CRONACA - ITALIA

Allerta virus, la diretta

Aggiornamenti di ora in ora in Italia e all'estero

Le ultime notizie sull'emergenza in atto dal 14 al 25 marzo
(ansa)
(Ansa)

Gli aggiornamenti di ora in ora in Italia e all'estero.

25 marzo

Ore 22.30 - Contagio a Casa Santa Marta, nella residenza dove abita Papa Francesco

Un monsignore italiano in servizio presso la Segreteria di Stato vaticana è stato trovato oggi positivo al Coronavirus e portato in ospedale. Il prelato vive da tempo a Casa Santa Marta, la stessa residenza vaticana dove abita papa Francesco: si apprende che per l'edificio e i suoi abitanti sono state adottate le misure di prevenzione previste dai protocolli. Si tratterebbe del quinto contagiato dal Covid-19 in Vaticano.

***

Ore 22.20 - La Francia ritira le truppe dall'Iraq

La Francia ha deciso di ritirare le sue truppe dall'Iraq a causa della pandemia di coronavirus. Lo si apprende da fonti ufficiali.

***

Ore 22.15 - Mattarella ha firmato il decreto legge

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto del governo che contiene le nuove misure ristrettive per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Lo si è appreso da fonti del Quirinale. Tra le altre misure, prevede multe fino a 3mila euro per chi viola le disposizioni anti contagio.

***

Ore 21.40 - Nel mondo superati i 450mila casi

Sono oltre 450 mila i casi ufficialmente dichiarati di coronavirus nel mondo. E' quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University e da un conteggio dell'Afp.

***

Ore 20.50 - Truppe Usa, stop ai movimenti

Il capo del Pentagono Mark Esper ha firmato un ordine per bloccare tutti i movimenti delle truppe Usa all'estero per 60 giorni per la pandemia di coronavirus. Lo riferisce la Cnn citando tre fonti della difesa americana. Si stima che il provvedimento riguarderà circa 90 mila militari, fra truppe in partenza o di ritorno.

***

Ore 20.30 - Londra, chiude il Parlamento

Il Parlamento britannico è chiuso da stasera fino al 21 aprile, in anticipo di una settimana rispetto alla pausa di Pasqua a causa del coronavirus. Una mozione per il recesso anticipato presentata dal governo Tory di Boris Johnson è stata votata a larga maggioranza alla Camera dei Comuni, dopo il completamento alla Camera dei Lord dell'iter di approvazione della legislazione d'emergenza destinata ad assicurare prerogative eccezionali all'esecutivo e maggiori poteri alle forze dell'ordine sullo sfondo della pandemia.

***

Ore 19.30 - I dati in Francia

Sono stati 2.933 i nuovi casi accertati di Coronavirus in Francia nelle ultime 24 ore, e 231 i decessi. Lo ha annunciato stasera il direttore generale della Sanità, Jerome Salomon. Il totale del bilancio in Francia è di 25.233 casi e 1.331 morti.

***

Ore 19.20 - Oms: "Medici italiani eroi"

"Ammiriamo i nostri colleghi in Italia, sono degli eroi. Stanno lottando con forza e coraggio. Noi approviamo e sosteniamo le misure prese dall'Italia contro il coronavirus". Lo ha detto Michael Ryan, direttore esecutivo del programma di emergenza sanitaria dell'Oms nel consueto briefing sul Covid-19. "L'impegno del governo è davvero incredibile. E non solo: anche l'impegno dei cittadini è straordinario", ha detto il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus. "L'Italia sta facendo tutto il possibile", ha sottolineato".

***

Ore 18.45 - Conte: "Nuovo decreto entro aprile"

"Stiamo lavorando per incrementare il sostegno alla liquidità e al credito che già, con il decreto "Cura Italia" già adottato, è in grado di mobilitare la cifra di 350 miliardi di euro. Con il nuovo intervento normativo, a cui stiamo già lavorando, confidiamo di pervenire a uno strumento complessivo altrettanto significativo rispetto a quanto sin qui operato. Interverremo anche con stanziamenti aggiuntivi di non minore importo rispetto ai 25 miliardi già stanziati con il primo decreto". Lo dice il premier Giuseppe Conte nel corso dell'informativa alla Camera.

***

Ore 18 - Morti due odontoiatri a Brescia

Altri due medici si aggiungono alla lista di decessi di camici bianchi per l'epidemia di Covid-19. Sono due odontoiatri di Brescia, Mario Calonghi e Gabriele Lombardi. Il totale dei decessi, si apprende dalla Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo), sale così a 33.

***

Ore 17.20 - Muore dottoressa, è la 31esima vittima tra i medici

E' morta a Bergamo la dottoressa Vincenza Amato, dirigente medico responsabile Igiene e Sanità pubblica del Dipartimento Prevenzione sanitaria. Si tratta, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), della trentunesima vittima tra i camici bianchi per l'epidemia di Covid-19.

***

Ore 17 - Gran Bretagna, via ai tamponi a tappeto: test da una goccia di sangue, risposte in 15 minuti

Al via in Gran Bretagna "entro la prossima settimana" un programma di test a tappeto per il nuovo coronavirus. Coinvolte migliaia di persone a partire da coloro che si trovani in auto-isolamento con sintomi. Il nuovo sistema, che si basa sull'analisi di una goccia di sangue ed è in grado di dare una risposta in 15 minuti, sarà messo alla prova a Oxford già questa settimana. "

***

Ore 16.30 - Germania, piano anti-Covid da 1.100 miliardi di euro

Il Bundestag tedesco ha varato un bilancio aggiuntivo per finanziare il pacchetto di aiuti per l'emergenza coronavirus che prevede nuovi debiti per 156 miliardi di euro. Venerdì prossimo la manovra passerà al Bundesrat (il parlamento delle regioni) per l'approvazione finale. Il piano complessivo è di 1.100 miliardi di euro.

***

Ore 16.10 - Emirati Arabi, i contagi salgono a 333

Ottantacinque nuovi casi di positività al Covid-19 sono stati registrati negli Emirati Arabi Uniti. Lo ha reso noto il ministero della Sanità e della Prevenzione di Abu Dhabi, precisando che è salito a 333 il totale dei contagi nel Paese del Golfo. Lo stesso ministero ha anche annunciato che i guariti sono complessivamente 52.

***

Ore 16 - Guido Bertolaso ricoverato al San Raffaele

L'ex capo della protezione civile Guido Bertolaso, chiamato dal governatore lombardo Fontana come consulente per la realizzazione del nuovo ospedale nell'area dell'ex fiera di Milano, è stato ricoverato al San Raffaele di MIlano. Bertolaso era risultato positivo al coronavirus, come da lui stesso comunicato ieri attraverso i suoi canali social.

***

Ore 15.30 - Abruzzo, il totale dei contagiati sale a 813

''In Abruzzo, dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 813 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, anche attraverso l'Istituto Zooprofilattico di Teramo. Rispetto a ieri si registra un aumento di 124 nuovi casi''. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione.

***

Ore 15 - Sintomi febbrili per Borrelli: salta la conferenza stampa odierna della Protezione civile

Sintomi febbrili per il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli. A causa di questa lieve indisposizione, a partire da oggi e fino a data da destinarsi la quotidiana conferenza stampa sull'emergenza coronavirus delle 18 è sospesa. Il Dipartimento della Protezione Civile continuerà a garantire la massima operatività e a diffondere le informazioni disponibili sull'emergenza in atto.

***

Ore 14 - Oltre 400mila contagi nel mondo, la metà nell'area europea

L'aggiornamento dati del Centro europeo per il controllo delle malattia (Ecdc) registra a oggi 416.916 casi di Covid-19 nel mondo con 18.565 morti. Per quanto riguarda l'area europea, sono 204.930 i casi e 11.810 i decessi.

***

Ore 13.50 - Coronabond, la richiesta dei leader europei contro la crisi

Nove leader europei, tra i quali il premier Giuseppe Conte e il presidente francese Emmanuel Macron, hanno firmato una lettera congiunta per chiedere, in vista del vertice europeo di domani, la creazione dei "Coronabond" per fronteggiare la crisi economica dovuta alla pandemia. La lettera è firmata da Spagna, Francia, Portogallo, Slovenia, Grecia, Irlanda, Belgio, Lussemburgo e Italia.

***

Ore 13 - In Italia oltre 5mila operatori sanitari contagiati

Sono oltre 5mila gli operatori sanitari italiani contagiati da Covid-19. Emerge da una lettera del sindacato Anaao Assomed al presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, in cui viene chiesto di intervenire immediatamente per garantire gli strumenti di protezione individuale.

***

Ore 12.40 - Milano, fra pochi giorni l'apertura del nuovo ospedale in Fiera

Non ci saranno ritardi nella consegna dell'ospedale in allestimento in due padiglioni della Fiera a Milano, nonostante la positività al Covid di Guido Bertolaso, consulente del presidente della Regione Attilio Fontana per il progetto. Il primo modulo - confermano dalla Regione - sarà consegnato fra pochi giorni. Alla fine i posti letto saranno circa 250 e un padiglione ospiterà circa 145 letti di terapia intensiva.

***

Ore 12 - Oms: "Picco atteso per questa settimana in Italia"

"Il rallentamento delle velocità di crescita è un fattore estremamente positivo, in alcune regioni credo che siamo vicini al punto di caduta della curva stessa, quindi il picco potrebbe essere raggiunto in questa settimana e poi cadere". Lo ha detto Ranieri Guerra, direttore vicario dell'Oms sull'epidemia di coronavirus in Italia. "Credo che questa settimana ed i primi giorni della prossima saranno decisivi perché saranno i momenti in cui i provvedimenti del governo di 15-20 giorni fa dovrebbero trovare effetto".

***

Ore 11.50 - Iran: il nuovo bilancio è di 2.077 morti

Con i nuovi 143 decessi è salito a 2.077 morti il bilancio ufficiale della pandemia di coronavirus che ha colpito l'Iran. Lo ha riferito il ministero della Sanità di Teheran, secondo il quale nelle ultime 24 ore si sono registrati 2.206 nuovi contagi che hanno portato a 27.017 il numero complessivo dei casi di positività al virus.

***

Ore 11.40 - Anche la Spagna supera i morti della Cina

Il bilancio dei morti per coronavirus in Spagna supera quello della Cina. Lo ha reso noto il governo, fornendo il dato di 3.434 morti in totale.

***

Ore 11 - Londra: contagiato il principe Carlo

Il principe Carlo, erede al trono d'Inghilterra, è positivo al coronavirus. L'annuncio arriva da Buckingham Palace. Carlo si trovava da alcuni giorni in isolamento in Scozia.

***

Ore 10.30 - Ponte aereo Nato per 100 tonnellate di mateiale in Italia

"Il ponte aereo degli alleati sta contribuendo a consegnare forniture mediche cruciali ai Paesi della Nato bisognosi. Nella risposta alla pandemia del Covid-19 siamo più forti insieme". E' un tweet del segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. Nella notte il collegamento aereo ha fatto arrivare 100 tonnellate di forniture mediche urgenti (respiratori, milioni di mascherine, e tute

protettive) dalla Cina alla Repubblica Ceca, e altri voli sono

programmati verso il paese e la Slovacchia nei prossimi giorni.

***

Ore 9.45 - In Italia il terzo team di medici cinesi

Arriva oggi in Italia una nuova équipe di medici esperti in problemi respiratori, terapia intensiva, malattie infettive, cure infermieristiche e medicina tradizionale cinese. La Cina ha già inviato in Italia due gruppi esperti, 22 persone in tutto, e 20 tonnellate di materiale medico sanitario.

***

Ore 9 - Si aggrava il bilancio in Spagna: 2.937 morti

Si aggrava il bilancio in Spagna e sono 2.937 i morti con coronavirus, secondo i dati riportati stamani dall'edizione online del giornale El Pais. Nel Paese, riferisce El Mundo sul suo sito web, i casi di contagio sono 41.969. La zona più colpita resta quella di Madrid.

***

Ore 8.30 - Il bilancio in Israele

Cinque morti e 2.030 contagiati: questo il bilancio aggiornato della diffusione in

Israele del coronavirus, reso noto dal ministero della sanità. I malati gravi sono 37.

***

Ore 8.10 - In Italia nuovi aiuti da Russia e Cina

Un altro aereo russo è arrivato in Italia per contribuire a contrastare le gravi conseguenze della pandemia di coronavirus. "Il quindicesimo aereo da trasporto militare Ilyushin Il-76 delle Forze Aerospaziali Russe che trasporta attrezzature per la diagnosi e la disinfezione ha consegnato, presso la base aerea italiana di Pratica di Mare, mezzi speciali per combattere il coronavirus", ha detto il ministero della Difesa russo a Interfax.

In arrivo a Milano anche un altro aereo dalla Cina: in Italia sbarcherà un altro team medico, forniture e apparecchiature sanitarie.

***

Ore 7.30 - Zero contagi nell'Hubei che riapre

La Cina rimuove dopo due mesi le restrizioni all'Hubei, la provincia epicentro della pandemia del coronavirus, annunciando ancora una volta zero casi di infezione

sul fronte domestico. Secondo i dati della Commissione sanitaria nazionale (Nhc),

nella giornata di ieri sono stati confermati altri 47 contagi importati, saliti a totali 474, in gran parte legati al rientro di cittadini cinesi.

***

Ore 7 - Usa, maxi-piano economico da 2 bilioni

La maggioranza repubblicana al Senato degli Stati Uniti ha annunciato di aver raggiunto con i democratici e la Casa Bianca un accordo su uno "storico" piano da 2.000 miliardi di dollari per rilanciare la prima economia mondiale, colpita duramente dalla pandemia di coronavirus.

***

24 marzo

Ore 22.30 - Messi dona 1 milione agli ospedali

Anche Lionel Messi ha voluto dare il suo contributo nell'emergenza coronavirus. Secondo quanto riporta la stampa argentina la Pulce ha donato un milione di euro ad un ospedale di Barcellona - la città dove vive da tredici anni - e ad un altro in Argentina. Con questo aiuto economico le due strutture ospedaliera potranno acquisire materiale necessario

per affrontare l'epidemia di Covid-19.

***

Ore 22 - Mascherine e sciopero benzinai, parla Conte

"Oggi stiamo distribuendo 4,9 milioni di mascherine e 1,9 mln di quelle specialistiche per personale sanitario. Tra 96 ore un consorzio di produttori italiani produrrà 2 milioni di mascherine chirurgiche al giorno, coprirà il 50% del nostro fabbisogno: è la reazione del sistema Italia". Lo annuncia il premier Giuseppe Conte.

Conte ha anche parlato dello sciopero dei benzinai: "Invito tutti a soprassedere" perché

è un servizio essenziale. "Troveremo una soluzione con il ministro De Micheli. Ma non possiamo consentire che si arrivi a un'interruzione di questo pubblico servizio"

***

Ore 21.45 - Coprifuoco in Senegal

Il Senegal ha dichiarato oggi lo stato di emergenza dovuto alla pandemia di coronavirus in corso. Il presidente senegalese Macky Sall ha dichiarato che tale stato sarà accompagnato da un coprifuoco attivo dalle 20.00 alle 6.00 con dispiegamento di forze militari e di polizia perché la popolazione lo rispetti.

***

Ore 21 - Grottaferrata: 64 suore positive al Covid

Nel Comune di Grottaferrata, in provincia di Roma, sono 80 i casi di persone positive al Covid-19. E degli 80 pazienti affetti da coronavirus, 64 sono suore, due delle quali sono ospedalizzate mentre le altre stanno curando l'infezione all'interno del convento.

***

Ore 20.52 - Nuova sperimentazione Aifa

L'Agenzia italiana del farmaco ha reso disponibile in Italia, fuori indicazione autorizzata, per i malati di Covid-19 l'associazione di due farmaci, il Lopinavir/Ritonavir una combinazione a dosi fissa utilizzata e autorizzata per il trattamento dell'infezioni da Hiv, in

sostanza un antiretrovirale. Un farmaco per uso ospedaliero ma che puo' essere utilizzato anche a casa.

***

Ore 20.30 - Il bilancio in Turchia

Altri 343 casi di coronavirus sono stati registrati nelle ultime 24 ore in Turchia (su un

totale di 3.952 test effettuati), portando il bilancio complessivo dei contagiati a 1.872. Si registrano inoltre 7 nuove vittime. Il totale aumenta così a 44 persone decedute. Lo

ha annunciato il ministro della Salute turco Fahrettin Koca.

***

Ore 19.40 - 292 scienziati scrivono a Conte: test a tappeto su soggetti a rischio contagio

I laboratori di ricerca italiani uniti in rete possono contribuire a fermare l'accelerazione della pandemia Covid-19. Con una lettera aperta al presidente del Consiglio e ai governatori delle Regioni, 292 rappresentanti della comunità scientifica italiana hanno proposto un piano d'azione nazionale anti-contagio: la proposta è di test a tappeto su tutti i soggetti a rischio contagio, a partire da medici e altro personale ospedaliero.

***

Ore 19 - In Lombardia 402 decessi nelle ultime 24 ore

Aumentano ancora i morti in Lombardia per coronavirus. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 402, per un totale di 4.178 dall'inizio dell'emergenza. I positivi sono 30.703, più 1.942 rispetto a ieri, mentre le persone ricoverate sono 9.711 (+455) e quelle in terapia intensiva 1.194. Tra i dati positivi quello che riguarda le persone dimesse dall'ospedale: sono 6.657, di cui 600 in un solo giorno.

***

Ore 18.30 - Il premier Conte: "Sanzioni da 400 a 3000 euro per chi non rispetta le regole"

l premier Giuseppe Conte ha presentato il nuovo decreto che inasprisce le sanzioni per chi viola le norme previste per il contenimento dell'epidemia da Covid-19 uscendo di casa senza motivo. Previste multe da 400 fino a 3000 euro per gli inadempienti. E nel caso in cui la violazione sia compiuta con un autoveicolo, la sanzione sarà aumentata fino a un terzo. Per i negozi che non rispettano la chiusura è prevista "la chiusura provvisoria dell’attività o dell’esercizio per una durata non superiore a 5 giorni".

***

Ore 18 - Il bollettino della Protezione civile: ancora 743 morti nelle ultime 24 ore

Sono 3.612 i nuovi contagiati, 894 i guariti per l'epidemia da Covid-19 in Italia. E nelle ultime 24 ore, sono 743 le persone decedute. Questi i dati forniti dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa quotidiana. Al momento sono 28.697 le persone in isolamento senza sintomi, e 3.393 quelle in terapia intensiva, il 6% del totale.

