CULTURA

dal 16 luglio

Museo aperto e visite guidate sotto le stelle: a Oristano le notti bianche della cultura

Anche shopping fino a mezzanotte, ma non solo
(foto l unione sarda pinna)
(Foto L'Unione Sarda - Pinna)

Le notti bianche della cultura. Non solo shopping fino a mezzanotte, a Oristano da domani sono in programma diverse iniziative culturali promosse dalla Fondazione Oristano.

L'Antiquarium Arborense conferma la propria apertura speciale nelle notti di shopping sotto le stelle sino alle 23.30, le visite sono garantite in almeno tre lingue (italiano, inglese e francese). Inoltre si terranno laboratori tematici dedicati ai più piccoli (massimo 25 partecipanti).

Domani sera, 16 luglio, inoltre sarà possibile visitare l'Archivio Storico Comunale con i suoi antichissimi documenti. Alle 21.30 è in programma il laboratorio didattico sulla conoscenza degli idoli bronzei, protagonisti della mostra "Carlo Alberto, archeologo in Sardegna, Idoli bugiardi". Il laboratorio durerà circa due ore ed è gratuito per i bambini, per i genitori che vorranno la visita guidata del museo il costo ridotto è di 3 euro.

Inoltre c'è la possibilità di visite guidate "speciali" ad occhi chiusi al museo tattile (creato appositamente anni fa per i non vedenti). L'assessore alla Cultura Massimiliano Sanna spiega che "l’obiettivo di tutto il calendario è proporre opportunità per assaporare il piacere di conoscere meglio la terra ed i luoghi in cui si vive o ci si trova in vacanza".

Martedì 23 luglio si terrà una visita guidata a riscoprire gli angoli storici della città regia: si ripercorreranno, dal museo archeologico all’archivio storico comunale, le principali tappe e le fonti preziose della storia oristanese.

Il 30 luglio è in programma un laboratorio didattico dedicato alle mura della città: i ragazzi saranno aiutati a conoscere meglio la struttura di un castello medievale e riconoscere le antica mura di Oristano negli spazi della città moderna. Il laboratorio prevede la realizzazione di un castello in cartoncino. Il 6 agosto visita al Centro di Documentazione della Sartiglia che custodisce i preziosi documenti e altre testimonianze sulla storia della giostra.

Il 13 agosto un altro laboratorio didattico dedicato ai gladiatori, i più celebri lottatori dell’antica Roma. Dopo un approfondimento storico, i partecipanti conosceranno i gladiatori rinvenuti nell’Oristanese per poi costruirne uno con la propria fantasia.

Infine martedì 20 agosto all’Antiquarium arborense sarà il curatore del Museo Raimondo Zucca a svelare una delle tante storie e leggende antiche della città, mentre il 27 agosto si concludono i laboratori con un’inziativa dedicata alla Dea madre.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...