CRONACA - ITALIA

la polemica

Marcia indietro di Salvini, il selfie davanti ai barattoli Nutella

Dopo l'attacco alle nocciole turche, il leader del Carroccio si fa una foto davanti ai famosi barattoli "con una richiesta alla Ferrero: comprate ingredienti italiani"
il selfie su instagram
Il selfie su Instagram

Matteo Salvini cerca di rimediare alla bufera dopo le sue parole sulla Nutella.

Il leader del Carroccio ieri a Ravenna ha dichiarato di aver deciso di non consumare più la famosa crema di nocciole Ferrero perché "ho scoperto che la Nutella usa nocciole turche, e io preferisco aiutare le aziende che usano prodotti italiani, preferisco mangiare italiano, aiutare gli agricoltori italiani".

Stasera invece ha pubblicato una foto al supermercato, davanti a decine di barattoli Nutella: "Spesa per la cena dei bimbi - ha scritto - si arriva al dolce! Buon venerdì a tutti".

Il tutto pubblicato su Facebook, con tanto di emoticon che fa l'occhiolino. E su Twitter il post: "Per addolcire la giornata, una fetta di pane e Nutella con una richiesta alla Ferrero: comprate ingredienti italiani, dallo zucchero alle nocciole, per aiutare i nostri agricoltori!".

L'attacco alla multinazionale di Alba ha scatenato una pioggia di critiche. A difendere l'ex vicepremier solo il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio: "Quello di Salvini non era un attacco alla Nutella, ha fatto una dichiarazione legata alla follia di Bruxelles di voler mettere un semaforo per dire i cibi che fanno bene e che fanno male". Silenzio di Fdi, mentre anche il resto di Fi, specie gli esponenti piemontesi, prendono le distanze per quella che è parsa come una vera e propria gaffe.

Polemiche anche sui social, dove in tanti hanno ricordato che la produzione di nocciole italiane non è sufficiente a rispondere alla richiesta di Ferrero, che è il massimo "consumatore" mondiale di nocciole.

Senza contare, come gli ricordano il sottosegretario Alessia Morani e Flavio Tosi, che Ferrero ha avviato il Progetto noccioleti italiani, per poter produrre la materia prima in varie regioni, specie al Sud. "Non sa di cosa si parla, come per il Mes", commenta Simona Bonafè (Pd).

Sbotta anche il ministro per la Pubblica amministrazione Fabiana Dadone: "È l'ultima boutade surreale di un personaggio che ormai fa politica come se stesse tutto il giorno a saltellare su TikTok".

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...