CRONACA - ITALIA

allerta virus, la diretta

Aggiornamenti di ora in ora in Italia e all'estero

Le ultime notizie sull'emergenza in atto 8-13 marzo 2020
controlli (ansa)
Controlli (Ansa)

13 marzo

Ore 20.33 - Trump dichiara lo stato di emergenza nazionale

Il presidente americano Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale in tutti gli Stati Uniti per contrastare il diffondersi dei contagi da coronavirus.

***

Ore 19.08 - Berlino chiude locali e ristoranti

Il sindaco di Berlino chiude bar, discoteche, pub e ristoranti della capitale da martedì prossimo, per contrastare la diffusione del coronavirus. Lo scrive la Bild online.

***

Ore 18.27 - La Tour Eiffel chiusa fino a nuovo ordine

La Tour Eiffel, il monumento simbolo della Francia, resterà chiusa da oggi e "fino a nuovo ordine" a causa del coronavirus: è quanto annuncia la Sete, la società che gestisce il monumento parigino, tra i più visitati al mondo.

***

Ore 18 - Il bilancio della Protezione Civile: 14.955 positivi, i morti sono 1266

Sono 2116 in più rispetto a ieri i contagiati da Coronavirus in Italia, con un totale di malati che si aggiorna dunque a 14955. I morti sono 1266, 250 in più in un solo giorno. I guariti sono 1439, 181 più di ieri. E la regione più colpita resta la Lombardia con 9820 i contagiati e 890 morti.

***

Ore 17.15 - Oms: oltre 132mila casi nel mondo, record tragico di 5mila morti

"Oltre 132 mila casi di Covid19 sono stati riportati da 123 Paesi. Oltre 5mila persone hanno perso la loro vita, un tragico record". A dichiararlo il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra.

***

Ore 17 - In Spagna 5209 contagiati e 120 decessi

Si aggrava il bilancio delle vittime e dei casi di coronavirus in Spagna. Secondo il ministero della Sanità, i decessi sono 120, mentre si contano 4.209 contagiati, 1.241 più di ieri. Il premier spagnolo Pedro Sanchez ha decretato lo stato di emergenza per 15 giorni nel Paese.

***

Ore 16.50 - In Gran Bretagna i casi positivi salgono a 798, 10 i decessi

Le autorità sanitarie britanniche hanno diffuso l'ultimo bollettino sul contagio da coronavirus. Alle 9 di stamattina, nel Regno Unito erano stati effettuati test su 32.771 persone, con 798 casi positivi. Si tratta di un aumento del 35% rispetto al precedente rilevamento. I decessi finora confermati sono 10.

***

Ore 16.13 - Chiude il museo del Louvre

Il museo del Louvre chiude oggi alle 18 e rimarrà chiuso fino a nuovo ordine. Lo rende noto un comunicato appena diramato dal museo.

***

Ore 15.39 - La Spagna dichiara lo stato d'emergenza

La Spagna ha dichiarato lo stato di allerta per far fronte all'epidemia da coronavirus. Lo rendono noto i media spagnoli. La misura consente di limitare temporaneamente la circolazione delle persone.

***

Ore 15.35 - La Svizzera chiude tutte le scuole

La Svizzera chiude tutte le scuole per l'emergenza coronavirus.

***

Ore 15.10 - Brasile, Bolsonaro positivo

Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, sarebbe risultato positivo al test del coronavirus. A scriverlo è il Journal o Dia, il principale quotidiano di Rio de Janeiro. Bolsonaro ha cenato con il presidente americano Donald Trump nella residenza di Mar-a-Lago sabato sera e già un suo collaboratore era risultato positivo nei giorni scorsi al virus.

***

Ore 14.55 - Prima vittima in Sudan

Il ministero della Sanità di Khartoum ha confermato la prima vittima a causa del coronavirus in Sudan. Si tratta di un uomo deceduto ieri, spiega oggi il ministero sudanese. Finora le autorità di Khartoum non avevano segnalato contagi.

***

Ore 14.50 - La Repubblica Ceca chiude le frontiere

Il governo della Repubblica Ceca ha annunciato che da lunedì i confini saranno chiusi agli stranieri che vogliono entrare nel Paese e ai cechi che vogliono andare all'estero, per frenare la diffusione del coronavirus. Queste restrizioni non si applicano agli stranieri in possesso di permessi di soggiorno permanenti o permessi di soggiorno di durata superiore a 90 giorni. Nel Paese sono stati registrati finora 117 contagi ma nessun morto.

***

Ore 14.20 - Due positivi sulla Costa in Martinica

Due persone, un passeggero finlandese e un membro dell'equipaggio di nazionalità indonesiana, sono risultate positive al coronavirus sulla Costa Magica, la nave di Costa Crociere in quarantena da giorni al largo della Martinica. Lo hanno annunciato la prefettura e l'Agenzia sanitaria regionale.

***

Ore 14.15 - Primo caso in Etiopia

Primo caso in Etiopia di coronavirus accertato. Si tratta di un uomo giapponese, che vive ad Addis Abeba. A renderlo noto è stato il sindaco della capitale, Takele Uma Banti che ha scritto su Twitter: "Dovremmo evitare di avere incontri e strette di mano".

***

Ore 14 - Rinviato inizio del Mondiale di F1

L'inizio del Mondiale di Formula Uno è posticipato almeno fino a maggio. A poche ore dalla decisione di cancellare il Gran Premio d'Australia che domenica avrebbe dovuto inaugurare la stagione, la Formula 1 comunica che "a causa della diffusione globale del Covid-19 e dopo un confronto con la Fia e gli organizzatori delle gare, è stato deciso di rinviare il Gran premio del Bahrain e quello del Vietnam che erano rispettivamente in programma per il 20-22 marzo e il 3-5 aprile".

***

Ore 13.51 - Coronavirus, morto sindaco nella Bergamasca

È morto Giorgio Valoti, sindaco di Cene, provincia di Bergamo. Aveva settant'anni ed era ricoverato, positivo al Coronavirus, all'ospedale Giovanni XXIII.

***

Ore 13.50 - Piemonte, il bilancio

Salgono a 43 i decessi, in Piemonte, di persone positive al coronavirus. Ieri sera erano 29. Lo rende noto l'Unità di Crisi della Regione Piemonte. L'età media delle vittime è di 80 anni; la maggioranza (70%) sono uomini. Alessandria è la provincia con il maggior numero di morti, ben 17. Seguono Torino (10), Biella e Novara (4), Vercelli (3), Asti e Cuneo (2) e Verbano Cusio Ossola (1). I piemontesi positivi al coronavirus ricoverati in terapia intensiva sono 130.

***

Ore 13.40 - 14 morti in Liguria

Con il decesso dell'anziano di 87 anni residente nell'Imperiese e morto nel reparto di Malattie Infettive all'Ospedale di Sanremo dove si trovava perché trovato positivo al Covid-19 i morti in Liguria sono, a oggi, arrivati a 14.

***

Ore 13.30 - Repubblica Ceca, ingressi vietati

La Repubblica Ceca si blinda contro il coronavirus e vieta l'ingresso a tutti gli stranieri. Il ministro dell'Interno Jam Hamcek ha annunciato dalla mezzanotte di domenica e per 90 giorni il divieto di entrare nel Paese a qualsiasi straniero e ai propri cittadini di uscire dalla Repubblica Ceca. Sono esclusi dalla misura i transfrontalieri che lavorano in un raggio di 50 chilometri dal confine.

***

Ore 13.28 - Madrid annuncia la "serrata"

L'emergenza coronavirus ferma anche la movida di Madrid. Da domani resteranno chiusi bar, discoteche e ristoranti della capitale spagnola dove si contano 40 morti a causa del coronavirus e i casi di infezione sono arrivati a quota 2.000. In tutta la Spagna sono oltre 4.000i casi, 1000 in più di ieri. Le vittime sono salite a 120. Ieri se ne contavano 84.

***

Ore 13.15 - Svizzera, oltre 1000 contagiati e sette decessi

In Svizzera è stata superata la soglia di mille persone risultate positive al coronavirus. Il bilancio, pubblicato oggi, indica che i casi positivi sono 1.125, di cui quattro in Liechtenstein, mentre i decessi sono sette.

***

Ore 13.05 - Israele: i positivi salgono a 126

È salito a 126 il numero di positivi al coronavirus in Israele. Lo ha fatto sapere il ministero della Sanità sottolineando che l'incremento da ieri notte è stato di 20 casi e che in quarantena ci sono 2.479 operatori sanitari, di questi 949 sono medici, 635 infermiere e 171 paramedici, il restante sono impiegati dell'ospedale. Dei 126 casi, 119 sono minori, 5 in condizioni moderati e due gravi.

***

Ore 13 - La chiesa di Roma "corregge": "Parrocchie aperte"

"Rimangono chiuse all'accesso del pubblico le chiese non parrocchiali e più in generale gli edifici di culto di qualunque genere; restano invece aperte le chiese parrocchiali e quelle che sono sedi di missioni con cura d'anime". Così il Vicariato "corregge" il decreto con il quale aveva chiuso tutte le chiese di Roma fino al 3 aprile.

***

Ore 12.45 - Primo caso a San Pietroburgo

"Nella regione di Leningrado è stato confermato il primo caso di infezione da coronavirus: è una residente di Kudrovo, distretto di Vsevolozhsky, di ritorno da un viaggio in Italia. Le condizioni della donna sono soddisfacenti, è stata ricoverata all'ospedale Botkinsk di San Pietroburgo". Così le agenzie russe.

***

Ore 12.20 - Reali di Spagna negativi

I reali di Spagna sono risultati negativi al test del coronavirus al quale si sono sottoposti ieri. Lo riferisce El Pais che cita un comunicato di Palazzo. Tuttavia, la regina Letizia, che una settimana fa aveva avuto un incontro col ministro per le Pari Opportunità Irene Montero risultata positiva al Covid-19, resterà in quarantena e sarà sottoposta al controllo della temperatura tutti i giorni. Tutti gli impegni dei reali in agenda oggi sono stati annullati.

***

Ore 12.18 - Iran, nuovo bilancio

Altri 85 morti in Iran a causa del coronavirus. Lo hanno reso noto le autorità di sanitarie di Teheran, che hanno portato a 514 il numero totale dei decessi nel Paese.

***

Ore 12.15 - Maestra positiva nell'Aretino

A Montevarchi (Arezzo) 50 persone tra alunni, insegnanti e personale di una scuola sono stati posti in isolamento dopo che una maestra è risultata positiva al Coronavirus. Il sindaco Silvia Chiassai Martini ha firmato un'apposita ordinanza e postato un messaggio su Facebook per informare la cittadinanza.

***

Ore 11.57 - Albania, 33 casi

Sale a 33 il numero delle persone con il coronavirus in Albania. Nuovi 10 casi sono stati annunciati oggi dal ministero della Sanità. Tra essi anche un medico dell'ospedale di Durazzo, contagiato dalla donna di 73 anni deceduta due giorni fa nella stessa struttura. Fino adesso risultano 6 le città in cui si sono registrati casi con il coronavirus. All'ospedale delle Malattie infettive di Tirana, sono ricoverate 8 persone, in condizioni stabili.

***

Ore 11.55 - L'Austria chiude 47 valichi

L'Austria ha annunciato la chiusura di 47 valichi minori con l'Italia. Restano aperti il Brennero, passo Resia, Prato alla Drava e Tarvisio. L'elenco è contenuto nel decreto del ministro degli Interni Karl Nehammer, pubblicato dalla Wiener Zeitung. A Tarvisio/Thorl-Maglern sulla strada statale si potrà entrare in Austria solo dalle ore 6 alle 21. Chiudono, se non già fermi per la chiusura invernale, Pramollo, passo Rombo e passo Stalle. Gli altri valichi sono sentieri alpini, come per esempio il passo dei Tauri.

***

Ore 11.13 - Il bilancio in Puglia

Era positivo al Covid-19 (Coronavirus) l'uomo di 75 anni deceduto ieri in provincia di Lecce. Lo rende noto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, sulla base delle notizie riportategli dal direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia Vito Montanaro. Sarà l'Istituto Superiore di Sanità a stabilire il nesso tra infezione da Covid-19 con il decesso quando analizzerà i campioni clinici. Salgono quindi a sei i morti in Puglia (quattro nel Foggiano e due nel Leccese) dall'inizio dell'emergenza Coronavirus.

***

Ore 10.57 - Alto Adige, seconda vittima

Ieri a Bolzano è avvenuto un secondo decesso legato al Covid-19. L'ottantottenne, già affetto da pregresse patologie, era stato ricoverato domenica scorsa nel reparto di Malattie Infettive e ieri è sopraggiunto il decesso. Il numero di persone che in Alto Adige risultano positive è pertanto salito a 125. Il numero totale di persone sottoposte al test da parte dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige è ora di circa 600, 50 casi confermati e 20 casi sospetti sono stati ricoverati negli ospedali altoatesini.

***

Ore 10.55 - Il Lussemburgo chiude le scuole

Il Lussemburgo chiude le scuole fino a fine marzo e vieta le visite alle persone anziane nelle case di riposo e negli ospedali per contrastare la diffusione del coronavirus e tutelare le persone più a rischio. Si tratta di misure senza precedenti in Lussemburgo, ha commentato il premier Xavier Bettel, nel darne l'annuncio ieri sera al termine di una riunione di governo.

***

Ore 10.50 - Stato di allerta in Portogallo

Stato di allerta in Portogallo per l'emergenza coronavirus. Mobilitate forze di sicurezza e protezione civile, annunciata la chiusura degli istituti d'istruzione di ogni ordine e grado. "È una lotta per la nostra sopravvivenza e per proteggere la vita dei portoghesi", ha detto il premier Antonio Costa, chiedendo la collaborazione della popolazione. "Negligenza o ignoranza" possono mettere a rischio la salute del prossimo, ha rimarcato. Le misure che verranno attuate comprendono - secondo i media locali - la chiusura delle discoteche e limitazioni per bar e ristoranti oltre a congedi con i due terzi dello stipendio garantiti per i genitori che dovranno restare a casa per prendersi cura dei figli. Riviste anche le norme per il settore sanitario per consentire di eliminare i limiti agli straordinari e assumere personale in pensione. In Portogallo le autorità segnalano 78 casi di Covid-19.

***

Ore 10.40 - Bundesliga ferma

Anche il calcio tedesco si ferma a causa del coronavirus. La Bundesliga e la serie B tedesca interromperanno l'attività, da martedì fino al 2 aprile. Il turno del prossimo weekend dovrebbe essere mantenuto in programma, senza pubblico. Lo scrive la Dpa.

***

Ore 10.20 - Contagi in Kazakhstan

Le autorità del Kazakhstan hanno confermato i primi due contagi da coronavirus. Lo ha dichiarato in conferenza stampa il ministro degli Esteri kazakho Yelzhan Birtanov, spiegando che si tratta di due cittadini rientrati dalla Germania e attualmente ricoverati nell'ospedale di Almaty.

