CRONACA SARDEGNA - AGENDA

L'evento L'evento

Villanovaforru, attesa per "Monumenti Aperti"

La novità è rappresentata dal sito di Pinn'e Maiolu. I siti saranno visitabili con guide speciali
il recente intervento di ripulitura nel sito di pinn e maiolu (l unione sarda foto pintori)
Il recente intervento di ripulitura nel sito di Pinn'e Maiolu (L'Unione Sarda - foto Pintori)

"Domani e domenica per la prima volta apriremo al pubblico l'area archeologica di Pinn'e Maiolu".

Lo ha annunciato il sindaco di Villanovaforru Maurizio Onnis, presentando la tappa nel paese della Marmilla della rassegna regionale itinerante "Monumenti Aperti". Fra i siti visitabili con guide speciali: il nuraghe Genna Maria, la chiesa parrocchiale di San Francesco quella campestre di Santa Marina, la sala mostre temporanee (che ospita tre esposizioni dedicate all'acqua) le grandi fontane del centro storico e i due murales di Antonio Russo nel centro abitato sul tema delle fiabe. La novità? Il sito di Pinn'e Maiolu.

"Proprio qualche giorno fa il lavoro di ripulitura della collina ha portato alla luce il filare superiore di conci che reggevano la copertura a tholos del pozzo sacro - ha aggiunto il sindaco Onnis -. Una scoperta eccitante e non solo per gli archeologi. Chi vuole dare un'occhiata troverà i cancelli spalancati e guide disponibili".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...