CULTURA

oasi verde

Stintino, paradiso per rondini di mare e fenicotteri

Numeri da record per le sterne alle saline. E sono tornati anche gli uccelli migratori
fenicotteri nello stagno (foto ufficio stampa)
Fenicotteri nello stagno (foto ufficio stampa)

Il nome scientifico è Sterna hirundo, ma la Sterna comune è un volatile più conosciuto come rondine di mare per la sua agilità nel volo e per gli spettacolari tuffi in acqua quando cattura il pesce avvistato.

Il Progetto Life portato avanti negli stagni delle Saline di Stintino ha fatto registrare numeri da record con ben 120 coppie nidificanti di Sterna comune alle quali vanno aggiunte 40 coppie di Fraticello (Sternula albifrons), 6 coppie di Fratino (Charadrius alexandrinus) e 4 coppie di Cavaliere d'Italia (Himantopus himantopus).

Non solo: negli stagni sono ritornati anche i fenicotteri rosa.

Non sono nuovi da queste parti ma, assenti da qualche tempo, adesso sembrano essere ritornati più numerosi. Un ritorno favorito, probabilmente, anche dal miglioramento delle condizioni dello stagno.

Il responsabile scientifico Danilo Pisu ha spiegato: "Le azioni di conservazione prodotte durante il Progetto Life e gestite nella fase "Post Life" continuano ad aumentare l'efficacia di conservazione.

La realtà delle Saline di Stintino sta raggiungendo livelli impensabili di densità e gradimento dell'area da parte della Sterna comune e del Fraticello, che sono finalmente riuscite a creare una solida realtà riproduttiva grazie agli isolotti artificiali che ospitano le colonie".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...