***

Ore 10.15 - Croazia, nuovi casi

Sono saliti a 31 i casi di coronavirus in Croazia, sei in più di ieri. Lo ha reso noto l'Unità di crisi nazionale. Si tratta di due persone a Zagabria e quattro a Pola, in Istria. Alcuni di loro hanno avuto contatti stretti con altre persone già infette, mentre uno dei casi riguarda un cameriere che lavora in Italia.

***

Ore 10 - Stop automezzi da Italia a Slovenia

Da questa mattina le autorità slovene hanno bloccato lungo il confine con l'Italia l'accesso a tutti gli automezzi oltre 3,5 tonnellate che non abbiano targa slovena. Possono invece passare quelli con targa italiana soltanto se diretti in Slovenia e con merce deperibile, dunque non in transito.

***

Ore 9.50 - Chiusi Disneyland e Universal Studio

Resteranno chiusi da domani e per un mese il parco di Disneyland in California e gli Universal Studio. Lo ha annunciato in una nota la Walt Disney Co, sottolineando che ''non sono stati riportati casi di Covid-19 nel Disneyland resort'', ma che la disposizione è stata presa in linea con la disposizioni del governatore della California per contenere la diffusione del coronavirus.

***

Ore 9.38 - Berlino verso chiusura scuole

Anche le scuole e gli asili infantili di Berlino verranno chiusi dalla prossima settimana, ma progressivamente. Lo ha annunciato il sindaco Michael Mueller.

***

Ore 9.20 - Abruzzo, 84 casi

In Abruzzo, dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 84 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara. Sono 47 i pazienti ricoverati in ospedale in terapia non intensiva, 12 in terapia intensiva, mentre gli altri sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, il laboratorio di Pescara ha eseguito 867 test, di cui 429 sono risultati negativi.

***

Ore 8.58 - Kenya, primo caso

Un primo caso di coronavirus è stato registrato in Kenya. Lo ha reso noto il ministro della Sanità kenyota, Mutahi Kagwe, precisando che l'uomo contagiato era rientrato dagli Stati Uniti. Le condizioni del paziente sono state giudicate stabili.

***

Ore 8.55 - Guarita bimba di 50 giorni

È tornata a casa, in provincia di Massa Carrara, la bimba di 50 giorni che era stata ricoverata all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze perché risultata positiva al coronavirus. La neonata ora è guarita ed è stata dimessa ieri sera.

***

Ore 8.50 - Positivo consigliere lombardo

Il consigliere regionale lombardo della Lega Marco Colombo è risultato positivo al coronavirus ed è ricoverato all'ospedale di Varese. Lo ha reso noto lui stesso su Facebook. "Poco fa - ha scritto ieri sera - mi hanno comunicato l'esito positivo del tampone del coronavirus. Ve lo scrivo dall'ospedale di Varese, dove sono ricoverato da tre giorni, dopo aver avuto la febbre e i sintomi di questo maledetto virus. Un po' me l'aspettavo, dopo questi giorni in ospedale, ma è una notizia che lascia sempre disorientati. Però vorrei tranquillizzare tutti: le persone che erano a stretto contatto con me sono già in quarantena da qualche giorno, come prevedono i protocolli". Imprenditore, 45 anni, Colombo vive a Sesto Calende, Comune di cui è stato sindaco.

***

Ore 8.30 - La Baviera chiude le scuole

La Baviera ha deciso di chiudere tutte le scuole da lunedì fino al 6 aprile. Si tratta di una misura a livello regionale e non federale. Lo riporta il Guardian. Altri tre Land hanno annunciato che prenderanno una decisione oggi. Anche Berlino oggi annuncerà se chiuderà tutti i suoi bar e i locali.

***

Ore 8.15 - Parigi, annullata la Marcia per il clima

Annullata a causa dell'epidemia di coronavirus la marcia per il clima che si sarebbe dovuta svolgere domani 14 marzo a Parigi. Gli organizzatori hanno annunciato, senza entrare nei particolari, che nel corso della giornata proporranno un tipo di "mobilitazione alternativa".

***

Ore 8.10 - Singapore vieta ingressi da 4 Paesi

Il ministro della Salute di Singapore ha reso noto che dal 15 marzo, alle 23:59 locali, a tutti i nuovi visitatori con viaggi fatti in Italia, Francia, Spagna e Germania negli ultimi 14 giorni non sarà autorizzato l'ingresso nella città stato o addirittura il transito. Ai cittadini di Singapore, ai residenti permanenti e ai possessori di visto di soggiorno di lungo termine che di recente hanno visitato i 4 Paesi europei sarà disposta la quarantena domiciliare di due settimane al momento del loro ritorno.

***

Ore 8 - I dati in Australia

È salito a 156 il numero delle persone contagiate dal coronavirus in Australia, compresi tre morti. Lo ha

reso noto il dipartimento della Sanità australiano, registrando un aumento di 126 casi rispetto a ieri.Il maggior numero di contagi è stato registrato in New South Wales, 77 solo questa mattina. Gli ultimi dati sono stati rilasciati poco dopo la decisione di rinviare il Gran Premio di Formula 1 di Melbourne. Tra i contagiati c'è anche il ministro degli Interni, Peter Dutton. "Stamani mi sono svegliato con febbre e mal doi gola", ha scritto sui Twitter. "Ho subito avvertito il dipartimento della Salute del Queensland e sono stato sottoposto al test per il Covid-19 che è risultato positivo. Sto bene e vi terrò aggiornati", ha concluso.

***

Ore 7.52 - Rallentano i contagi in Cina

Segnali positivi dalla Cina, che ha riportato otto casi di coronavirus in un solo giorno, il numero più basso dall'inizio dell'emergenza sette settimane fa. Lo ha reso noto la Commissione sanitaria nazionale, riferendo di sette vittime a causa de Covid-19. Cinque dei nuovi contagi e sei morti sono stati registrati nella provincia di Hubei, epicentro della pandemia.

***

Ore 7.50 - Calcio: Lega Nazionale Dilettanti, sospese attività

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi in sessione straordinaria a Roma in video conferenza nel rispetto delle prescrizioni inserite nel dpcm sull'emergenza Covid19, ha adottato il provvedimento di sospendere tutte le attività fino al prossimo 3 aprile.

***

Ore 7.45 - Corea del Sud, 110 nuovi casi

Le autorità sanitarie della Corea del sud hanno riportato 110 nuovi casi di coronavirus nel Paese e una vittima nelle ultime 24 ore. Si tratta del bilancio meno alto da due settimane, ovvero dal 25 febbraio, che porta a 7.979 il totale dei contagiati nel Paese e a 67 quello dei morti. Lo hanno reso noto i Centri coreani per il controllo e la prevenzione della malattia. L'agenzia di stampa Yonhap segnala che per la prima volta in un giorno il numero delle persone guarite ha superato quelle che hanno contratto l'infezione.

***

Ore 7.25 - Le "direttive" dell'Isis

Anche l'Isis teme il coronavirus e in un articolo pubblicato sul suo settimanale, Al Naba, fornisce "le direttive religiose" per proteggersi dal contagio. Nel pezzo il virus non viene nominato direttamente, si parla in generale di epidemia, ma le indicazioni dello Stato islamico non discostano molto da quelle dell'Oms. Prima fra tutte "stare lontano dalle persone malate ed evitare viaggi nelle zone colpite dall'epidemia". Poi coprirsi la bocca quando si tossisce o si sbadiglia e lavarsi le mani prima di mangiare e bere. Infine, "affidarsi ad Allah e cercare protezione in lui".

***

Ore 7.08 - Cancellato Gran Premio d'Australia

Niente Gran Premio d'Australia. Ufficiale la cancellazione di quello che sarebbe dovuto essere il primo appuntamento stagionale della F.1. "Formula 1 e Fia, col pieno supporto dell'Australian Grand Prix Corporation, hanno preso la decisione che tutte l'attività di Formula Uno per il Gran Premio d'Australia è cancellata", si legge in un tweet della F1.

***

Ore 7.05 - Usa, 41 le vittime

Sale il bilancio dei contagiati di coronavirus negli Stati Uniti. Sono più di 1.600, i morti sono invece i 41.

***

Ore 7 - Positiva la moglie di Trudeau

La moglie del premier canadese Justin Trudeau è positiva al coronavirus. Trudeau nelle scorse ore aveva annunciato il suo auto isolamento dopo che Sophie, la moglie, aveva mostrato sintomi di influenza. Trudeau, precisano le autorità americane, al momento non è stato ancora sottoposto al test perché non mostra sintomi. Resta in auto isolamento.

***

12 marzo

Ore 22.47 - Atterrato a Roma il volo con gli aiuti dalla Cina

Un Airbus A-350 della China Eastern proveniente da Shanghai con a bordo un carico di aiuti contro il coronavirus è atterrato questa sera intorno alle 22.30 all'aeroporto di Fiumicino.

***

Ore 21.50 - "Incentivi per chi produce mascherine": la bozza del decreto

Per "assicurare la produzione e la fornitura di dispositivi medici e di protezion individuale, ai valori di mercato al 31 dicembre 2019, Invitalia è autorizzata a erogare finanziamenti mediante contributi a fondo perduto e in conto gestione, nonché finanziamenti agevolati, alle imprese produttrici". Lo prevede una bozza di decreto con le misure economiche contro il Coronavirus, bozza ancora soggetta a ulteriori limature.

***

Ore 20.50 - Chiudono gli aeroporti

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha firmato un decreto per razionalizzare il servizio di trasporto aereo in considerazione della ridotta mobilità sul territorio nazionale e per contenere l’emergenza sanitaria da coronavirus. In Sardegna resta operativo lo scalo di Cagliari-Elmas.

***

Ore 20.10 - Aumentano i casi in Francia

In Francia aumentano di 595 i casi di contagio da coronavirus, ormai arrivati a 2.876, secondo le cifre fornite dal ministero della Salute. I decessi sono ormai 61.

***

Ore 19.42 - Berlino: "Potenziare i controlli al confine"

Il ministro degli Interni tedesco Horst Seehofer ha chiesto oggi alla polizia federale di intensificare i controlli alle frontiere nell'ambito dell'emergenza coronavirus. Lo ha reso noto il portavoce del ministro via Twitter. In quali termini e attraverso quali misure non è stato chiarito.

***

Ore 19.17 - New York spegne le luci di Broadway

New York spegne Broadway a causa dell'emergenza coronavirus. Lo stop agli spettacoli partirà già nelle prossime ore. Lo ha annunciato il governatore dello Stato Andrew Cuomo.

***

Ore 19 - Prima vittima in India

L'India ha annunciato la sua prima vittima per coronavirus. Nel continente al momento ci sono 73 persone contagiate dal Covid-19.

***

Ore 18.50 - Entrate, stop accertamenti e liquidazioni

Gli adempimenti connessi alle attività di liquidazione, controllo, accertamento, riscossione, contenzioso tributario da parte degli uffici dell'Agenzia delle Entrate sono sospesi a meno che non siano in imminente scadenza (o messi già in stand by da espresse previsioni normative). E' quanto prevede la direttiva della stessa Agenzia.

***

Ore 18.15 - Protezione civile: 12.839 malati, 2.249 in più rispetto a ieri

Sono 12.839 i malati di coronavirus in Italia, 2.249 in più di ieri, mentre il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - ha raggiunto i 15.113. Il dato è stato fornito dal commissario per l'emergenza Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione Civile.

***

Ore 17.52 - Gallera, in Lombardia 127 decessi

In Lombardia i positivi al coronavirus sono 8.725, 1.445 più di ieri, e i decessi sono in totale 744, 127 in più. Lo ha detto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, aggiungendo che le persone dimesse sono 1085.

***

Ore 17.46 - Da lunedì la Commissione Ue in telelavoro

Tutto il personale che ricopre funzioni "non critiche" della Commissione Ue dovrà lavorare da casa a partire da lunedì: lo ha deciso la presidente Ursula von der Leyen.

***

Ore 17.30 - Prima vittima in Trentino

C'è la prima vittima di coronavirus in Trentino. Si tratta di una donna di 81 anni di Borgo Valsugana.

***

Ore 17.23 - Uefa, rinviate Juventus-Lione e Manchester City-Real Madrid

Juventus-Lione e Manchester City-Real Madrid di Champions League sono state rinviate "a causa della quarantena" dei giocatori imposta ai giocatori di Juventus e Real Madrid. Lo rende noto la Uefa con un tweet sul profilo ufficiale.

***

Ore 16.38 - Trump propone il rinvio delle Olimpiadi di un anno

Donald Trump ha suggerito di rinviare i Giochi Olimpici di Tokyo di un anno per l'emergenza coronavirus.

***

Ore 16.37 - "Cinquanta medici contagiati solo a Bergamo"

Nella sola provincia di Bergamo "sono ad oggi cinquanta i medici infettati". Lo rende noto il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, nella lettera inviata al premier Conte per chiedere la sospensione dell'accesso libero dei pazienti agli ambulatori per contenere i contagi.

***

Ore 15.57 - L'Oms: "La pandemia si controlla se i Paesi non mollano"

"Definire il Covid-19 una pandemia non significa che i Paesi debbano mollare". Lo scrive su Twitter il direttore dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus ribadendo che la decisione di definire così l'epidemia di coronavirus è stata dettata dall'esigenza di spingere alcuni governi a fare di più.

***

Ore 15.45 - I contagi in Gran Bretagna salgono a 590

Nuova impennata di contagi da coronavirus nel Regno Unito: secondo l'aggiornamento del ministero della Sanità, il totale censito è salito a 590, con un nuovo picco di 134 persone infettate in più rispetto a ieri.

***

Ore 15.28 - L'attaccante della Sampdoria Gabbiadini positivo

L'attaccante della Sampdoria Manolo Gabbiadini è risultato positivo al coronavirus. Lo ha reso noto la società blucerchiata sul sito ufficiale. Il giocatore ha qualche linea di febbre ma sta bene.

***

Ore 14.10 - Verso lo stop a Champions e Europa League

A quanto si apprende la Uefa sta valutando l'ipotesi di fermare Champions e Europa League come richiesto anche dalla lega di Serie A di fronte al dilagare dell'emergenza coronavirus.

***

Ore 13.35 - "Negli Usa ci aspettiamo migliaia di casi"

Il vicepresidente americano Mike Pence ha detto di aspettarsi migliaia di nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti, riferendo che le autorità sanitarie stanno cercando di accelerare con i test. Pence, nel corso di un'intervista a Nbc Today, ha spiegato che alcune strutture private potrebbero essere la chiave per estendere i test alla popolazione in tutti i 50 Stati. Ieri negli Stati Uniti il numero dei casi accertati ha superato i mille.

***

Ore 13.34 - Spagna, 3mila casi e 84 morti

In Spagna sono stati registrati quasi tremila casi di coronavirus (2.968 per l'esattezza), i morti sono 84. Lo annuncia il ministero della Sanità spagnolo, precisando che rispetto a ieri l'incremento dei contagiati è di 816.

