CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

i temi

Persone non autosufficienti: l'assessore Nieddu incontra i rappresentanti dei pazienti

L'esponente della Giunta Solinas ha parlato di un "incontro costruttivo"
l assessore mario nieddu (archivio l unione sarda)
L'assessore Mario Nieddu (Archivio L'Unione Sarda)

L'assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu, ha incontrato i rappresentanti del Comitato 16 novembre, associazione a tutela delle persone affette da Sla e altre patologie altamente invalidanti. Al centro del vertice, la riattivazione della Commissione regionale Sclerosi laterale amiotrofica, la vaccinazione contro il Covid-19 dei "caregiver" e i protocolli anti-contagio per garantire la continuità dell'assistenza domiciliare in caso di positività in ambiente domestico. E ancora, la verifica della qualità dei dispositivi per l'incontinenza distribuiti dal sistema sanitario regionale, convenzioni con commercialisti o Caf per agevolare i malati e le loro famiglie negli adempimenti amministrativi e fiscali legati al lavoro subordinato degli assistenti, oltre alla possibilità di rivedere le qualifiche necessarie a questi ultimi per poter assistere i beneficiari della misura 'Ritornare a casa'.

"Un confronto costruttivo su temi di grande importanza per tanti sardi e per le loro famiglie", commenta Nieddu, che ha anche ribadito il forte impegno della Giunta nei confronti delle persone fragili e in particolare di quelle non autosufficienti, il cui Fondo regionale che finanzia le misure socio assistenziali in materia ha ricevuto una dotazione di 694 milioni di euro per la programmazione pluriennale 2021-2023.

L'assessore assicura poi: "Daremo nuovo impulso ai lavori della Commissione Sla, punto di raccordo fra sistema sanitario, pazienti e assessorato, con l'obiettivo di migliorare e implementare cure e assistenza".

Ai rappresentanti dei malati è stata comunicata l'istituzione di uno specifico gruppo di controllo per verificare la qualità dei dispositivi assorbenti, panni e traverse, forniti dal sistema sanitario regionale, per rispondere così alle richieste degli utenti. Infine, per quanto riguarda i vaccini anti-Covid, l'esponente della Giunta Solinas ha ribadito la necessità di rendere prioritaria già nella prima fase la somministrazione alle persone con disabilità gravi e ai "caregiver".

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}