***

Ore 17 - Lazio: in 24 ore 40 guariti, 17 morti e 188 nuovi casi

Quaranta guariti in 24 ore, che salgono a 103 totali, 17 decessi e 188 nuovi casi di positività con un trend stabile al 12%. Questi i dati diffusi dalla Regione Lazio sull'emergenza Covid-19. Inoltre in 5.535 escono dalla quarantena.

***

Ore 16.45 - A New York peggio del previsto: servono 30mila respiratori

"I casi qui raddoppiano ogni tre giorni e il numero dei malati è superiore e più veloce di quello inizialmente previsto": lo ha detto il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, sottolineando come il picco è previsto tra 14 e 21 giorni. La curva dei contagi è destinata a crescere ancora per molto: "A New York 'è bisogno di almeno 30mila respiratori che fanno la differenza tra la vita e la morte".

***

Ore 16.20 - Nel mondo più di 2,6 miliardi di persone a casa

Le restrizioni per arginare il dilagare dei contagi da coronavirus tengono in casa 2,6 miliardi di persone nel mondo. Il conteggio è dell'Afp.

***

Ore 15.50 - In Spagna 5.400 operatori sanitari contagiati

Sono quasi 5.400 gli operatori sanitari contagiati in Spagna dal coronavirus. Lo ha reso noto il responsabile del Centro per il coordinamento delle emergenze sanitarie del ministero della Sanità di Madrid, Fernando Simón, citato da El Pais. Si tratta del 13,6% del totale dei casi di Covid-19 in Spagna, ormai arrivato a 39.673.

***

Ore 15.30 - India in lockdown totale da stanotte

India in totale lockdown dalla mezzanotte di oggi. Lo ha deciso il premier Narendra Modi.

***

Ore 15 - Usa, 150 milioni di cittadini a casa

Sale ad una quindicina il numero degli Stati Usa che hanno emesso l'ordine "stay home", "stare a casa", contro il coronavirus. Gli ultimi sono Washington, Oregon, Michigan, Indiana e Massachusetts. Analogo provvedimento entra in vigore oggi anche in Wisconsin, Delaware e New Mexico. In totale sono quasi 150 milioni gli americani in lockdown, ossia quasi la metà della popolazione americana.

***

Ore 14.45 - In Italia 15 milioni di mascherine dalla Cina

Il primo rifornimento dalla Cina di materiale protettivo, per il momento destinato alla Lombardia e all'Alto Adige, è arrivato con 18 camion dall'aeroporto di Vienna. Nei prossimi giorni sono attesi complessivamente 15 milioni di maschere, sia chirurgiche che di tipo Ffp2 ed Ffp3; 400.000 tute protettive; 30.000 tute protettive per l'utilizzo in ambienti sterili. Una parte è stata inviata direttamente da Vienna a Milano. La fornitura è stata organizzata dalla Provincia di Bolzano tramite il gruppo Oberalp (Salewa).

***

Ore 13.15 - Germania: superati i 30mila casi

Sono 30.150 i casi di infezione accertate da coronavirus in Germania, lo rileva la Johns Hopkins University, secondo cui il bilancio delle vittime sale a 130. Secondo i dati raccolti da Die Zeit online, invece i casi accertati sarebbero 31.703 e le morti 144. La testata di Amburgo osserva un raddoppio dei casi negli ultimi 4 giorni.

***

Ore 13 - Egitto: coprifuoco di due settimane

L'Egitto imporrà, a partire da domani, un coprifuoco parziale a partire dalle 19 e fino alle 6 di mattina per due settimane. Lo ha annunciato il primo ministro Mostafa Madbouly comunicando le misure adottate per contenere la diffusione del coronavirus.

***

Ore 12.30 - Bertolaso: "Sono positivo al Covid"

"Sono positivo al Covid-19. Quando ho accettato questo incarico sapevo quali fossero i rischi a cui andavo incontro, ma non potevo non rispondere alla chiamata per il mio Paese. Ho qualche linea di febbre, nessun altro sintomo al momento. Sia io che i miei collaboratori più stretti siamo in isolamento e rispetteremo il periodo di quarantena. Continuerò a seguire i lavori dell'ospedale Fiera e coordinerò i lavori nelle Marche. Vincerò anche questa battaglia". Così in un post su Fb Guido Bertolaso.

***

Ore 11.37 - Fontana sulle mascherine: non ce ne sono più

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana lancia l'allarme mascherine: ''Quello delle mascherine è un problema sul quale va fatta chiarezza. Noi stiamo facendo il possibile per acquistarle nel mondo, ormai non ce ne sono più. Devo dire che i nostri produttori e imprenditori stanno facendo un ottimo lavoro per cercare di convertire le loro produzioni e per darci una mano''.

***

Ore 11 - In Iran quasi 2mila morti

Altri 122 decessi a causa del coronavirus sono stati registrati in Iran nelle ultime 24 ore facendo salire a 1.934 il bilancio delle vittime. Lo ha annunciato il portavoce del ministero della Sanità di Teheran, Kianoush Jahanpour, citato dai media locali. Da ieri, inoltre, si contano 1.762 nuovi casi che portano a 24.811 i contagi confermati nella Repubblica islamica.

***

Ore 9.50 - Numeri drammatici in Spagna

I casi confermati di coronavirus in Spagna hanno superato quota 35.000, mentre i decessi sono oltre 2.200: è quanto emerge dagli ultimi dati pubblicati dal quotidiano El Pais. In particolare, i contagi nel Paese sono ora 35.068 e i decessi 2.229. Le persone guarite sono 3.355.

***

Ore 9.25 - Mattarella: "Uniti come nel Dopoguerra per rinascere"

"L'eccidio delle Ardeatine ha costituito una delle pagine più dolorose della storia recente del nostro Paese. I valori del rispetto della vita e della solidarietà che ci sorreggono in questo periodo, segnato da una grave emergenza sanitaria, rafforzano il dovere di rendere omaggio a quei morti innocenti". Così Sergio Mattarella in una nota per il 76° anniversario dell'eccidio delle Fosse Ardeatine, dopo il quale l'Italia unita rinacque."La stessa unità che ci è richiesta, oggi, in un momento difficile per l'intera comunità".

***

Ore 8.40 - New York, si aggrava il bilancio

Negli Usa la città di New York viene considerata il nuovo epicentro del Covid-19, con 13.119 contagi confermati e 124 morti. I dati, aggiornati a ieri sera ora di New York, sono stati diffusi dal Center for Systems Science and Engineering (Csse) della Johns Hopkins University.

***

Ore 8 - In Hubei si torna a circolare

Via le restrizioni agli spostamenti in Hubei, provincia cinese primo focolaio di Coronavirus. Le limitazioni erano state imposte due mesi fa allo scoppiare dell'epidemia, poi diffusasi in tutto il mondo. Via libera anche nella città di Wuhan, ma solo a partire dall'8 aprile.

***

Ore 7.30 - Nel mondo oltre 380mila contagiati

I casi di coronavirus nel mondo hanno superato quota 380mila, mentre il numero dei morti è salito a oltre 16.500: lo riporta l'ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University. Le persone finora guarite sono 101.806. I casi di contagio sono 381.598 ed i decessi 16.559, indica l'università americana.

***

23 marzo

Ore 22.20 - Conte: "Spero che la chiusura delle fabbriche duri poco"

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte spera che il provvedimento di chiusura delle fabbriche sia limitato nel tempo. Lo riferiscono alcune fonti presenti all'incontro in corso a Palazzo Chigi con le opposizioni.

"E' stata una decisione ritenuta necessaria per l’area più critica del Nord, ma sicuramente anche utile in funzione preventiva per il Centro e il Sud", ha aggiunto.

***

Ore 21.40 - Lockdown in Gran Bretagna

Boris Johnson, in un discorso alla nazione dai toni seri e ultimativi, ordina anche in Gran Bretagna il lockdown all'italiana. Chiusi gli esercizi commerciali non necessari, si esce per la spesa, per lavoro, per attività fisica e per portare a spasso il cane. Durerà, al momento, per tre settimane.

Ore 21.35 - Neonata ricoverata a Firenze

C'è anche una neonata di Prato di poche settimane, circa un mese e mezzo di vita, fra i nuovi 55 ricoverati negli ospedali della Asl Toscana Centro positivi al coronavirus. La madre ha portato la bambina all'ospedale Santo Stefano di Prato dove è stato deciso il trasferimento al Meyer di Firenze. Le sue condizioni sono definite dalla stessa Asl "buone". Altri quattro, però, i decessi che si contano nell'area che comprende Firenze, Prato, Pistoia, Empoli. Sono tutti ultraottantenni di Pistoia (due), Firenze e Prato. In tutto i nuovi casi di positivi nell'area di questa Asl sono 59, di cui quattro in isolamento domiciliare. Tra i

ricoverati in ospedale sono 9 quelli considerati in condizioni critiche o gravi.

***

Ore 21 - Ulteriore stretta in Francia

Nuova stretta sulle regole del confinamento in Francia, dove oggi le cifre del contagio e delle vittime sono in netto rialzo. Il primo ministro, Edouard Philippe, ha annunciato - in diretta al tg delle 20 di TF1 - che a partire da domani il jogging finora previsto dalle regole "dovrà svolgersi entro il raggio di un km dalla propria abitazione" e "non più di una volta al giorno".

Per quanto riguarda i mercati alimentari all'aperto, Philippe ha detto che il governo ne dispone - in linea generale - la chiusura. Ma a questa norma potranno derogare, su base locale, i prefetti su indicazione dei sindaci in presenza di mercati di

dimensioni ridotte o che, per affluenza scarsa o regolata, non rappresentino un rischio di contagio.

***

Ore 20.40 - Positivo l'ex allenatore del Milan Terim

L'allenatore del club turco del Galatasaray, Fatih Terim, già tecnico di Milan e Fiorentina, è risultato positivo al coronavirus. Lo ha annunciato lo stesso Terim su Twitter. "Sono in buone mani in ospedale. Non vi preoccupate", ha scritto l'allenatore, che ha 67 anni. In precedenza era risultato positivo il vicepresidente del club di Istanbul, Abdurrahim Albayrak.

***

Ore 20.05 - Mercoledì informativa di Conte alle Camere

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà giovedì prima alla Camera poi al Senato per un'informativa sull'emergenza Coronavirus. A quanto si apprende da fonti di governo, il premier dovrebbe riferire alle 9.45 a Montecitorio e alle 12.30 a Palazzo Madama.

***

Ore 19.25 - Più di 10mila morti in Europa

Sono oltre 10mila le vittime di coronavirus in Europa, secondo un calcolo dell'agenzia France per la precisione 10.058, di cui la maggior parte in Italia (6.077), seguita dalla Spagna (2.182) e dalla Francia (860). Con 184.138 casi di contagio da Covid-19, l'Europa è il continente in cui la pandemia procede più velocemente.

***

Ore 19.20 - I numeri in Francia

Sono aumentati di 3.838 i casi di Coronavirus accertati in Francia nelle ultime 24 ore, mentre i morti sono 186 in più. Lo ha reso noto il ministro della Salute, Olivier Véran. Il totale è ora di 19.856 contagi e 860 decessi. Oltre 2.000 i pazienti ricoverati in rianimazione.

***

Ore 19.10 - Regno Unito verso il lockdown

Il Foreign Office ha rivolto oggi una raccomandazione a tutti i cittadini britannici che sono all'estero a rimpatriare al più presto, perché nei prossimi giorni potrebbe non essere "più possibile". L'advice conferma l'imminenza di un lockdown del Regno Unito, dove i contagi diagnosticati da coronavirus sono saliti a 6.650, circa 950 più di ieri, e i morti a 335 (più 54). "Se siete in vacanza all'estero, il tempo di tornare a casa è ora, finché ancora potete", ha avvertito il ministro degli Esteri, Dominic Raab.

***

Ore 18.50 - Avigan, via alla sperimentazione anche in Lombardia

La sperimentazione dell'Avigan, nome commerciale del farmaco favipiravir, autorizzata dall'Aifa per i trattare i pazienti Covid, inizierà anche negli ospedali lombardi. Lo hanno annunciato durante una diretta Facebook gli assessori regionali Giulio Gallera (Welfare) e Davide Caparini (Bilancio).

***

Ore 18.30 - Brusaferro, Iss: "Impedire che nuovi positivi contagino"

"Per far tornare a scendere la curva dei contagi, speriamo prima possibile, è fondamentale che i nuovi positivi o i sospetti positivi cessino in maniera drastica di trasmettere l'infezione ad altri". Così il presidente Iss Silvio Brusaferro in conferenza stampa alla Protezione civile. "E' questa la scommessa. Sono i positivi che dopo un po' arrivano in ospedale. Per evitare che tra 15-20 giorni ci sia di nuovo questo numero di casi dobbiamo evitare che i nuovi positivi o sospetti trasmettano" il virus.

***

Ore 18.10 - Il bollettino della Protezione civile: ancora 602 morti, ma in diminuzione rispetto a ieri

Sono 602 i morti nelle ultime 24 ore per l'emergenza da Covid-19 in Italia. Sono invece 7.432 i guariti, 408 più di ieri. In Italia 3.780 nuovi casi, in calo per il secondo giorno.

***

Ore 18 - Oltre 40mila contagi negli Usa

Il numero dei contagi da coronavirus negli Stati Uniti ha superato i 40.000 casi. Almeno 472 le vittime. E' quanto emerge dagli ultimissimi dati delle autorità sanitarie federali e locali.

***

Ore 17.55 - Lombardia, nuovi positivi in calo

Sono 28.761 i nuovi positivi al coronavirus in Lombardia: +1.555 rispetto a ieri, ma con un dato che conferma il trend in calo. Così l'assessore al Welfare Regionale Giulio Gallera.

***

Ore 17.40 - Oms: "La pandemia sta accelerando. Ora tattiche più aggressive"

"La pandemia sta accelerando. Ci sono voluti 67 giorni per arrivare ai primi centomila contagi, 11 giorni per 200mila e 4 giorni per 300mila". Lo ha detto, nel corso del briefing da Ginevra, il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus. "Per vincere dobbiamo attaccare il virus con tattiche aggressive, testando ogni caso sospetto, isolando ogni caso accertato, tracciando e mettendo in quarantena ogni persona che vi è stata a contatto", ha spiegato.

***

Ore 17.30 - In Italia quasi il 40% delle imprese ancora al lavoro

Sommando le indicazioni previste dai due Dpcm approvati dal governo, quello dell'11 marzo e quello ancora di ieri, sono complessivamente oltre 800 mila, il 39,9%, le imprese rimaste aperte in Italia, sul totale delle imprese monitorate a livello nazionale. In Lombardia sono oltre 155 mila quelle considerate essenziali e dunque rimaste aperte, ovvero circa il 38,8%.

***

Ore 17 - Aifa: via libera alla sperimentazione dell'Avigan crontro il Covid-19

Via libera dall'Aifa alla sperimentazione dell?Avigan, medicinale rivelatosi utile in Giappone nel combattere i primi sintomi del coronavirus Covd-19. L'annuncio dal ministro della Salute Roberto Speranza.

***

Ore 16.30 - Calano i nuovi positivi nel Lazio: 157 nelle ultime ore, 10 i decessi

Sono 157 i casi di positività nell ultime 24 ore nel Lazio: un tren per la prima volta in calo, con 10 decessi. Continua anche l'aumento delle persone guarite, che sono 63 in totale. Usciti dalla sorveglianza domiciliare in 3.447.

***

Ore 16 - La pandemia raggiunge 43 Paesi in Africa

La pandemia da coronavirus ha finora raggiunto 43 Paesi in Africa, contagiando 1.436 persone e causando la morte di altre 46. Il numero maggiore di contagi è stato registrato in Egitto, con 327 casi, seguito dal Sudafrica con 274 casi, dall'Algeria con 201 e dal Marocco con 115.

***

Ore 15.10 - Olanda, 34 morti e 545 positivi nelle ultime 24 ore

In Olanda nelle ultime 24 ore sono morte 34 persone per coronavirus, mentre 545 sono risultate positive. Sono gli ultimi dati aggiornati dalle autorità olandesi che precisano che 1.230 sono i ricoverati in ospedale. L'età dei morti è compresa tra 55 e 97 anni, mentre l'età media al momento della morte è di 82 anni.

***

Ore 14.50 - Oltre 100mila guariti nel mondo. I morti sono 15.328

Il numero di casi di coronavirus nel mondo ha superato quota 350mila: lo riporta l'ultimo bollettino diffuso dalla John Hopkins University, secondo cui le persone guarite sono ora 100.182. Per l'esattezza, i contagi hanno raggiunto le 350.536 unità. Finora i morti sono 15.328.

***

Ore 14.40 - L'Austria richiama ex militari di leva: è la prima volta dal dopoguerra

Per la prima volta dal dopoguerra, l'Austria richiama 3.000 ex soldati di leva che saranno impegnati nell'emergenza coronavirus. Si tratta di circa il 10% della milizia austriaca. L'annuncio è stato fatto dal ministro della Difesa Klaudia Tanner. I soldati prenderanno servizio dal 4 maggio e dovranno frequentare un corso di due settimane.

***

Ore 14 - Usa: almeno 34mila casi e 471 morti

Negli Usa i casi positivi di coronavirus hanno superato quota 35 mila, con almeno 471 morti. Sono i dati riferiti dalla Johns Hopkins University. Gli Stati Uniti restano il terzo Paese con il maggior numero di contagiati, dopo Cina e Italia.

**

Ore 13.30 - Venezuela, Guaidò contesta Maduro: "I casi reali sono oltre 200"

L'autoproclamato presidente ad interim del Venezuela, Juan Guaidò, ha denunciato che a differenza di quanto riportato dalle autorità del governo di Nicolas Maduro, secondo cui sono 77 i casi confermati di coronavirus finora nel Paese, "noi, ufficiosamente, dall'osservatorio che abbiamo gestito, crediamo di poter parlare di più di 200 casi in questo momento in Venezuela". Così in un'intervista a una testata statunitense.

***

Ore 12.30 - Superata quota 15mila morti nel mondo

I decessi provocati dal coronavirus nel mondo hanno superato la soglia delle 15.000 unità: è quanto risulta dal conteggio dell'agenzia di stampa France Presse.

***

Ore 12.15 - Oltre 2.100 morti in Spagna

La Spagna ha superato i duemila morti per coronavirus. Secondo gli ultimi dati diffusi dal ministro della Salute i decessi sono arrivati a 2.182 e i contagi a 33.089. Ci sono stati 462 morti nelle ultime 24 ore.

***

Ore 12 - Spallanzani: 223 pazienti positivi, 24 in terapia intensiva

"I pazienti Covid-19 positivi sono in totale 223. Di questi, 24 pazienti necessitano di supporto respiratorio". Lo sottolinea il bollettino odierno dell'Istituto Spallanzani di Roma.

