CRONACA SARDEGNA - NUORO E PROVINCIA

oliena

Imprigionano un migrante per fargli custodire la marijuana: quattro persone nei guai

La scoperta choc della Polizia tra le campagne di Gullei
la polizia riferisce la vicenda choc (ansa)
La Polizia riferisce la vicenda choc (Ansa)

Ridotto in schiavitù e costretto a fare la guardia a una piantagione di marijuana in una zona impervia nelle campagne di Gullei.

È la drammatica sorte toccata a un uomo di 36 anni di origini senegalesi, in Italia senza documenti, retroscena dell'ultima operazione anti-droga condotta dalla Polizia a Oliena.

Qui gli agenti hanno scovato una serra a cielo aperto con 460 piante di cannabis, che avrebbero potuto fruttare un milione di euro, arrestando un 30enne del posto e disponendo, su ordine del pm, l'obbligo di firma per altri quattro complici, un 49enne di Fonni e tre 29enni di Oliena.

Il 30enne è stato fermato in flagranza di reato, mentre si stava recando alla piantagione proprio per portare cibo al guardiano straniero.

Ed è stato proprio quest'ultimo a raccontare l'incubo vissuto e come era stato "ingaggiato". Avvicinato a Olbia, gli era stato proposto un impiego come custode di un terreno per la coltivazione di "erbe officinali", in cambio della misera paga di 500 euro al mese, più vitto e alloggio.

Dopo aver accettato e dopo essere stato condotto tra i monti, la scoperta di una realtà, purtroppo, completamente differente: mai pagato, era stato sistemato in una tenda e costretto a restare senza cibo per lunghi periodi.

Disperato, diverse volte il 36enne avrebbe provato a fuggire da quella sorta di prigionia, ma era sempre stato costretto - così ha raccontato agli inquirenti - a tornare indietro a causa dell'estrema difficoltà a orientarsi tra la fitta vegetazione e i sentieri non tracciati della zona.

Anche lui, dopo l'intervento degli agenti, è finito in stato di fermo. Dopo aver ascoltato il suo racconto, però, il gip ne ha ordinato la scarcerazione.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...