CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

a giudizio

Avvisava l'amico delle operazioni anti-droga: Sassari, poliziotto a processo

Alla sbarra un agente che secondo i pm avrebbe dato informazioni a Corrado Usai, imprenditore arrestato per spaccio
il tribunale di sassari (ansa)
Il tribunale di Sassari (Ansa)

Il procuratore di Sassari, Gianni Caria, lo accusa di una condotta molto grave per un poliziotto: avere avvertito le persone sottoposte ad indagini sulle attività in corso.

Pasqualino Dimaio, assistente capo del Commissariato di Alghero (attualmente sospeso), è stato rinviato a giudizio dal gup Antonello Spano. Il giudice ha accolto la tesi del pm riguardo a diversi episodi che sarebbero avvenuti a Sassari e Alghero.

Dimaio, difeso dal penalista Elias Vacca, avrebbe informato l'imprenditore algherese del comparto nautico, Corrado Usai, sulle indagini dei colleghi e sulla dislocazione dei posti di blocco.

Usai, accusato di spaccio di eroina e cocaina, ha scelto il rito abbreviato. Rinviato a giudizio, sempre per spaccio, anche il sassarese Giosuè Sechi (difeso dal penalista Antonio Secci) titolare di un circolo privato.

Altri indagati (difesi dagli avvocati Nicola Lucchi e Fernando Vignes) hanno scelto riti alternativi.

Dimaio e Usai nell'estate del 2019 erano stati arrestati insieme ad altre persone, accusate di spaccio. Dimaio, sempre stando alla tesi della Procura di Sassari, avrebbe mostrato a Usai gli ordini di servizio sulle operazioni antidroga che riceveva via Whatsapp

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}