***

Ore 13.20 - Nuovi casi negli Emirati Arabi

Nuovi casi di coronavirus anche negli Emirati Arabi Uniti. Le autorità sanitarie hanno confermato 11 nuovi casi di infezione e sale così a 85 il numero totale delle persone che si sono ammalate a causa del Covid-19. Come riportato dall'agenzia ufficiale Wam, i nuovi casi sono relativi a persone che erano in quarantena dopo essere tornate da viaggi all'estero.

***

Ore 13.10 - Oltre 127mila contagi nel mondo

Il numero dei decessi per il coronavirus nel mondo ha superato quota 4.700, mentre i contagi hanno raggiunto i 127.749 casi. È l'ultima fotografia sull'andamento della pandemia scattata dalla Johns Hopkins University. A livello globale le persone guarite sono invece 68.305. L'Italia resta, con oltre 800 decessi, il Paese più colpito dopo la Cina, seguita dall'Iran con oltre 400 decessi.

***

Ore 13 - F1, positivo un meccanico del team McLaren

Il Coronavirus Covid-19 colpisce anche la F1, con un meccanico del Team McLaren risultato positivo al tampone effettuato all'arrivo in Australia. La notizia ha scioccato tutto l'ambiente all'Albert Park, con la scuderia di Woking che ha deciso di non prendere parte al primo Gran Premio della stagione.

***

Ore 12.40 - Cina, sempre più casi "importati" dall'estero

Continuano ad aumentare in Cina i casi "importati" di Covid-19. Oggi la Commissione sanitaria nazionale cinese ha dichiarato superato il picco dell'epidemia di coronavirus, che nella Repubblica Popolare ha fatto 3.169 morti, ma al contempo le autorità sanitarie hanno annunciato che sei dei 15 nuovi casi di coronavirus accertati ieri sono "importati" per un totale di 85 infezioni "arrivate dall'estero". In totale sono 80.793 i casi di infezione segnalati in Cina dall'inizio dell'emergenza.

***

Ore 12.20 - Donna di 82 anni muore allo Spallanzani

"Anche il secondo riscontro autoptico, disposto da questa Direzione, conferma le prime valutazioni cliniche sul decesso della signora di 82 anni e cioè che, purtroppo, è deceduta per gravi patologie prevalenti e precedenti la sua positività al Nuovo Coronavirus". Lo evidenzia il bollettino medico di oggi dello Spallanzani di Roma.

***

Ore 11.50 - Terzo morto in Libano

Terza vittima per il coronavirus in Libano, dove sono 71 i contagi confermati. Lo riporta l'emittente

Lbci, spiegando che dieci persone che hanno contratto l'infezione risultano ricoverate nell'ospedale al-Maounat, mentre gli altri 61 si trovano al Rafic Hariri Hospital.

***

Ore 11.30 - Vertici dei carabinieri positivi a Palermo

Otto ufficiali dei carabinieri alla guida dei reparti di Palermo sono risultati positivi al coronavirus. l comandante provinciale, generale Arturo Guarino, è anche lui risultato positivo e si trova in questo momento in auto isolamento nella propria abitazione come tutti gli altri commilitoni.

***

Ore 10.45 - Primo decesso in Alto Adige

In Alto Adige si registra il primo decesso di un paziente con coronavirus. Si tratta di una donna di 85 anni, morta la scorsa notte all'ospedale di Bolzano.

***

Ore 10.30 - In Veneto oltre 1.300 positivi

Sono saliti a 1.318 i positivi al Coronavirus in Veneto, con una crescita di 269 casi rispetto alla rilevazione di ieri pomeriggio. Trenta i decessi complessivi dall'inizio del contagio. Lo rende noto la Regione.

***

Ore 10.15 - Cento casi in Israele

Sono ormai 100 i casi confermati di coronavirus in Israele, dopo che altre persone sono risultate positive ai test per la Covid-19. Lo riferiscono i media locali che rilanciano notizie confermate dalle autorità sanitarie.

***

Ore 10 - Coronavirus: la preghiera del Papa

Il Papa durante la messa a Santa Marta: "Continuiamo a pregare insieme, in questo momento di pandemia, per gli ammalati, per i familiari, per i genitori con i bambini a casa...ma soprattutto io vorrei chiedervi di pregare per le autorità: loro devono decidere e tante volte decidere su misure che non piacciono al popolo. Ma è per il nostro bene. E tante volte, l'autorità si sente sola, non capita. Preghiamo per i nostri governanti che devono prendere la decisione su queste misure: che si sentano

accompagnati dalla preghiera del popolo".

***

Ore 9.45 - Prima vittima in Algeria

L'Algeria registra il primo decesso per coronavirus. Lo annuncia il ministero della Sanità di Algeri in una nota informando della conferma di altri nuovi cinque casi che portano il totale dei confermati a 24. Tre le regioni interessate dalla diffusione del virus.

Ore 9.30 - In Cina superato il picco dell'epidemia

Il picco in Cina dell'epidemia del coronavirus è stato ormai superato: secondo Mi Feng, portavoce della Commissione sanitaria nazionale (Nhc), i nuovi casi stanno diminuendo nel Paese e l'intera situazione epidemica rimane "a livelli molto bassi".

Ieri sono stati registrati solo otto nuovi casi.

***

Ore 9.20 - Le Borse europee aprono in calo

A Piazza Affari, il giorno dopo l'annuncio di Conte sulle misure più stringenti in Italia, nei primi minuti di scambi il Ftse Mib registra -2,57% a 17.468,03 punti base.

Avvio in forte ribasso per i mercati azionari europei. A Francoforte il Dax segna -6%, a Parigi il Cac cede il 4,67% mentre Londra avvia gli scambi a - 4,67% e Madrid cede il 5,52%.

***

Ore 8.50 - Istituto di ricerca israeliano al lavoro sul vaccino

L'Istituto per la ricerca biologica israeliano di Nes Tziona sta compiendo "una significativa svolta" nella comprensione del coronavirus e per questo ci si aspetta che nei prossimi giorni possa annunciare di aver completato lo sviluppo di un vaccino contro il Covid-19.

***

Ore 8.30 - Grecia, prima vittima

Prima vittima per il coronavirus in Grecia. Il ministero della Sanità di Atene ha confermato il decesso di un paziente di 66 anni ricoverato in ospedale, come si legge sull'edizione online del giornale Kathimerini. La vittima aveva contratto l'infezione il mese scorso durante un viaggio di gruppo in Israele ed Egitto. Diversi compagni di viaggio sono ricoverati o in isolamento. Ieri le autorità di Atene avevano confermato 99 casi di infezioni da coronavirus.

***

Ore 7.45 - Sette nuovi casi in Abruzzo

Sette nuovi casi positivi al Covid 19 in Abruzzo. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione dopo i risultati dei test eseguiti la scorsa notte nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara. Si tratta di un 66enne di Vasto, un 64enne di Civitella Casanova, una donna di 43 anni di Città Sant'Angelo, un 65enne di Nocciano, un 56enne di Montesilvano e due uomini di Pescara, uno di 55 e l'altro di 80 anni. Con gli ultimi casi, sale a 81 il numero dei positivi al virus in Abruzzo.

***

Ore 7.31 - Sempre meno morti in Cina

Continua a scendere il numero dei contagiati da coronavirus in Cina. Il Ministero della Salute di Pechino ha annunciato oggi la morte di 11 persone - dieci delle quali nella provincia di Hubei, epicentro della pandemia - e il contagio di 15. I numeri totali dei decessi e delle infezioni sono rispettivamente di 3.169 e 80.793. La diminuzione di nuovi casi è stata molto pronunciata negli ultimi giorni fino a rimanere oggi sotto le due decine contro le migliaia di casi delle scorse settimane. Sono anche stati registrati 33 nuovi sospetti contagi, mentre 1.138 pazienti sono stati dimessi dopo essere guariti.

***

Ore 7.28 - Corea del Sud, contagi al minimo

Il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie della Corea del Sud ha annunciato oggi che i nuovi casi accertati di contagio da coronavirus sono stati 114, il numero più basso registrato nelle ultime due settimane. I casi positivi totali sono 7.869, le vittime 66, secondo quanto riporta l'agenzia Yonhap. Tra i nuovi casi emersi, 19 sono concentrati a Seul e ora il timore delle autorità sanitarie è quello di veder crescere focolai di infezione nella capitale e nelle zone adiacenti, dopo che quello principale a Daegu è stato circoscritto.

***

Ore 7.03 - Un positivo a Capitol Hill

Primo caso confermato di coronavirus a Capitol Hill: è un membro dello staff della senatrice dem Maria Cantwell, dello stato di Washington, uno dei più colpiti dalla pandemia. La senatrice chiuderà il suo ufficio nella capitale e il suo staff lavorerà da remoto.

***

Ore 7.02 - Turisti italiani ricoverati a Cuba

Tre turisti italiani, di cui non è stata resa nota l'identità, sono stati ricoverati ieri in un ospedale di L'Avana dopo essere stati trovati positivi al coronavirus mentre soggiornavano con un quarto connazionale in un ostello della città di Trinidad. La tv cubana ha indicato che, in base a informazioni fornite dal ministero della Sanità, gli italiani sono arrivati a Cuba il 9 marzo. Ora sono ricoverati nell'Istituto di medicina tropicale 'Pedro Kouri' in condizioni che non destano preoccupazione.

***

Ore 7.01 - Usa, stop viaggiatori area Schengen

Donald Trump ha deciso di sospendere per 30 giorni i viaggi dall'Europa agli Usa a seguito dell'emergenza coronavirus. Lo stop riguarda gli stranieri che negli ultimi 14 giorni prima del loro arrivo previsto negli Stati Uniti sono stati in uno dei 26 Paesi dell'area Schengen (di cui non fa parte la Gran Bretagna). Fanno eccezione i residenti permanenti, i familiari più vicini di cittadini Usa e altri individui descritti nella proclamazione del presidente.

***

Ore 7 - Positivo un giocatore Nba

L'Nba sospende la stagione del campionato di basket nordamericano, dopo che un giocatore degli Utah Jazz è risultato positivo al coronavirus.

***

11 marzo

Ore 22.00 - Nello stato di Washington chiuse le scuole da domani

A partire da domani, le scuole pubbliche di Seattle rimarranno chiuse "per un minimo di 14 giorni". Lo riferisce la Cnn, citando la comunicazione inviata dalle autorità scolastiche della città alle famiglie. I casi confermati di coronavirus nello stato di Washington sono attualmente 267.

***

Ore 21.58 - Zaia: "Applicheremo le nuove misure con rigore"

La reazione del governatore del Veneto è immediata, e assicura che le nuove misure saranno applicate con rigore. "Andremo quanto prima al confronto con le imprese e col mondo produttivo per verificare e concordare modi di applicazione dei provvedimenti e le conseguenze".

***

Ore 21.51 - Piano d'emergenza in Calabria_ 400 terapie intensive

Il presidente Jole Santelli, in accordo con il Commissario Straordinario Gen. Saverio Cotticelli e con il supporto del Dipartimento Salute, ha approvato il piano che prevede l'attivazione di 400 posti letto di terapia intensiva e subintensiva per le aree nord, centro e sud della regione.

***

Ore 20.13 - Autocertificazione anche per chi va a piedi

Autcertificazine non solo per chi si sposta in auto ma "anche chi va a piedi deve portare l'autocertificazione". Lo ha detto il commissario straordinario per l'emergenza Coronavirus Angelo Borrelli.

***

Ore 20.09 - Positivo bimbo di 11 mesi

Ricoverato oggi al Meyer di Firenze un bimbo di 11 mesi che abita con la famiglia al nord della perché risultato positivo al test del coronavirus. E' il secondo caso di bambino ricoverato al

Meyer per positività al Covid-19: nei giorni scorsi era arrivata

dall'ospedale di Massa (Massa Carrara) una bimba di un mese e mezzo, giudicata in condizioni stabili e non gravi.

***

Ore 19.20 - Dati allarmanti in Francia

Sono 2.281 i casi diagnosticati di Coronavirus in Francia questa sera dall'inizio dell'epidemia, circa 500 più di ieri sera. Lo ha annunciato il ministo della Salute, Olivier Veran, precisando che i morti sono 48, con un aumento di 15 decessi nelle ultime 24 ore.

***

Ore 18.50 - In Calabria 19 positivi

Sono 19 le persone risultate positive al coronavirus in Calabria. Lo riferisce il bollettino della Regione Calabria. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 4 in reparto; Cosenza: 2 in reparto; 2 in rianimazione; 1 guarito; Reggio Calabria: 4 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 1 guarito e Vibo Valentia: 4 in isolamento domiciliare. Ad oggi sono stati effettuati 276 tamponi con 257 risultati negativi. I soggetti in quarantena volontaria sono 1342.

***

Ore 18.30 - In Germania 1750 casi positivi

Sono almeno 1750 i casi positivi di contagio da Coronavirus in Germania. È quello che scrive la Dpa. Il sito del ministero della salute è ancora fermo ai dati di ieri, che ne riportavamo 1296. Il bilancio delle vittime è salito a tre.

***

Ore 18.10 - Il bollettino della Protezione Civile: 10590 contagiati, 1045 i guariti

Sono 10590 i contagiati ad oggi dal Covid 19 in Italia, e in particolare 2096 nelle ultime 24 ore. In totale sono 1045 i guariti (41 nella giornata odierna) con 196 decessi in più registrati nella giornata di oggi. Il totale delle vittime si aggiorna così a 827. Sono 1028 le persone ricoverate in terapia intensiva.

Così il capo della Protezione civile Angelo Borrelli.

***

Ore 18 - In Lombardia 7280 positivi

Sono 7280 le persone ad oggi positive al Coronavirus in Lombardia, con 1489 malati in più rispetto a ieri. Così l'assessore al Welfare della regione Lombardia, Giulio Gallera. I morti si aggiornano nella regione a 617, 149 in più rispetto ai 468 di ieri.

***

Ore 17.45 - Nave Costa in quarantena in Martinica

La Martinica ha deciso di porre in quarantena la nave da crociera Costa Magica che doveva fare scalo domani a Fort-de-France a causa della sospetta presenza a bordo di casi coronavirus. Lo ha annunciato la prefettura in un comunicato. La nave "sarà posta temporaneamente in quarantena a 3 miglia marine (6 km) dalla costa, all'entrata della baia di Fort-de-France".

***

Ore 17.30 - L'Oms: "È pandemia"

"L'Oms ha valutato che Covid-19 può essere caratterizzata come una pandemia". Ad annunciarlo il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa a Ginevra.

***

Ore 17.10 - Burioni: "Non sappiamo se ci si può reinfettare"

"Al momento non sappiamo se una persona può infettarsi di nuovo con il coronavirus dopo essere guarita. Questo perché nella fase in cui siamo è molto difficile capire chi si è reinfettato. Non possiamo prendere una persona malata e guarita ed esporla di nuovo. Per dare una risposta alla domanda se ci si può reinfettare ci vorrà del tempo e uno studio lungo". Lo spiega il virologo Roberto Burioni sul suo sito di informazione e divulgazione scientifica MedicalFacts.

