CULTURA

L'impegno

L'Università di Cagliari contro lo spopolamento: l'accordo con il comune di Asuni

L'iniziativa per migliorare l'offerta formativa e combattere l'abbandono degli studenti
veduta di asuni (foto unica)
Veduta di Asuni (foto @UnICa)

L'Università di Cagliari anche nei piccoli paesi, per garantire servizi didattici a distanza a favore degli studenti residenti nel comune di Asuni (in provincia di Oristano) e nei paesi limitrofi o ai laureati della zona.

È quanto prevede l'accordo firmato dal sindaco di Asuni, Gionata Petza, e dal rettore dell'Università di Cagliari, Maria Del Zompo.

Il centro dell'Alta Marmilla metterà a disposizione locali e fornirà la dotazione informatica necessaria per consentire agli studenti universitari di fruire dei servizi. E selezionerà un tutor multidisciplinare che fornirà supporto agli interessati.

L'ateneo cagliaritano provvederà invece al supporto necessario all'iniziativa e si occuperà della formazione del tutor.

"È un'azione che mira a migliorare la qualità, l'efficienza e l'efficacia dell'azione formativa - si legge nell'intesa firmata - e a prevenire e ridurre l'abbandono degli studi universitari".

"Vogliamo sostenere - spiega Del Zompo - l'impegno dei sindaci anche dei paesi più piccoli, nella convinzione che grazie agli investimenti in istruzione e cultura è possibile contrastare lo spopolamento.

Quando i primi cittadini si muovono in questa direzione, servizi di questo genere fruibili anche dai paesi vicini sono importantissimi".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}