***

Ore 11.30 - Marocco, i contagi salgono a 122

Sette nuovi casi di coronavirus in Marocco hanno portato a 122 il numero dei contagi confermati nel Paese nordafricano. Secondo il governo di Rabat, finora sono morte quattro persone nel Paese a causa del virus mentre tre persone sono guarite.

***

Ore 11 - In Turchia oltre 11mila cittadini in isolamento

La Turchia ha messo in isolamento 11.269 suoi cittadini rimpatriati negli ultimi giorni da Paesi stranieri come misura per prevenire rischi di diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il ministero della Gioventù e dello Sport di Ankara, Muharrem Kasapoglu.

***

Ore 10.30 - Altri 127 decessi in Iran

Altri 127 decessi a causa del coronavirus sono stati registrati in Iran nelle ultime 24 ore facendo salire a 1.812 il bilancio delle vittime. Lo ha annunciato il portavoce del ministero della Sanità di Teheran citato dai media locali. Da ieri, inoltre, si contano 1.411 nuovi casi che portano a 23.049 i contagi confermati nella Repubblica islamica. I guariti sono oltre 8mila.

***

Ore 9.40 - In Pachistan 800 contagi e 6 morti

Quattro nuovi casi di coronavirus sono stati scoperti oggi nella capitale pachistana, Islamabad, con il totale di contagi che è arrivato a 803 in tutto il Paese. I morti salgono a 6, con due nuove vittime segnalate nelle ultime 24 ore, tra cui un giovane medico nella regione settentrionale del Gilgit-Baltistan.

***

Ore 9.10 - Russia, "anziani a casa"

Il primo ministro russo Mikhail Mishustin ha invitato gli anziani a rimanere a casa e a

prendersi cura della loro salute per evitare di contrarre il coronavirus.

"Mi rivolgo ora alle persone della generazione più anziana. Vi prego, prendete sul serio queste informazioni. Per non contrarre la malattia, è necessario rimanere a casa e non uscire se non è assolutamente necessario, non visitare luoghi affollati e astenersi temporaneamente da passeggiate e raduni", ha detto Mishustin.

***

Ore 8.45 - Il bilancio in Giappone

Cinque persone sono morte ieri in Giappone a causa della pandemia di coronavirus. La Cnn sottolinea come si tratti del bilancio più grave per il Paese dall'inizio dell'emergenza. In totale, hanno confermato le autorità sanitarie, sono 49 le persone morte in Giappone con la Covid-19, compresi otto passeggeri della nave da crociera Diamond Princess che era stata lasciata in quarantena nel porto di Yokohama.

***

Ore 8 - I casi nel mondo sono 340mila

I casi di coronavirus nel mondo si avvicinano oggi a quota 340mila, mentre il numero dei decessi ha giù superato la soglia delle 14.700 unità. I guariti sfiorano quota 99.000. E quanto emerge dall'ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University. Per l'esattezza, i contagiati sono 339.259, il numero dei decessi ha raggiunto quota 14.706, mentre le persone guarite sono 98.834.

***

Ore 7.30 Roma chiede aiuto al Pentagono

Il Governo italiano ha fatto un appello diretto al capo del Pentagono, Mark Esper, per ottenere equipaggiamento medico come mascherine e respiratori contro il coronavirus. Lo riporta la Cnn, citando un dirigente della difesa Usa coperto dall'anonimato.

L'Esecutivo italiano, sempre secondo la Cnn, ha chiesto inoltre al personale militare Usa di stanza nel nostro Paese di fornire personale medico e ospedali da campo in sostegno agli sforzi delle nostre truppe. La richiesta cade mentre in Italia arrivano i primi aiuti russi.

***

Ore 7 - Il bilancio negli Usa

Negli Usa i casi positivi di coronavirus hanno superato quota 32mila, con almeno 400 morti. Lo si legge nel sito della Johns Hopkins. Otto gli Stati che hanno ordinato lo 'stay home', per un totale di 100 milioni di abitanti, quasi un americano su tre.

***

22 marzo

Ore 21 - Primo caso in Siria

Primo caso ufficiale di contagio da Covid-19 in Siria. Lo ha comunicato il ministero della sanità di Damasco in una nota.

***

Ore 20.30 - Il premier Conte firma il Dpcm

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte firma il decreto che regolamenta quali attività possono proseguire durante l'emergenza. Tra queste, farmacie, parafarmacie, edicole, alimentari, ma anche call center e studi di professionisti.

***

Ore 20 - Verso il rinvio delle Olimpiadi in Giappone

Secondo le indiscrezioni, il Cio sta valutando il rinvio delle Olimpiadi di Tokyo. L'ipotesi al momento più probabile è che i giochi siano posticipati di quattro settimane.

***

Ore 19 - Il Consiglio Superiore di Sanità: "Farmaci e vaccini, cautela sulle informazioni diffuse"

"Prima di dire che abbiamo trovato soluzioni in termini di terapia antivirale o di vaccini - ha spiegato il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli - servono prove inconfutabili. Ben vengano sperimentazioni mirate ma senza evidenze di efficacia inconfutabile raccomando cautela e prudenza per non ingenerare in malati e familiari speranze che rischiano di andare deluse".

***

Ore 18.50 - I dati italiani regione per regione

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 17.885 i malati in Lombardia (515 in più di ieri), 6390 in Emilia-Romagna (+729 di ieri), 4644 in Veneto (+430), 4127 in Piemonte (+621), 2231 nelle Marche (+234), 2144 in Toscana (+239), 1351 in Liguria (+192), 1272 nel Lazio (+186), 866 in Campania (+73), 738 in Friuli Venezia Giulia (+72), 885 in Trentino (+95), 648 in provincia di Bolzano (+48), 748 in Puglia (+106), 596 in Sicilia (+138), 539 in Abruzzo (+45), 500 in Umbria (+53), 354 Valle d'Aosta (+50), 337 in Sardegna (+6), 260 Calabria (+35), 52 in Molise (+5), 81 in Basilicata (+15).

***

Ore 18.30 - Positivo il tenore Placido Domingo

Il tenore spagnolo Placido Domingo ha rilevato con un post su Facebook di essere positivo al Covid-19. Attualmente si trova in autoisolamento con la sua famiglia.

Ore 18 - Diminuiscono in Italia i morti nelle 24 ore: sono 657. Il bollettino della Protezione civile

Sono 3957 i malati di cornavirus in più rispetto a ieri, con un dato dunque che scende (ieri +4.821). Calano anche i morti nelle 24 ore, che oggi si attestano a 657.

Così Angelo Borrelli, capo della Protezione civile, nel bollettino odierno di aggiornamento sull'andamento della malattia.

Ore 17.40 - In Friuli 84 casi in più rispetto a ieri: il totale si riaggiorna a 874 positivi

Salgono a 874 i tamponi positivi al Coronavirus in Friuli Venezia Giulia rilevati dall'inizio dell'emergenza Covid-19, con un incremento di 84 casi rispetto a ieri. Tra venerdì e sabato in sole 24 ore l'ncremento era stato di 135 casi. Cinque i decessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento di ieri, che portano a 47 il numero complessivo di morti per Covid-19. Il numero più alto è compreso nell'area di Trieste e Gorizia, con 33 decessi complessivi.

***

Ore 17.20 - Usa: i casi positivi superano quota 29mila

I casi positivi di coronavirus negli Usa hanno superato quota 29mila. Per l'esattezza sono 29.235, con 371 vittime. Lo riferisce la Cnn citando i dati dei sistemi sanitari pubblici americani.

***

Ore 17 - Grecia da domani in lockdown

La Grecia ha decretato il lockdown generale a partire da lunedì. Lo ha annunciato il premier greco Kyriakos Mitsotakis.

***

Ore 16.50 - Positivi 12 dipendenti della Protezione civile

Alcuni dipendenti del Dipartimento della Protezione Civile sono risultati positivi al Coronavirus. Ne ha dato notizia il Capo del Dipartimento Angelo Borrelli informando tutto il personale in servizio. Al momento i tamponi risultati positivi sono 12.

***

Ore 16 – Marocco sospende pubblicazioni cartacee

A partire da oggi non si troveranno più quotidiani né riviste in Marocco. È l'ultima misura restrittiva presa dal governo per arginare il diffondersi del coronavirus, la prima di questo genere. "In considerazione del ruolo importante e vitale della stampa nazionale", il ministero della Cultura esorta però le aziende editoriali "a fornire contenuti con mezzi alternativi, per contribuire comunque agli sforzi di informazione e di sensibilizzazione dei cittadini”.

***

Ore 15.45 – Germania verso divieto di contatti

Lo Stato federale e i Laender tedeschi vogliono imporre il divieto dei contatti in Germania per contrastare il diffondersi del contagio da coronavirus. È quello che emerge, secondo la Dpa, dalla teleconferenza fra la cancelliera Angela Merkel e i ministri-presidenti delle regioni. Stando all'agenzia, saranno proibiti raggruppamenti di oltre 2 persone, ad eccezione delle famiglie.

***

Ore 15.08 - Olanda, oltre 4mila casi

Sono saliti a 4.204 i casi di contagio da coronavirus in Olanda, 573 in 24 ore. In un giorno sono aumentate anche le vittime, 43, aggiornando il bilancio totale a 179.

***

Ore 15 - Emirates blocca i voli

Emirates Airlines sospende tutti i voli passeggeri da mercoledì 25 marzo. Lo comunica la compagnia.

***

12.35 – Prime vittime in Romania

Oggi si sono registrate in Romania le prime vittime dell'epidemia di coronavirus: si tratta di un uomo di 67 anni, che era affetto da un tumore allo stadio terminale. Quattro giorni fa era stato trovato positivo al Covid-19 ed era stato ricoverato in un ospedale di Craiova (sud). Il secondo morto è un 74enne, anch'egli con patologie pregresse. In totale i contagi sono finora oltre 400. Dal 16 marzo è stato imposto lo stato di emergenza.

***

12.27 – L’appello del sindaco di Matera: non tornate dal nord

''Invito tutti i materani che lavorano al Nord a pazientare e a non tornare finché il pericolo non sarà cessato. Comprendo la voglia di star vicini alle proprie famiglie ma è necessario capire che, proprio tornando a Matera, si mettono in pericolo le vite dei propri cari e di tutta la comunità''. E' l'appello lanciato dal sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, dopo l'approvazione del decreto del presidente del Consiglio dei ministri che introduce ulteriori misure restrittive per contrastare la diffusione del Covid-19.

***

12.22 – In Tunisia 15 nuovi casi

La Tunisia registra altri 15 nuovi contagi da coronavirus che portano a 75 il totale dei casi confermati nel Paese. Dei 75 casi confermati, 54 sono 'importati' e 31 locali. Lo ha annunciato la direttrice dell'Osservatorio nazionale delle malattie rare ed emergenti di Tunisi, Nissaf Ben Allaya, che ha confermato inoltre la notiziadi tre decessi provocati dal virus.

***

Ore 11.20 - Primi due casi a Gaza

La minaccia del coronavirus è arrivata adesso anche alle soglie di Gaza. Secondo quanto ha annunciato il ministero della sanità locale, due palestinesi tornati giorni fa dal Pakistan e da allora rimasti bloccati in quarantena al valico di Rafah (con l'Egitto) sono risultati positivi e adesso sono in isolamento in un vicino ospedale da campo.

Ore 11 - Salgono a 18 i medici morti in Italia

Andrea Carli, medico di base a Lodi, morto il 19 marzo, è l'ultimo nome che si aggiunge all'elenco dei camici bianchi caduti per coronavirus in Italia, redatto dalla Federazione nazionale Ordini medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo).

Ore 10.30 - In Veneto oltre 5mila casi

Il Veneto supera quota 5.000 contagiati da Coronavirus, con 5.122 casi, 313 in più dal pomeriggio di ieri. Diminuiscono però i pazienti in terapia intensiva, 255, due in meno di ieri, mentre i morti salgono a 169 (+5). I dati sono stati diffusi dalla Regione.

Ore 10 - Nel Pavese marito e moglie muoiono a poche ore di distanza

Sono morti in ospedale a poche ore di distanza, senza nemmeno potersi dire addio e senza poter salutare i figli: è la straziante storia di due coniugi di

Garlasco, nel Pavese. Il virus aveva colpito la coppia due settimane fa: lei, infermiera, aveva 64 anni, lui, agricoltore, 66.

Ore 9.30 - Positivo il sindaco di Cremona

Il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, è positivo al coronavirus e in quarantena. Lo annuncia lui stesso su Facebook. "Ho febbre e un po' di tosse e raffreddore, ma non ho problemi respiratori e spero di non averne anche nei prossimi giorni. Devo tenermi monitorato e rallentare i ritmi perché non sono in forma".

Ore 9 - Nel Regno Unito oltre 5mila casi

Il numero dei casi di contagio da coronavirus nel Regno Unito ha superato la soglia delle 5.000 unità a quota 5.067: lo riporta l'ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University. I bilancio dei morti è salito a quota 233 ed i guariti sono 65.

Ore 8.30 - Nuovi contagi in Israele

Il totale degli israeliani risultati positivi al coronavirus è salito oggi a quota 945. Lo ha reso noto il ministero della Sanità. Di essi, 20 sono giudicati in condizioni gravi.

Oggi le autorità hanno ristretto ulteriormente i provvedimenti relativi agli spostamenti delle persone,

specialmente per quanto concerne le attività commerciali. A tutti gli israeliani è richiesto di restare nelle proprie abitazioni, se non per compiere acquisti urgenti o recarsi al lavoro se esso rientri in particolari categorie definite essenziali.

Ore 8 - Due focolai nel Messinese

E' allarme a Messina dove sono almeno due i focolai con un numero consistente di pazienti positivi al Coronavirus. L'Ircss "Bonino Pulejo" per Neurolesi, dove fino ad ora sono stati individuati una trentina di casi tra degenti e personale sanitario, e la casa di riposo "Come d'incanto", dove salgono a 15 gli anziani positivi al Covid 19 dopo la donna di 90 anni ricoverata ieri al Policlinico dove sono stati trasportati anche gli altri pazienti.

Ore 7 - Un nuovo caso locale in Cina

La Cina riporta 46 nuovi casi di coronavirus, incluso uno di contagio sul suolo nazionale dopo tre giorni consecutivi senza casi interni. Il contagio locale è stato registrato nella provincia meridionale del Guangdong ed è stato collegato a un caso importato dall'estero, secondo le autorità sanitarie cinesi.

21 marzo

Ore 22.15 - Morto l'ex presidente del Real Madrid Lorenzo Sanz

L'ex presidente del Real Madrid, Lorenzo Sanz, è morto a causa del coronavirus. Il 76enne ex

numero uno dei blancos era stato ricoverato martedì scorso e le sue condizioni sono via via peggiorate.

Ore 21.30 - Quarantena totale per la Bolivia

La presidente boliviana Jeanine Anez ha annunciato che dalla mezzanotte di oggi entrerà in vigore, per contrastare l'espandersi del coronavirus, una "quarantena totale" per 14 giorni.

Ore 21 - Positivi Paolo Maldini e il figlio Daniel

L'ex calciatore del Milan Paolo Maldini e suo figlio Daniel sono positivi al coronavirus. Lo ha reso noto la società rossonera. Entrambi stanno bene.

Ore 20.20 - Oltre 5mila malati in Gran Bretagna

Sale a 233 il numero delle vittime del coronavirus nel Regno Uniti dopo che le autorità sanitarie britanniche oggi hanno reso noto che altri 53 pazienti risultati positivi sono morti. Il numero totale dei casi è salito a 5018, con 72.818 persone

finora sottoposte al test.

Ore 20 - In Lombardia stop a cantieri e uffici

Sospensione dell'attività degli uffici pubblici, delle attività degli studi professionali, il fermo delle attività nei cantieri e divieto di praticare sport e attività motorie svolte all'aperto, anche singolarmente. E' quanto stabilisce un'ordinanza del governatore della Lombardia Attilio Fontana.

Ore 19.30 - Dybala è positivo

Terzo calciatore positivo alla Juventus. E' Paulo Dybala che, informa il club bianconero, "sta

bene ed è asintomatico". L'argentino è in isolamento volontario domiciliare da mercoledì 11 marzo e continuerà ad essere monitorato e a seguire lo stesso regime.

Ore 19 - Morto il padre del paziente 1

E' morto il padre di Mattia, il 38enne risultato il primo contagiato da Covid-19 in Italia, il 'paziente 1'. Il padre Moreno abitava a Castiglione d'Adda, in provincia di Lodi, uno dei primi Comuni a entrare nella zona rossa per il contenimento del contagio.

Ore 18 - Il bollettino della Protezione civile

Sono salite a 4.825 le vittime del coronavirus in Italia, con un aumento rispetto a ieri di 793 unità.

Si tratta del maggior incremento dall'inizio dell'emergenza (ieri l'aumento era stato di 627 morti).

Il dato è stato fornito dal commissario per l'emergenza Angelo Borrelli nella conferenza stampa alla Protezione civile.

Sono 6.072 le persone guarite, 943 in più di ieri.

Complessivamente sono 42.681 i malati nel Paese, con un incremento rispetto a ieri di 4.821.

Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - ha raggiunto i 53.578.

Ieri i malati in più erano stati 4.670.

Ore 17 - Dopodomani sarà dimesso il paziente 1

Sarà dimesso lunedì Mattia, il cosiddetto paziente 1, ricoverato al San Matteo di Pavia. "Sta

Ore 16.45 - Altri 546 morti in Lombardia

In Lombardia, "i pazienti positivi sono 25.515, 3.251 in più rispetto a ieri, i ricoverati sono 8.258, con un aumento di 523, a cui vanno aggiunte 1.093 persone ricoverate in terapia intensiva, con spazi sempre meno capienti, mentre i decessi sono 3.095, 546 in più.

Ore 15.45 - Trump conosceva da gennaio la pericolosità del virus

Le agenzie di intelligence Usa lanciarono ripetuti allarmi con rapporti classificati in gennaio

e in febbraio sul pericolo mondiale posto dal coronavirus mentre Donald Trump e anche molti parlamentari - nonostante le informazioni ricevute - minimizzavano la minaccia e non prendevano le azioni che avrebbero potuto rallentare la diffusione del virus.

Ore 15.15 - L'appello dei sindaci bergamaschi: "Fermiamoci davvero"

"È arrivato il momento di fermarci, ma per davvero. Confidiamo in voi": è l'appello firmato dai 243 sindaci dei Comuni Bergamaschi, a partire dal primo cittadino di Bergamo Giorgio Gori, inviato al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al governatore lombardo Attilio Fontana.

