CULTURA

liceo artistico costantino

"Non spegnere la luce della luna", il corto degli studenti di Alghero contro la violenza sulle donne

Il film parteciperà al Festival School in Motion di Roma
un immagine del corto (foto c fiori)
Un'immagine del corto (Foto C.Fiori)

Una riflessione sul fenomeno del femminicidio con l'intento di costruire pensieri positivi e educare i più giovani alla cultura del rispetto. Con questi presupposti è nato il nuovo cortometraggio degli studenti del Liceo Artistico Costantino di Alghero, dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Si intitola "Non spegnere la luce della luna" e racconta la storia di una donna che in un momento drammatico della sua vita affida i suoi pensieri alla figlia scrivendole una lettera dolce e accorata. Nella lettera la madre, vittima di violenza fisica e verbale, comprende che non può più tacere poiché rimanere in silenzio, significa accettare l'ingiustizia vissuta e al contempo consentire che la stessa ingiustizia possa accadere ad altre. Il cortometraggio coordinato dal dirigente scolastico Mario Peretto e dalla referente di plesso Lucia Naitana, si pone dunque l'obiettivo di sensibilizzare le coscienze di tutti, dei ragazzi, degli uomini e delle donne, perché sappiano della disponibilità di servizi e professionalità che possono ascoltarle e proteggerle. Le attività si sono svolte dal mese di dicembre 2019 a febbraio 2020 in orario extra - scolastico e la regia, le scene e il montaggio sono opera degli studenti. Il cortometraggio è stato presentato al Festival School in Motion di Roma e il Liceo è in attesa di premiazione.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}