CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

l'ordinanza

San Vero Milis, nuove regole per i ricciai

Il sindaco modifica il Piano di gestione del Sic: taglio netto al numero di esemplari da pescare
ricci
Ricci

Ricci? A San Vero Milis per la prima volta se ne potranno pescare pochissimi.

I ricciai che solitamente raggiungevano la costa per riempire le loro ceste con l'oro rosso dovranno farcia marcia indietro.

Qui, infatti, il calendario regionale che ha già dato il via alla raccolta dei ricci lo scorso primo novembre per un totale di 2000 esemplari per ogni pescatore professionista, non potrà essere applicato.

È stato il sindaco Luigi Tedeschi a prendere questa decisione. "Visto che la Regione a quanto pare non ha capito che la risorsa nei nostri mari sta finendo del tutto, ho deciso di intervenire io - ha detto il primo cittadino -. Come? Semplicemente modificando il Piano di gestione del Sic. L'articolo sette del documento dice che il Comune, in quanto Ente gestore dei Sito in interesse comunitario, in qualsiasi momento può modificare il Piano integrando altre forme di raccolta".

Il Comune di San Vero Milis ha deciso in sostanza di dare un taglio netto ai quantitativi di ricci che verranno pescati nel tratto di mare tra Putzu Idu e Su Pallosu e in quello che da Sa Rocca Tunda va a Is Arenas. Zona Sic, appunto. Il nuovo regolamento che disciplinerà la raccolta degli esemplari in una delle zone più frequentate sarà molto rigido: i ricciai potranno pescare solo dal 15 dicembre al 15 marzo, mentre la quantità concessa sarà di 100 ricci al giorno.

Numeri che verranno formalizzati con una delibera che la giunta comunale adotterà in Giunta venerdì.

Sara Pinna

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...