Ore 14.45 - Hamilton in isolamento

Il sei volte campione del mondo di F1 Lewis è in autoisolamento da una settimana, ma non si

sottoporrà al tampone per il Covid-19 "perché c'è tanta gente che ne ha molto più bisogno di me".

Ore 14 - Dodici morti in Portogallo

Il numero delle morti legate alla epidemia di coronavirus in Portogallo è raddoppiato nelle ultime

24 ore, arrivando a un totale di 12. Lo hanno comunicato le autorità sanitarie portoghesi, scrive la Cnn. Si registrano inoltre 200 nuovi casi positivi, per un totale di 1280.

Ore 13.33 - L'appello dei medici bresciani: "Chiudere tutto"

"Le terapie intensive della Lombardia non hanno più posti. Il mio appello alle istituzioni è: chiudere tutto. Non si può continuare a far circolare le persone". Lo ha detto Sergio Cattaneo, primario di cardiorianimazione degli Spedali Civili di Brescia.

***

Ore 13.26 - 10mila denunciati in un giorno, è record

Le Forze di polizia - indica il Viminale - hanno controllato ieri 223.633 persone e 9.888 sono state denunciate, un record dall'avvio dei controlli, l'11 marzo. Salgono così a 1.650.644 le persone controllate dall'11 al 20 marzo: 70.973 quelle denunciate per mancato rispetto degli ordini dell'autorità, 1.600 per attestazioni false; 834.661 gli esercizi commerciali controllati e 1.977 i titolari denunciati.

***

Ore 12.01 - Raggi a Zingaretti: "Ripristinare gli orari del supermercato"

Ripristinare i precedenti orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali per evitare assembramenti all'esterno. È quanto chiede il sindaco di Roma, Virginia Raggi, in una lettera al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a seguito della restrizione decisa dalla Regione, che impone l'orario dal lunedì al sabato dalle 8:30 fino alle 19 e la domenica fono alle 15.

***

Ore 11.43 - Oltre 20mila contagi in Spagna

E' salito a 21.828 il numero dei casi di coronavirus in Spagna, 1.848 più di ieri. Il dato, aggiornato a questa mattina, è riportato da El Pais online. I morti sono 1.117, oltre 100 più di ieri.

***

Ore 11.38 - Zingaretti: "Senza l'Ue non ce l'avremmo fatta"

"Basta dire sciocchezze, senza l'Europa non ce l'avremmo mai fatta". Lo scrive su Facebook il segretario del Pd Nicola Zingaretti. "Bene le scelte della Commissione Europea e della Banca Centrale Europea per fronteggiare l'emergenza Coronavirus. Decisioni prese grazie anche alla spinta, all'impegno e alla forza dell'Italia".

***

Ore 11.17 - Sala: "Milano resista"

"Oggi noi siamo chiamati a fare questo, a resistere. Resistere perché Milano ancora non è stata toccata dalla diffusione del virus come altre città lombarde e non lo può essere, per la nostra salute, per i nostri cari, ma anche perché immaginate il crollo di una città da 1,4 milioni di abitanti cosa produrrebbe sul sistema sanitario, sarebbe un disastro". Lo ha ribadito il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, nel video che ogni giorno posta sulle sue pagine social per fare il punto della situazione dell'emergenza in città.

***

Ore 10.29 - Salgono le vittime in Iran

L'Iran annuncia altri 123 morti per coronavirus, con un bilancio totale che sale a 1.556.

***

Ore 10.08 -

Capua: "L'immunità di gregge costerebbe troppi morti"

Ilaria Capua, virologa all'università della Florida, in un'intervista sul Messaggero fa presente che l'immunità di gregge "ci costerebbe tantissimi morti". "Questo è un fenomeno epocale, che stravolgerà le civiltà - osserva Capua - è possibile che in Lombardia il virus circolasse già da inizio gennaio, il servizio sanitario lombardo registrava polmoniti anomale già a fine dicembre. Più i casi aumentano, più il sistema sanitario si indebolisce. Dobbiamo trovare un punto di equilibrio, per questo le misure di contenimento sono utili".

***

Ore 9.39 - Primo caso nello

Zimbabwe

Un uomo di 38 anni è il primo caso confermato di contagio da coronavirus nello Zimbabwe: ora sono 38 i Paesi africani dove sono state registrate infezioni da Covid-19. L'uomo, ha riferito il ministro della Sanità Obadiah Moyo, risiede nella località turistica di Victoria Falls ed era rientrato il 15 marzo da un viaggio in Gran Bretagna.

***

Ore 9.07 - Guerini: "Nessuna militarizzazione"

"Nessuna militarizzazione. Lo sforzo che come Difesa abbiamo attuato fin dal primo giorno è parte dell'impegno che tutto il Paese e le sue Istituzioni stanno mettendo in campo". Lo afferma il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, in una intervista al Messaggero. Quanto all'effetto che fanno le città con le ronde e le camionette militari, Guerini assicura: "Capisco il tema, ma credo di poter dire che la popolazione apprezza quello che fanno le Forze Armate, ne abbiamo testimonianza ogni giorno, ci scrivono lettere, appendono striscioni nei balconi per ringraziarci, le famiglie ci mandano i disegni dei bambini. C'è una consapevolezza civile molto alta verso quello che fanno le Forze Armate".

***

Ore 8.20 - Oltre 270mila contagi nel mondo

I casi di contagio da coronavirus nel mondo hanno superato la soglia delle 275.000 unità mentre il numero dei decessi sfiora quota 11.400: lo riporta l'ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University, che vede il numero delle persone guarite a 88.256 unità. In particolare, i contagi sono 275.434 ed i morti 11.399.

***

Ore 8.04 -

Steinmeier a Mattarella: "Vi siamo vicini"

La crisi innescata dal coronavirus si può superare solamente assieme. Scrive così il presidente della Repubblica federale tedesca Frank-Walter Steinmeier in una lettera al capo dello Stato Sergio Mattarella, con un pensiero agli ammalati, alle vittime e "alle tante eccezionali persone" che in questi momenti prestano il loro aiuto facendo l'impossibile per salvare vite umane.

***

Ore 7.25 - Calenda: "Il cura-Italia non basta"

"L'Italia è ibernata". Lo dice ad "Avvenire" il leader di Azione Carlo Calenda, che sottolinea: "È ibernata e per non morire ha bisogno di tutte le risorse che servono per tenerla in vita. Ripeto una sola parola: tutte". Il cura-Italia è "troppo piccolo ed è enormemente complicato. Servivano 50 miliardi. Per sospendere sul serio le tasse. E per garantire la sopravvivenza anche ai lavoratori autonomi e ai professionisti. Categorie escluse dalla cassa integrazione".

***

Ore 07.09 - Usa, positivo al virus un membro dello staff Pence

Un membro dello staff del vicepresidente Usa Mike Pence è risultato positivo al coronavirus. Lo ha riferito la portavoce Katie Miller. "Né il presidente Trump, né il vicepresidente Pence hanno avuto contatti stretti con questa persona", ha sottolineato la portavoce.

***

***

20 marzo

Ore 22.11 - A Rimini "chiude tutto"

Stop pressoché generalizzato delle attività economiche, con eccezione di quelle essenziali o che autolimitino i contatti fra le persone, chiusura di spiagge e lungomare, e un riassetto complessivo della mobilità nel territorio, con blocco di strade secondarie. Lo prevedono le

misure di contrasto al Coronavirus nel territorio della provincia di Rimini, in un'ordinanza del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, firmata dopo quella del Governo, e

che dunque dà una stretta ulteriore.

***

Ore 22 - Primo decesso in Israele

Israele ha registrato stasera la prima morte per cause da coronavirus. Lo ha annunciato il ministero della sanità secondo cui si tratta di un uomo di 88 anni ricoverato a Gerusalemme e arrivato la settimana scorsa in ospedale in serie condizioni e con numerose complicanze mediche preesistenti. Il suo stato di salute si è aggravato ulteriormente oggi. Nel paese i positivi all'infezione da Covid-19 sono ad ora 705, con circa 10 casi gravi e quasi tutti i restanti lievi.

***

Ore 20.32 - Conte: "Bene lo stop al patto di stabilità"

Il premier Giuseppe Conte esprime soddisfazione per la sospensione del Patto di stabilità e di crescita. "Bisogna continuare a lavorare - afferma Conte in una nota - per arricchire il ventaglio degli strumenti messi in campo in modo da rendere la reazione europea coordinata, forte, tempestiva".

***

Ore 20.03 - Speranza: "Fare di più contro il contagio"

"È necessario fare ancora di più per contenere il contagio. Garantire un efficace distanziamento sociale è fondamentale per combattere la diffusione del virus. Il comportamento di ciascuno è essenziale per vincere la battaglia". Lo afferma il Ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo aver firmato la nuova ordinanza restrittiva.

***

Ore 19.33 - 3.359 medici contagiati

E' salito a 3.359 il numero degli operatori sanitari contagiati, 659 in più rispetto agli ultimi dati di due giorni fa. Un numero che rappresenta - dice la Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo) - il 10% del totale.

***

Ore 19.14 - Studio Iss su 355 vittime: "Lo 0,8% non aveva altre patologie"

Solo lo 0,8% delle vittime non aveva altre patologie: il 25% ne aveva una, un altro 25% due e il 48% tre. E solo il 10% aveva meno di 60 anni. Sono i risultati di uno studio dell'Iss su 355 cartelle cliniche delle prime vittime del coronavirus.

***

Ore 19.04 - Gabrielli: "Servono sanzioni più efficaci"

L'articolo 650 del codice penale - quello che introduce le sanzioni per chi viola le misure di contenimento previste dai decreti governativi - "in questo momento è assolutamente insufficiente", servono "sanzioni più efficaci". Lo dice il capo della Polizia Franco Gabrielli sottolineando che certi comportamenti da parte dei cittadini sono "ingiuriosi" nei confronti di medici e infermieri che "stanno conducendo una battaglia contro la morte e salvando vite".

***

Ore 18.40 - Oltre 200 vittime negli Usa

Sono almeno 202 i pazienti morti per coronavirus, mentre i casi positivi hanno superato i 15mila: è l'ultimo aggiornamento della situazione negli Stati Uniti.

***

Ore 18.18 - Johnson chiude pub e negozi

Boris Johnson ha annunciato l'ordine di chiusura da stanotte di pub, ristoranti (esclusi take away) cinema, teatri, palestre, negozi e club a causa dell'emergenza coronavirus. Si tratta di un primo passo verso un lockdown più generalizzato non ancora adottato.

***

Ore 18.15 - L'Oms ai giovani: "Non siete invincibili"

"Voglio dire ai giovani: non siete invincibili, potreste essere contagiati e finire in ospedale. E comunque le scelte che fate possono condizionare la vita degli altri". Lo ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel consueto briefing sul coronavirus.

***

Ore 18 - 627 morti in 24 ore in Italia: il bollettino della Protezione civile

Sono 627 i nuovi deceduti, nelle ultime 24 ore, per coronavirus in Italia, il dato peggiore dall'inizio del contagio. I casi si aggiornano a 47.021, i guariti a 5.129, i morti in totale ad oggi sono 4032. Così il capo della protezione civile Angelo Borrelli nel bollettino quotidiano di aggiornamento sulla diffusione dell'epidemia.

***

Ore 17 - Londra: primo ospedale nel caos

S'impennano a 184 i morti accertati per coronavirus nel Regno Unito, con un nuovo picco di 40 decessi in più in un giorno secondo i dati diffusi oggi dal ministero della Sanità britannico. Il Northwick Park Hospital di Harrow, un sobborgo di Londra, ha già dichiarato formalmente di essere in crisi per aver esaurito i posti letto disponibili.

***

Ore 16.30 - Chiusura concordata al confine Usa-Messico

Usa e Messico hanno concordato di sospendere i viaggi non essenziali al confine: lo ha detto il segretario di stato Mike Pompeo in una conferenza stampa alla Casa Bianca.

***

Ore 16 - A New York 7.102 casi. Il governatore: "A casa i lavoratori non essenziali"

I casi di coronavirus nello Stato di New York sono 7.102, di cui 4.408 nella città di New York. I morti nello Stato sono 35. Il governatore ha annunciato che i lavoratori non essenziali devono rimanere a casa.

***

Ore 15.30 - Russia, da 199 a 253 casi in 24 ore

Il numero di casi di coronavirus in Russia è salito da 199 a 253 nell'ultimo giorno. Lo afferma il centro nazionale per la lotta all'epidemia, citato dalla Tass. Di questi, 33 casi sono a Mosca.

***

Ore 15 - Israele, i contagi salgono a 705

Il ministero della Sanità di Israele ha confermato 28 nuovi casi di coronavirus nel Paese, portando a 705 i contagi finora registrati. Al momento, dieci persone versano in condizioni gravi.

***

Ore 14.45 - Lussemburgo, 484 pazienti positivi

Il bilancio dei morti in Lussemburgo è salito a cinque, uno in più rispetto all'ultimo bilancio. Le persone ricoverate sono 16, mentre i pazienti positivi sono 484.

***

Ore 14.30 - In Olanda 30 morti in 24 ore

L'Olanda registra un totale di 106 morti e 2.994 persone positive al coronavirus. I nuovi dati segnalati dalle autorità locali tengono conto dell'aggiornamento delle ultime 24 ore: 30 gli ultimi pazienti morti, mentre sono 534 i nuovi casi di infezione dalla giornata di ieri. Del totale delle persone contagiate 725 lavorano in ambito sanitario, mentre i pazienti ricoverati sono 489.

***

Ore 14.15 - In Lombardia continuano ad aumentare i casi

"I numeri non stanno andando bene, né quelli legati alle nuove infezioni né il numero legato ai decessi". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana che ha voluto aprire il suo consueto punto stampa con "un momento di ricordo e vicinanza alle vittime e ai parenti delle vittime che vivono questa tragedia".

***

Ore 13.45 - In Svizzera quasi 5mila casi e 43 decessi

Il numero di casi di coronavirus in Svizzera e nel vicino principato del Liechtenstein è in forte aumento ed il numero di decessi registrati è salito a 43. Attualmente, 4840 casi sono risultati positivi, di cui 4176 casi confermati e 664 ancora in corso di valutazione dopo un primo risultato positivo.

***

Ore 13 - Ricciardi: "Temo che i casi aumenteranno al Sud"

"Quei movimenti di migliaia di persone che abbiamo registrato da Nord verso il Sud, ma anche i comportamenti in certi casi incomprensibili nelle regioni stesse, hanno determinato la certezza che i casi aumenteranno nelle regioni centro-meridionali. La speranza è che non si arrivi ai dati del Nord". Lo ha detto Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute per l'emergenza coronavirus, ospite di "Radio3 Scienza".

***

Ore 12.40 - Aumentano i contagiati in Spagna: verso i 20mila positivi

Le persone che hanno contratto il Covid-19 in Spagna sono 19.980, e il numero dei deceduti è 1.002. A renderlo noto il direttore del Centro di coordinamento per la crisi, Fernando Simon. I decessi in un giorno, ieri, sono stati 235.

***

Ore 12 - Iran: le vittime salgono a 1.433

Sono 149 le persone morte a causa del coronavirus in Iran nelle ultime 24 ore, portando a 1.433 il totale delle vittime. Lo ha dichiarato il vice ministro della Sanità Alireza Reisi citato dalla televisione di Stato. Con 1.237 nuovi casi in un solo giorno, il numero totale dei casi confermati nel Paese ha raggiunto quota 19.644. Sono invece 6.745 le persone guarite e dimesse dagli ospedali.

***

Ore 11.40 - Oltre 5mila morti in Europa

Il numero dei decessi provocati dal coronavirus in Europa ha superato quota 5.000: è quanto risulta da un conteggio dell'agenzia di stampa Afp. Si tratta quindi della metà del totale dei decessi a livello mondiale, che secondo la Johns Hopkins University sono ora 10.031.

***

Ore 11.20 - La Puglia invia medici in Lombardia

La Regione Puglia ha dato la propria disponibilità alla Regione Lombardia ad inviare nelle aree dei focolai personale sanitario, in particolare medici, per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Si sta dunque predisponendo nella Regione una ricerca medici.

***

Ore 11 - 59 casi positivi: isolati due conventi a Roma

Isolati due istituti di suore, uno a Roma e uno ai castelli romani, a Grottaferrata, per un totale di 59 casi positivi.

***

Ore 10.40 - Bergamo: l'ospedale da campo avrà fino a 230 letti

L'ospedale da campo in costruzione alla Fiera di Bergamo sarà il più grande d'Europa: la capienza andrà tra i 200 e i 230 posti. Inizialmente erano previsti solo due letti di terapia intensiva e il resto tra subintensiva e degenza, ma i letti di terapia intensiva saranno potenziati. Sarà anche attivo un pronto soccorso.

***

Ore 10.20 - Algeria: domani il rimpatrio di 280 italiani

Rientro domani in Italia per i più di 280 italiani rimasti bloccati nel Paese a seguito della sospensione di tutti i voli internazionali. Lo si è appreso da Algeri. Previsti due voli speciali che includeranno anche alcuni cittadini algerini regolarmente residenti in Italia e rimasti bloccati in Algeria.

***

Ore 10 - La Gran Bretagna richiama 65mila tra medici e infermieri in pensione

Le autorità britanniche hanno deciso di richiamare oltre 65.000 tra medici e infermieri in pensione per far fronte alla pandemia di coronavirus che ha già provocato 144 morti nel Paese. Secondo quanto riporta la Bbc il Servizio sanitario nazionale (NHS) sta inviando le lettere ai medici e agli infermieri in pensione in Inghilterra e nel Galles.

***

Ore 9 - Fico e Berlusconi: "Serve collaborazione"

"Ieri alla capigruppo ho visto massima collaborazione come sullo scostamento di bilancio.

Auspico che questa collaborazione continui e sono sicuro che debba continuare. Dobbiamo essere uniti più che mai in una emergenza che coinvolge tutti. Noi siamo semplici servitori dello Stato". Lo dice il presidente della Camera Roberto Fico a Radio24.

Stesso invito da Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia: "Da opposizione seria, responsabile, oggi il nostro compito è cooperare. Più avanti, ad emergenza finita, discuteremo degli errori se degli errori sono stati commessi".

***

Ore 8.15 - Oltre 10mila vittime nel mondo

Il numero di morti a livello mondiale provocati dal coronavirus ha superato quota 10.000: lo riporta l'ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University.

L'università americana registra questa mattina 10.030 decessi, un totale di 244.523 casi di contagio confermati e 86.031 persone guarite.

La soglia dei 9.000 decessi nel mondo era stata superata solo ieri.

