Dagli specialisti dell'Ateneo di Cagliari arriva un contributo importante nella terapia anti-Covid-19.

Giovanni Caocci (coordinatore della scuola di specializzazione in Ematologia, Businco-Aou Brotzu) e Giorgio La Nasa (direttore del dipartimento Scienze mediche e Sanita pubblica ed Ematologia - Centro trapianti midollo osseo - Businco-Brotzu), utilizzando un farmaco, il Ruxolitinib (in genere impiegato nella cura di malati ematologici), su un paziente affetto da gravi problemi respiratori acuti molto simili a quelli riscontrati nei pazienti con polmoniti da coronavirus, ne hanno riscontrato l'efficacia per tenere a bada le complicazioni generate dal Sars-Cov-2.

I dottori Caocci e La Nasa

Da qui l'intuizione di utilizzare il farmaco (il Ruxolinitib) nei trattamenti anti-Covid-19. La proposta di un protocollo è stata inviata e poi approvata dalla prestigiosa rivista scientifica internazionale Annals of Hematology.

Adesso si attendono i risultati della sperimentazione avviata su pazienti Covid in alcuni centri d'Italia.
© Riproduzione riservata