CULTURA

nuova apertura

Loceri, inaugurato il Museo dell'arte e della Cultura contadina

"Preservare il sapere e la manualità delle lavorazioni è fondamentale per tenere vive le nostre tradizioni"
loceri (archivio l unione sarda)
Loceri (archivio L'Unione Sarda)

"La civiltà contadina rappresenta, con le sue tradizioni da tramandare e custodire, un importante aspetto della memoria collettiva sarda. La nostra Isola ha sempre posseduto innumerevoli e caratteristici elementi che hanno reso attrattive le nostre campagne e il territorio. E' assai apprezzabile l'idea di disporre gli attrezzi da lavoro che venivano utilizzati nel passato in luoghi caratteristici del paese ogliastrino perché costituiscono un elemento di attrazione didattica e turistica".

Lo hanno dichiarato gli assessori regionali dell'Agricoltura, Gabriella Murgia, del Lavoro, Alessandra Zedda, e dei Trasporti, Giorgio Todde, che hanno partecipato all'inaugurazione del Museo dell'Arte e Cultura contadina situato nel comune di Loceri, su invito del sindaco Gianfranco Lecca.

"Preservare il sapere e la manualità delle lavorazioni caratteristiche è fondamentale per tenere vive le nostre tradizioni e le produzioni tipiche, anche attraverso la valorizzazione del Museo a livello regionale", ha sottolineato l'assessore Murgia. Nel pomeriggio i tre esponenti della Giunta Solinas hanno incontrato il sindaco di Arzana, Angelo Stochino e la Giunta comunale, assicurando l'impegno del governo regionale a favore della valorizzazione dei territori interni.

Durante la riunione nella quale il primo cittadino ha ringraziato l'assessore Murgia per lo sblocco dei finanziamenti dei villaggi nelle zone rurali, si è parlato della predisposizione di un progetto pilota sul territorio del Gennargentu che parte dal B&B negli ovili insieme al comune di Desulo per rafforzare le attività produttive e turistiche con grande attenzione alla sostenibilità. Inoltre, è stato manifestato un interesse per il settore delle produzioni locali, in particolare la lavorazione di carni e la valorizzazione del prosciutto, anche attraverso la formazione professionale e la certificazione delle specifiche competenze.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}