***

Ore 7 - Calano i casi in Corea del Sud

I nuovi casi di coronavirus in Corea del Sud sono ritornati a scendere sotto quota 100, a 87, all'indomani dell'impennata inattesa a 152: il Korea Centers for Disease Control and Prevention ha aggiornato i contagi a 8.652.

***

***

19 marzo

Ore 22.35 - Oltre 600 casi in Brasile

In Brasile sono 6 le persone morte finora a causa del coronavirus, con 621 casi confermati di contagio, 193 di più di ieri, secondo un nuovo bilancio ufficiale diffuso oggi dal ministero della Sanità. La maggior parte dei casi continua as essere concentrata negli Stati di San Paolo (286) e Rio de Janeiro (65).

***

Ore 22.25 - Il bilancio in Grecia

Ventiquattro persone sono state arrestate in Grecia per aver violate le misure restrittive imposte dal governo per arginare la diffusione del coronavirus.

Lo riportano i media locali. Si tratta per lo più di parrucchieri, ristoratori, proprietari di bar e palestre che avrebbero dovuto chiudere in base alle nuove norme in vigore.

Sono 167 le persone arrestate finora dalla polizia greca in una settimana. Sono 464 i contagiati in Grecia, 46 più di ieri. I morti sono arrivati a 7.

***

Oe 22.10 - Stop alle navi da crociera

Firmato il decreto con cui si sospendono i servizi di crociera per le navi passeggeri italiane e si blocca l'arrivo nei porti italiani delle navi da crociera battenti bandiera straniera. Lo comunica il Mit, precisando che per le navi battenti bandiera italiana, le società di gestione, gli armatori e i comandanti, una volta adottate tutte le misure di prevenzione sanitaria disposte, sono tenuti a sbarcare tutti i passeggeri presenti a bordo nel porto.

***

Ore 21.45 - Mattarella chiama Gori

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha telefonato a Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, la città più colpita dalle vittime di Covid, per significargli "vicinanza e solidarietà". Il capo dello Stato ha invitato la popolazione bergamasca a "tenere duro".

***

Ore 21.30 - Cancellato il Gp di Monaco

Una sospensione che valeva una cancellazione, ufficializzata poco fa dall'Automobile Club di Monaco: il Gran Premio più affascinante della stagione della Formula 1, che si disputava ininterrottamente dal 1954, quest'anno non si correrà. La decisione della Fia e della Formula 1 di rinviare anche la gara monegasca del 24 maggio insieme ai Gp di Olanda e di Spagna per far slittare la partenza del mondiale a giugno a causa dell'emergenza coronavirus non poteva avere altro effetto per una gara che si svolge in pieno Principato e che richiede settimane di preparativi.

***

Ore 21.25 - La situazione in Polonia

I contagiati del Covid-19 in Polonia sono attualmente 355, mentre sono 5 i morti. Nella sola giornata di oggi il loro numero è salito di 70 unità.

***

Ore 21 - La Lombardia chiede l'esercito

"Chiusura degli studi professionali e degli uffici pubblici, salvo per le attività indifferibili.

Fermo dei cantieri. E, ancora, un'ulteriore limitazione delle attività commerciali". Oltre all'impiego dell'Esercito, sono queste le ulteriori richieste avanzate al Governo dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in una telefonata con il premier Giuseppe Conte. "Un colloquio - ha spiegato Fontana - nel quale ho ancora una

volta rappresentato al presidente del Consiglio la situazione sempre più grave che sta vivendo la Lombardia".

***

20.45 - L'Ue: "Massima flessibilità all'Italia"

"Dobbiamo concedere nuovi prestiti con un aumento del debito pubblico. Il Patto di stabilità concederà la massima flessibilità all'Italia". Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, aggiungendo che ci sarà anche "la massima

flessibilità sugli aiuti di stato". "E' importante - spiega - perché così l'Italia potrà investire nella sanità, nel turismo, nei trasporti, a beneficio delle Pmi".

***

Ore 20.30 - Sudafrica, in cella chi diffonde fake news

Diffondere fake news sul coronavirus può portare a sei mesi di carcere in Sudafrica. E' uno dei provvedimenti straordinari adottati da Johannesburg nell'ambito dell'emergenza coronavirus. Nel paese africano si contano 150 casi, il presidente Cyril Ramaphosa lo scorso weekend ha decretato lo stato di disastro nazionale ha promulgato una serie di leggi di emergenza, tra cui la stretta sulla diffusione di fake news.

***

Ore 19.45 - Nuovi medici in arrivo

"Fino a 300 medici arriveranno da tutta Italia a sostegno delle zone più colpite dal Coronavirus. Siamo al fianco delle comunità che sono in prima linea nell'affrontare questa emergenza, continuiamo a combattere questa battaglia insieme a loro".

Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

***

Ore 19.30 - Aumentano i contagi in Irlanda

Balzo dei contagi da coronavirus nella piccola Repubblica d'Irlanda, dove in 24 ore i casi accertati sono aumentati di 191, fino a un totale di 557. Lo riferiscono le autorità sanitarie di Dublino

***

Ore 18.40 - In Spagna oltre 17mila contagi

Il ministero spagnolo della Sanità ha confermato oggi un totale di 17.147 casi positivi al coronavirus nel paese, con 3.431 nuovi contagi registrati che segna un incremento del 25% nelle ultime 24 ore. Le vittime sono ad oggi 767. Sono gli ultimi dati aggiornati, stando all'agenzia di stampa spagnola Efe.

***

Ore 18.10 - In Italia 33190 persone attualmente positive e 427 nuovi morti: il bollettino della Protezione civile

Sono 33190 le persone attualmente positive al coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a ieri di 4480. Sono invece 415 i nuovi guariti, che sommati ai precedenti portano a un totale di 4.440. Sono 14.935 i malati in isolamento domiciliare, 2.498 quelli in terapia intensiva (8% totale). I nuovi deceduti sono invece 427. Così Angelo Borrelli nel bollettino odierno della Protezione civile.

***

Ore 17.50 - A Crema 65 tra medici e infermieri cubani esperti in malattie virali

"Sabato pomeriggio arriveranno a Milano 65 tra medici e infermieri cubani che hanno combattuto l'ebola e sono quindi esperti nel trattamento di malattie virali". Lo ha annunciato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera.

***

Ore 17.15 - Friuli Venezia Giulia, verso i 600 contagi

Arrivano quasi a 600 i casi di positività in Friuli Venezia Giulia (dove sono precisamente 599), con un incremento mai registrato prima dall'inizio dell'emergenza in regione: 137 in più rispetto all'aggiornamento di ieri. Aumentano purtroppo anche i decessi: sono 5 in più rispetto a un giorno fa e portano il totale a 36.

***

Ore 16.50 - Il principe Alberto di Monaco è positivo al coronavirus

Il principe Alberto di Monaco è risultato positivo al coronavirus. Lo ha riferito il Palazzo reale. Il principe si era sottoposto al tampone a inizio settimana

***

Ore 16.30 - Oggi nel Lazio 99 casi e 6 morti

Oggi si sono registrati nel Lazio 99 casi e 6 decessi. "Dati ancora costanti ma ci aspettiamo aumento nei prossimi giorni". Così l'assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.

***

Ore 16 - Quattro focolai in Cile: i malati salgono a 342

Il ministro della Salute del Cile, Jaime Manalich, ha aggiornato il numero di persone infette dal coronavirus, che nelle ultime 24 ore è passato da 238 a 342 pazienti in tutto il paese. La massima autorità sanitaria ha spiegato che i casi Covid-19 sono concentrati in quattro focolai e che "abbiamo la tracciabilità della maggioranza" di questi.

***

Ore 15.30 - Rinviati i GP di Olanda, Spagna e Monaco

La Fia ha confermato che il Gran Premio d'Olanda, di Spagna e di Monaco 2020 saranno rinviati. La decisione "al fine di garantire la salute e la sicurezza del personale viaggiante, dei partecipanti al campionato e dei tifosi".

La FIA e la Formula 1 prevedono di iniziare la stagione del campionato 2020 non appena sarà sicuro farlo dopo maggio.

***

Ore 15 - Madrid: un morto ogni 16 minuti

Un morto di coronavirus ogni 16 minuti. È questa la drammatica situazione degli ospedali della regione di Madrid, secondo quanto scrive El Pais. Il dato si riferisce alla giornata di lunedì, in cui sono stati registrati 88 decessi di persone ricoverate. Il dato aggiornato a ieri parla di 400 morti nella regione, la più colpita della Spagna.

***

Ore 14.30 - In Russia i casi accertati salgono a 200

I casi accertati di Covid-19 in Russia sono saliti da 147 a circa 200, 199 per la precisione: lo riferisce il centro anti-coronavirus russo precisando che "in totale 52 casi sono stati registrati nelle ultime 24 ore in 23 regioni della Russia".

***

Ore 14 - Piemonte: altri 9 morti. I positivi sono 2.932

Nove nuovi decessi in Piemonte di persone positive al test del "Covid-19" sono stati comunicati questa mattina dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale complessivo è ora di 175 deceduti con 2.932 persone finora risultate positive.

***

Ore 12.55 - Il ministro Azzolina: "Chiusura delle scuole verso la proroga"

"Penso si andrà nella direzione che ha detto il presidente Conte di prorogare la data del 3 aprile". "Riapriremo le scuole solo quando avremo la certezza di assoluta sicurezza". Così il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina in un'intervista in tv.

***

Ore 12.50 - Muore un farmacista in Valle d'Aosta. Federfarma: "Chiediamo dispositivi di protezione"

C'è anche un titolare di farmacia tra gli operatori sanitari vittime del coronavirus. È deceduto nella notte tra mercoledì e giovedì Lorenzo Repetto, titolare della farmacia di Saint Vincent, in Valle d'Aosta. Aveva 64 anni e la sua farmacia era stata chiusa per sanificazione alcuni giorni fa. Il presidente di Federfarma, Marco Cossolo: "Continuiamo a chiedere con forza dispositivi di protezione per titolari e collaboratori".

***

Ore 12.40 - I casi in Malesia salgono a 900

In Malesia sono stati registrati altri 110 nuovi casi di coronavirus, portando a 900 il totale dei contagiati. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Kuala Lumpur, spiegando che la maggior parti dei casi è legato a una riunione di religiosi in moschea alla quale hanno partecipato 16mila persone.

***

Ore 12.30 - Spallanzani: "Percentuale più contenuta di pazienti positivi"

"Oggi allo Spallanzani c'è una percentuale più contenuta di pazienti covid positivi". Lo ha detto il direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia. Nel frattempo "la coppia di coniugi cinesi, da tempo negativizzata ed ormai guarita, sarà trasferita" oggi nel "presidio ospedaliero San Filippo Neri di Roma, onde far completare la riabilitazione neuromotoria alla signora", si legge nel bollettino diffuso dall'ospedale.

***

Ore 12 - In Iran i morti raggiungono quota 1.284

Hanno raggiunto quota 1.284 i morti in Iran a causa del nuovo coronavirus. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Teheran, spiegando che 18.407 persone sono state contagiate dal Covid-19. Il primo caso segnalato nella Repubblica islamica risale al 19 febbraio.

***

Ore 11.40 - Salgono a 39 i casi confermati in Tunisia. Domani il rientro degli italiani

La Tunisia registra altri dieci nuovi casi di coronavirus che portano a 39 il totale dei casi confermati nel Paese. Si tratta di 9 persone rientrate dall'estero e di una contagiata localmente. Domani partiranno da Tunisi per Roma due voli speciali Alitalia, coordinati dalla locale ambasciata, per consentire il rientro degli italiani.

***

Ore 11 - L'Iraq estende il coprifuoco: nel Paese 167 persone contagiate

Le autorità irachene hanno esteso il coprifuoco a Baghdad e nelle altre province dell'Iraq per contrastare la diffusione del coronavirus, che nel Paese ha già contagiato 167 persone e ne ha uccise 12.

''Il coprifuoco potrà durare un'altra settimana o di più, dipende dall'andamento'' della pandemia, fanno sapere dall'unità di crisi.

***

Ore 10.40 - Germania, verso gli 11mila casi

Sono saliti a 10.999 i casi di contagio da coronavirus in Germania. È quello che ha registrato ufficialmente il Robert Koch Institut stamani. Rispetto a ieri si è avuto un aumento di ben 2801 casi, un dato impressionante che conferma che la malattia si sta diffondendo rapidamente nel Paese.

***

ore 10 - Israele, i casi confermati salgono a 529

Continua a crescere il numero dei casi di coronavirus in Israele. I positivi confermati dal ministero della Sanità sono 529, ben 96 in più rispetto a ieri. Sono 279 le persone ricoverate in ospedale e almeno sei sono in gravi condizioni, mentre sono 12 i pazienti guariti. Il ministero della Sanità ha reso noto di aver effettuato sia ieri che martedì circa 2.200 test.

***

Ore 9.30 - Libano: 139 infetti e quattro decessi

Il ministero della sanità libanese ha fornito stamani gli ultimi dati aggiornati circa la diffusione nel paese del Covid-19: 15 nuovi casi positivi al test, che portano a 139 il numero complessivo ufficiale di persone infettate. I decessi sono finora quattro, tutti uomini e con età superiore ai 50 anni.

***

Ore 9 - Prima vittima in Russia

Prima vittima in Russia a causa della pandemia di coronavirus. Le autorità hanno confermato il decesso di una 79enne con patologie pregresse morta in un ospedale di Mosca. Sinora la Russia ha confermato 147 casi di coronavirus.

***

Ore 7.35 - La Nuova Zelanda vieta l'ingresso ai non residenti

Anche la Nuova Zelanda, dopo l'Australia, ha vietato oggi l'ingresso nel Paese ai non residenti per contenere la pandemia di coronavirus: il provvedimento vale anche per i cittadini australiani, che

normalmente possono entrare in Nuova Zelanda senza visto.

***

Ore 7 - Gli italiani non possono entrare in Giappone

Scattano da oggi le misure di contenimento decise dal Giappone a seguito della diffusione del coronavirus, incluso il divieto di ingresso ai cittadini italiani, e un totale di 38 Paesi. A tutti i cittadini non giapponesi che provengano o siano transitati dalle Regioni Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Piemonte, Marche, Liguria, Valle d'Aosta, Friuli-Venezia-Giulia e Trentino-Alto Adige nei 14 giorni precedenti all'arrivo sul territorio giapponese sarà vietato l'ingresso in Giappone.

***

***

18 marzo

Ore 22.15 - Prima vittima in Turchia

Si registra la prima vittima del coronavirus in Turchia. Lo comunica il ministero turco della Salute.

***

Ore 21.53 - Verona, positivo Zaccagni

Un altro giocatore positivo in serie A: è Mattia Zaccagni del Verona. Lo ha annunciato lo stesso club con una nota. Il calciatore, così come tutta la squadra, prolungherà il già attivato isolamento volontario domiciliare sino al prossimo 25 marzo. Sta bene, nei giorni scorsi ha avuto solo qualche linea di febbre.

***

Ore 21.53 - Il Portogallo decreta lo stato di calamità

Il governo portoghese ha decretato lo "stato di calamità" e ha ordinato l'isolamento sanitario del comune di Ovar, centro di circa 30mila abitanti.

***

Ore 21.04 - La Francia invia un milione di mascherine all'Italia

Il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, ha confermato nel Consiglio europeo di oggi che la Francia invierà in tempi brevissimi un milione di mascherine all'Italia.

***

Ore 20.49 - Oms: "C'è il rischio che l'epidemia torni"

"Il rischio che l'epidemia di Covid-19 dopo questa prima fase possa in seguito ripartire c'è, a partire dalla Cina, dove certo non tutta la popolazione è stata colpita". Così Ranieri Guerra, direttore generale aggiunto dell'Oms, rispondendo a margine della conferenza stampa alla Protezione civile.

***

Ore 20.44 - Rientrate oggi in Italia 1.200 persone

Sono 1.200 le persone rientrate in Italia dall'estero nella sola giornata di oggi. Lo rendono noto fonti della Farnesina.

***

Ore 20.17 - La Ue chiude le frontiere

Luce verde dai 27 alla proposta della Commissione europea di introdurre una restrizione temporanea per tutti i viaggi non essenziali verso l'Ue, per un periodo di 30 giorni, per far fronte al coronavirus.Lo spiega il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, al termine di una videoconferenza con i capi di Stato e di governo della Ue.

***

Ore 20.13 - Anche il Belgio vara la stretta: tutti a casa

Nuovo giro di vite nelle misure restrittive imposte dal Belgio ai cittadini per rallentare la diffusione del coronavirus. Da domani alle 12 e fino al 5 aprile la popolazione - secondo quanto riferiscono i media locali - potrà uscire di casa solo per urgenze, per fare la spesa, andare in farmacia, in banca, alla posta o per fare il pieno.

***

Ore 20.00 - A Milano sanificate 400 chilometri di strade

Negli ultimi giorni Amsa, società del gruppo A2A che si occupa di servizi ambientali, ha proceduto a Milano alla sanificazione di circa 400 chilometri di strade, effettuando il lavaggio di oltre 700 vie e piazze della città. Gli automezzi dedicati al servizio impiegano per la sanificazione un igienizzante, ipoclorito di sodio in soluzione acquosa. Le attività andranno avanti almeno fino al 3 aprile.

***

Ore 19.40 - Juventus, "positivo Matuidi"

La Juventus ha comunicato che "il calciatore Blaise Matuidi è stato sottoposto a esami medici che hanno rivelato la sua positività al Coronavirus-COVID-19. Il calciatore, da mercoledì 11 marzo, in isolamento volontario domiciliare, continuerà a essere monitorato e a seguire lo stesso regime. Sta bene ed è asintomatico".

***

Ore 19.30 - Valle d'Aosta, i dati

Il bollettino dell'Unità di crisi segnala 144 contagiati (più i due pazienti deceduti) di cui 61 sono ricoverati all'ospedale Parini di Aosta (sei in Rianimazione) mentre gli altri 83 sono in isolamento domiciliare. Infine sono 1.443 le persone per le quali i sindaci hanno predisposto un'ordinanza per "isolamento domiciliare precauzionale".

***

Ore 19.16 - Conte alla Ue: "No alle divisioni"

"Se procederemo divisi la risposta sarà inefficace e questo ci renderà deboli ed esposti alle reazioni dei mercati". Lo ha sottolineato, a quanto si apprende, il premier Giuseppe Conte nel corso della videoconferenza con i capi di Stato e di governo del Consiglio Ue.

***

Ore 19.00 - Oltre 5mila casi negli Usa

Negli Stati Uniti sono stati superati i 5.000 casi di contagio da coronavirus. Il bilancio delle vittime sale attorno ai 100 morti. E' quanto emerge dagli ultimi dati delle autorità federali e locali.

