CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

isola in ginocchio

Maltempo, vittime e devastazioni. Proclamato lo stato d'emergenza

Solinas: "Evento catastrofico, tre volte superiore per potenza all'uragano di sette anni fa"
bitti strade e auto ricoperte dal fango (l unione sarda gual )
Bitti, strade e auto ricoperte dal fango (L'Unione Sarda - Gualà)

Sardegna in lutto e sotto choc per la tragica ondata di maltempo.

Emergenze e danni si registrano in tutta l'Isola (IL RESOCONTO), ma il Comune più colpito è quello di Bitti, che piange ben tre vittime.

Si tratta di Giuseppe Mannu, 55 anni, allevatore, travolto dalla piena in campagna; Giuseppe Carzedda, 90 anni, pensionato, sorpreso in casa dalla furia dell'acqua; Lia Orunesu, 89 anni, pensionata, trascinata via dal fango davanti a casa sua.

Bitti i primi soccorsi (Video in esclusiva L'Unione Sarda)

STATO D'EMERGENZA - Il presidente della Regione Christian Solinas ha presieduto nel pomeriggio un vertice nella sede della Protezione Civile Regionale che coordina le operazioni di soccorso alle popolazioni colpite dall'alluvione che si è abbattuta su vaste zone dell'Isola.

"Tutta la macchina dei soccorsi regionale - ha detto Solinas - è mobilitata per fronteggiare l'emergenza, con centinaia di uomini in campo e decine di mezzi, che si affiancano a quelli dei vigili del fuoco".

"Il nostro primo pensiero - ha aggiunto il governatore - va alle persone che hanno perso la vita e che risultano ancora disperse a causa di un evento catastrofico, il più grave degli ultimi decenni, di potenza 3 volte superiore all'uragano che 7 anni fa provocò numerose vittime e ingenti danni".

"La Regione - prosegue Solinas - è al fianco delle comunità colpite, in particolare quella di Bitti, e si adopererà con ogni mezzo per la ripresa delle normali attività".

Solinas ha anche convocato una riunione straordinaria della Giunta Regionale, proclamando lo stato di emergenza, in base alla Legge Regionale 3 del 1989.

"La Giunta presenterà in aula, lunedì, un emendamento all'assestamento di bilancio per destinare i primi fondi a sostegno delle attività danneggiate, per le quali saranno avviati gli accertamenti", conclude Solinas, che a nome dei sardi ha ringraziato i numerosi rappresentanti delle istituzioni che in queste ore hanno manifestato la loro solidarietà e vicinanza alla Sardegna.

piogge torrenziali e allagamenti in sardegna (foto vigili del fuoco)
Piogge torrenziali e allagamenti in Sardegna (foto vigili del fuoco)
la devastazione a bitti (l unione sarda renzo gual )
La devastazione a Bitti (L'Unione Sarda - Renzo Gualà)
bitti (l unione sarda renzo gual )
Bitti (L'Unione Sarda - Renzo Gualà)
numerose le strade chiuse in tutta l isola (foto carabinieri di cagliari)
Numerose le strade chiuse in tutta l'Isola (foto carabinieri di Cagliari)
ss 197 (foto carabinieri di cagliari)
SS 197 (foto carabinieri di Cagliari)
villacidro isolata
Villacidro isolata
strade chiuse nel nuorese (foto pillonca)
Strade chiuse nel Nuorese (foto Pillonca)
allagata la nuoro dorgali oliena (foto pillonca)
Allagata la Nuoro-Dorgali-Oliena (foto Pillonca)
strada 195 direzione pula cagliari (foto manca)
Strada 195 direzione Pula-Cagliari (foto Manca)
i danni del maltempo (foto manca)
I danni del maltempo (foto Manca)
il poetto sott acqua (foto stefano marrocu)
Il Poetto sott'acqua (foto Stefano Marrocu)
di

IL GOVERNO - Tra questi, il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia. "Dalla Sardegna arrivano notizie e immagini drammatiche causate dall'alluvione; ho sentito il Presidente della Regione, Christian Solinas, per garantirgli il massimo sostegno di tutto il Governo e del Presidente Conte. Siamo in costante contatto per fornire tutto il supporto necessario alle popolazioni colpite. La macchina della Protezione Civile si è messa in moto dal primo momento per garantire il massimo sostegno a tutte le comunità sarde colpite, a partire dall'intera area della Barbagia alle parti più ferite dell'Ogliastra, di Nuoro con il comune di Bitti gravemente colpito, fino alla Gallura. Dal Governo c'è la massima vicinanza alla Regione Autonoma della Sardegna e a tutte le zone colpite dall'alluvione", ha detto il ministro.

