#CARAUNIONE

la lettera del giorno

"I dossi stradali sono pericolosi. Non potrebbero essere rimossi?"

Un lettore si lamenta dei dissuasori, che - sostiene - possono diventare un "trampolino" che mette a rischio motociclisti e ambulanze
un foto inviata dal lettore
Un foto inviata dal lettore

"Cara Unione,

sono un cittadino esasperato dai dossi.

E sì, perché installare dei dossi nelle strade, è un danno agli automobilisti, ma anche per gli utenti deboli come motociclisti e ciclisti; basti pensare a quanto possa essere pericoloso un 'trampolino' troppo alto, di notte, con la pioggia o la nebbia.

In caso di forti piogge i dossi infatti, impediscono il normale deflusso dell’acqua creando pericolose pozze e generando il fenomeno detto acquaplaning che può far andare fuori strada il mezzo che vi transita. Oltretutto, in caso di incidente, può esserci una controversia legale fra danneggiati e Comuni, già alle prese con richieste di risarcimento (più che legittime) per le buche.

Il ministero dei Trasporti si è espresso nel 2011 in questo modo: i dossi possono essere realizzati solo lungo strade secondarie e residenziali e non, invece, sugli assi principali o sui percorsi utilizzati da mezzi pubblici e di pronto intervento.

Invece vengono collocati ovunque.

Insomma, i dossi sono un metodo di controllo del traffico urbano sempre più abusato dai comuni, una sorta di trappola su un manto d'asfalto sovente già cosparso di buche.

Per questo credo che gli organi competenti, Prefetti e Sindaci, debbano attivarsi per farli rimuovere immediatamente".

Un cittadino di Monserrato

***

Potete inviare le vostre lettere, segnalazioni e contenuti multimediali a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che esprimono opinioni, denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...