CULTURA

La classifica

Luoghi del Cuore Fai, c'è anche la villa dell'amore tra Antonioni e Monica Vitti

In 24esima posizione si collocano la stazione di Tempio Pausania e il Trenino verde
il particolare edificio (foto ansa)
Il particolare edificio (foto Ansa)

La natura aspra delle Alpi Marittime fusa con l'ingegno brillante di un personaggio come Cavour, in un percorso suggestivo tra paesaggio e borghi che in 96 km supera un dislivello di mille metri: con 75.586 voti è la cosiddetta "Ferrovia delle Meraviglie", nel tratto Cuneo-Ventimiglia-Nizza, a collocarsi al 1° posto della classifica nazionale della decima edizione de "I luoghi del Cuore", storico progetto del FAI-Fondo Ambiente Italiano realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo per il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale italiano.

Il Castello di Sammezzano a Reggello, in provincia di Firenze, è invece al secondo posto con 62.690 voti: tenuta di caccia in epoca medicea, nel secondo Ottocento venne riprogettato in stile orientalista dal marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes D'Aragona. Di fatto è un unicum in Italia: un affascinante castello con 13 sale monumentali di capolavori architettonici di arte indiana e moresca, circondato da un rigoglioso parco di 190 ettari.

In questa edizione record dei Luoghi del Cuore, a cui hanno risposto 2.353.932 votanti (la maggiore adesione di sempre, dal 2003 a oggi), la scelta degli italiani si è dunque orientata verso la difesa di quei luoghi che, per il loro valore storico e paesaggistico, maggiormente rispecchiano l'identità dei territori di appartenenza: ferrovie e castelli, come si è visto per il podio della classifica, ma anche aree archeologiche, chiese, strade, giardini urbani, borghi. E tra gli oltre 39.500 luoghi in 6.504 Comuni d'Italia segnalati dai tantissimi partecipanti all'iniziativa, c'è anche la Sardegna, dove a spiaccare come autentica "chicca" è la villa, oggi in grave stato di abbandono, che Michelangelo Antonioni fece costruire a Costa Paradiso, Trinità d'Agultu, per vivere il suo amore con Monica Vitti.

L'edificio, commissionato all'architetto Dante Bini, è a picco sul mare, in una posizione stupefacente: la sua particolarità sta tutta nella cupola realizzata con la binishell, un ingegnoso sistema per creare semisfere in cemento armato sollevando e gonfiando con la sola pressione dell'aria materiali posati a terra.

In classifica per la Sardegna entrano anche, al 24esimo posto con 11.242 voti, la Stazione di Tempio Pausania e il Trenino verde. E poi la torre di Marceddì (Terralba, 167esimo posto), il parco naturale regionale Molentargius-Saline (282esima posizione), il lavatoio di Villacidro (327esimo posto), il museo a cielo aperto "Maria Lai" (453esimo posto), l'arcipelago della Maddalena (467esimo posto), il castello di Monreale a Sardara (517esimo) e ancora molti altri siti.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}