CULTURA

biodiversità

Cagliari, studiosi a congresso per tutelare la trota sarda

L'incontro tra oggi e venerdì
alla ricerca delle trote (foto l unione sarda piras)
Alla ricerca delle trote (foto L'Unione Sarda - Piras)

Comincia oggi e si conclude venerdì, nella sala dell'anfiteatio regionale di via Roma il congresso tematico dell'Associazione italiana ittiologi di acque dolci (Aiiad), organizzato dall'Università di Cagliari in collaborazione con l'assessorato regionale della Difesa dell'ambiente. Il tema è la "Biodiversità dei salmonidi mediterranei: dalla sistematica alla conservazione".

Il congresso vuole portare la comunità scientifica attorno ad un tavolo comune per confrontarsi sulla biodiversità e sistematica, biologia, ecologia ed etologia, gestione e conservazione dei salmonidi in Italia, con il fine ultimo di esaltare non soltanto gli aspetti scientifici e conservazionisti ma anche culturali, turistici e socioeconomici.

Il Dipartimento di scienze della vita e dell'ambiente (Disva) da oltre 20 anni è in prima linea sul fronte della ricerca nell'ambito degli ecosistemi dulciacquicoli, della loro conservazione e salvaguardia, con il fine ultimo di preservare la trota nativa sarda quale importante patrimonio naturale e culturale per l'Isola. In particolare, dal 2016, in collaborazione con l'assessorato della Difesa dell'ambiente, il gruppo di ricerca guidato da Andrea Sabatini ha intrapreso una ricerca applicata relativa alla consistenza delle popolazioni salmonicole nel territorio sardo.

Esami su una trota (foto L'Unione Sarda - Piras)
Esami su una trota (foto L'Unione Sarda - Piras)

In seguito ad una pluriannuale ed intensa attività di campionamento e analisi genetica effettuata sulle popolazioni di salmonidi, è stato possibile migliorare le conoscenze sulla composizione specifica delle popolazioni esaminate. In particolare, sono state individuate tre nuove popolazioni di salmo cettii geneticamente pure, già oggi oggetto di tutela e valorizzazione, favorendo la conservazione dei rifugi ecologici per questa specie endemica in pericolo critico di estinzione.

Al congresso prendono parte ricercatori sia italiani che internazionali, studiosi dei diversi ambiti della ricerca rivolta ai salmonidi. La rilevanza dei temi che saranno trattati punta a portare ricadute importanti per la Sardegna (ad esempio problemi legati alla gestione delle risorse idriche e ad attività illegali di pesca).

Andrea Piras

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...