CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

il commento

Boccia: "Basta ordinanze caotiche, ora collaboriamo"

Il ministro per gli Affari regionali: "Il governo è al servizio della Sardegna ma le regole si rispettano"
francesco boccia (archivio l unione sarda)
Francesco Boccia (Archivio L'Unione Sarda)

"L'accoglimento da parte del Tar Sardegna dell'impugnativa del Governo spero spinga la Regione Sardegna alla massima e leale collaborazione".

Così il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, dopo la decisione dei giudici amministrativi di accogliere il ricorso presentato dall'esecutivo contro l'ordinanza sui test obbligatori in Sardegna.

"Il Governo - dice Boccia - è accanto alla Sardegna, a tutta la comunità sarda e a chiunque entra ed esce dalla Sardegna. A volte è meglio assicurare tamponi per tutti anziché emanare ordinanze caotiche".

"Confermiamo - aggiunge - la disponibilità totale del Governo di fornire alla Regione Sardegna tutti i tamponi e se fosse necessario anche personale sanitario volontario per garantire modalità di intervento che garantiscano la massima sicurezza sanitaria".

"Rinnoviamo - la conclusione - la disponibilità assoluta per eventuali intese con la Protezione Civile, più volte rinviate e rifiutate dalla Regione Sardegna. Il Governo, lo ribadisco, è al servizio della Sardegna, ma di fronte a caos normativi, organizzativi e alla violazione delle regole, non potevamo non intervenire a tutela della collettività".

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}