ECONOMIA

raee

Rifiuti elettronici, l'Isola tra le migliori Regioni per incremento della raccolta

La provincia di Sassari primeggia con una raccolta pro capite di 12,25 kg/ab (+8,9%), prima in tutto il Sud Italia
(archivio l unione sarda)
(archivio L'Unione Sarda)

La Sardegna nel 2019 ha raccolto 13.816 tonnellate di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. La raccolta pro capite è nettamente superiore alla media nazionale: con 8,43 kg per abitante si conferma il miglior valore del Sud Italia e il secondo dato più elevato nel ranking nazionale (5,68). È quanto emerge dal rapporto annuale 2019 del centro di coordinamento Raee.

Per il secondo anno consecutivo l'isola è tra le migliori regioni in termini di incremento percentuale (+8,71%), mentre cede la medaglia di bronzo alla Puglia per raccolta assoluta nell'area Sud e Isole.

La provincia di Sassari raccoglie la maggior parte dei RAEE della regione, con 6.023 tonnellate, l'8,7% in più rispetto al 2018; di queste, 2.679 e appartengono a R2, più del doppio rispetto a quanto avviato a trattamento dalla provincia di Cagliari e quasi otto volte più di quanto fatto da Oristano, ultima provincia a livello regionale. Sempre a Sassari, la raccolta di rifiuti di R1 vale poco più della metà di quella di quella di R2 (1.392 tonnellate), ma è pur sempre la più alta a livello regionale, rappresentando più di quattro volte quanto raccolto da Oristano, ultima anche per questo raggruppamento con sole 288 tonnellate.

La provincia di Sud Sardegna è quella che registra il maggior incremento regionale con un +17,9%, ma si evidenzia una raccolta particolarmente bassa nel raggruppamento 2 con un valore assoluto di 476 tonnellate, meno di un quinto di quanto fatto da Sassari. La seconda provincia più rilevante per raccolta a livello regionale è quella di Cagliari con 2.931 tonnellate (+7,9%), anche lei al pari di quella di Sassari si contraddistingue nel concentrare i maggiori quantitativi di raccolta in R2 e in R1.

Buono il risultato nella provincia di Nuoro che si dimostra avere la terza maggiore raccolta di rifiuti legati a R2 a livello regionale (607 tonnellate pari al 35,2%). Da sottolineare che è anche la provincia che registra la crescita più contenuta in termini di raccolta assoluta (+2,2%) per un totale di 1.721 tonnellate.

Inoltre sempre la provincia di Sassari primeggia con una raccolta pro capite di 12,25 kg/ab (+8,9%), prima in tutto il Sud Italia e seconda a livello nazionale solo dopo quella di Bologna.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}