#CARAUNIONE

la lettera del giorno

"Test obbligatori, e noi sardi come facciamo a votare?"

Una lettrice ci inoltra la lettera inviata alla Regione Sardegna in vista del referendum
(ansa)
(Ansa)

"Cara Unione,

questa l’email che ho inoltrato al presidente della Regione a seguito dell'ordinanza entrata in vigore oggi. Ve ne inoltro una copia sperando che anche voi nel vostro giornale possiate veicolare attenzione mediatica sul fatto:

***

Gent.imo sig. Presidente,

con la presente vorrei evidenziare alcune limitazioni dell’ordinanza dell'11 settembre 2020, non chiarite nella nota esplicativa del 13 settembre, che danneggiano fortemente non tanto i turisti quanto i sardi che rientrano nell’Isola per le elezioni.

1- La finestra temporale dall’esecuzione del test prima della partenza è 48h. Nonostante la rapidità di alcuni test, il tempo garantito da qualsiasi laboratorio accreditato per il rilascio del referto è 48h lavorative necessarie per la refertazione, perché anche i test rapidi devono essere soggetti a validazione del clinico incaricato. Quindi per partenze di sabato o domenica è impossibile ottemperare all’ordinanza. Nessun laboratorio esegue tamponi, solo test sierologici.

2- Oltre ai turisti, è probabile che molti sardi abbiano prenotato rientri per questo sabato o domenica per poter esercitare il diritto di voto. Questi cittadini SARDI non potranno ottemperare all’ordinanza per quanto esposto al punto 1.

3- L’alternativa sarebbe quindi per queste persone recarsi in una della strutture sarde pubblicate recentemente, per sottoporsi al test all’ingresso nell’Isola. Di nuovo 48h sono necessarie per la refertazione e questo precluderà la possibilità di votare a quanti dovranno stare in isolamento fino al responso. Ammesso che sia possibile sottoporsi al test di sabato e domenica.

Spero Lei voglia considerare queste problematiche qualora non l’avesse già fatto, in quanto limitazioni all’esercizio di voto.

Voglia inoltre tenere presente che il test sierologico è indice di infezione pregressa, quindi se qualcuno avesse avuto infezione da Covid-19 ora risolta, dovrebbe poi sottoporsi a tampone. Il che richiederebbe 48h + 48h.

La finestra temporale dell’ordinanza ne rende impossibile l’adempimento.

In attesa di Suo pronto riscontro, spero questa email Le sarà d’aiuto.

Saluti".

Ambra Valsesia

***

Potete inviare le vostre lettere, segnalazioni e contenuti multimediali a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che esprimono opinioni, denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}