***

Ore 18.46 - Borrelli: "Contagi al Sud? Prematuro fare previsioni"

E' ancora "prematuro fare delle previsioni sulle diffusioni del virus al Sud e per poter esprimere dei giudizi". Lo ha detto il commissario Angelo Borrelli in conferenza stampa alla protezione civile ribadendo che "quello che è importante è limitare la mobilità e stare più possibile a casa, perché questo è l'unico modo che ci permette di ridurre" la diffusione del virus.

***

Ore 18.15 - Aifa: nuovo farmaco per artrite reumatoide "molto promettente"

Al via uno studio specifico sull'utilizzo del tocilizumab, farmaco noto per gli effetti contro l'artrite reumatoide, rivelatosi "molto promettente" contro il Covid-19. L'annuncio dell'Aifa durante la conferenza stampa dalla sede della protezione civile.

***

Ore 18.10 - In Italia 26.062 positivi e 2503 morti: il bollettino della Protezione civile

Sono 26.062 i positivi in Italia al Covid-19, di questi i morti sono 2503, 345 nell'ultimo giorno. Superati i 2000 malati in terapia intensiva. Rispetto a ieri i nuovi positivi sono 2989.

Così Angelo Borrelli, nel consueto bollettino dalla sede della Protezione civile.

***

Ore 18 - Usa: 75 morti e 4226 positivi

Negli Stati Uniti sono 75 i morti e 4226 i colpiti dall'epidemia di coronavirus. Il dato è stato fornito dal Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc). La maggior parte dei casi di contagio è avvenuta negli Stati di New York (669), Washington (708) e California (369).

***

Ore 17.45 - Bergamo: "Non ci sono più posti in terapia intensiva"

Sono tutti occupati gli 80 letti di terapia intensiva riservati ai pazienti ricoverati in gravi condizioni per il Coronavirus all'ospedale Papa Giovanni XXII di Bergamo, la zona più colpita dall'epidemia. La drammatica situazione, confermata da fonti ospedaliere, è stata registrata in queste ore. Per i malati che avranno bisogno di ventilazione ed ossigeno si farà ricorso alla rete delle terapie intensive italiane.

A Bergamo, fra le città più colpite, sono stati registrati 385 morti in soli 7 giorni.

***

Ore 17.35 - Oltre 8mila casi in Germania

È aumentato di quasi un quarto rispetto a ieri il numero dei contagiati in Germania arrivando a 8.009, secondo il conteggio comunicato da ciascun Land e riportato da Sueddeutsche Zeitung. Le vittime sono salite a 22. Il Land più colpito è ancora il Nordreno Westfalia con 3.060 casi, seguito dalla Baviera con 1.352.

***

Ore 17.20 - Primo decesso in Brasile

Il ministero della Sanità brasiliano ha confermato il primo decesso da coronavirus. La vittima è un uomo di 62 anni affetto da altre gravi patologie, deceduto nello stato di San Paolo. Secondo gli ultimi dati diffusi, in Brasile sono stati registrati 234 casi di contagio.

***

Ore 16.40 - Gran Bretagna: 407 casi in più in 24 ore. I positivi sono 1950

Balzano a 1.950, con un aumento record di 407 casi in più in 24 ore, i contagi accertati da coronavirus nel Regno Unito, secondo i dati aggiornati quotidianamente dal ministero della Sanità britannico. Il numero dei test eseguiti ha superato invece quota 50mila, con circa 6mila tamponi in più in un giorno.

***

Ore 16.10 - 230 contagiati in Pakistan

È salito a 230 il numero delle persone contagiate dal coronavirus in Pakistan, dove nel solo Punjab sono stati registrati oggi 26 casi. Lo riporta il sito di Dawn. Intanto Murtaza Wahab, portavoce del governo di Sindh, ha detto che sono stati individuati 172 casi nella provincia, compresi almeno 134 pellegrini arrivati dall'Iran.

***

Ore 16 - Lazio: 84 positivi e 4 decessi, oggi in 1793 terminano la quarantena

"Registriamo un dato di 84 casi di positività e di 4 decessi. Sono in aumento i guariti che sono 33 e oggi in 1.793 hanno terminato la quarantena". Così l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

***

Ore 15.20 - Bimbo di 5 mesi positivo al Covid a Roma: "In buone condizioni"

All'ospedale Bambino Gesù di Roma "è risultato positivo un bambino di 5 mesi, in buone condizioni". Lo evidenzia il bollettino odierno dell'assessorato alla Sanità della Regione Lazio.

***

Ore 15 - Politecnico di Zurigo: "La Svizzera sta entrando in recessione"

Piegata dall'impatto del coronavirus, l'economia svizzera sta entrando in recessione: lo sostiene il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (Kof), che prevede una contrazione del prodotto interno lordo (Pil) nei primi due trimestri. Nel secondo semestre vi potrebbe invece essere un effetto di rimbalzo.

***

Ore 14.30 - Viminale: ieri ottomila denunciati

Sono 8mila le persone denunciate nel corso dei controlli eseguiti ieri dalle forze dell'ordine su indicazione del Viminale sul rispetto delle misure per contenere il contagio di Coronavirus. In particolare sono 7.890 le persone e 217 i titolari di esercizi commerciali denunciati. L'altro ieri le denunce erano state 7.120 per le persone e 120 per gli esercenti.

***

Ore 14 - Cina, i musei riaprono al pubblico

Oltre 180 musei in tutta la Cina hanno riaperto dopo un mese di chiusura dopo lo scoppio dell'epidemia da coronavirus. Lo rivela un comunicato pubblicato oggi dalla National Cultural Heritage Administration. Secondo il comunicato, seguendo le precauzioni per il controllo dell'epidemia, questi musei hanno chiesto ai visitatori di prendere appuntamenti online e si sono impegnati a limitare il numero totale di visitatori, a scaglionare i periodi di visita e ad offrire dei tour digitali per evitare le riunioni pubbliche.

***

Ore 13.30 - Malta, chiusure e multe per chi non rispetta la quarantena

Dalla mezzanotte di oggi a Malta saranno chiusi a tempo indeterminato tutti gli esercizi pubblici come bar, ristoranti, pub, palestre e centri ricreativi. Inoltre è stata aumentata da 1.000 a 3.000 euro la multa per chi non rispetta la quarantena imposta a chiunque sia stato all'estero o in contatto con chi ha viaggiato nelle ultime settimane. Sono alcune delle ulteriori misure prese dal governo maltese per arginare il contagio da coronavirus dopo che ieri sono stati individuati i primi casi di trasmissione locale. Il totale di positivi nell'isola è pari a 38.

***

Ore 13.20 - In Francia via alle chiusure: assalto a supermercati e farmacie

Dalle 12 di oggi sono in vigore in tutta la Francia le misure di 'confinement généralisé' della popolazione, decise dal governo per contenere i contagi da coronavirus. Lunghe code si sono formate stamattina davanti ai supermercati, ai negozi di alimentari e alle farmacie, prima che scattasse l'ora della serrata.

***

Ore 11.20 - La Turchia riporta in patria più di 3.600 cittadini

Il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, ha annunciato che entro la mezzanotte 3.614 cittadini turchi che si trovano per motivi di studio o turismo in Germania, Spagna, Francia, Austria, Norvegia, Danimarca, Svezia, Belgio e Olanda torneranno in patria con 34 voli dedicati della Turkish Airlines.

Una volta in Turchia dovranno rispettare un periodo di quarantena di 14 giorni in strutture ad hoc a Istanbul e nella città di Kocaeli.

***

Ore 11.00 - Lasciano l'Hubei i primi 3675 medici

Il primo gruppo di personale sanitario di 3.675 unità, tra medici e infermieri, sta facendo rientro a casa dopo aver lavorato nell'Hubei per il contenimento del coronavirus. Lo riportano i media cinesi. A Wuhan, focolaio dell'epidemia, è operativa da oggi la quarantena obbligatoria di 14 giorni e a proprie spese per tutti gli arrivi dall'estero. Le autorità hanno deciso di far riprendere gradualmente la registrazione dei matrimoni.

***

Ore 10.57 – Salgono a 166 i contagi in Egitto, 4 i morti

E' salito a 166 il numero delle persone contagiate dal coronavirus in Egitto, dove sono invece quattro i decessi a causa del Covid-19. Lo riferisce il ministero della Sanità egiziano, spiegando che in un solo giorno si sono verificati 40 nuovi casi e due morti. Le ultime due vittime sono un egiziano di 50 anni entrato in contatto con una donna morta la scorsa settimana a causa del Covid-19 e un tedesco di 72 anni morto in un ospedale di Luxor, dove un battello da crociera sul Nilo era stato posto in quarantena.

***

Ore 10.54 - Israele: 304 il numero dei casi. In Cisgiordania 41

Con la scoperta di 6 nuovi casi, è salito a 304 il numero dei positivi al coronavirus in Israele. Ieri sera il governo ha annunciato nuove misure restrittive, compreso il ricorso alla tecnologia informatica investigativa, ma non ancora il lockdown del paese. Dei 304, la grandissima maggioranza (284) è affetta da lievi sintomi; 4inve ce quelli in gravi condizioni. Tra i nuovi casi anche quello di una giovane soldatessa le cui condizioni tuttavia non destano alcuna preoccupazione. In Cisgiordania, secondo i nuovi dati del ministero della sanità palestinese, le infezioni sono salite di 2 casi arrivando in totale a 41. Di queste 37 sono a Betlemme, che da più di una settimana è in blocco totale. Nella Striscia di Gaza non è segnalato alcun caso.

***

Ore 10.51 – Bertolaso: 10 milioni per l’ospedale di Milano

“Berlusconi ama la sua città e il suo Paese”. Sono le parole di Bertolaso, incaricato dalla regione Lombardia del coordinamento dei lavori alla Fiera di Milano per la realizzazione del reparto di 400 posti di terapia intensiva e contribuire a superare l'emergenza Coronavirus. Elogio a Berlusconi che dona 10 milioni di euro.

***

Ore 10.20 - Veneto, superati i 2.700 contagi

In Veneto i casi positivi sono saliti questa mattina a 2.704 (163 in più rispetto a ieri); 548 i pazienti ricoverati negli ospedali; 171 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 80 i decessi dal 21 febbraio ad oggi, 136 i pazienti guariti e dimessi, 8658 le persone in isolamento domiciliare. Buone notizie da Vò, primo focolaio di coronavirus registrato in Veneto, non si è registrato alcun nuovo caso.

***

Ore 10 - Chiude il santuario di Lourdes

"Per la prima volta nella sua storia, il santuario chiuderà per qualche tempo". Lo annuncia il Rettore di Lourdes, il santuario mariano sui Pirenei francesi, monsignor Olivier Ribadeau Dumas, a seguito delle misure adottate anche in Francia per fermare il contagio da coronavirus.

***

Ore 9.45 - Giappone: "Avanti con le Olimpiadi"

Il governo giapponese intende continuare i lavori di preparazione delle Olimpiadi di Tokyo, confermando la data di inizio prevista per questa estate. Lo ha detto il Capo di gabinetto nipponico Yoshihide Suga, rispondendo ad una domanda della stampa al termine della video conferenza dei leader del G7, per coordinare gli sforzi a fronte della diffusione del coronavirus a livello globale.

***

Ore 9 - Torino, protesta per le mascherine

Dalle 6 di questa mattina all'inizio del turno lavoratori in sciopero al Carrefour di corso Montecucco a Torino per protesta contro la mancanza di mascherine. Lo riferiscono

fonti sindacali. I lavoratori sono fuori dal supermercato e mantengono le distanze l'uno dall'altro e riprenderanno a lavorare quando arriveranno mascherine.

***

Ore 8 - Zaia: "In Veneto tamponi a tappeto"

"Tamponi a tappeto, il tema è questo. Per carità nessuna polemica con l'autorità centrale e nessuna rivendicazione di autonomia, non ora almeno". Così il presidente del

Veneto Luca Zaia in un'intervista a il Corriere. Zaia assicura che "se la comunità scientifica mi dice che non servono, e io invece sono convinto che siano utili, ebbene io continuo a farli".

Perchè sottolinea "Anche se trovo un solo positivo significa che avrò 10 contagiati in meno".

***

Ore 7 - Cina, un solo nuovo caso a Wuhan

La Cina ha registrato ieri un solo caso a Wuhan, focolaio del coronavirus, e altri 20 di contagio di ritorno.

Secondo gli aggiornamenti della Commissione sanitaria nazionale (Nhc), i morti sono stati 13, di cui 12 nella provincia dell'Hubei - di cui Wuhan è capoluogo - e uno in quella di Shaanxi. Tra i casi mortali, nove sono stati rilevati a Pechino, tre a Shanghai e nel Guangdong, e uno nelle province di Zhejiang, Shandong, Guangxi, Yunnan e Shannxi. I contagi di ritorno sono così saliti a 143.

***

16 marzo

Ore 22.50 - Aumentano i casi in Algeria

L'Algeria ha registrato sei nuovi casi di coronavirus nel Paese che portano il bilancio totale a 60. Lo ha annunciato il ministero della Sanità di Algeri in un

comunicato a fine giornata. Quattro i morti. Più di 10 province sono ormai interessate dal virus. L'Algeria interromperà dal 19 marzo tutti i collegamenti aerei e marittimi con l'Europa per limitare la diffusione del coronavirus.

***

21.30 - Tom Hanks e la moglie Rita lasciano l'ospedale

Cinque giorni dopo aver annunciato di esser rimasti contagiati dal coronavirus, Tom Hanks e la moglie Rita Wilson hanno lasciato l'ospedale dove erano stati ricoverati e stanno recuperando in isolamento in una casa in affitto. "La coppia resta in quarantena", ha detto un portavoce dell'attore.

***

Ore 20.50 - Trump: "La pandemia finirà a luglio-agosto"

Per il presidente americano Donald Trump la pandemia negli Stati Uniti potrebbe finire nei prossimi mesi di luglio-agosto.

Lo ha scritto lo stesso tycoon su Twitter.

***

Ore 20.30 - Ai domiciliari chi deve scontare pene lievi

Detenzione domiciliare per i detenuti che hanno pene da scontare sino a 18 mesi. Se la pena è superiore a 6 mesi sarà applicato il braccialetto elettronico.

Lo prevede il decreto varato oggi dal governo e l'obiettivo è quello di alleggerire la presenza di detenuti nelle carceri per gestire meglio l'emergenza Coronavirus e attenuare il problema del sovraffollamento.

Saranno esclusi detenuti i responsabili di gravi reati.

***

Ore 20 - Da domani in Francia confinamento per 15 giorni

"Da domani a mezzogiorno e per almeno 15 giorni i nostri spostamenti saranno fortemente ridotti", ha annunciato in diretta tv il presidente francese, Emmanuel Macron. Si potrà uscire di casa "soltanto fare la spesa, per motivi sanitari, andare al lavoro, e per fare un po' di attività fisica ma senza incontrarsi con altri".

***

Ore 19.15 - G7: progetti di ricerca congiunti per il vaccino

I Paesi del G7 "sosterranno il lancio di progetti di ricerca congiunti, finanziati con risorse pubbliche e private, e la condivisione delle strutture, per uno sviluppo rapido, la produzione e la distribuzione di cure e di un vaccino" per la Covid-19, "aderendo ai principi di efficacia, sicurezza e accessibilità".

***

Ore 18.45 - Merkel: "Misure straordinarie per crisi senza precedenti"

"Spero che la gente capisca l'importanza di queste misure". Angela Merkel ha annunciato in diretta l'adozione di nuovi provvedimenti per bloccare la diffusione del coronavirus, misure "straordinarie", che

"cambieranno la nostra vita quotidiana" volute per "ridurre al minimo i contatti sociali" allo scopo di "ridurre il tasso di infezioni".

***

Ore 18.30 - In Slovenia 34 nuovi casi di contagio, il totale sale a 253

In Slovenia sono stati accertati nelle ultime ore altri 34 casi di contagio da coronavirus, con il totale che sale a 253. Lo ha annunciato il governo sul proprio sito internet. Il ministero delle Infrastrutture ha intanto stabilito che dalla mezzanotte di oggi verrà imposto il divieto di viaggi aerei per il trasporto passeggeri da e per la Slovenia fino alla fine del mese, mentre per gli aeromobili che effettuano voli umanitari o medici, servizi di posta o trasporto merci, lo spazio aereo rimane aperto.

***

Ore 18 - Il bilancio della Protezione Civile

Sono complessivamente 23.073 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a domenica di 2.470, ieri l'aumento era stato di 2.853. Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - ha raggiunto i 27.980. Il dato è stato fornito dal commissario per l'emergenza Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione Civile.

***

Ore 17.40 - In Gran Bretagna oltre 1500 casi, 36 i decessi

Le autorità sanitarie britanniche hanno reso noto l'ultimo bilancio della diffusione del contagio da coronavirus. Alle 9 di stamattina, i casi confermati erano 1.543, con 44.105 persone sottoposte a test. I decessi, non confermati dalle autorità sanitarie ma riportati dai media, sono 36.

***

Ore 17.25 - In Toscana altri 85 casi positivi: i contagiati salgono a quota 866

Sono 85 i nuovi casi positivi al coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino, analizzati nei laboratori toscani. Salgono dunque a 866 i contagiati dall'inizio dell'emergenza. Sette ad oggi le guarigioni virali (i cosiddetti "negativizzati"), cinque le guarigioni cliniche e 14 decessi. I casi attualmente positivi in cura rimangono dunque 840.

***

Ore 17.15 - Svizzera e Finlandia dichiarano lo stato di emergenza

Anche la Svizzera e la Finlandia, dopo aver varato ieri misure molto più stringenti contro la diffusione del coronavirus, come altri Pasi hanno proclamato lo stato d'emergenza.

***

Ore 17 - Oms: 87mila contagiati nel mondo, più che in Cina

Più di 6500 persone morte nel mondo, 3 su 10 al momento in Italia: sono i terribili numeri del Covid nel mondo secondo quanto riportato dall'Oms. "Le misure di allontanamento sociale possono aiutare a ridurre la trasmissione - ha spiegato il direttore generale dell'Oms - e consentire ai sistemi sanitari di far fronte all'emergenza. Ma da sole, non sono abbastanza per estinguere questa pandemia. È la combinazione che fa la differenza. Come continuo a dire, tutti i paesi devono adottare un approccio globale".

***

Ore 16.50 - Lazio, 87 nuovi casi e 3 decessi

"Oggi nella Regione Lazio 87 nuovi casi e 3 decessi". Lo sottolinea l'assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato, in una nota al temine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl, aziende ospedaliere, policlinici universitari e l'ospedale pediatrico Bambino Gesù.