***

Ore 17 - Primo morto in Svezia

La Svezia è il primo paese scandinavo a registrare una morte per infezione da coronavirus. Il decesso è stato reso noto dalle autorità della regione di Stoccolma. Si tratta di una persona anziana, che era ricoverata in terapia intensiva e soffriva di altre malattie, è stato riferito senza divulgare ulteriori dettagli.

***

Ore 16.50 - Belgio, tre decessi e 314 contagiati

Sono saliti a tre i decessi per il coronavirus in Begio, dove le persone contagiate sono ormai 314. Dopo la novantenne con patologie croniche deceduta ieri, oggi sono morti un 73enne e un 86enne. Quest'ultimo è deceduto nella casa di riposo dove viveva e nella quale era stato posto in isolamento dopo che il test per il coronavirus era risultato positivo.

***

Ore 16.40 - Spallanzani: primo decesso registrato a Roma "non è Covid-19"

"Dall'esito del riscontro autoptico effettuato dal servizio di anatomia patologica dell'Istituto Spallanzani sull'uomo deceduto proveniente dalla Rsa San Raffaele di Cassino emerge che il quadro clinico era ampiamente compromesso. I motivi del decesso sono prevalentemente da attribuire all'infarto del miocardio". Lo comunica la direzione dell'Istituto nazionale di malattie infettive Spallanzani.

***

Ore 16.35 - In Friuli 126 casi, 10 in più di ieri

Sono saliti a 126 i casi di positività al Coronavirus registrati in Friuli Venezia Giulia, 10 in più rispetto a ieri. Tre invece sono i pazienti deceduti, di cui due a Trieste (di 62 e 88 anni con pluripatologie pregresse) e una a Udine (103 anni). Nella regione sono 21 le persone attualmente ricoverate in ospedale, delle quali 5 si trovano in terapia intensiva.

***

Ore 16.30 - Stop ai voli dall'Ucraina

Il primo ministro ucraino Denis Shmygal ha annunciato la sospensione dei voli con l'Italia. Così le agenzie locali.

***

Ore 16.20 - Rinviate Siviglia-Roma e Inter-Getafe

"A seguito delle restrizioni di viaggio imposte ieri dalle autorità spagnole tra la Spagna e l'Italia, le partite Siviglia-Roma e Inter-Getafe di Europa League non si svolgeranno come previsto domani, 12 marzo 2020. Ulteriori decisioni sulle due partite saranno comunicate a tempo debito". Lo ha comunicato la Uefa sul proprio sito ufficiale.

***

ore 16 - Quasi 120mila casi nel mondo

Arriva a quota 118.619 il numero di casi di Covid-19 nel mondo, con 4.292 morti. A renderlo noto è l'aggiornamento odierno del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), che nel vecchio continente registra 14.890 casi e 711 morti.

***

Ore 15.48 - Soccorso alpino: "Ospedali intasati, limitare le attività in montagna"

"Alla luce della criticità che sta affrontando il Sistema sanitario nazionale e dell'impegno gravoso cui sono sottoposti i medici e gli infermieri di numerose parti del Paese", il Soccorso alpino e speleologico chiede di "limitare fortemente, o rinunciare, alle attività in montagna: scialpinismo, ciaspolate, escursioni, arrampicata, speleologia, eccetera".

Il Cnsas sottolinea che, "nonostante l'operatività del Soccorso alpino e speleologico sia assicurata, eventuali incidenti e ricoveri potrebbero aumentare il carico di lavoro degli ospedali e del personale sanitario, già fortemente provati dall'emergenza coronavirus".

***

Ore 15.35 - Londra richiama i cittadini britannici dall'Italia

I cittadini britannici che si trovano in Italia sono stati invitati dal Foreign Office a fare rientro in patria, se le ragioni del viaggio non sono indispensabili. Il ministero degli Esteri di Londra consiglia a "tutti i rimanenti turisti britannici in Italia di contattare la propria compagnia aerea e organizzare il ritorno nel Regno Unito il prima possibile".

***

Ore 15.30 - In Gran Bretagna nuovo picco di contagi: altre 74 persone infettate

Nuova impennata di contagi da coronavirus nel Regno Unito, che pure resta al momento ultimo per numero di casi fra i maggiori Paesi europei: secondo l'aggiornamento del ministero della Sanità, il totale censito a stamane è salito a 456, con un nuovo picco di 74 persone infettate in più rispetto ai 382 indicati ieri sera, 83 in più rispetto alla mattina. Il totale dei morti accertati resta fermo a 6.

***

Ore 15.10 - I medici lombardi: "Chiudere tutte le attività non necessarie"

"Allo stato attuale delle cose, almeno per quanto riguarda tutto il territorio lombardo, l'unica scelta ragionevole è la chiusura immediata di tutte le attività considerate non essenziali per la gestione dell'epidemia in atto, ribadendo l'obbligo di trattenersi al proprio domicilio con la sola eccezione delle attività assolutamente necessarie e motivate". Lo scrive in una nota la Federazione regionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri della Lombardia.

***

Ore 14.38 - Olanda, superati i 500 casi

Supera quota 500 il numero di positivi al coronavirus nei Paesi Bassi. Sono 121 i nuovi casi confermati dall'Istituto nazionale per la sanità pubblica nel suo bollettino quotidiano. Il numero totale dei contagi arriva così a 503, e si allunga anche la lista dei decessi, saliti a cinque.

***

Ore 14.22 - In Spagna ipotesi sospensione Liga

Anche la Spagna valuta l'ipotesi di fermare il campionato di calcio. Dopo che la federazione iberica ha decretato lo stop completo a tutti i campionati, esclusi Primera e Segunda, per l'esplosione di casi di coronavirus, una riunione urgente è attesa nel pomeriggio - riferisce Marca, nella sua edizione on line - per valutare se fermare la serie A e la serie B spagnole gia' dalla prossima giornata.

***

Ore 14.16 - Basket, l'Eurolega vieta le gare in Italia

Le gare di Eurolega e Eurocup da disputare in Italia si giocheranno all'estero, almeno fino al prossimo 11 aprile. È la decisione del direttivo di Eurolega per fronteggiare il diffondersi del Coronavirus, con un dietrofront repentino rispetto a quanto confermato fino a ieri.

***

Ore 14.10 - Primi casi in Honduras e Giamaica

L'Honduras ha confermato ufficialmente di aver accertato i primi due casi di coronavirus nel Paese, che riguardano due donne, di 42 e 37 anni, rientrate da viaggi in Spagna e Svizzera. Il ministero della Sanità giamaicano ha inoltre reso noto attraverso la sua pagina web di aver confermato l'esistenza del primo caso di contagio da Covid-19.

***

Ore 14 - Crescono i casi in Sicilia

Ancora in aumento in Sicilia i casi di Coronavirus. Al momento sono stati trasmessi all'Istituto superiore di sanità 83 campioni, ieri erano 62 secondo l'aggiornamento fornito dalla Presidenza della Regione siciliana. Dall'inizio dei controlli, i laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) hanno analizzato 1.194 tamponi, di cui 1.037 negativi e 74 in attesa dei risultati.

***

Ore 13.57 - Fontana: "Rispetto a ieri 1500 contagiati in più in Lombardia"

"Rispetto a ieri ci sono circa 1.500 contagiati in più". Lo ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, a Sky tg 24. "Purtroppo aumentano", ha aggiunto.

***

Ore 13.50 - Il ministro Gualtieri: "Possibili risorse fino a 25 miliardi"

"L'autorizzazione del parlamento a elevare il livello di deficit dipenderà da quanto sarà stanziato: da 20 a 25 miliardi". Così il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri. "Tecnicamente è un'autorizzazione del Parlamento a stanziare fino a 20 miliardi in termini di indebitamento e fino a 25 miliardi in termini di stanziamento. Il livello di deficit dipende da quanto effettivamente sarà impiegato. La prima misura impiegherà la metà di queste risorse, l'utilizzo dell'altra metà dipenderà anche da eventuali risorse europee. E ancora presto dire il livello di deficit che verrà raggiunto".

***

Ore 13.45 - Angela Merkel: "A rischio Covid-19 il 70% dei tedeschi"

"Gli esperti dicono che potrà infettarsi fino al 70% della popolazione". E' quello che ha ribadito oggi a Berlino in conferenza stampa Angela Merkel, sottolineando che la vera sfida sarà "guadagnare tempo". Merkel ha anche insistito sulla circostanza che il virus non sia ancora ben conosciuto e che al momento non c'è un vaccino.

***

Ore 13.30 - L'Ucraina impone la quarantena e chiude le scuole

L'Ucraina impone la quarantena a partire da domani, per tre settimane, ovvero fino al 3 aprile, e prevede "la chiusura degli istituti scolastici e il divieto di raduni di massa a cui partecipano più di 200 persone". Questa la decisione del governo.

***

Ore 13.25 - Stop alla trasferta della Roma a Siviglia

La Roma ha reso noto che "non andrà in Spagna per il match di Europa League contro il Siviglia a causa della mancata autorizzazione da parte delle autorità locali. Maggiori dettagli saranno resi noti dalla Uefa".

***

Ore 13.15 - In Spagna superati 2000 casi, 47 i morti

La Spagna ha superato i 2.000 casi di coronavirus e ha registrato 47 morti, la grande maggioranza nella regione di Madrid. Sono i dati dell'ultimo rapporto pubblicato stamattina dal ministero della Salute. 2.002 casi sono stati notificati all'inizio della mattinata contro i 1.639 di ieri pomeriggio. La Spagna, uno dei Paesi più colpiti in Europa, ha visto il suo numero di contagi quasi quadruplicare da domenica quando erano stati registrati meno di 600 casi.

***

Ore 12.50 - Quasi 120mila casi nel mondo

Da dicembre sono stati registrati 119.711 casi di infezione da Coronavirus in 110 paesi e territori, causando la morte di 4.351 persone, secondo una valutazione realizzata dall'AFP sulla base di fonti ufficiali. Brunei, Turchia e Bolivia hanno annunciato oggi i loro primi casi, Belgio, Argentina, Albania e Indonesia le prime vittime.

***

Ore 12.02 - Fontana: "Inviato le proposte al governo"

"Abbiamo inviato al Governo le proposte concordate con i sindaci relative a ulteriori misure di contenimento della diffusione del coronavirus". Lo comunica il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

***

Ore 11.47 - Ricciardi: "Chiudere tutto ma solo in Lombardia"

La richiesta della Lombardia di "chiudere tutto" per contenere il più possibile il contagio da coronavirus "ha senso, la pressione sul servizio sanitario regionale lombardo è spasmodica". Ma la misura "che potrebbe essere proporzionata per la Lombardia", visto che "è per l'Italia quello che Wuhan era per l'Hubei", "non lo è per il resto del Paese". Così Walter Ricciardi, consulente del ministero della Salute, in un'intervista a Circo Massimo, su Radio Capital.

***

Ore 11.17 - L'appello dei medici: "Rispettate le norme"

Rispettare rigorosamente le misure adottate dal Ministro della Salute e dal Governo. E' l'appello unitario di tutte le sigle sindacali dei medici ai cittadini per impedire che il sistema sanitario collassi: "Aiutateci ad Aiutarvi".

***

Ore 11 - A Pechino quarantena per tutti gli arrivi

Tutti i viaggiatori internazionali in arrivo a Pechino saranno sottoposti al periodo di quarantena di 14 giorni per scongiurare il cosiddetto "contagio di ritorno" del coronavirus.

***

Ore 10.26 - Primo caso ad Ankara, Turchia

Il presidente Recep Tayyip Erdogan si dice certo: "Nessun virus è più forte delle nostre misure". Misure che la Turchia avrebbe "preso in tempo affinché il coronavirus non si propaghi", dopo che la scorse notte Ankara ha confermato il primo caso di contagio da Covid-19 sul territorio turco.

***

Ore 9.25 - Cirio: "Pronti a chiudere il Piemonte"

Il Piemonte è pronto a chiudere per l'emergenza coronavirus. Lo ha detto il governatore Alberto Cirio ai microfoni di Radio 24.

***

Ore 8.59 - La Cina invia un team di medici in Italia

Un team di cinque medici esperti cinesi sarà inviato in Italia con un membro della Croce rossa di Pechino e uno specialista del Chinese Center for Disease Control and Prevention: porteranno "le loro competenze" e forniture per aiutare l'Italia contro l'epidemia del coronavirus.

***

Ore 8.35 - Il Brennero verso la chiusura

E' attesa in mattinata la "chiusura" del Brennero, come annunciato ieri dal cancelliere austriaco Sebastian Kurz. I controlli sanitari, ieri ancora a campione, diventano serrati.

***

Ore 7.58 - Salvini: "Tutta l'Europa sia zona rossa"

"L'Europa sia zona rossa" anche "per evitare lo squallore delle guerre commerciali che si stanno preparando". Lo dice il leader della Lega, Matteo Salvini, in un'intervista al Corriere della Sera: "Se l'Europa esistesse, lunedì si costituirebbe una zona rossa europea".

***

Ore 7.00 - Australia: "Divieto di ingresso a chi viene dall'Italia"

Il governo australiano ha annunciato l'estensione all'Italia del divieto di ingresso in Australia già in vigore per i viaggiatori provenienti da Cina, Iran e Corea del Sud. Cittadini australiani e residenti permanenti potranno tornare ma dovranno auto-isolarsi per due settimane.

***

10 marzo

Ore 21.57 - Conte ai partner Ue: "Fate come noi"

Il Presidente Giuseppe Conte, nel corso della videoconferenza con i membri del Consiglio Ue, ha

auspicato per l'Europa lo stesso approccio in corso in Italia: affrontare con decisione l'aspetto sanitario e contemporaneamente gli aspetti economico/finanziari. È quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi.

***

Ore 21.54 - Nuove regole, il Viminale precisa

"E' consentito lo spostamento da un comune ad un altro per esigenze lavorative, di salute o per situazioni di necessità adeguatamente comprovate. Chiunque ha diritto a rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, Una volta rientrati, ci si potrà spostare per le succitate motivazioni". Lo precisa una direttiva inviata da Matteo Piantedosi, capo di Gabinetto del ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, a tutti i prefetti in relazione all'applicazione delle misure previste nell'ultimo decreto per il contenimento dell'emergenza Coronavirus.

Il documento spiega inoltre che "non sono previste limitazioni per il transito di merci, nè per la circolazione di corrieri merci". Quanto al limite orario dalle 6 alle 18 in cui sono consentite attività di ristorazione e bar, esso è "riferito solo all'apertura al pubblico. L'attività potrà comunque proseguire negli orari di chiusura al pubblico mediante consegne a domicilio, da effettuarsi secondo modalità che non prevedano contatti personali".

