CULTURA

Cagliari

"Matrimonio siriano", il nuovo appassionante lavoro di Laura Tangherlini

La celebre giornalista e conduttrice di Rainews24 presenta un libro-inchiesta intenso e appassionato
laura tangherlini (foto da frame video)
Laura Tangherlini (foto da frame video)

Per chi ama il Medio Oriente e quei popoli tormentati da un conflitto che non sembra avere fine, poter ascoltare, dalla viva voce di Laura Tangherlini - volto noto di Rainews24, cronista coraggiosa e viaggiatrice appassionata - il racconto delle sue straordinarie esperienze, in quel pezzo di mondo dove da anni niente è scontato, sarà certamente emozionante.

Un incontro da non perdere quello di stasera, lunedì 18 novembre, in programma alle 17.30 alla libreria Miele Amaro in via Manno a Cagliari, organizzato in collaborazione con Arabistica Cagliari, nel corso del quale una delle telegiornaliste più apprezzate del servizio pubblico presenterà il suo nuovo libro d'inchiesta "Matrimonio siriano, un nuovo viaggio" pubblicato quest'anno da Rubbettino Editore.

Con l'autrice dialogherà il professor Giuliano Mion, docente di Lingua e Letteratura Araba.

Come si sopravvive da profughi siriani? Come e dove si è accolti? Da cosa si scappa? Quanto restano forti, dopo otto anni di conflitto, la nostalgia e il ricordo? Il ritorno è davvero una possibilità? La guerra è davvero finita? Ci sono buoni e cattivi? Le risposte a queste domande dalle voci delle vere vittime, di chi scappa e di chi ha paura a tornare. Il loro dramma in un libro di inchiesta, denuncia e amore.

"Matrimonio siriano, un nuovo viaggio" nasce dai viaggi benefici di due neo-sposi e dal bisogno di verità e giustizia di una giornalista. Comincia quando Laura Tangherlini, assieme al marito cantautore Marco Rò, ha voluto organizzare, in chiave completamente benefica per i profughi siriani, le sue nozze in Umbria, incontrando e aiutando poi quegli stessi profughi in Libano e Turchia. E termina in Giordania, dove l'autrice torna, da sola, per continuare il suo progetto di ascolto e soprattutto di aiuto concreto verso quel popolo di cui si era innamorata nel 2009, soggiornando a Damasco per studio.

Al dito ormai la fede e sulle spalle chili di aiuti propri e inviati da tanti conoscenti e telespettatori che negli anni hanno seguito e sostenuto questo molteplice viaggio d'amore, colorato da momenti di festa, racconti dolorosi, incontri musicali, personali iniziative benefiche e il duro lavoro di alcune ong tra cui Terre des Hommes, Un Ponte per, Avsi, Intersos, Vento di Terra, Uisp, Ai.Bi. Amici dei Bambini, Kids for Paradise, Amal for Education.

A corredo della preziosa testimonianza di Laura Tangherlini due firme prestigiose: Gian Antonio Stella ha curato la prefazione mentre l'introduzione è di Corradino Mineo.

L.P.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...