CRONACA SARDEGNA - MEDIO CAMPIDANO

il caso

Anche il sindaco di Villacidro nella rete della disinformazione

Le avevano detto che nessun villacidrese si trovava nella casa di riposo di Sanluri, dove sono stati riscontrati casi di positività, e invece una concittadina c'è
villacidro (foto sardegnaturismo)
Villacidro (foto SardegnaTurismo)

Ancora una volta a cadere nella rete della disinformazione è un sindaco: dopo quello di Samassi - che ha saputo dalla stampa della morte di un suo concittadino per covid-19 - è la volta della prima cittadina Marta Cabriolu di Villacidro. Ieri in un post sulla sua pagina Facebook, informava che “nella casa di riposo Madre della Divina Provvidenza di Sanluri - dove sono stati riscontrati alcuni casi di coronavirus - non c’è nessun anziano e nessun operatore di Villacidro”. I concittadini hanno così tirato un sospiro di sollievo, ma a scuotere quest’apparente serenità è arrivata una notizia che ha smentito quanto dichiarato dal sindaco: una paziente di Villacidro risiede nella casa di riposo dal mese di gennaio. A confermarlo è la figlia - di cui non faremo il nome per preservare l’identità della famiglia - che ha dichiarato “Mia madre sta bene, ma per un caso fortuito io e i miei familiari non siamo andati a trovarla da circa 25 giorni”.

La coincidenza che questa famiglia non sia andata a trovare la mamma nella struttura ha annullato ogni tipo di rischio per la famiglia e gli abitanti di Villacidro, che ad oggi non ha nessun caso di covid-19, ma ciò non basta, il problema più grande è dato dalla gestione delle informazioni.

I sindaci, impegnati in prima linea per cercare di arginare il fenomeno del contagio e ridurre drasticamente i disagi alla popolazione, stanno vivendo momenti di grande tensione e ad ostacolare la loro celerità è in alcuni casi il malfunzionamento della filiera delle informazioni, come nel caso della sindaca Cabriolu, inesatte.

Durante l’emergenza coronavirus, i cittadini sono molto attenti ai comunicati dei sindaci e questi - che vorrebbero garantire informazioni corrette - spesso sono impossibilitati a farlo.

Rimane un nodo da sciogliere: chi ha fornito le informazioni sbagliate alla prima cittadina? Queste sarebbero state fondamentali in caso di positività al virus - che per fortuna - a Villacidro non ci sono.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}