CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

Il bando

Nurachi e Zeddiani: i Comuni cercano un'impresa per la realizzazione di un polo scolastico

L'offerta potrà essere presentata entro il 31 gennaio del 2019
il progetto (foto sara pinna)
Il progetto (foto Sara Pinna)

La scuola del futuro inizia a prendere forma.

Il Comune di Nurachi ha pubblicato il bando per la realizzazione di un polo scolastico all'avanguardia dopo che la Regione, nell'ambito del piano straordinario Iscol@, aveva annunciato la costruzione di dieci "Scuole del nuovo millennio" prevedendo la riqualificazione degli edifici esistenti a Nurachi e Zeddiani per la realizzazione di una nuova scuola intercomunale caratterizzata da una forte correlazione tra progetto architettonico e progetto didattico.

Aperta, flessibile e funzionale per la nuova organizzazione della didattica che metterà al centro lo studente.

Il progetto prevede un investimento di due milioni e 866mila euro. Risorse che serviranno per la realizzazione del polo scolastico innovativo denominato "Energie in rete" a Nurachi.

Mentre a Zeddiani verrà realizzato un laboratorio scientifico e tecnologico.

"Nel polo scolastico è prevista la realizzazione di nove aule didattiche, tre laboratori, una biblioteca, diverse sale per la mensa e la palestra - fa sapere il sindaco di Nurachi Renzo Ponti -. Il nuovo edificio sarà dotato delle più moderne tecnologie elettroniche, informatiche e di efficientamento energetico. Si prevede inoltre un restyling architettonico degli edifici, delle aree esterne e la creazione di un orto didattico innovativo dotato di serra e laboratorio sperimentale per gli studenti".

Al termine dei lavori poi diventerà operativo l'accordo tra le due amministrazioni comunali di Nurachi e Zeddiani, che prevede la frequenza degli alunni dei rispettivi paesi all'interno del nuovo polo scolastico, in base ad un nuovo programma didattico sviluppato di concerto con la dirigenza scolastica di San Vero Milis.

Le imprese qualificate a partecipare alla gara potranno presentare le offerte entro il 31 gennaio 2019.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...