***

Ore 21.10 - Zero nuovi contagi a Codogno

Zero nuovi contagi: è il dato che oggi riguarda il Comune di Codogno, ormai famoso in tutto il mondo dopo aver fatto registrare il primo ricoverato da coronavirus riconosciuto in Italia. E immediato è arrivato il commento di Francesco Passerini, sindaco della città oltre che presidente della Provincia di Lodi. "Siamo particolarmente felici di questo che ci sembra un grande risultato ma vogliamo dire che noi, che siamo stati zona rossa del lodigiano, la quarantena l'abbiamo fatta seriamente, e certamente è per questo che adesso assistiamo al calo che speravamo".

***

Ore 20.20 - Primo morto in Puglia

Nove nuovi casi di positività al coronavirus sono stati accertati oggi in Puglia: salgono così a 65 i casi di persone contagiate nella regione. C'è stata anche una vittima, una donna di 88 anni con patologie pregresse.

***

Ore 20 - 33 decessi in Francia

Le autorità sanitarie francesi hanno tracciato un nuovo bilancio del contagio da coronavirus. Jérôme Salomon, direttore generale della Sanità, ha annunciato un totale di 1.784 casi, 372 in più rispetto alle 24 ore precedenti. I deceduti sono in totale 33, (19 uomini e 14 donne), con 86 persone in gravi condizioni.

***

Ore 19,05 - Trump: "Sto bene, non farò il test"

Arrivando a Capitol Hill, Donald Trump ha spiegato che si sente bene e non ha alcun sintomo di coronavirus e quindi non vede "alcuna ragione per fare il test". Questo dopo essere entrato in contatto nei giorni scorsi con due deputati repubblicani che si sono messi in quarantena per aver interagito con un contagiato.

***

Ore 18.50 - In Liguria salgono a 9 i morti

Sono 9 i morti per coronavirus in Liguria. L'ultimo decesso è avvenuto in presidio ospedaliero del Savonese, si tratta di un uomo ultranovantenne. Quattro sono avvenuti nel Savonese, due nell'Imperiese, 2 al policlinico San Martino di Genova, 1 all'ospedale Evangelico sempre a Genova.

***

Ore 18.40 - Duecento casi in un giorno in Germania

Il Coronavirus si diffonde sempre più rapidamente in Germania: nel giro di un giorno, fino a martedì pomeriggio, nei sei Lander più colpiti si sono registrati 200 nuovi casi positivi.

***

Ore 18.25 - Fine dell'isolamento per gli assessori della Regione Lombardia

Sono in conferenza stampa e non in collegamento video oggi il presidente della Lombardia Attilio Fontana e gli assessori, che hanno terminato il periodo di

autoisolamento dopo che erano risultati positivi al Coronavirus una collaboratrice del governatore e l'assessore allo Sviluppo Economico Alessandro Mattinzoli.

***

Ore 18.10 - I dati aggiornati della Protezione civile

280 guariti in più rispetto a ieri, ma anche ben 168 morti, di cui 135 in Lombardia (non tutti di, ma con coronavirus, ha precisato Angelo Borrelli). I positivi in più sono 529, ma mancano i dati della Lombardia. Sono 8.514 dunque i malati in totale, mentre il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - ha superato i diecimila: 10.149. In totale sono 877 i ricoverati in terapia intensiva, si conferma una media del 10%.

***

Ore 17.50 - Usa, primo morto in New Jersey. Paura a New York

Il New Jersey annuncia il suo primo decesso a causa del virus. I casi nello stato di New York aumentano: sono 173, rispetto ai 142 di ieri. Lo afferma il governatore Andrew Cuomo.

***

Ore 17.45 - I numeri in Emilia Romagna

Si aggrava il bilancio dei positivi e delle vittime in Emilia Romagna. I contagiati sono 1.533, 147 in più di ieri. Sono 85 le vittime, 15 in più di quelle di ieri.

***

Ore 17.39 - La Cina invia all'Italia anche medici

Insieme a mascherine e respiratori polmonari arriveranno dalla Cina anche "medici specializzati che hanno affrontato per primi il picco dell'emergenza coronavirus". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi DI Maio in collegamento con La Vita in diretta su Rai 1. "Non che ai nostri medici serva qualcuno che gli insegni il lavoro" ma i medici

cinesi "sono stati i primi" e potranno portare la loro esperienza, ha spiegato.

***

Ore 17.10 - Terza vittima in Friuli

Salgono a 116 i casi positivi al coronavirus in Friuli Venezia Giulia, dei quali 27 sono ricoverati in ospedale, tra cui 6 in terapia intensiva. Si registra inoltre il decesso di una donna di 93 anni a Udine con polipatologia, risultata positiva al test del Coronavirus. Lo rende noto la Regione, precisando che i tamponi finora effettuati sono 1.602.

***

Ore 16.59 - Italia-Germania, l'amichevole si gioca a porte chiuse

L'amichevole Italia-Germania, il 31 marzo, a Norimberga si terrà a porte chiuse, per

contrastare il diffondersi del coronavirus. Lo ha deciso il Comune che ha informato la federazione calcio.

***

Ore 16.50 - Sei casi nelle Maldive, due sono italiani

Sono sei i casi di coronavirus alle Maldive confermati dal governo dell'arcipelago. Lo riferisce la Bbc. Si tratta di sei stranieri, di cui due dall'Italia. Due resort sono stati messi in lockdown.

***

Ore 16.40 - Easyjet, stop ai voli per l'Italia

Easyjet si aggiunge ai vettori che hanno deciso di sospendere tutti i voli da e per l'Italia: l'annuncio della grande compagnia low cost britannica è arrivato oggi pomeriggio, per ora sono cancellati tutti gli aerei in partenza o in arrivo negli aeroporti italiani per i prossimi due giorni, con successive revisioni previste fino al 4 aprile. Lo stop di EasyJet, dopo quello di British Airways e del colosso irlandese Ryanair, oltre che di Jet2, porta verso l'azzeramento temporaneo i collegamenti aerei fra Italia e Regno Unito.

***

Ore 16.35 - Atene chiude scuole e università

La Grecia chiude tutte le scuole e le università del Paese per contrastare l'epidemia di coronavirus. Lo ha annunciato il ministro della Sanità Vassilis Kikilias, precisando che al momento la chiusura durerà due settimane. Il ministro ha invitato tutti a

comportamenti responsabili, preannunciando misure a sostegno dei genitori che lavorano.

***

Ore 16.25 - Francia, campionato a porte chiuse

Tutte le partite del campionato di Francia previste entro il 15 aprile si giocheranno a porte chiuse: è quanto annuncia la Lega calcio francese (Lfp), che si conforma così alle misure adottate dal governo per contenere la propagazione del coronavirus.

***

Ore 16.10 - Sale la paura in Francia

Sale a trenta morti e 1.606 persone contagiate il bilancio del coronavirus in Francia pubblicato oggi dal ministero della Salute. Le autorità francesi precisano che l'allerta resta ancora allo 'stadio 2', quella precedente all'epidemia. L'ultimo bilancio di ieri sera era di 25 morti e 1.412 contagi riscontrati.

***

Ore 15.10 - Salvini e Meloni: "Chiudere tutto"

"Esco preoccupato, abbiamo portato voci di chi chiede misure drastiche subito, di chiudere tutto subito per ripartire sani. Ma la risposta è stata no. Quindi totale incertezza".Lo ha dichiarato Matteo Salvini dopo l'incontro dei leader dell'opposizione con Giuseppe Conte.

"Votiamo il dl se è l'inizio di un percorso", ha dichiarato invece Giorgia Meloni. "Sarebbe più utile chiudere tutto per 15 giorni. Arrivarci tra 15 giorni è aiutare il contagio per poi dover prendere misure rigide. Va fatto immediatamente. Al momento il governo non si dice disponibile ed interessato".

***

Ore 14.25 - La Spagna vieta i voli diretti dall'Italia

Il governo spagnolo ha deciso di vietare i voli diretti tra l'Italia e gli aeroporti spagnoli dalla mezzanotte di oggi fino al 25 marzo. Lo riferisce El Pais.

***

Ore 14.19 - Giappone: divieti su arrivi dall'Italia

A tutti i cittadini non giapponesi che provengano o siano transitati dalle Regioni Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Piemonte e Marche nei 14 giorni precedenti all'arrivo sul territorio nipponico sarà vietato l'ingresso in Giappone, con effetto di immediato respingimento alla frontiera. Lo stabilisce la nuova normativa dell'esecutivo guidato dal premier Shinzo Abe.

***

Ore 13.57 - La Protezione civile: "Rispettare la distanza è l'unica arma"

"L'unica grande arma che abbiamo per limitare e contenere il virus è la distanza fisica, le persone devono stare lontane le une dalle altre". Lo dice il coordinatore del comitato tecnico-scientifico della Protezione Civile Agostino Miozzo ribadendo l'invito agli italiani "a rimanere a casa".

***

Ore 13.19 - Morto consigliere comunale a Piacenza

Nelio Pavesi, consigliere comunale di Piacenza della Lega, è morto all'ospedale dove era ricoverato da qualche giorno per aver contratto il coronavirus. Aveva 68 anni.

***

Ore 12.48 - Il bollettino dello Spallanzani

In questo momento sono ricoverati all'ospedale Spallanzani di Roma "81 pazienti. I pazienti Covid-19 positivi sono in totale 60, inclusi i 10 che necessitano di supporto respiratorio. In particolare per alcuni di loro il quadro clinico è stabile o in netto miglioramento". È quanto emerge dal bollettino medico di oggi. I pazienti in osservazione - prosegue il bollettino - sono 19. Quelli dimessi 283.

***

Ore 12.45 - Stop voli e traghetti con Albania

L'Albania ha deciso di imporre il divieto totale dei collegamenti aerei e marittimi con l'Italia: lo ha reso noto oggi il ministro albanese per l'Infrastruttura Belinda Balluku. "Il nostro provvedimento segue la proclamazione ieri sera di tutta l'Italia quale zona protetta da parte del premier Giuseppe Conte", ha spiegato Balluku. L'ultimo aereo verso l'Italia è stato quello dell'Alitalia delle ore 11.25 verso Roma, mentre gli ultimi traghetti di linea partiranno questa sera verso Bari e Brindisi.

***

Ore 12.10 - Nuovi casi in Belgio

Il Belgio aggiorna il numero di contagi da coronavirus nel Paese con 28 nuove persone risultate positive (17 nelle Fiandre, 3 a Bruxelles e 8 in Vallonia), portando così il numero totale a 267.

***

Ore 12.05 - Il bilancio in Iran

Si aggrava ancora il bilancio dell'epidemia di coronavirus (Covid-19) in Iran. Altre 54 persone sono decedute nelle ultime 24 ore, portando il totale a 291 vittime. Il numero dei casi registrati è salito a 8.042, con 881 nuovi contagi confermati. Tra i malati, 2.731 sono ricoverati in ospedale. Lo riferisce il ministero della Salute di Teheran.

***

Ore 11.53 - L'Austria blocca l'ingresso agli italiani

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz ha annunciato uno stop degli ingressi dall'Italia. "Gli austriaci che si trovano in Italia vengono riportati in Austria, ma devono restare per due settimane in autoisolamento", ha detto Kurz.

***

Ore 11.27 - Udienza del Papa in streaming

Domani l'udienza generale di Papa Francesco si terrà in streaming, come era stato per l'Angelus di domenica. Sarà anche trasmessa sui maxischermi in piazza San Pietro ma senza sedie nella piazza per evitare assembramenti.

***

Ore 11.15 - Cancellate decine di voli

Trenta voli fra l'Italia e l'aeroporto di Bruxelles sono stati annullati oggi come conseguenza delle misure prese dal governo italiano per arginare l'epidemia di coronavirus. Lo riporta l'agenzia di stampa Belga. Anche la British Airways ha annunciato oggi lo stop di tutti i voli da e per l'Italia.

***

Ore 11.08 - In Cina solo 19 nuovi casi, 17 nell'Hubei

La Cina ha registrato appena 19 nuovi contagi del coronavirus: secondo quanto riferito dalla Commissione sanitaria nazionale, 17 sono relativi alla provincia dell'Hubei, mentre uno a Pechino e un altro nel Guangdong.

***

Ore 10.45: Tre morti nel carcere di Rieti

Sono tre i detenuti morti, in conseguenza dell'assunzione di farmaci, nella rivolta scoppiata nella tarda mattinata di ieri nel carcere di Rieti.

***

Ore 10.38 - Sassoli: "Lavoro da casa per precauzione"

"Ho deciso, essendo stato in Italia nell'ultimo fine settimana, ed esclusivamente per precauzione, di seguire le misure indicate e di esercitare la mia funzione di presidente dal mio domicilio di Bruxelles nel rispetto dei 14 giorni indicati dal protocollo sanitario". Così il presidente del Pe David Sassoli.

***

Ore 10.23 - Il Papa: "Responsabilità e collaborazione"

Un appello alla "responsabilità" e alla "collaborazione con le apposite autorità competenti" arriva anche da Papa Francesco che le definisce, assieme alla "buona volontà", "un valore aggiunto di cui il mondo ha estremo bisogno".

***

Ore 10.05 - Guarito l'assessore alla Sanità dell'Emilia-Romagna

L'assessore alla Sanità dell'Emilia-Romagna, Raffaele Donini, è guarito dal coronavirus: "Sono negativo, ho vinto la mia battaglia e ora sono pronto a combattere insieme a voi per vincere la guerra contro il virus".

***

Ore 9.58 - L'Ue: "Seguire alla lettera le decisioni dei governi"

"I prossimi giorni e mesi saranno cruciali", ha detto la commissaria Ue alla Salute Stella Kyriakides: "I provvedimenti che vediamo toccano i nostri cittadini e la loro vita quotidiana - ha aggiunto - e le decisioni prese dai governi non sono prese alla leggera ma vanno seguite alla lettera".

***

Ore 9.30 - Malta chiude i collegamenti, migliaia di italiani bloccati

Malta ha sospeso i collegamenti con l'Italia, aerei e navali. La decisione, presa in conseguenza alle misure italiane, è stata comunicata nella notte dal primo ministro, Robert Abela. Sull'isola vivono oltre 9mila italiani residenti, ai quali vanno aggiunti almeno altri 15mila per lavoro, studio o turismo.

***

Ore 9.01 - Patuanelli: "Nessuno deve restare senza stipendio"

"Nessuno deve rimanere senza stipendio, stiamo lavorando a misure per la cassa integrazione per tutte le categorie di lavoratori". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, in un'intervista a Circo Massimo su Radio Capital.

***

Ore 8.33 - Renzi: "Evento epocale"

"Qualcosa non ha funzionato, ma è inutile parlarne adesso. È un evento epocale, ora affrontiamo l'emergenza". Matteo Renzi, intervistato da Repubblica, spiega che con le scelte di ieri si "è fatto un passo in avanti accogliendo le proposte di Italia Viva per estendere a tutto il Paese la zona rossa".

