CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

il caso

Serve un tampone a Carloforte? "Andate al Mater Olbia". L'ira del sindaco Puggioni

Il primo cittadino ha scritto all'assessore alla Sanita e al responsabile dell'emergenza Covid per il Sud Sardegna: "Inconcepibile doversi rivolgere a più di 300 chilometri di distanza"
(archivio l unione sarda)
(Archivio L'Unione Sarda)

"Uno studente di Carloforte che deve riprendere gli studi all'estero e per questo ha necessità di un tampone, a chi deve rivolgersi? Al Mater Olbia, a più di 300 chilometri di distanza, semplicemente assurdo". Questa è la denuncia del sindaco di Carloforte Tore Puggioni, che in questi giorni sta ricevendo diverse segnalazioni da parte di giovani studenti che dovrebbero recarsi all'estero per riprendere gli studi. Serve un tampone ma l'unica soluzione sembra il Mater Olbia.

Il primo cittadino ha scritto all'assessore alla Sanità Mario Nieddu, al responsabile dell'emergenza Covid per il Sud Sardegna Sergio Marracini e al direttore del servizio di Igiene Pubblica Assl Carbonia, Sergio Caracoi.

"Ci risulta che i laboratori del servizio sanitario regionale autorizzati a fare i tamponi nella nostra provincia non possano soddisfare queste richieste - scrive il sindaco - ad oggi l'ufficio di Igiene Pubblica ci indica come unico presidio disponibile per tali attività il Mater Olbia. Chiediamo all'assessorato di trovare una soluzione più idonea, utilizzando i laboratori del servizio nazionale presenti nella nostra provincia".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}