ECONOMIA

aree di crisi

Porto Torres e Portovesme, 700 lavoratori beneficiari degli ammortizzatori sociali

I trattamenti economici dovrebbero aggirarsi attorno ai 500 euro mensili
portovesme (archivio l unione sarda)
Portovesme (archivio L'Unione Sarda)

Definito oggi da Regione Sardegna e sindacati l'accordo per la concessione degli ammortizzatori sociali in deroga nelle aree di crisi complessa dei poli industriali di Portovesme e Porto Torres.

Attualmente, è scritto nel verbale, "da una stima effettuata risulterebbero destinatari della misura circa 700 lavoratori già beneficiari di indennità di mobilità in deroga, compresi coloro che possono presentare istanza di prima concessione in quanto in scadenza di mobilità ordinaria nel corso del 2020".

I trattamenti economici dovrebbero aggirarsi attorno ai 500 euro mensili.

La platea dei beneficiari, è anche specificato, "è ormai definita e in prospettiva non potrà che diminuire in virtù di pensionamenti e reinserimenti lavorativi, come nel caso di Sider Alloys, nelle cui attività si prevede possano rientrare molti dei beneficiari della mobilità".

L'accordo è stato sottoscritto dall'assessore del Lavoro Alessandra Zedda e dai rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}