessivamente a violare la quarantena. In base al nuovo decreto rischiano il carcere da 1 a 4 anni per averattentato alla salute degli altri cittadini. I titolari di esercizi commerciali sanzionati sono stati 103 e 44 i provvedimenti di chiusura delle attività. Dall'11 al 31 marzo 2020 sono state controllate complessivamente 3.680.242 persone e 1.660.967 esercizi commerciali. I denunciati sono stati poco meno di 150mila.

***

Ore 13 - Verso il rinvio di regionali e amministrative in autunno

Si sta valutando il rinvio delle elezioni regionali e amministrative. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, a quanto si apprende, informando le opposizioni nell'incontro a Palazzo Chigi. Il ministro Federico D'Incà, viene riferito, ha poi aggiunto che il voto, rinviato causa Coronavirus, si terrà verosimilmente in autunno. Per il referendum sul taglio parlamentari è già stato approvato il rinvio nel decreto Cura Italia, ma non ancora fissata una data.

***

Ore 12.25 - Ospedali al collassio, la regione di Parigi come la Lombardia

A Parigi ospedali sull'orlo del collasso per il Covid-19. Secondo l'ente Assistance publique-Hôpitaux de Paris, 870 pazienti oggi sono in rianimazione a Parigi, occupando tutti i letti disponibili. Pressione fortissima anche sugli ospedali dell'Ile-de-France, la regione di Parigi, con 2.000 pazienti in rianimazione. "Le curve italiane e francesi si seguono con 10 giorni di scarto. E' possibile che la regione Ile-de-France conti entro una decina di giorni lo stesso bilancio della Lombardia", avverte una fonte vicina al ministero della Salute, citata da Les Echos.

***

Ore 12 - La Spagna supera i 9mila morti e i 100mila contagi

La Spagna registra 864 morti per coronavirus nelle ultime 24 ore e il bilancio supera così i 9000 decessi. Sono inoltre 102.136 le persone contagiate dal Covid-19, più 7.719 nelle ultime 24 ore.

***

Ore 11.45 - I dati in Belgio

Sono 123 i nuovi decessi registrati in Belgio nelle ultime 24 ore a causa dell'epidemia di coronavirus, facendo così salire il totale a 828. Lo comunica il centro di crisi federale durante la conferenza stampa quotidiana su Covid-19. Il totale dei positivi è invece di 13.960.

***

Ore 11.30 - Pasticcio sulle mascherine

Le mascherine ricevute nella giornata di ieri dagli Ordini dei medici provinciali da parte della Protezione Civile, circa 600mila pezzi, non sono autorizzate per uso sanitario. Per questa ragione, il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici, Filippo Anelli, ricevuta tale comunicazione dal commissario Arcuri, ha inviato agli Ordini regionali una circolare invitando a "sospendere immediatamente la distribuzione e l'utilizzo di quanto ricevuto, informando eventuali medici o strutture che ne fossero già in possesso".

***

Ore 11 - Speranza: "Riaprire ora vanificherebbe gli sforzi fatti"

"Attenzione ai facili ottimismi che possono vanificare i sacrifici fatti: non dobbiamo confondere i primi segnali positivi con un segnale di cessato allarme". E' il monito del ministro della Salute, Roberto Speranza, durante l'informativa al Senato. La "battaglia è ancora molto lunga - ha detto - e sbagliare i tempi o anticipare misure sarebbe

vanificare tutto".

***

Ore 10.30 - Più di 4mila morti negli Usa

Sono ormai più di 4.000 i morti con coronavirus negli Stati Uniti. È quanto emerge dai dati aggiornati della Johns Hopkins University, che parlano di 4.076 decessi e 189.618 casi negli Usa. Gli Stati Uniti sono il primo Paese al mondo per numero di contagi.

***

Ore 10 - In Russia 440 nuove infezioni

La Russia ha confermato 440 nuove infezioni da coronavirus, portando il numero ufficiale di casi a 2.777. Lo fa sapere la task force nazionale contro la pandemia, citata da Interfax. Nelle ultime 24 ore sono morte altre sette persone, arrivando a quota 24.

***

Ore 9.30 - In Australia sfiorati i 5mila contagi

Sfiorati i cinquemila contagi in Australia, dove il vice ministro della Sanità Paul Kelly ha confermato 4.860 casi. La maggior parte dei contagi si riferisce a recenti viaggi internazionali, mentre si registra un calo delle infezioni. ''Non abbiamo avuto grandi aumenti nelle ultime 24 ore - ha detto - Continuiamo ad avere nuovi casi, ma la curva rallenta'', dimostrando che ''sono buone le misure che abbiamo adottato e che stanno funzionando come speravamo''.

***

Ore 9 - Oltre 30mila morti in Europa

Sono oltre 30 mila le vittime del coronavirus nella sola Europa. È quanto emerge da un conteggio dell'Afp. In tutto il mondo il totale delle vittime ha superato quota 42 mila.

***

Ore 8.20 - Gallera: "Spero si ignori la circolare del Viminale"

"Spero che i cittadini ignorino questa folle, insensata e irresponsabile circolare, che stiano a casa e organizzino giochi con i propri figli". Lo ha detto l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera in merito al provvedimento del Viminale che autorizza la passeggiata genitori-figli.

Ore 8 - Ventuno decessi in Israele

Il bilancio aggiornato della epidemia di coronavirus in Israele è oggi di 21 decessi e di

5591 casi positivi. Di questi, 97 versano in condizioni gravi. La metà dei contagiati riceve cure in casa, mentre altri 226 risultano essere ormai guariti e sono stati dimessi dagli ospedali. Lo ha riferito il ministero della sanità.

Ore 7.30 - Negli Usa 4mila morti

Sono ormai più di 4.000 i morti con coronavirus negli Stati Uniti. E' quanto emerge dai dati aggiornati della Johns Hopkins University, che parlano di 4.076 decessi e 189.618 casi negli Usa.

Ore 7 - Trentasei nuovi casi in Cina

La Cina, primo Paese a fare i conti con l'emergenza coronavirus, segnala 36 nuovi casi di Covid-19, 35 dei quali sono 'importati'. I dati della Commissione sanitaria nazionale parlano di un totale di 806 casi 'di ritorno' nel gigante asiatico.

***

(Unioneonline)

LEGGI ANCHE

GLI AGGIORNAMENTI DAL 26 AL 31 MARZO

GLI AGGIORNAMENTI DAL 14 AL 25 MARZO

GLI AGGIORNAMENTI DAL 8 AL 13 MARZO

GLI AGGIORNAMENTI DAL 1 AL 7 MARZO/a>

GLI AGGIORNAMENTI FINO AL 29 FEBBRAIO

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}