CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

l'indagine

Giro di prostituzione a Oristano: assolti gli intestatari degli appartamenti

Coinvolte diverse ragazze, il gup ha deciso di non dover procedere contro alcune persone
il tribunale di oristano (l unione sarda)
Il tribunale di Oristano (L'Unione Sarda)

Il giro di prostituzione smascherato due anni fa dai carabinieri di Oristano ha portato diverse persone in tribunale. Oggi il gup ha deciso di non dover procedere contro Giuseppina Guercini, 67 anni, originaria di Perugia (difesa dall'avvocato Gian Mario Spiga); Gian Mario Sanna, oristanese, 51 anni (difeso da Luigi Delitala); Geane Carlos Da Silva, brasiliana di 43 anni (assistita da Graziano Flore).

Mentre Roberto Soro, artigiano oristanese di 59 anni (difeso da Valerio Doa) è stato assolto.

Tutti erano accusati di sfruttamento della prostituzione ed erano finiti nell'inchiesta "Albergo diffuso" che nel 2018 aveva portato i militari del Comando provinciale a sequestrare otto appartamenti tra via Aristana, via Vinea Regum e via Lanusei.

Sanna (insieme al fratello Enrico scomparso qualche tempo dopo l'inchiesta) era l'intestatario di alcune case che venivano date in affitto alle donne. Nelle abitazioni ci sarebbe stato un giro di prostituzione che coinvolgeva diverse ragazze, ma secondo l'accusa il regista era Giovannino Sanna, oristanese, ex agente di custodia ed effettivo proprietario degli appartamenti (per il pensionato il processo si aprirà a metà luglio). Tutti gli altri sono stati ritenuti estranei ai fatti contestati.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}