È un atteso ritorno, quello sugli schermi della tv per il Commissario Montalbano: sono due i nuovi episodi programmati su Raiuno per il 27 febbraio e il 6 marzo, mentre già si pensa a girare un altro paio di film non appena sboccerà la primavera.

Film che vedremo sul piccolo schermo il prossimo autunno, mentre per la prossima stagione non mancherà la messa in onda di repliche che andranno avanti fino al primo maggio 2018.

E, altro annuncio fatto questa mattina durante la presentazione in Rai, in un futuro più o meno lontano, il giovane Montalbano (interpretato da Michele Riondino) e il Montalbano che tutti conosciamo grazie al volto di Luca Zingaretti potrebbero perfino incontrarsi.

"Un incrocio fra le due 'versioni' di Montalbano, giovane e meno giovane? Per ora è ancora troppo presto ma si potrà arrivare a una compresenza, nello stesso film", ha detto Carlo Degli Esposti, produttore di entrambe le serie per la sua Palomar, ipotizzando un caso che si apre con il giovane commissario e si chiude davvero solo con la sua versione matura.

Il cast de "Il Commissario Montalbano"

Quanto alle due nuove puntate pronte per essere girate, Eleonora Andreatta, responsabile di Rai Fiction ha commentato: "Due e non di più, perché è un prodotto di alto artigianato e richiede il suo tempo". I titoli in arrivo nel prime time di Raiuno sono "Un covo di vipere" e "Come voleva la prassi", due "discese nell'inferno dell'animo umano per il commissario, narrazioni che intrecciano, fra l'altro, parricidio, incesto, snuff movie; tragici affreschi così violenti da spaventare anche gli uomini del commissariato di Vigata, pur con tutta la loro esperienza".
© Riproduzione riservata