***

Ore 16.30 - Salgono i contagiati a New York: 950 nello Stato e 463 solo in città

A New York sale il bilancio dei contagiati dal coronavirus: si contano ora 950 casi in tutto lo Stato, di cui 463 a New York City, 163 in più di ieri. Almeno 7 i morti. Lo ha reso noto il governatore Andrew Cuomo. New York è al momento lo Stato Usa più colpito.

***

Ore 16.20 - Decreto "Io resto a casa", in Italia 27.616 denunce dall'11 al 15 marzo

Sono salite a 665.480 le persone controllate dall'11 al 15 marzo dalle Forze di polizia per verificare il rispetto delle prescrizioni adottate dal governo per il contenimento del contagio epidemiologico da Coronavirus. Denunciate complessivamente 27.616 persone nello stesso periodo, a seguito dei controlli. Lo fa sapere il Viminale.

***

Ore 16 - Olanda, 1.413 casi e 24 decessi

Le autorità sanitarie olandesi hanno reso noto il nuovo bilancio dei contagi da coronavirus. Il numero delle infezioni è ora di 1.413, con un aumento di 278 casi rispetto al precedente bollettino. I decessi sono 24, con un aumento di 4 casi rispetto a domenica.

***

Ore 15.50 - Spagna, oltre mille contagiati in 24 ore

In Spagna si sono registrati mille contagiati da coronavirus in più nelle ultime ore. L'ultimo bilancio è di un totale di 309 morti e 9.191 infettati, riferiscono i media. La metà dei casi si registra a Madrid, dove il 40% degli ammalati è stato ricoverato. La letalità si mantiene a un tasso del 3%.

***

Ore 15.40 - Lombardia, i decessi salgono a 1.420

Sono 1420 i morti per Covid in Lombardia, ben 202 in più di ieri. Così l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. Sono invece 823 le persone in terapia intensiva, 66 in più di ieri e 14.649 i casi ad oggi registrati.

***

Ore 15.15 - Egitto, stop ai collegamenti aerei con l'estero fino al 31 marzo

L'Egitto fermerà tutti i collegamenti aerei con l'estero da giovedì al 31 marzo per evitare la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato nel corso di una conferenza stampa il premier Mostafa Madbouly. Il premier ha precisato che i turisti che si trovano attualmente nel Paese saranno messi nelle condizioni di completare le loro vacanze.

***

Ore 14.50 - Approvato il decreto "Cura Italia": 25 miliardi a disposizione

Fra i provvedimenti, 600 euro per il mese di marzo per i lavoratori autonomi danneggiati, estensione per 15 giorni del congedo parentale o voucher baby sitter per i genitori con figli a casa da scuola, sospensione di rate per prestiti e mutui per chi ha perso il lavoro, sospensione dei termini per il versamento di tributi e contributi, cassa integrazione in deroga anche per aziende con un solo dipendente.

***

Ore 14.40 - Russia, test Covid anche senza sintomi

La Russia permetterà ai suoi cittadini di essere testati per il nuovo coronavirus anche senza sintomi. Lo ha detto il primo ministro russo Mikhail Mishustin.

***

Ore 14.07 - Undici positivi nella delegazione di Bolsonaro

Sale a undici il numero dei positivi al test del coronavirus tra i membri della delegazione che ha accompagnato il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, nel suo viaggio della scorsa settimana in Florida: lo rendono noto i media brasiliani.

***

Ore 13.18 - Zaia: "Vò è ora il posto più sano d'Italia"

"A Vò abbiamo fatto i tamponi a tutti. Adesso Vo' è il più posto più sano d'Italia". Lo ha detto il governatore del Veneto Luca Zaia. "E' la prova provata che il sistema dei tamponi funziona - ha aggiunto -. Qui c'erano i primi 2 casi, abbiamo fatto i tamponi a tutti, anche se i professoroni dicevano che era sbagliato: 3000 tamponi, abbiamo trovato 66 positivi, li abbiamo isolati 14 giorni, e alla fine c'erano ancora 6 positivi. Così abbiamo chiuso la partita".

***

Ore 13.11 - Bozza dl: sospesi tutti i processi fino al 15 aprile

Vengono rinviate le udienze e sono sospesi i termini "nei procedimenti civili, penali, tributari e militari sino al 15 aprile 2020".

Lo prevede la bozza di decreto sul Coronavirus che è sul tavolo del Cdm.

***

Ore 12.50 - Ue: "Garantire la circolazione di medicine e cibo"

"Gli Stati Membri devono salvaguardare la libera circolazione di tutte le merci. In particolare, devono garantire la filiera di prodotti essenziali come medicine, equipaggiamento medico, e cibo".

Così la Commissione europea nelle sue linee guida per la gestione delle frontiere di fronte alla minaccia del Covid-19.

***

Ore 12.40 - 6.500 morti nel mondo con 168.000 contagi in 142 Paesi

Il coronavirus ha ucciso più di 6.500 persone in tutto il mondo dalla sua comparsa a dicembre. Il bilancio è dall'Afp basandosi su fonti ufficiali e aggiornato a questa mattina. Sono più di 168.250 i casi di infezione in 142 paesi dall'inizio dell'epidemia.

***

Ore 12.30 - Il sindaco Sala: "A Milano virus non sfonda, ma state a casa"

I dati della crescita del contagio da coronavirus a Milano "sono in linea con i giorni precedenti. Il virus non sta sfondando, ma è fondamentale che non sfondi, perché se lo facesse, il sistema sanitario sarebbe messo veramente in crisi". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in un video postato sulla sua pagina Facebook. "Non sappiamo quanti siano i veri contagiati, ma sappiamo che gli asintomatici sono contagiosi tanto quanto quelli con i sintomi. Quindi continuiamo a rispettare le regole".

***

Ore 11.30 - Stop ai collegamenti dall'Algeria

L'Algeria fermerà dal 19 marzo tutti i collegamenti aerei e marittimi con l'Europa per evitare la diffusione del coronavirus. Lo ha deciso il primo ministro algerino, Abdelaziz Djerad, dando indicazione al ministro dei Trasporti e dei Lavori pubblici di attuare il provvedimento.

***

Ore 10.50 - Salgono i casi in Veneto: 2.473 contagiati

Sono saliti a 2.473, 227 in più rispetto alla rilevazione di ieri pomeriggio, i casi di positività al Coronavirus riscontrati in Veneto, secondo l'ultimo bollettino della Regione. I decessi sono in tutto 69, tre in più rispetto a ieri pomeriggio. I ricoverati sono 498 (+11) mentre quelli in terapia intensiva sono 156 (+20); 130 i pazienti dimessi.

***

Ore 10.40 - La Baviera dichiara lo stato di calamità

La Baviera ha dichiarato lo stato di calamità, "e questo vale da subito". Lo ha detto il ministro presidente Markus Soeder a Monaco.

Ore 10.20 - Germania, oltre 4.800 contagiati e 12 vittime

"Il numero dei contagiati in Germania cresce ancora e piuttosto velocemente". Lo hanno affermato gli esperti del Robert Koch Institut, in conferenza stampa a Berlino. Ieri si sono registrati oltre 1.000 casi. I casi positivi rilevati dall'istituto sono 4.838 e 12 sono le vittime.

***

Ore 10 - Spagna: 7900 positivi e 295 vittime

Lo stato d'allerta per l'emergenza coronavirus in Spagna durerà più dei 15 giorni annunciati. Lo ha dichiarato alla radio RNE José Luis µbalos, ministro dei Trasporti. Nel Paese sono finora 7.900 i positivi al Covid-19 e 295 le vittime.

***

Ore 9.45 - Il rinvio degli Europei di calcio "è la strada da seguire"

Sempre più in dubbio l'Europeo di calcio della prossima estate. Tra le varie ipotesi lo spostamento a cavallo tra novembre-dicembre o nel 2021. Domani, nella riunione in videoconferenza che dovrà prendere una decisione in merito, "chiederemo un atto di responsabilità della Uefa e di tutte le federazioni continentali", ha detto il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravin

***

Ore 9 - Le borse aprono in rosso

Le piazze finanziere aprono in rosso dopo la mossa della Fed, che ha tagliato a sorpresa i tassi di interesse allo 0-0,25% come misura per contrastare gli effetti della pandemia da coronavirus. È il secondo taglio in una settimana.

***

Ore 8.30 - Usa, 65 vittime

Sono più di 3.400 i casi di infezione negli Stati Uniti a causa della diffusione del coronavirus. La Covid-19 ha fatto almeno 65 morti negli Usa. E' questo quanto emerge

da un ultimo bilancio della Cnn.

***

Ore 7.05 - Bertolaso rientra dal Sud Africa

Guido Bertolaso, ex capo della Protezione Civile nominato consulente del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana per il coronavirus, è arrivato stamattina all'aeroporto di Fiumicino con un volo Alitalia proveniente da Johannesburg. Mascherina a coprire naso e bocca, proseguirà ora il viaggio per Milano.

***

***

15 marzo

Ore 22.15 - Scuole chiuse a New York

New York chiuderà tutte le scuole pubbliche all'inizio di questa settimana. Lo ha detto il

governatore dello stato Andrew Cuomo. La decisione è stata presa per contenere il diffondersi del Coronavirus.

***

Ore 21.25 - Gb, "epidemia fino al 2021"

L'epidemia di coronavirus è destinata nelle previsioni a durare per un anno, fino alla

primavera del 2021. Lo si legge in un documento segreto redatto dal Public Health England per i responsabili del servizio sanitario nazionale britannico (Nhs) svelato dal Guardian.

***

Ore 20.25 - I dati in Francia: 120 vittime

In Francia si sono segnalati oggi 900 nuovi contagi, con un totale ormai di 5.400 positivi. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Olivier Véran, aggiungendo che si contano altri 28 decessi, per un totale di 120 morti.

***

Ore 19.45 - Irlanda, chiusi i pub

Il governo irlandese ha chiesto ai pub del Paese di chiudere a partire da stasera per almeno due settimane e sconsiglia "fermamente" la popolazione di organizzare feste a domicilio. La decisione, annuncia l'esecutivo in un comunicato, è stata presa in coordinamento con le organizzazioni professionali del settore che hanno "sottolineato le proprie difficoltà a mettere in opera le raccomandazioni" del governo di evitare i raggruppamenti superiori a 100 persone.

***

Ore 19.25 - Il Sudafrica blinda le frontiere

Il presidente del Sudafrica Cyril Ramaphosa ha annunciato oggi la chiusura delle frontiere ai cittadini di Paesi più colpiti dal coronavirus, come Cina, Italia, Iran, Corea del Sud, Spagna, Germania, Stati Uniti e Gran Bretagna. Il blocco, ha precisato il presidente, scatterà dal 18 marzo.

***

Ore 18.50 - I dati del Veneto

Sono saliti stasera a 2.246 i positivi al Coronavirus registrati in Veneto, con un aumento di 74 casi rispetto alla rilevazione precedente. Le persone decedute sono 66, 3 in più di stamane. Sono 136 i pazienti ricoverati in terapia intensiva (+7) e 123 i dimessi complessivi. Il più alto numero di decessi complessivo ad oggi è a Treviso con 27 unità da inizio epidemia.

***

Ore 18.30 - Duemila morti in Europa

Ha superato la soglia dei 2.000 il numero dei morti per il coronavirus in Europa. E' questo il risultato di un conteggio effettuato della Afp.

***

Ore 17.50 - I dati in Lombardia

"I positivi sono 13.272, più 1.587, i ricoverati in ospedale sono 4.898, più 602 rispetto a ieri, c'è una crescita costante ma non esponenziale. In terapia intensiva aumentano solo di 25, 757 in totale, un dato molto più ridotto rispetto alla media di 45 ma non cantiamo vittoria, anche perchè i decessi sono 1.218, con una crescita di 252": lo ha detto l'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera.

***

Ore 17.40 - Madrid schiera i militari

L'esercito ha iniziato a pattugliare le strade di Madrid e di altre città spagnole nei luoghi dove si possono creare assembramenti come le stazioni di treni e autobus. Lo scrive El Pais online precisando che la prima a scendere in campo è stata l'Unità militare per le emergenze che è in grado anche di fare la sanificazione dei luoghi se necessario.

***

Ore 17.30 - Anche l'Olanda chiude le scuole

Da domani anche in Olanda le scuole resteranno chiuse, così come bar, ristoranti e club

sportivi. Lo scrivono i media locali, secondo i quali era da 47 anni che non veniva adottato un provvedimento di questo genere. Si attende ora, probabilmente per domani, un discorso al paese da parte del premier Mark Rutte.

***

Ore 17.00 - In Libano decretato lo stato d'emergenza

Il presidente libanese Michel Aoun ha decretato lo stato di "emergenza sanitaria" nel Paese a causa della diffusione del coronavirus. In un comunicato diramato dal Consiglio di Difesa, si invitano i cittadini alla "mobilitazione generale", senza però che vengano forniti dettagli.

***

Ore 16.58 Quarta vittima per il coronavirus in Grecia

Il quarto caso di morte per coronavirus in Grecia riguara un uomo di 53 anni, che si trovava ricoverato in terapia intensiva da qualche giorno. E' il paziente più giovane morto per il Covid-19 nel Paese, dove si contano un totale di 228 casi. Intanto 96 persone sono state arrestate da giovedì scorso per violazione delle misure decise dalle autorità per frenare il contagio. In Grecia come in atri Paesi d'Europa è stata disposta la chiusura di scuole, università, bar, caffé, ristoranti e siti archeologici.

***

Ore 16.30 - 50 milioni per le mascherine: la bozza del decreto

Arrivano fondi per 50 milioni a Invitalia da distribuire alle imprese per l'acquisto di guanti e

mascherine. Lo prevede l'ultima bozza del decreto anti-Coronavirus ancora suscettibile di modifiche. Le risorse saranno trasferite dall'Inail a Invitalia entro il 30 aprile.

***

15.40 - Aumentano i casi in Slovenia

Sensibile aumento dei casi di coronavirus in Slovenia, dove i contagi confermati sono 219,

valore più che raddoppiato in meno di tre giorni. Lo ha reso noto il governo sul proprio profilo Twitter, dove ha pubblicato anche una tabella con le indicazioni su genere e fasce di età dei contagiati.

***

15.20 Svizzera, raddoppiati i contagi

In Svizzera sono quasi raddoppiati i contagi da coronavirus: le infezioni sono aumentate domenica di quasi 1.000 casi in 24 ore arrivando a quota 2.200 malati. 14 i morti registrati nel Paese. Venerdì il governo ha chiuso le scuole e vietato grandi raduni pubblici. Il paese ha anche ripristinato rigidi controlli alle frontiere con i paesi vicini nel blocco e ha imposto limiti rigorosi su chi può arrivare dall'Italia.

***

Ore 14.50 - Il land austriaco Tirolo allontana non residenti

Secondo un'ordinanza devono "immediatamente" lasciare il territorio

gli austriaci che non hanno la residenza o il domicilio in Tirolo, ad eccezione di coloro che vi si trovano per lavoro. Anche l'ingresso sarà consentito solo a queste categorie di persone.

***

Ore 14.43 - Spagna: 288 decessi

Le autorità sanitarie spagnole hanno diffuso l'ultimo bilancio dei contagi da Covid-19. Le persone risultate positive sono 7.753, con 288 decessi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 382, mentre i pazienti dimessi dagli ospedali sono 517.

***

Ore 14.30 - Controlli nelle aziende del Veneto

"Ho dato mandato a tutte le Spisal del Veneto perché da domani si facciano controlli a tappeto in tutte le aziende per verificare il rispetto delle misure di sicurezza dei lavoratori. Ho chiesto che non si facciano sconti a nessuno, e non li si fa sulla salute dei lavoratori". Lo ha annunciato il presidente del Veneto Luca Zaia oggi sottolineando che "si può lavorare in azienda solo se la sicurezza è totale".

***

Ore 14 - Cinque contagiati nel Valencia

Sono cinque i casi di contagio da coronavirus rilevati nella prima squadra del Valencia, formazione spagnola che ha affrontato nei giorni scorsi l'Atalanta nel doppio turno degli ottavi di finale di Champions League. Dopo l'annuncio del difensore Garay dal suo profilo Instagram, e' il club catalano a riferire con una nota che i contagi sono "cinque in prima squadra, tra tecnici e giocatori" e che tutti sono in buone condizioni, e in autoisolamento a casa

***

Ore 13.30 - "Massima attenzione per la Lombardia"

"C'è massima attenzione per la situazione in Lombardia". Lo dichiara il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

***

Ore 12.45 - Gli ultimi dati in Spagna

Sono saliti a 6.400 i contagi da coronavirus in Spagna mentre aumentano a 192 i decessi. Lo ha reso noto dal ministero della Sanità nell'ultimo aggiornamento, secondo quando riporta El Pais.

***

Ore 12.20 - L'Austria si blinda come l'Italia

L'Austria chiude tutto, seguendo il modello italiano. Saranno chiusi non solo i negozi, ma anche ristoranti, che secondo una prima bozza potevano invece restare aperti fino alle ore 15. Lo stop riguarda anche parchi giochi e campi sportivi. Come in Italia, saranno consentiti solo spostamenti inderogabili. Previsto anche lo stop dei voli di linea verso Russia, Ucraina e Gran Bretagna. Lo ha annunciato il cancelliere Sebastian Kurz durante una seduta straordinaria del Parlamento che deve approvare i provvedimenti che entreranno in vigore a mezzanotte.

***

Ore 12.10 - Vienna richiama gli ex militari di leva

Per affrontare l'emergenza sanitaria del coronavirus l'Austria richiamerà un certo numero di cittadini che in passato hanno svolto il servizio di leva militare oppure il servizio civile. L'annuncio è stato fatto dal cancelliere Sebastian Kurz, durante una seduta straordinaria del Parlamento a Vienna. Oltre a ex militari, viene richiamato chi negli ultimi cinque anni ha svolto il servizio civile. Sarà inoltre prolungata la durata di chi sta facendo il servizio civile e la leva.

***

Ore 11.55 - In Iran 724 morti

I casi di coronavirus in Iran sono 13.938. Lo ha reso noto il portavoce del ministero della salute, Kianoush Jahanpour, parlando in Tv. Le persone guarite - ha aggiunto - sono invece 4.790. I decessi nel Paese, secondo gli ultimi aggiornamenti dei media internazionali, sono saliti a 724 registrando un aumento di 113 casi in un giorno.

***

Ore 11.43 - In quarantena anche la Repubblica ceca

Tutta la Repubblica Ceca sarà messa in quarantena per combattere la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il premier Andrej Babis secondo quanto riportato dall'agenzia Ctk. Secondo il ministero della Salute ceco, oggi nel Paese ci sono 214 casi di Covid -19, un aumento di 25 rispetto a ieri.

