CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

dopo l'ordinanza

Carbonia, dalla zona rossa agli uffici Abbanoa: ora è in quarantena

Incurante delle prescrizioni, il 60enne si è presentato nella struttura di via Lubiana
la sede abbanoa (l unione sarda foto scano)
La sede Abbanoa (L'Unione Sarda - foto Scano)

Ha destato comprensibile sgomento l'episodio avvenuto questa mattina negli uffici Abbanoa di via Lubiana a Carbonia: un uomo di circa 60 anni proveniente dalla zona rossa della Lombardia si è presentato nella sede dell'ente regionale di gestione delle risorse idriche incurante delle prescrizioni che impongono a tutti coloro che giungono dal nord Italia, e soprattutto dalle zone di maggior contagio, di rispettare una quarantena fiduciaria e preventiva, e soprattutto di non recarsi negli uffici pubblici e nei luoghi affollati.

Non appena i dipendenti hanno capito la pericolosità della situazione, hanno chiesto all'utente di allontanarsi ed è scattata la profilassi del caso, con l'arrivo di personale sanitario giunto per fortuna dalla vicina sede dei volontari Asvoc, che dista non più di 20 metri dagli uffici Abbanoa.

I volontari hanno fornito mascherine e presidi medici ai presenti e soprattutto hanno avviato l'attività di sanificazione degli uffici, in cui vige la prescrizione di accedere solo se strettamente necessario e secondo turni molto rigorosi.

Per tutta la mattina il personale Abbanoa ha indossato mascherine, guanti e all'occorrenza tute protettive. L'episodio ha ovviamente provocato molta preoccupazione.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}