CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

la crisi

Monserrato, la barista del paese in lacrime: "Non ho più niente, fateci riaprire"

La donna in diretta a "Mattino Cinque"
natalia argiolas (fermo immagine foto federica lai)
Natalia Argiolas (fermo immagine, foto Federica Lai)

In lacrime davanti alle telecamere della trasmissione "Mattino Cinque", nella puntata andata in onda questa mattina. Natalia Argiolas non è riuscita a trattenere il pianto di disperazione dopo 50 giorni di chiusura forzata del suo locale di via del Redentore a Monserrato a causa del coronavirus. "I bar vengono classificati come luoghi pericolosi, ma non è così", spiega in diretta davanti alle telecamere di Canale 5. "Siamo in grado di garantire le distanze di sicurezza tra i clienti per poter riaprire", precisa mentre mostra come il servizio al tavolino si può fare nel rispetto delle regole anti contagio.

"Il bar è la mia vita, qui ho investito tutto", ha raccontato la donna in lacrime, "non posso continuare così, è da 50 giorni che sia io che le mie dipendenti siamo ferme. Ringrazio tutti, compreso il Comune che ha stanziato delle risorse per noi commercianti, e il proprietario del locale non mi ha fatto pagare l'affitto degli ultimi due mesi. Ma non possiamo stare chiusi fino al 1° di giugno, è impossibile: così rischio di perdere tutto".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}