***

Ore 7.47 - Vienna richiama gli austriaci dall'Italia

Il ministero degli Esteri di Vienna ha diffuso un appello agli austriaci, che attualmente si trovano in Italia, a tornare in Austria. Inoltre mette in guardia i suoi cittadini da viaggi in Italia.

***

Ore 7.20 - Nuovi casi in Abruzzo

Sei nuovi casi di coronavirus in Abruzzo. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione.

***

Ore 7.00 - Supermercati presi d'assalto

Da Torino a Palermo, passando per Roma, sono diverse le città in cui, dopo la decisione del governo di rendere l'Italia "zona protetta", sono stati presi d'assalto i supermercati h24.

***

9 marzo

Ore 22.47 - Salvini: "Apprezziamo ma non basta"

"Dobbiamo fare in fretta e di più, senza tentennamenti. Chiudere tutto e subito, senza lasciare spazio a dubbi o interpretazioni. E mettere a bilancio per aiutare SUBITO famiglie e imprese (soprattutto i piccoli) non 7 ma 70 miliardi, e che in Europa non perdano tempo a discutere. Ogni giorno perso è un dramma, volere è potere". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini dopo l'annuncio del premier Conte sull'Italia "

zona protetta".

***

Ore 22.40 - Fontana: "Passo avanti ma insufficiente"

"Un passo necessario ma, temo, ancora insufficiente. Dall'inizio dell'epidemia sono convinto che solo con sacrifici, anche più importanti, da parte di ciascuno di noi e con la volontà di osservare regole anche più stringenti, si possa superare questa emergenza". Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, dopo le comunicazioni del premier Giuseppe Conte.

***

Ore 22.10 - Le nuove misure breaking news mondiale

Le misure che estendono a tutta Italia le restrizioni finora applicate solo nelle "zone rosse" sono diventate immediatamente breaking news in tutto il mondo.

***

Ore 21.45 - Conte: "Tutta l'Italia protetta"

"Non ci sarà più una zona rossa, ma ci sarà tutta l'Italia 'zona protetta'". Con queste parole il premier Giuseppe Conte ha annunciato in serata "misure più stringenti", che tutti i cittadini devono rispettare, da nord a sud, per contrastare l'avanzata del coronavirus.

***

Ore 21.07 - Casi positivi a oggi, 8342, 583 gli operatori sanitari

Su 8342 casi positivi a oggi emerge che l'1,4% ha meno di 19 anni, il 22,0% è nella fascia 19-50, il 37,4% tra 51 e 70 e il 39,2% ha più di 70 anni, per un'età mediana di 65 anni. Il 62,1% è rappresentato da uomini. Sono 583 gli operatori sanitari positivi.

Il tempo medio tra la data di insorgenza dei sintomi e la diagnosi è di 3-4 giorni. Il 10% dei casi è asintomatico, il 5% con pochi sintomi, il 30% con sintomi lievi, il 31% è sintomatico, il 6% ha sintomi severi e il 19% critici. Il 24% dei casi esaminati risulta ospedalizzato. L'analisi conferma che il 56,6% delle persone decedute ha più di 80 anni, e due terzi di queste ha 3 o più patologie croniche preesistenti.

***

Ore 20.55 - In Spagna i casi raddoppiati in 24 ore: sono 1204

La Spagna conta 1204 casi di contagio da coronavirus e 28 decessi. Lo comunica il ministero della Salute spagnolo. Un bilancio che ha visto raddoppiare i casi in 24 ore: ieri erano 589 i casi di contagio e le vittime 16.

***

Ore 20.45 - Sono 8 i positivi in una casa per anziani a Trieste

Nella residenza per anziani Casa Serena di Trieste, dopo un caso di positività riscontrato su una paziente con patologie pregresse poi morta, sono stati fatti 56 tamponi a pazienti e 51 a operatori. "I test positivi sono 8 e le persone sono tutte in isolamento". Lo ha affermato il vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi.

***

Ore 18.15 - 5mila persone in isolamento in Germania

Fra 4mila e 5mila persone sono state messe in isolamento, nelle loro case, nello stato del Brandeburgo, in Germania, per contenere il contagio di Covid-19, dopo che gli insegnanti di un liceo di Neusdadt-Dosse hanno avuto contatti con una donna residente a Berlino risultata positiva al nuovo coronavirus.

***

Ore 18.10 - Nel Lazio 97 casi positivi, 3 i guariti

Sono 97 nella Regione Lazio i casi positivi al Covid-19, oltre i 3 guariti. Di questi, 31 sono in isolamento domiciliare, 55 sono ricoverati non in terapia intensiva e 8 sono ricoverati in terapia intensiva. Lo comunica sui social l'assessorato alla Sanità e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio.

***

Ore 18 - In Lombardia 5.469 contagiati

Numeri ancora in crescita per i contagiati da coronavirus in Lombardia. Secondo gli ultimi dati diffusi dalla Regione Lombardia i contagiati sono 5.469, dato cresciuto di ben 1.280 unità. Le persone ricoverate in terapia intensiva raggiungono così quota 440, 41 unità in più rispetto solo a ieri. Gli ospedalizzati sono complessivamente 2.802, anche in questo caso in crescita di 585, mentre i dimessi sono stati 646.

***

Ore 17.15 - Valle d'Aosta: hotel chiusi fino al 3 aprile

Per arginare la diffusione del coronavirus Covid-19 tutti gli alberghi della Valle d'Aosta chiuderanno a partire da domenica e fino al 3 aprile. La decisione è stata presa all'unanimità nel pomeriggio dall'Associazione degli albergatori valdostana (Adava). "La situazione è diventata seria e forse l'abbiamo tutti sottovalutata", il commento.

***

Ore 17.10 - Lombardia: Pirellone chiuso fino al 17 marzo per sanificazione

La seduta del Consiglio regionale della Lombardia prevista per domani è stata sconvocata e Palazzo Pirelli resterà chiuso fino a martedì 17 marzo per consentire i necessari interventi di sanificazione. La decisione è stata presa dall'Ufficio di Presidenza, dopo aver sentito i capigruppo consiliari, e si è resa necessaria dopo la positività al coronavirus di una dipendente del Pirellone.

***

Ore 17 - La situazione in Abruzzo, il bilancio

In Abruzzo, dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 30 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara. 24 pazienti sono ricoverati in ospedale, non in terapia intensiva, mentre gli altri sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

***

Ore 16.30 - Farmindustria, dieci nuovi vaccini pronti ai test

Sono 35 i vaccini in procinto di essere testati, e dunque dieci in più rispetto a qualche giorno fa. L'annuncio di Farmindustria.

***

Ore 16 - Giochi olimpici, giovedì l'accesione della fiamma senza spettatori

La cerimonia di accensione della fiamma olimpica ai Giochi di Tokyo di quest'estate si terrà senza spettatori a causa dell'epidemia da coronavirus. Lo ha annunciato il Comitato olimpico greco. Solo 100 ospiti accreditati dal Comitato Olimpico Internazionale e dal Comitato Organizzatore di Tokyo 2020 potranno partecipare all'evento in programma giovedì a Olimpia, sede degli antichi Giochi.

***

Ore 15.50 - Von der Leyen: "Ue pronta ad azioni per sostenere l'economia"

Alla Commissione Europea "ci stiamo preparando per l'incontro dei ministri delle Finanze che si terrà la settimana prossima, per discutere la situazione e le possibili azioni a livello Ue" per contrastare gli effetti depressivi sull'economia dell'epidemia di Covid-19 che sta colpendo diversi Paesi europei. Lo dice la presidente della Commissione Ursula von der Leyen, in conferenza stampa a Bruxelles. "Stiamo studiando tutte le opzioni per la flessibilità prevista dal patto di stabilità e per quanto riguarda gli aiuti di Stato alle circostanze eccezionali in questo quadro e naturalmente c'è un forte coordinamento delle nostre azioni e risposte a tutti i livelli", conclude.

***

Ore 15.25 - Russia, altri tre casi: i positivi sono 20

Altri tre casi di coronavirus sono stati confermati in Russia nelle ultime 24 ore. Sono cittadini russi e si trovano a Mosca. Sono in totale 20 i casi di contagio.

***

Ore 15.00 - Negli Emirati Arabi 14 nuovi casi

Gli Emirati Arabi Uniti hanno confermato 14 nuovi casi di coronavirus, portando così a 59 il numero totale dei contagi nel Paese. Lo riporta l'emittente al-Arabiya, precisando che tra i nuovi contagiati figurano anche tre cittadini italiani.

***

Ore 14.35 - Gran Bretagna, 319 persone positive

Alle 9 di questa mattina, nel Regno Unito erano stati effettuati test su 24.960 persone, con 24.641 esiti negativi e 319 casi di confermata positività al coronavirus. I decessi sono stati tre.

***

Ore 14.05 - Torino, positivo bimbo di nove anni

È a casa, in isolamento, il bimbo di 9 anni che ieri si è recato al pronto soccorso dell'ospedale infantile Regina Margherita di Torino con sintomi compatibili col Coronavirus. Sottoposto a tampone è risultato positivo. Il piccolo, che era accompagnato dai genitori, è stato sottoposto a stretta sorveglianza nella sua abitazione.

***

Ore 13.52 - Nicola Porro positivo al test

Il giornalista e conduttore Nicola Porro è risultato positivo al test per il coronavirus. Salta quindi la puntata di "Quarta Repubblica", su Rete 4.

***

Ore 13.50 - Usa, escalation di casi

Hanno toccato quota 500 i casi di coronavirus in Usa, con almeno 21 morti, ma alcuni dirigenti della Casa Bianca credono che il numero raddoppierà nelle prossime 48 ore. Lo scrive il Washington Post. Almeno 21 i casi positivi a bordo della nave da crociera Grand Princess, i cui oltre 3500 passeggeri saranno messi in quarantena in California, Texas e Georgia.

***

Ore 13.30 - In fuga dalle zone rosse verso la Sardegna

La polizia di frontiera ha respinto ieri sera un gruppo di persone provenienti dalle zone rosse del Nord Italia che volevano imbarcarsi su un traghetto della Tirrenia diretto in Sardegna. Già da ieri sono stati aumentati i controlli ai caselli autostradali, all'aeroporto e in porto proprio per evitare fughe dalle zone in quarantena, dopo l'invio delle circolari dal ministero dell'Interno e dal capo della polizia. Ieri sera, il gruppo è stato fermato ai varchi. Gli agenti hanno chiesto da dove venissero e una volta appreso che arrivavano dalle zone rosse hanno chiesto se si stessero spostando per motivi di lavoro, salute o altri gravi motivi. Alla risposta negativa sono stati invitati a tornare da dove arrivavano.

***

Ore 13.28 - 15 positivi in Valle d'Aosta

Salgono a 15 i casi positivi al coronavirus in Valle d'Aosta. Il dato si legge sul bollettino diffuso dall'Unità di crisi. Tra i contagiati, due sono ricoverati nel presidio ospedaliero regionale mentre gli altri sono in isolamento domiciliare, asintomatici o con lievi sintomi.

***

Ore 13.27 - Secondo caso in Nigeria

Il governo nigeriano ha confermato un altro caso di coronavirus nello stato di Ogun, a sud-ovest del Paese. "Tutti gli altri contatti del paziente zero di Ogun e Lagos rimarranno isolati e verranno eseguiti tamponi su quelli non ancora testati", ha scritto sul proprio profilo Twitter il Centro per il controllo delle malattie (Ncdc) della Nigeria. Bbc riferisce che il nuovo caso è un nigeriano che era stato in contatto con l'italiano risultato positivo al coronavirus due settimane fa.

***

Ore 13.25 - 13esima vittima in Piemonte

È morto in mattinata all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino un uomo di 76 anni, torinese, affetto da molteplici patologie, risultato positivo al test sul coronavirus. Lo si apprende da fonti sanitarie regionali. Salgono così a 13 i decessi di persone positive in Piemonte. Sono al momento 50 i pazienti ricoverati in terapia intensiva.

***

Ore 13.15 - Alto Adige, stop stagione sciistica

In Alto Adige si ferma in anticipo la stagione sciistica a causa dell'emergenza Coronavirus. Da mercoledì chiuderanno, infatti, gli impianti di risalita e gli alberghi. L'annuncio è stato fatto dal presidente degli albergatori altoatesini Manfred Pinzger.

***

Ore 13 - Di Maio: "In arrivo aiuti alle imprese"

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha confermato in diretta su Facebook che "questa settimana avremo un provvedimento economico per aiutare le imprese, istituiremo la cassa integrazione anche per chi ha un solo dipendente, aiuteremo le partite Iva, cercheremo di aiutare tutti, perché è chiaro che quando vi dico, non andate al pub, al ristorante, l'economia ne risente".

***

Ore 12.45 - Rivolte in carcere, caos a San Vittore

"La situazione qui a San Vittore è grave e sta peggiorando. C'è fuoco nelle celle, nei corridoi, esce dalle grate, si vede il fumo nero. Con il personale all'interno non è possibile comunicare, la rivolta è ancora in atto e non si sa nemmeno se ci sono feriti, non ci sono dichiarazioni attendibili". Così Alfonso Greco, segretario regionale del Sappe Lombardia sulla protesta in corso nel carcere di San Vittore, a Milano.

***

Ore 12 - Il bollettino dello Spallanzani

Sono 88 i pazienti ricoverati all'Istituto Spallanzani di Roma, "i positivi al Covid-19 sono 65, inclusi i 9 pazienti che necessitano di supporto respiratorio. In particolare per alcuni di loro il quadro clinico è stabile o in netto miglioramento". Lo sottolinea il bollettino odierno dello Spallanzani.

***

Ore 11.50 - Romania sospende voli da e verso Italia

Le autorità romene hanno deciso la sospensione di tutti i voli da e verso Italia, oltre che verso Cina, Iran e Corea del Sud, fino al 23 marzo. La misura è legata alla diffusione del coronavirus che si sta pian piano espandendo anche nel Paese balcanico dove, comunque, i casi registrati fino ad ora sono soltanto 15.

***

Ore 11.45 - Cosenza, 60 medici di base in quarantena

Sessanta medici di famiglia a Cosenza sono stati posti in quarantena dopo aver avuto contatti, negli ultimi giorni, con un informatore farmaceutico risultato positivo al nuovo coronavirus.

***

Ore 11.25 - Maestra contagiata nell'Aretino

Una maestra che insegna alla scuola elementare di Bibbiena (Ar), in Casentino, è risultata positiva al covid-19. Lo ha reso noto il sindaco di Bibbiena, Filippo Vagnoli, che, insieme alla giunta comunale, ha convocato un tavolo per gestire l'emergenza in accordo con la Asl Toscana Sud- Est e la dirigente scolastica. Per precauzione 242 alunni sono stati messi in quarantena con un'ordinanza del sindaco. La misura cautelativa, tuttavia, non riguarda le famiglie dei bambini che sono contatti indiretti.

