CRONACA SARDEGNA - GALLURA

olbia

Morti 4 cavalli arrivati in nave da Civitavecchia per correre a Chilivani

Il proprietario Narduzzi: "La tragedia in nave" mentre la Moby smentisce
cavalli al tondino di chilivani (l unione sarda marras)
Cavalli al tondino di Chilivani (L'Unione Sarda - Marras)

Una tragedia impensabile ha scosso il mondo ippico: sono morti quattro cavalli della Scuderia Clodia arrivati a Olbia col traghetto Moby Aki da Civitavecchia. Erano tra i favoriti per le corse internazionali in programma stasera all'ippodromo di Chilivani. Si tratta dei cavalli anglo-arabi Botrus, Bomodel da Clodia e Bometeor, e del purosangue arabo Bandidu Dezamaglia. Quattro dei nove cavalli che viaggiavano nel van sistemato nella stiva proprio davanti al portellone di carico.

Il proprietario e allenatore Massimiliano Narduzzi spiega: "Siamo dovuti scendere in fretta dalla nave col van e appena ci siamo fermati in una piazzuola poco fuori dal porto ci siamo resi conto della tragedia".

Il mezzo di trasporto si è diretto all'ippodromo di Chilivani per consentire ai cavalli ancora vivi di scendere e prendere aria. È intervenuto il veterinario dell'Asl che ha stilato una relazione. I cavalli morti sono stati portati al centro di smaltimento, quelli rimasti vivi sono stati ritirati dalle corse internazionali, le più importanti della giornata.

La vicenda non è del tutto chiara, perché Narduzzi sostiene che i cavalli siano morti durante il trasporto per colpa dell'eccessivo caldo nella stiva della nave, mentre la Moby e la direzione marittima di Olbia sostengono che fossero ancora tutti vivi quando sono scesi dal traghetto.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}