CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

la cifra

Quasi 270 sacche di sangue raccolte: è record per la sezione dell'Avis di Paulilatino

Un risultato che pone la sezione ai massimi livelli provinciali
(archivio l unione sarda)
(Archivio L'Unione Sarda)

Nuovo record per la sezione Avis di Paulilatino.

Il sodalizio guidato dal presidente Massimo Usai nel 2018 ha raggiunto la consistente cifra di 269 sacche di sangue raccolte (erano state 263 nel 2017). Un risultato che pone la sezione di Paulilatino ai massimi livelli provinciali in relazione al numero di abitanti.

I dati sono stati evidenziati qualche giorno fa durante la manifestazione per la consegna delle benemerenze ai soci, che ha visto la premiazione simbolica di oltre 90 donatori: quasi 30 i diplomi di benemerenza (fino ad 8 donazioni), 20 le medaglie di bronzo (fino a 16), una trentina le medaglie d'argento (24 donazioni). E poi 11 medaglie d'oro per i soci che hanno raggiunto e superato le 50 donazioni.

Al top 4 donatori con oltre 70 salassi. La serata, magistralmente condotta da Paolo Floris, ha visto la partecipazione del direttore del Servizio Immunotrasfusionale di Oristano Paolo Casula, capitano del manipolo di medici ed infermieri che, con notevoli sacrifici ed impegno personale, fanno sì che si possa donare il sangue in ogni più piccolo paese della provincia.

È stato Mauro Murgia, Responsabile del servizio per le Microcitemie di Oristano, a riferire in sala sullo stato dell'arte delle cure attuali delle talassemie.

Antonina Sebis, rappresentante dell'Associazione Talassemici di Oristano, ha invece voluto far conoscere al pubblico presente la sua toccante esperienza di vita legata alla trasfusione periodica.

Infine il presidente dell'Avis provinciale Ignazio Porta ha portato il saluto di tutte le sezioni oristanesi impegnate ad assicurare che non manchino mai le scorte di sangue.

Momenti di commozione si sono avuti nel ricordare alcuni donatori prematuramente scomparsi.

Alla fine della manifestazione il direttivo ha voluto premiare il dottor Bruno Floris, da oltre trent'anni responsabile sanitario della sede di Paulilatino, per il suo continuo prodigarsi a favore della donazione si sangue. Intanto per il 26 gennaio è già stata prevista la prima raccolta di sangue del 2019.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}