CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

unità di progetto

Controlli per la Peste suina africana, sequestrato allevamento abusivo a Bottidda

L'allevatore sanzionato rischia fino a 10mila euro
bottidda (archivio l unione sarda moro)
Bottidda (Archivio L'Unione Sarda - Moro)

Un allevamento abusivo è stato messo sotto sequestro nelle campagne di Bottidda.

In località Silitto, gli uomini del Corpo forestale e di Vigilanza ambientale, i loro nuclei investigativi di Sassari, insieme al servizio veterinario dell'Ats e al gruppo di intervento veterinario, hanno individuato venti maiali non registrati all'anagrafe zootecnica e non identificati, quindi non sottoposti ai dovuti controlli igienico sanitari.

La violazione contestata nei confronti del proprietario è quella di detenzione illegale dei capi e la sanzione amministrativa può arrivare fino a 10mila euro.

Dai maiali sono stati prelevati i campioni sierologici per la ricerca del virus della Peste suina africana che saranno analizzati nei laboratori dell'Istituto zooprofilattico sperimentale della Sardegna.

L'Unità di Progetto per l'eradicazione della Peste suina africana ricorda agli allevatori che è possibile mettersi in regola pagando una piccola sanzione, pari a circa 430 euro.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...