***

Ore 11.20 - Primo caso alla Nato

Primo caso di Coronavirus nel quartier generale della Nato a Bruxelles. Lo comunica l'ufficio stampa dell'Alleanza Atlantica. "Il membro dello staff era tornato da una vacanza nel Nord Italia, si è sentito poco bene alla fine della scorsa settimana ed è stato effettuato il tampone. Al momento è in auto-isolamento a casa. I colleghi sono stati avvertiti, hanno cominciato a lavorare da casa la scorsa settimana e continueranno a farlo", si legge in un comunicato.

***

Ore 11 - Da Parma a Madrid per vacanza, denunciati

I carabinieri hanno denunciato due giovani di 20 e 25 anni, provenienti da Parma, che stavano andando all'aeroporto Marconi di Bologna per prendere un aereo per Madrid, violando così l'area interessata dalle misure del dpcm per limitare il contagio da coronavirus. Durante un controllo stradale, alla richiesta di specificare il motivo per cui si trovavano fuori dalla loro provincia hanno risposto che stavano andando all'aeroporto per partire per un viaggio di piacere. Entrambi sono stati denunciati.

***

Ore 10.35 - Rinviata la fiera "Cibus"

Cibus 2020 posticipato al mese di settembre, da martedì primo a venerdì 4. Lo slittamento, comunicano gli organizzatori, si è reso "necessario a causa della inaspettata evoluzione dell'emergenza coronavirus e, in particolare, della crescita dei blocchi aerei da e per l'Italia". Fiere di Parma, in accordo con Federalimentare, dopo un'analisi insieme ai rappresentanti degli espositori, della filiera agroalimentare e dei buyers internazionali, ha deciso oggi di posticipare Cibus 2020 (inizialmente programmato in maggio) alla prima settimana di settembre.

***

Ore 10.30 - Veneto, un'altra vittima

Crescono ancora i casi di positività in Veneto, che stamane raggiungono la quota di 744 malati, 58 in più del report precedente. Lo rende noto la Regione Veneto. C'è stata anche una nuova vittima: sale così a 20 il numero dei deceduti. Le persone con Sars-CoV-2 ricoverate in ospedale sono 237; di queste 51 in terapia intensiva.

***

Ore 10 - Stop udienze nei Tar

Nessuna udienza sarà celebrata, tranne quelle dedicate all'esame delle domande cautelari: da oggi al 22 marzo si ferma la giustizia amministrativa per effetto dell'emergenza Coronavirus. Mentre dal 23 marzo al 31 maggio i vertici della giustizia amministrativa potranno predisporre misure organizzative "calibrate sull'evoluzione epidemiologica", per evitare assembramenti negli uffici giudiziari. Intanto sino al 31 maggio le udienze pubbliche saranno celebrate a porte chiuse e l'obbligo del deposito di almeno una copia del ricorso in forma cartacea sarà sospeso.

***

Ore 9.50 - Infezioni in Arabia Saudita

Altri quattro casi di infezione a causa della diffusione del coronavirus sono stati confermati stamani in Arabia Saudita. In totale, hanno reso noto le autorità sanitarie, sono 15 le persone contagiate nella monarchia del Golfo. Tra i quattro nuovi casi, riporta l'agenzia ufficiale Spa, c'è anche quello di un americano che prima di arrivare nel regno è stato nelle Filippine e in Italia e che attualmente è ricoverato in isolamento a Riad.

***

Ore 9.40 - Kuwait, nuovi casi

Il Kuwait conferma nuovi casi di coronavirus e nel Paese sale a 65 il numero delle infezioni. Gli ultimi dati diffusi dalle autorità sanitarie e riportati dall'agenzia ufficiale Kuna parlano di un totale di 906 persone in quarantena e di più di 5.000 test effettuati.

***

Ore 9.25 - 12 le vittime in Piemonte

Salgono a dodici le vittime in Piemonte positive al coronavirus. Lo si apprende da fonti sanitarie regionali. Nella notte sono deceduti due pazienti ricoverati presso l'ospedale di Vercelli. Si tratta di un uomo di 81 anni di Cavallirio (No) e di un altro di 50 anni di Vercelli. Entrambi erano pluripatologici ed erano in trattamento con casco 'cpap'. Un terzo decesso, di una donna di 72 anni, di Settimo Torinese, sempre positiva al virus, si è registrato all'ospedale di Chivasso (Torino).

***

Ore 8.54 - 7 nuovi casi in Abruzzo

Dalle analisi eseguite la scorsa notte nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, sono emersi 7 nuovi casi positivi al Covid 19. Tutti si trovano in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte della Asl. I primi due casi riguardano due medici in servizio all'ospedale di Penne. C'è poi un medico dell'ospedale di Pescara e un altro in servizio al punto di primo intervento del presidio di Pescina, che attualmente è chiuso per la sanificazione dei locali. A L'Aquila è risultato positivo un uomo entrato in contatto con un altro paziente risultato positivo nei giorni scorsi al test. Positivi al test pure due familiari dell'uomo di Ortona deceduto la scorsa settimana. Con gli ultimi casi, sale a 24 il numero dei pazienti positivi al virus in Abruzzo. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione.

***

Ore 8.50 - 39 casi in Israele

È salito a 39 il numero dei casi di coronavirus in Israele dove il governo oggi dovrebbe annunciare nuove misure contro il diffondersi dell'infezione nel Paese. Nuovi 14 casi sono stati registrati ieri: la maggior parte - secondo i media - sono israeliani di ritorno dall'Europa o gente che è entrata in contatto con persone già infettate. In un caso, tuttavia, non è chiara l'origine del contagio.

***

Ore 8.40 - India nega attracco a nave da crociera

L'India ha deciso di chiudere i suoi porti alle navi da crociera straniere per timore di contagio da coronavirus e ha già negato il permesso di attracco a una nave europea, la Msc Lirica, capace di trasportare 2.000 passeggeri e 700 membri di equipaggio. Lo fanno sapere fonti indiane. La nave avrebbe dovuto attraccare nel fine settimana nel porto di Mangalore, nello stato del Karnataka. Non è chiaro se a bordo vi siano persone infette, né dove la Msc Lirica abbia deciso di dirigersi.

***

Ore 8.25 - I dati nel mondo

Ci sono oltre 110mila casi di coronavirus nel mondo, 110.041, con 3825 decessi. È quanto emerge dalla mappa con cui la John Hopkins University aggiorna in tempo reale la diffusione del coronavirus. La Cina ha il maggior numero dei casi, al momento 80.735, e dei decessi, 3029. L'Italia è il secondo Paese per il numero dei morti, 366, e ha praticamente gli stessi numeri di contagi della Corea del Sud: 7382 il Paese asiatico, con 50 decessi, 7375 il nostro Paese. Il terzo Paese con il maggior numero di vittime è l'Iran, 194 decessi con 6566 casi.

***

Ore 8.20 - Usa, i casi sono 546

Sono saliti a 546 i casi di coronavirus negli Stati Uniti. Lo rendono noto i Centers for Disease Control and Prevention, precisando che, oltre i 49 casi tra gli americani rimpatriati dall'estero e i 21 a bordo della nave da crociera Grand Princess, gli altri 494 sono stati registrati in 34 Stati e nella capitale Washington. California, lo stato di Washington e New York hanno finora il numero maggiore di casi. I decessi sono 21, 18 nello stato di Washington, due in Florida e uno in California.

***

Ore 8 - Corea del nord, stranieri evacuati

Un volo speciale di Air Koryo, la compagnia di bandiera nordcoreana, è partito questa mattina da Pyongyang con circa 100 stranieri per raggiungere dopo due ore circa Vladivostok, in Russia, chiedendo un periodo di 30 giorni di quarantena.

***

Ore 7.30 - Corea del sud, la situazione

Sono 51 i morti e 248 i nuovi casi di coronavirus in Corea del Sud, dove il totale delle infezioni arriva a

quasi 7.400 e dove resta alta l'allerta nonostante si registri un calo delle infezioni rispetto ai giorni scorsi. Gli ultimi dati confermati dai Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc) relativi a ieri e riportati stamani dall'agenzia Yonhap parlano di 7.382 contagi. Le vittime sono per lo più anziani con patologie pregresse. Ieri è risultato positivo ai test anche un 24enne sudcoreano che secondo la Yonhap è stato di recente in Italia.

***

Ore 7.20 - Tre casi nuovi in Argentina

Il ministero della Sanità argentino ha reso noto ieri di avere la conferma di tre nuovi casi importati di coronavirus, per cui il totale generale sul territorio nazionale è salito ora a 12 contagiati. Lo riferisce l'agenzia di stampa Telam. In un comunicato ministeriale si precisa che si tratta di due pazienti di Buenos Aires ed uno della provincia della capitale che "stanno compiendo l'isolamento stabilito dalle autorità sanitarie".

***

Ore 7.15 - Primi due casi di coronavirus in Albania

Si tratta di padre e figlio rientrati da un viaggio a Firenze, i quali sono risultati "positivi al Covid-19". Il loro stato di salute sembra essere "stabile e senza complicazioni", ha riferito il ministero in un comunIcato diffuso dopo mezzanotte.

***

Ore 7 - Cina, 22 morti ieri

La Cina ha registrato ieri 22 nuovi decessi da coronavirus, livello più basso mai registrato dall'inizio della raccolta dei dati sull'epidemia avviata a gennaio. Negli ultimi aggiornamenti, la Commissione sanitaria nazionale (Nhc) ha riferito che i contagi aggiuntivi si sono attestati a 40, tutti nell'Hubei, la provincia epicentro della crisi, mentre nessuno, per il secondo giorno di fila, nel resto del Paese. I contagi sono saliti e 80.735, i morti a 3.119 e i guariti saliti al 72%, pari a 58.600 (+1.535 solo ieri). Infine, altri 4 casi di infezioni importate, per totali 67.

***

8 marzo

Ore 22.37 - Conte: "È il momento della responsabilità"

"Questo è il momento della responsabilità, da parte di tutti. Questa battaglia si vince solo con l'impegno di ognuno di noi". Lo scrive su Instagram il premier Giuseppe Conte.

***

Ore 22.00 - Malagò: "La Figc fermi la Serie A"

O martedì in consiglio federale "la Figc conferma di andare avanti e se ne assume la responsabilità, oppure devono commissariare la Lega di A. Tutti quanti devono andare verso la stessa direzione. Non è che il calcio può avere regole diverse dagli altri sport di squadra". Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò, intervenendo a "Che tempo che fa".

***

Ore 21.25 - Chi viola la quarantena rischia il carcere

Chi viola la quarantena rischia il carcere. Lo prevede la direttiva inviata dal Viminale ai prefetti. La sanzione per chi viola le limitazioni agli spostamenti è quella prevista in via generale dal 650 cp (con una pena prevista di arresto fino a 3 mesi o l'ammenda fino 206 euro), "salvo che non si possa configurare un'ipotesi più grave quale quella prevista dall'articolo 452 del codice penale: delitti colposi contro la salute pubblica, che persegue tutte le condotte idonee a produrre un pericolo per la salute pubblica".

***

Ore 20.40 - La Valle d'Aosta rinvia le elezioni regionali

Le elezioni regionali della Valle d'Aosta, previste per il 19 aprile prossimo, saranno sicuramente rinviate a causa dell'emergenza coronavirus. Lo ha confermato oggi il presidente della Regione, Renzo Testolin. La nuova data sarà stabilita nei prossimi giorni. Un'ipotesi è lo slittamento al 10 maggio.

***

Ore 19.51 - Cook ai dipendenti Apple: "Lavorate da casa"

"La maggior parte dello staff può lavorare da casa dal 9 al 13 marzo" a causa del coronavirus. Questo il messaggio dell'amministratore delegato Tim Cook ai dipendenti di Apple, secondo quanto riportano i media americani.

***

Ore 19.04 - L'Italia seconda per morti dopo la Cina

L'Italia, con 366 vittime, è il secondo Paese per numero di morti legati al coronavirus dopo la Cina, che ne registra circa 3.000. A seguire ci sono Iran (194) e Corea del Sud (50).

***

Ore 18.28 - Borrelli: "Tredici pazienti trasferiti dalla Lombardia"

"Tredici pazienti sono già stati trasferiti o sono in corso di trasferimento dalla Lombardia alle regioni limitrofe" per alleggerire le terapie intensive. Così il commissario della Protezione Civile Angelo Borrelli in conferenza stampa.

***

Ore 17.51 - Prima vittima in Toscana

Sono 53 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Toscana nelle ultime ventiquattro ore. E c'è anche la prima vittima: una settantanovenne con più patologie a carico e un quadro clinico già complesso in partenza.

***

Ore 17.42 - Un morto in Egitto, è il primo in Africa

L'Egitto ha confermato il primo decesso causato dal coronavirus. Lo ha annunciato il ministero della Salute al Cairo. Si tratta del primo morto causato dall'epidemia in Africa.

***

Ore 17.30 - Gallera: "In Lombardia 4.189 positivi"

"Gli spostamenti sono possibili ma solo se motivati". L'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera, nel consueto punto stampa, rassicura i cittadini delle zone rosse dopo l'ultimo dpcm ma invita tutti a rispettare l'isolamento: "È la nostra unica arma per evitare il diffondersi del virus". Poi sciorina i numeri: in Lombardia a oggi sono 4.189 i positivi, +769 rispetto a ieri, 2.217 i ricoverati, 399 in terapia intensiva e 257 i morti.

***

Ore 17 - Dal 9 marzo Alitalia sospende i voli su Malpensa

Ridimensionamento dei voli da e per gli aeroporti di Milano (Linate e Malpensa) e Venezia da parte di Alitalia. Fino al 3 aprile, fa sapere la compagnia, da Milano Linate verranno operati, da domani, solo collegamenti nazionali, con una riduzione di frequenze sulle rotte servite, mentre le destinazioni internazionali saranno raggiungibili con i voli via Roma Fiumicino; da Milano Malpensa, con decorrenza 9 marzo, sarà sospesa l'attività.

***

Ore 16.47 - Sale il bilancio nello Stato di New York

Sale il bilancio dei casi di coronavirus nello Stato di New York: i nuovi sono 16 e portano il bilancio complessivo a 105. Lo afferma il governatore Andrew Cuomo, sottolineando che i casi nell'area di Westchester sono saliti a 82, mentre quelli nella città di New York a 12.

***

Ore 16.25 - Ippolito: "I fuggiti sono un potenziale rischio"

"La gente che è fuggita questa notte è un potenziale rischio per il Paese: chiunque sia fuggito deve contattare la propria Asl e comunicare di essere tornato, dare il proprio numero e dichiarare di essere pronto all'eventuale isolamento". È l'appello lanciato da Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto Spallanzani di Roma.

***

Ore 15.02 - Speranza: "Useremo pugno duro"

"Dobbiamo usare il pugno duro rispetto ad atteggiamenti che non sono tollerabili. Per esempio persone che risultano positive che se ne vanno in giro". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a "Mezz'ora in+"su Rai3. "Il virus non è uno scherzo - ha aggiunto - Abbiamo bisogno di comportamenti corretti dappertutto".

