CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

a iglesias e buggerru

"Ho pistole come quelle dei carabinieri": arresti nel Sulcis

Uno degli arrestati si vantava anche di usare le armi "per tenere l'ordine a Iglesias

Proponeva pistole e fucili di ogni tipo, anche "una calibro 9 simile a quelle dei carabinieri". Gianluca Balloco, 50 anni di Iglesias, con un passato dedicato al traffico di droga, si vantava di poter recuperare le armi ma anche di usarle per "tenere l'ordine a Iglesias".

Balloco è finito in carcere a Uta all'alba di stamattina: i carabinieri della compagnia di Carbonia hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare accompagnando in carcere anche Massimo Giuseppe Medda (54 anni di Iglesias). Domiciliari per Davide Boi (54 anni) e Riccardo Sabiu (36) entrambi di Buggerru.

Le indagini coordinate dal pm Pani sono iniziate nel 2018 dalle attività su un gruppo di spacciatori. Si è così arrivati a Balloco e Medda conosciuti per il loro passato legato al traffico internazionale di droga. Sono emerse le loro attività di bracconaggio anche grazie ai riscontri del Corpo forestale.

Le intercettazioni telefoniche hanno poi prodotto dei riscontri sulla disponibilità di armi da parte soprattutto di Balloco. È stato anche immortalato con in mano un fucile durante una battuta di caccia illegale. Per questo i quattro sono accusati di porto abusivo di armi e (tranne Boi) anche di ricettazione di pistole e fucili clandestini.

"Balloco", ha spiegato la comandante della compagnia di Carbonia Lucia Dilio, "si vantava di avere la disponibilità di armi e di controllare quanto accadesse a Iglesias". Secondo le accuse voleva "mantenere l'ordine nella città" e sembra - ma non gli viene contestato - che stesse riprendendo il controllo del traffico di hashish a Iglesias.

Sempre nelle carte viene evidenziato "un episodio di estorsione (anche questa però non contestata) nei confronti di un titolare di un bar responsabile di non aver regolato i conti con una ex dipendente sulla quale Balloco aveva messo gli occhi".

Il gip Giampaolo Casula ha così firmato le ordinanze eseguite stamattina in collaborazione con i Cacciatori di Sardegna. Nelle perquisizioni sono state recuperate delle fiale di nandrolone e zaini per la caccia nella disponibilità di Balloco.

IL SERVIZIO DEL TG DI VIDEOLINA:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}