***

Ore 11.33 - Nel mondo 156mila casi a quasi 6mila morti

Sono 156.400 in 142 Paesi i casi di coronavirus e 5.833 le vittime, secondo l'ultimo bilancio della Johns Hopkins University. La Cina resta il Paese con il maggior numero di contagi (80.995), seguita dall'Italia (21.157), dall'Iran (12.729) e dalla Corea del Sud (8.086). Il primo paese europeo per numero di casi dopo l'Italia è la Spagna con (6.391), seguito dalla Germania (4.585).

***

Ore 11.27 - "Più della metà dei francesi sarà contagiato"

Il ministro dell'Educazione francese, Jean-Michel Blanquer, ha affermato oggi ai microfoni della radio France Info, che l'epidemia di coronavirus contagerà "probabilmente" più della metà della popolazione francese. Il ministro ha risposto a domande sul rafforzamento delle misure di confinamento annunciate dal primo ministro Edouard Philippe: "Come sapete dall'inizio - ha detto - la strategia non

è quella di impedire che il virus circoli, sappiamo che passerà probabilmente da oltre una metà di noi, ma è di fare in modo che passi nel modo più dilatato nel tempo".

***

Ore 11.23 - Dalla Germania un milione di mascherine all'Italia

"Sono lieto che il governo tedesco abbia annunciato che invierà 1 milione di mascherine in Italia". Così il commissario Ue al mercato interno Thierry Breton ha reso noto lo sblocco delle forniture verso il nostro Paese. "Ho avuto intense discussioni con Germania e Francia sulle loro misure restrittive", ha detto Breton. "Accolgo con favore il fatto che ora consentiranno l'esportazione di dispositivi di protezione".

***

Ore 11 - In Lombardia ospedali al collasso

"Se il trend dell'epidemia da SarsCov2 continuerà con questo ritmo, Bergamo reggerà ancora per pochissimo: gli ospedali sono saturi ed anche i posti in Regione

Lombardia si stanno esaurendo". Lo ha detto Giovanni Riva, anestesista dell'ospedale di Bergamo.

E Fontana ha rincarato la dose: "Siamo vicini al momento in cui non avremo più posti letto in terapia intensiva".

***

Ore 10 - Consip, ordinati 3.800 ventilatori polmonari

Per far fronte all'emergenza coronavirus, Consip ha già ordinato 3.800 ventilatori polmonari, ne ha reso disponibili in pronta consegna ulteriori 300, e ha contrattualizzato forniture per oltre 30 milioni di mascherine chirurgiche, più di 7 milioni di guanti, oltre 13 milioni di tute, calzari, cuffie e camici (ancora da assegnare da parte di Protezione Civile) e per oltre 390 mila tamponi e più di 260 kit diagnostici corrispondenti a oltre 67 mila test. Lo rende noto la società spiegando che tutte le forniture "sono completamente sicure".

***

Ore 9 - Israele, rinviato il processo a Netanyahu

Il processo al premier Benyamin Netanyahu per corruzione, frode e abuso di potere, che

doveva cominciare martedì a Gerusalemme, è stato rinviato fino al 25 maggio a causa delle misure assunte nel Paese per la pandemia di coronavirus. Lo riferiscono i media che citano una decisione del ministro della giustizia Amir Ohana.

***

Ore 8.25 - Seggi aperti in Francia

Seggi regolarmente aperti stamane in Francia per il primo turno delle elezioni municipali

nonostante l'emergenza del coronavirus. Dalla mezzanotte, infatti, sono chiusi negozi, bar e ristoranti e tutti i servizi considerati "non essenziali" per cercare di contenere il

contagio che è raddoppiato in tre giorni. Sono 48 milioni i cittadini chiamati a votare per rinnovare i propri sindaci, tra cui il primo cittadino di Parigi, e i consiglieri comunali. I

seggi si sono aperti alle 8, il secondo turno è previsto il 22 marzo.

***

Ore 8 - Australia, quarantena per chi arriva

Chiunque arriverà da oggi in Australia dovrà affrontare un autoisolamento di 14 giorni

obbligatorio, nel tentativo di rallentare la diffusione del coronavirus. Lo ha detto il primo ministro Scott Morrison. "Dovremo abituarci - ha precisato Morrison - ad alcuni cambiamenti nel modo in cui viviamo la nostra vita".

***

Ore 7.24 - Usa, Trump negativo

Il presidente degli Stati Uniti

Donald Trump è risultato negativo al test del coronavirus. Lo afferma

in una lettera il medico del presidente. Trump si è sottoposto al test

dopo essere entrato in contatto con diverse persone che erano

risultate positive al virus. "Questa sera ho ricevuto la conferma che

il test è negativo", scrive il medico di Trump nella lettera diffusa

dalla Casa Bianca.

***

Ore 7 - La Spagna si blinda

Nella notte il premier spagnolo Pedro Sanchez ha blindato la Spagna. Attività chiuse per 15 giorni, aperti solo supermercati e farmacie. Il governo ha confermato che la moglie del premier - Begona - è risultata positiva al virus. "E' l'ora della responsabilità", ha detto il premier alla nazione.

***

14 marzo

Ore 21 - Ministro indonesiano in terapia intensiva

Il ministro dei Trasporti indonesiano, Budi Karya Sumadi, è risultato positivo al coronavirus ed è ricoverato in un reparto di terapia intensiva. Lo ha reso noto il segretario di Stato Pratikno.

***

Ore 20 - I contagi in Francia

I contagi in Francia hanno raggiunto nelle ultime 24 ore quota 4.500, con un aumento di 839 casi in 24 ore.

***

Ore 19 - Spagna, 189 vittime

Sono 189 in Spagna i decessi per coronavirus e oltre 6.000 i contagi. Lo scrive El Pais online citando gli ultimi dati del ministero della Sanità spagnolo.

***

Ore 18 - I dati negli Usa

Attualmente i casi accertati negli Usa sono oltre 2.100 casi in 49 stati Usa più la capitale Washington.

***

Ore 17 - Russia, 59 casi accertati

I casi accertati di Covid-19 in Russia sono saliti da 45 a 59 nelle ultime 24 ore: lo riferisce il quartier generale operativo di Mosca per il controllo e il monitoraggio della situazione riguardante il nuovo coronavirus.

***

Ore 16 - Il bilancio in Slovenia

In Slovenia sono stati accertati nelle ultime ore altri 40 contagi da coronavirus, con il totale che sale a 181. Il ministero degli esteri intanto ha diramato una nota nella quale sconsiglia di recarsi in Spagna, Paese dove l'epidemia si sta velocemente allargando. Oggi la prima vittima.

***

Ore 15.17 - In Olanda quasi mille i contagi

Si avvicina a quota mille il numero di contagi da coronavirus nei Paesi bassi. Con 155 nuovi casi positivi, la cifra totale è a quota 959. A questi si aggiungono anche due decessi di persone anziane con malattiepregresse. I morti nel Paese salgono così a 12.

***

Ore 15.12 - Coprifuoco a Manila dalle 20 alle 5

Dopo il lockdown voluto dal presidente filippino Rodrigo Duterte, le autorità di Manila ha deciso di imporre il coprifuoco nella metropoli da 12 milioni di abitanti per contenere l'epidemia di coronavirus. Vietati gli spostamenti dalle 20 alle 5, tranne per chi deve recarsi allavoro o deve ricevere cure mediche. Nelle Filippine al momentoci sono 98 casi di Covid-19 e 8 morti. I sindaci di 17 aree di Manila stanno facendo pressioni per far chiudere i centri commerciali, frequentatissimi nelle Filippine. Mentre le scuole sono già chiuse.

***

Ore 15.10 - Segretario governatore Sicilia: negativo II tampone

Negativo al secondo tampone per il Coronavirus anche il segretario particolare del presidente della Regione siciliana che si era messo in isolamento dopo la notizia della positività del segretario del Pd Nicola Zingaretti con cui era stato in contatto nei giorni scorsi.

***

Ore 15.03 - I dati di Madrid: il doppio di contagi rispetto a ieri

Nella comunità di Madrid si registrano 113 morti per il coronavirus, un dato più che raddoppiato rispetto a ieri quando i decessi erano 64. I contagi confermati sono saliti a 2.940, rispetto ai 2.074 di ieri. I dati sono stati forniti dalle autorità locali, mentre a livello centrale il governo spagnolo ha proclamato lo stato d'emergenza per l'epidemia.

***

Ore 15 - L'ex segretario generale della Nato Solana è positivo

Positivo al Covid-19 Javier Solana, ex segretario generale della Nato, e da mercoledì è ricoverato in un ospedale di Madrid. Lo ha confermato una fonte vicina al suo staff. "Sono in via di guarigione", ha twittato lo stesso Solana, 77 anni, che è stato anche Alto rappresentante per la politica estera dell'Unione europea.

***

Ore 14.58 - Germania mette in autoisolamento chiunque arrivi

La Germania chiede a chiunque ritorni da Italia, Austria e Svizzera di mettersi in auto-isolamento per due settimane nel tentativo di evitare la diffusione del coronavirus. Una misura che vale per tutti "anche chi non ha sintomi", ha precisato il ministro della Sanità Jens Spahn su Twitter. Il numero di casi di Covid-19 in Germania è di 3.062 e 5 morti fino a ieri.

***

Ore 14.50 - Spagna: vicepresidente Flamengo positivo

Mauricio Gomes de Mattos è positivo al coronavirus. Lo annuncia la stampa brasiliana, spiegando che di recente il dirigente del club di Rio De Janeiro, adesso ricoverato alll'Hospital Santa Luzia di Brasilia, è stato in Spagna dove ha incontrato colleghi di Real Madrid e Barcellona, in particolare il numero 1 dei blancos, Florentino Perez, e il ds del club catalano, Eric Abidal.

***

Ore 14.31 - L'allarme di Zaia: "55 morti non è una farsa"

"Il numero dei morti per coronavirus non è una farsa, in Veneto sono 55 persone decedute per questo virus e questo la dice lunga sulla drammaticità della situazione. In ogni caso confermo che stiamo continuando con lo studio e la sperimentazione del nuovo farmaco, e con gli incontri con la delegazione dei medici cinesi arrivati in Italia, per capire come è stata affrontata l'emergenza a Wuhan".

***

Ore 14.05 - Nelle Marche positivi da 725 a 899

Oggi sono state ricoverate 93 persone in terapia intensiva. Tra gli 899 positivi (1.662 tamponi negativi) al coronavirus nelle Marche, un terzo è residente residente in provincia di Pesaro Urbino, 591.

***

Ore 13.45 - Blocco dei treni notturni

Il ministro delle infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha annunciato il blocco dei treni notturni a lunga percorrenza: "Da questa sera i treni notturni non saranno più disponibili". Al fine di contrastare e contenere l'emergenza sanitaria da Coronavirus, il Mit "sta progressivamente razionalizzando l'offerta in accordo con gli operatori sanitari, in considerazione del Dpcm dell'11 marzo"

***

Ore 13.39 - Zaia snocciola i numeri del Veneto

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, parla dei dati sconfortanti nella sua regione: "A questa mattina abbiamo 1937 veneti positivi, 366 ricoverati, 119 in terapia intensiva, 107 guariti e dimessi e 55 decessi. I dati ci dicono che c'è la necessità di fare ancora appello a tutti i veneti, perché stiano in casa, anche se già hanno dimostrato un grande senso di serietà, di solidarietà, chiedo loro di fare ancora uno sforzo. l'unico sistema per non far crescere esponenzialmente la curva dei contagi è rallentare la velocità di diffusione del virus". E aggiunge: "Siamo in una situazione drammatica, e lo dimostrano i 55 decessi per coronavirus, ma se rallentiamo la diffusione, e i veneti continueranno

a seguire le regole, restando a casa, fra tre/quattro giorni potremo

vedere se c'è una timida luce in fondo al tunnel, è il momento però di

non abbassare la guardia".

***

Ore 11 - Ancora denunce a Milano per false dichiarazioni

Sono in totale 174 le denunce per aver presentato giustificazioni false alle forze dell'ordine di Milano. Oltre ai 168 denunciati ieri per falsa autocertificazione (art.495 e 496 codice penale), il foglio necessario per giustificare gli spostamenti per la città o fuori dalla città, se ne sono aggiunte 6 stamattina.

***

Ore 10.45 - Dopo 101 anni non si correrà il Giro delle Fiandre

A causa dell'emergenza coronavirus non si correrà la classica tappa del monumento del ciclismo che va in strada ininterrottamente dal 1919. Gli organizzatori, in accordo con il governo belga, hanno

annunciato che il 5 aprile non sarà possibile disputare la corsa più amata dai fiamminghi.

***

Ore 9.47 - Infette madre e figlia, viceministro della sanità inglese

Nadine Dorries, viceministro alla Sanità britannica, risultata positiva al coronavirus giovedì scorso, ha annunciato che sono arrivati i rusultati del test sulla madre, 84enne: positiva anche lei.

***

Ore 9.33 - La Gran Bretagna comincia a vietare gli assembramenti

A partire dalla prossima settimana anche la Gran Bretagna comincerà a varare misure restrittive contro il coronavirus: saranno vietati gli assembramenti di massa. Secondo la Bbc si starebbe già lavorando a un piano per allentare la pressione sui servizi di emergenza. Il numero di casi confermati è salito ieri a 798 e 11 decessi.

***

Ore 9.22 - In terapia subintensiva consigliere regionale lombardo

Marco Colombo, ex sindaco di Sesto Calende e ora consigliere regionale della Lombardia, 45 anni, è stato ricoverato in terapia subintensiva all'ospedale di Varese. Lui stesso in un post di giovedì scorso aveva comunicato la positività. "In questo istante - ha scritto via messaggio - sta vincendo il coronavirus per 4-0. Ma sono qui che sto studiando la sua strategia, appena la capisco inizio la rimonta e vedrete che la partita finirà 4-5 per me. Ne sono sicurissimo".

***

Ore 8.57 - In Abruzzo 12 nuovi casi positivi

Sono emersi 12 nuovi casi positivi al Covid 19 in Abruzzo. Con questi sale a 101 il numero dei pazienti. Gli ultimi risultati sono arrivati nella notte dal laboratorio di riferimento regionale di Pescara. Degli ultimi 12, dieci sono ricoverati in ospedale, due sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte della Asl.

***

Ore 8.40 - Apple chiude negozi tranne in Cina

La Apple chiude i suoi negozi in tutto il mondo tranne che i 42 in Cina. Lo annuncia il Ceo della compagnia, Tim Cook, sul suo profilo twitter: "Nei nostri luoghi di lavoro e nelle nostre comunità, dobbiamo fare tutto il possibile per prevenire la diffusione del Covid-19. Apple chiuderà temporaneamente tutti i negozi al di fuori della Grande Cina fino al 27 marzo e impegnerà 15 milioni di dollari per aiutare le guarigioni in tutto il mondo", scrive Cook sul social.

***

Ore 8.30 - 4 casi a Wuhan, minimi assoluti

Sono solo 4 i casi di infezioni al coronavirus registrati ieri a Wuhan, capoluogo della provincia dell'Hubei e focolaio della pandemia. Secondo gli aggiornamenti forniti dalla Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese, si tratta del livello più basso da quando da gennaio è iniziata la raccolta dei dati.

***

Ore 7.38 - Quarantena per chi arriva in Nuova Zelanda

A partire da domani tutte le persone che arriveranno in Nuova Zelanda dovranno mettersi in quarantena per 14 giorni. Lo ha annunciato la premier Jacinda Ardern poche ore prima di aver cancellato la cerimonia di commemorazione ad un anno dagli attacchi nelle moschee di Christchurch.

***

Ore 7.35 - Arabia Saudita, stop a voli internazionali

L'Arabia Saudita ha annunciato che sospenderà tutti i voli internazionali per due settimane a partire da domani a causa della pandemia di coronavirus che ha registrato nel Paese 86 casi di contagio. "Il governo del Regno ha deciso di sospendere i voli internazionali per due settimane a partire da domani, 15 marzo, nell'ambito degli sforzi per evitare il diffondersi del coronavirus", è il tweet del ministero degli Esteri.

***

Ore 7.15 - Usa, superati i 2mila casi

Negli Stati Uniti i casi di coronavirus hanno superato i duemila, almeno 2.033 secondo i dati delle autorità federali e statali. Il bilancio dei decessi sale a 47.

***

Ore 7.08 - Polonia, seconda vittima

È morto in un ospedale a Breslavia un uomo di 73 anni, la seconda vittima polacca del coronavirus. Lo rendono noto fonti del ministero della Sanità di Varsavia. I malati di coronavirus in totale in Polonia sono 68, quelli ricoverati in ospedale con sospetto contagio sono 512. Ieri sera il governo polacco ha annunciato lo stato di "minaccia epidemiologica" su tutto il territorio nazionale, ha chiuso le frontiere e imposto l'obbligo di quarantena per coloro che entrano in Polonia.

***

Ore 7.05 - Mauritania, primo contagio

Primo caso di nuovo coronavirus in Mauritania. Lo ha confermato il ministro della Salute del Paese, Mohamed Nedhirou Ould Hamedm, che ha specificato che il malato è un europeo arrivato da pochi giorni. "È stato immediatamente isolato - ha detto Hamedm - e siamo in grado ci curare sia lui sia quanti dovessero ammalarsi del virus". L'uomo, posto in isolamento dopo che un suo amico in Europa è risultato positivo al virus, ha attualmente la febbre. Il ministro della Sanità ha anche assicurato che il governo fermerà i voli charter in arrivo dalla Francia.

***

Ore 7.02 - Argentina, tre nuovi casi

Il ministero della Sanità argentino ha confermato ieri sera l'identificazione di tre nuovi casi di coronavirus a Buenos Aires e provincia, per cui il totale delle persone contagiate in Argentina è ora salito a quota 34. Lo riferisce l'agenzia di stampa Telam. Dei tre nuovi pazienti, si precisa, due sono stati in viaggio in zone a rischio, mentre il terzo è stato in stretto contatto con persone affette dal virus Covid-19. I due contagiati di Buenos Aires hanno 39 e 64 anni, mentre quello residente nella provincia di Buenos Aires ne ha 21, ed è rientrato da poco da un viaggio negli Usa.

***

Ore 7 - Cina: sale la percentuale dei guariti

La Cina ha avuto ieri 11 nuovi casi di coronavirus e 13 morti, tutti nell'Hubei, la provincia epicentro dell'epidemia. Secondo gli ultimi aggiornamenti della Commissione sanitaria nazionale, ci sono stati anche 17 nuovi casi sospetti, 1.430 persone dimesse dagli ospedali e un calo di pazienti in condizioni critiche di 410 unità, a 3.610.

***

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...