***

Ore 14.30 - I casi in Olanda

Due morti e 77 nuovi contagi da coronavirus: sono i dati delle autorità olandesi sulla diffusione del Covid-19. Il totale dei casi, nei Paesi Bassi, sale così a 265, e tre decessi.

***

Ore 13.45 - 320 positivi in Piemonte

Al momento, sono 320 le persone risultate positive al test in Piemonte. Risultano 214 le persone ricoverate in ospedale. Di queste, 38 si trovano in terapia intensiva, e 176 in altri reparti. Sono in isolamento domiciliare fiduciario 63 persone. Le persone decedute sono 5.

***

Ore 13.37 - I dati della Svizzera

È salito a 281 il numero di casi confermati di coronavirus in Svizzera: lo comunica l'Ufficio federale della sanità pubblica nel suo bilancio aggiornato alle 12. Ieri alla stessa ora i casi erano 228, vale a dire 53 in meno. Non vi sono stati altri decessi, oltre a quello della 74enne morta il 5 marzo al Centro ospedaliero universitario di Losanna. Oltre 4.000 persone sono state nel frattempo testate con esito negativo.

***

Ore 13.35 - Ipotesi positivo a "Le Iene"

Sarebbe stato riscontrato un caso di positività all'interno della redazione de "Le Iene", la trasmissione in onda su Italia 1. Il programma verrà interrotto per due settimane, sarà diffuso un comunicato con i dettagli del caso.

***

Ore 13.30 - Le critiche al decreto da Zaia

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, critica il decreto del premier Giuseppe Conte sul coronavirus considerando "esagerata e inopportuna" la decisione di definire area rossa le tre province venete e chiede quindi lo stralcio di esse. Zaia ha sottolineato che "non è stato interpellato per un parere prima della definizione del decreto e che l'ultimo contatto con Conte è stato prima di mezzanotte".

***

Ore 13.21 - Tre vittime a Madrid

Tre uomini sono morti nelle ultime ore a Madrid per il coronavirus, portando a 13 il totale delle vittime in Spagna. Lo ha reso noto la direzione generale della Sanità pubblica, comunicando che sono 589 i contagi ora in Spagna, con un aumento di 159 casi rispetto ai dati di ieri. I pazienti deceduti a Madrid avevano 77, 88 e 73 anni e tutti presentavano patologie pregresse. Sono in tutto 8 i decessi nella capitale, dove si contano 202 casi di coronavirus.

***

Ore 13.20 - Lazio, morta una 90enne

Morta una donna 90enne al Sant'Anna, positiva al covid-19. Lo comunica la Asl Roma 6 sulla pagina Facebook dell'assessorato regionale alla Sanità Salute Lazio. Inoltre viene sottolineato che ci sono "480 in sorveglianza domiciliare".

***

13 - Morto un 75enne a Cassino

Un 75enne risultato positivo al coronavirus è morto a Cassino. Lo ha comunicato l'Assessorato alla Sanità e all'Integrazione Socio Sanitaria della Regione Lazio.

***

12.45 - Cinquantatrè casi in Sicilia

Dall'inizio dei controlli, i laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) hanno effettuato 791 tamponi, di cui 729 negativi e 9 in attesa dei risultati. Al momento, quindi, sono stati trasmessi all'Istituto superiore di sanità 53 campioni, di cui sette già validati da Roma (tre a Palermo e quattro a Catania). Risultano ricoverati 18 pazienti (sei a Palermo, cinque a Catania, due a Messina, uno a Caltanissetta, tre ad Agrigento e uno a Enna), mentre 35 sono in isolamento domiciliare.

***

12.30 - Il bollettino dello Spallanzani

I pazienti "dimessi, che hanno superato la fase clinica e che sono negativi per la ricerca dell'acido nucleico del nuovo coronavirus sono 263", i positivi sono 54: diramato il bollettino dello Spallanzani di Roma.

***

12.20 - Le decisioni per la Basilicata

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha emanato un'ordinanza, in base alla quale coloro prevengono dalle zone rosse sono ''obbligati a mettersi in quarantena e comunicare la propria presenza al medico di medicina generale".

***

Ore 12.10 - Il Papa "ingabbiato" in biblioteca per prevenzione

Per la prima volta papa Francesco ha recitato l'Angelus nella Biblioteca del Palazzo apostolico e non dalla finestra che si affaccia su Piazza San Pietro. "Sono vicino con la preghiera alle persone che soffrono per l'attuale epidemia di coronavirus e a tutti coloro che se ne prendono cura": la preghiera del Pontefice.

***

Ore 12.05 - Le decisioni per la Sicilia

"Chi sbarca in Sicilia, con qualsiasi mezzo, provenendo dalle zone rosse del Nord, ha il dovere di informare il medico di base e porsi in autoisolamento". Lo impone un'ordinanza firmata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e in fase di notifica ai nove prefetti, ai questori e ai 390 sindaci dell'isola.

***

Ore 11.58 - Una vittima a Caserta

Una donna di circa 80 anni è morta all'ospedale di Caserta nella mattinata di ieri: in serata è arrivata la notizia della positività del tampone effettuato post mortem. La donna era da giorni monitorata dopo che era emerso il caso di un medico di Santa Maria Capua Vetere, ultrasettantenne risultato positivo. Entrambi erano ricoverati in una clinica di riabilitazione nel Casertano.

***

Ore 11.57 - Ordinanza in Campania

Obbligo di isolamento domiciliare per le persone rientrate in Campania dalla zona rossa definita nel decreto del Presidente del Consiglio. Lo prevede un'ordinanza firmata dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Dovranno "mantenere lo stato di isolamento fiduciario per 14 giorni dall'arrivo con divieto di contatti sociali". Ed osservare "il divieto di spostamenti e viaggi", rimanendo raggiungibili "per ogni eventuale attività di sorveglianza".

***

Ore 11.55 - Enac: contattate le compagnie

L'Enac, l'ente nazionale per l'aviazione civile, "invita i passeggeri con voli prenotati da e per gli aeroporti all'interno delle zone con restrizioni, a contattare la compagnia di riferimento per informazioni sullo stato del proprio volo". Lo si legge in una nota.

***

Ore 11.52 - Lazio, giunta Zingaretti negativa a tampone

I componenti della Giunta del Lazio sono risultati negativi agli esami sul coronavirus. Partita la sanificazione degli uffici. Positiva invece la segretaria di Zingaretti al Partito democratico.

***

Ore 11.50 - Indonesia, divieto d'ingresso per chi è stato in zona rossa

A partire dalla mezzanotte dell'8 marzo, è in vigore in Indonesia il divieto di ingresso e transito nel Paese per tutti coloro che, nei 14 giorni precedenti il viaggio, abbiano visitato Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Marche e Piemonte. È quanto si legge sul sito Viaggiare Sicuri dell'Unità di Crisi della Farnesina che precisa che per tutti i viaggiatori provenienti dalle restanti regioni italiane da oggi vige l'obbligo di presentare un certificato medico in lingua inglese che attesti lo stato di buona salute e l'assenza di sintomi influenzali nei 14 giorni precedenti il viaggio.

***

Ore 11.45 - Il bilancio in Iran

Il bilancio dei morti per l'infezione da coronavirus in Iran è salito in totale a 194, con 49 in più rispetto a ieri. Lo ha dichiarato un portavoce del ministero della salute di Teheran, citato dalla tv di Stato. Il totale delle persone infettate, secondo il bollettino aggiornato, è arrivato a 6.566, 2.134 dei quali sono guariti.

***

Ore 11.37 - Thailandia, auto quarantena per chi arriva da Italia

Le autorità thailandesi hanno stabilito che le persone provenienti dall'Italia devono mettersi in auto quarantena presso il proprio domicilio, o albergo, per un periodo di 14 giorni, anche in assenza di sintomi. È quanto si legge sul sito Viaggiare Sicuri dell'Unità di Crisi della Farnesina che precisa che le stesse misure sono adottate con chi arriva da Cina e Regioni Amministrative Speciali di Hong Kong e Macao, Iran, Corea del Sud. La violazione dell'auto quarantena viene sanzionata con una multa di 20mila Thai Baht, pari a circa 620 euro.

***

Ore 11.30 - Oltre 100 i Paesi colpiti

Sono 101 i Paesi e le regioni che hanno confermato ad oggi casi di coronavirus in tutto il mondo. Lo ha

detto il portavoce dell'Organizzazione mondiale per la Sanità, Fadela Chaib.

***

Ore 11.22 - Positivo il prefetto di Lodi

Il prefetto di Lodi, Marcello Cardona, è risultato positivo al test del Covid-19. Lo ha comunicato lui stesso, aggiungendo che si trova in isolamento nel suo alloggio in prefettura: "Sto bene e continuo a lavorare per coordinare l'intensa attività sul territorio". Sono risultati contagiati anche il vicario del prefetto e il capo di gabinetto.

***

Ore 11.14 - Quarto positivo in Basilicata

Un paziente ricoverato nell'ospedale "Madonna delle Grazie" di Matera è risultato positivo al coronavirus, portando così a quattro il totale dei contagiati in Basilicata.

***

Ore 11.10 - Primi casi in Bulgaria

Sono stati registrati i primi casi di persone infette dal coronavirus in Bulgaria. Lo ha dichiarato la notte scorsa Todor Kantargiev, capo del Centro nazionale per le malattie infettive di Sofia e vicedirettore del Servizio di crisi per la gestione del coronavirus, che ha parlato di quattro casi individuati finora.

***

Ore 10.51 - Il governatore del Piemonte positivo al virus

Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, è risultato positivo al coronavirus. Le sue condizioni di salute sono buone e continuerà a lavorare "inevitabilmente a distanza". Lo rende noto la Regione.

***

Ore 10.50 - Positivo il patron del Novara

"La Società Novara Calcio comunica che il Patron Maurizio Rullo, dopo ricovero ospedaliero presso un ospedale Lombardo, ha ricevuto conferma in data odierna di positività a Covid-19. La positività a tale forma virale è da ricondursi ad un viaggio di lavoro in Germania". Lo ha comunicato il Novara in una nota. "Una volta accertata la positività del patron la Società con il supporto dello Staff Medico ha posto in essere tutte le misure informative e di verifica richieste dagli organi competenti in materia di salute e sicurezza pubblica nonché Lega Nazionale Calcio Professionistico".

***

Ore 10.45 - Asti, assalto ai supermercati

Supermercati presi d'assalto, già dall'apertura, ad Asti. Parcheggi pieni e code alle casse, per far incetta di prodotti di prima necessità in alcuni dei più frequentati store della grande distribuzione. Al momento non si registrano invece grandi afflussi di veicoli in entrata e uscita ai due caselli autostradali di Asti Est e Asti Ovest. La stazione ferroviaria è deserta.

***

Ore 10.30 - "Vietare agli italiani di viaggiare"

"Il governo italiano dovrebbe vietare ai cittadini di viaggiare all'estero per non contribuire a diffondere il coronavirus". Lo ha detto il premier ceco Andrej Babis, in un'intervista alla tv. Isolare le regioni del Nord, secondo Babis, non basta. "L'unica possibilità è che il premier italiano inviti i cittadini a non viaggiare in altri Paesi Ue. Noi non sappiamo se il contagio rimarrà limitato ai 16 milioni in quarantena", ha detto Babis, sottolineando che gli altri paesi Ue nell'ambito dello spazio Schengen non possono vietare completamente l'ingresso ai cittadini italiani. Nella Repubblica ceca sono fino ad oggi 26 i casi di contagio.

***

Ore 9.48 - "Calabresi, non tornate"

"Cari calabresi, è una follia. La diffusione della bozza di decreto sulla nuova zona rossa sta portando a un vero esodo verso il Sud, e in particolare verso la Calabria. Siamo preoccupati e al lavoro senza sosta per preservare la nostra terra da chi non ha ben compreso la gravità del rientro senza controllo. Ritornare dal Nord in modo incontrollato mette in pericolo la nostra terra e gli affetti di tutti. Non fatelo. Fermatevi". È l'appello lanciato dal presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.

***

Ore 9.45 - Gran Premio del Bahrein a porte chiuse

Il Gran Premio di Formula 1 in Bahrein, previsto il 22 marzo, si svolgerà senza spettatori. Lo hanno annunciato gli organizzatori.

***

Ore 8.45 - Basket, rinviate le partite di serie A

"In seguito al nuovo decreto diramato dal Governo contenente misure urgenti di contenimento del contagio e conseguente provvedimento di chiusura in Lombardia e in 14 province, la Lega Basket, in accordo con la Federazione Italiana Pallacanestro e sentite anche le società interessate, ha deciso di sospendere tutte le gare della settima giornata in programma domenica 8 marzo". Lo scrive la Lega Basket sul sito.

***

Ore 8.30 - Ordinanza del governatore della Puglia

"Ho firmato l'ordinanza per obbligare alla quarantena chi arriva in Puglia dalla Lombardia e dalle 11 province del nord". Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. "Vi parlo come se foste i miei figli, i miei fratelli, i miei nipoti: fermatevi e tornate indietro. Scendete alla prima stazione ferroviaria, non prendete gli aerei per Bari e per Brindisi, tornate indietro con le auto, lasciate l'autobus alla prossima fermata. Non portate nella vostra Puglia l'epidemia lombarda, veneta ed emiliana scappando per prevenire l'entrata in vigore del decreto legge del Governo".

***

Ore 7.20 - Conte chiude Lombardia e altre province

Le decisioni del governo per arginare la diffusione del virus prevedono una limitazione nei movimenti dei cittadini che riguardano la Lombardia e altre 14 province.

***

Ore 7. 15 -

Hotel crollato, 7 vittime

Almeno sette persone sono morte in seguito al crollo in Cina - a Quanzhou, città della provincia di sudest del Fujian - dell'hotel Xinjia usato per osservare la quarantena supplementare dei pazienti guariti dal coronavirus provenienti da altre province: lo ha reso noto il ministero per la Gestione delle emergenze. Altri feriti sono in condizioni critiche.

***

Ore 7.10 - Oltre 3mila morti in Cina

Il ministero della salute cinese ha aggiornato a 3.097 il numero di morti nel Paese a causa del coronavirus, mentre il numero degli infetti è salito a 80.695. Le autorità sanitarie hanno specificato che 44 nuovi casi di coronavirus e 27 morti sono stati confermati tutti nella provincia di Hubei, dove si trova la città di Wuhan, epicentro dell'epidemia. Inoltre sono stati registrati 84 nuovi soggetti sospettati di avere il virus, mentre 1.661 pazienti sono stati dimessi dopo averlo superato. Il numero di casi gravi è diminuito a 225 da 5.264.

***

Ore 7 - La Grand Princess verso Oakland

La nave da crociera Grand Princess, bloccata al largo di San Francisco con oltre 3.500 persone a bordo tra cui 21 contagiate dal coronavirus, attraccherà nel porto di Oakland oggi. Lo riferiscono i media Usa e un passeggero. Sull'imbarcazione ci sono anche 31 italiani nell'equipaggio e uno tra i passeggeri, tutti in salute.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}