Il sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi ha annunciato l'invio nel Nuorese di uomini e mezzi: "In questo momento, alcuni mezzi movimento terra del 5° Reggimento Genio Guastatori della Brigata Sassari stanno raggiungendo Bitti dove opereranno in stretto coordinamento con la Protezione civile, i Vigili del fuoco e le Forze dell’Ordine a supporto della popolazione. La Difesa è pronta ad inviare eventuali ulteriori concorsi su richiesta delle autorità territoriali", ha spiegato Calvisi.

LA POLITICA - Solidarietà a Bitti anche da Cagliari, per voce del presidente del consiglio comunale Edoardo Tocco: "Le immagini della catastrofe che si sta vivendo nel centro della Sardegna non possono non colpire il cuore anche del capoluogo isolano".

Il responsabile dell'emiciclo di palazzo Bacaredda, anche con il sindaco Paolo Truzzu, assicura la vicinanza della seconda assemblea sarda ai cittadini dell'entroterra: "Ancora una volta la Sardegna centrale è stata colpita duramente dalla furia del maltempo - conclude Tocco, che annuncia un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime all'inizio della seduta di lunedì - Ci ritroviamo così a dover fare la drammatica conta dei danni e delle vite spezzate. In questo momento di emergenza è necessario garantire tutto il supporto al sindaco Giuseppe Ciccolini e agli altri primi cittadini impegnati in prima linea nel fronteggiare le innumerevoli difficoltà".

Vicinanza bipartisan anche dal mondo politico. Il coordinatore della Lega in Sardegna Eugenio Zoffili ha detto che il Carroccio è pronto a chiedere al Governo "un intervento significativo in termini di risorse e investimenti per riparare i danni subiti in queste maledette ore".

"Esprimo a nome mio e del Partito democratico vicinanza e solidarietà alle famiglie colpite dalla tragedia che ha investito Bitti. Vicinanza alle famiglie ma anche all'amministrazione comunale impegnata a fronteggiare una situazione complessa e drammatica. Un appello alla Regione che deve garantire il massimo supporto tecnico oltre che istituzionale, alle popolazioni colpite dal maltempo", scrive invece in una nota il segretario del Pd Sardegna Emanuele Cani.

"La Sardegna vive ancora una tragedia e ore drammatiche a causa del nubifragio che si è abbattuto in queste ore nella nostra isola. Le notizie che arrivano da Bitti e da diversi centri della Sardegna creano grande preoccupazione e sgomento. Purtroppo piangiamo già tre vittime.

Bisogna da subito aiutare le popolazioni e i territori che hanno subito danni gravissimi da questa ondata di maltempo e sarà questo un compito immediato della giunta e del consiglio regionale", dice invece Antonello Peru, coordinatore di Cambiamo.

ANCORA ALLERTA - Per quanto riguarda il quadro complessivo dell'emergenza in Sardegna, "abbiamo una situazione molto critica in alcuni territori e in queste ore il fronte emergenziale si sposta nei territori della Gallura - spiega l'assessore regionale alla Protezione civile Gianni Lampis - Perciò, già da ieri, abbiamo contattato tutti i sindaci, affinché attivassero i Centri operativi comunali (Coc) per attuare le misure preventive indicate nei Piani comunali di Protezione civile. Come indicato nell'ultimo bollettino diramato dalla Protezione civile, fino a domenica tutta la Sardegna sarà zona rossa per rischio idrogeologico. Quindi, massima cautela negli spostamenti, che vanno effettuati solo se strettamente necessari".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}