In auto con 50 aragoste ancora vive, sottomisura e senza la prevista etichettatura di tracciabilità. Nei guai è finito il conducente della macchina che la notte scorsa è stato fermato sulla Carlo Felice all'altezza di Macomer dagli agenti della Polizia stradale di Nuoro.

Insospettiti dall'improvviso rallentamento del mezzo, i poliziotti hanno deciso di fare un controllo. Nell'auto c'erano prodotti ittici tra i quali le aragoste vive, per le quali il conducente non ha esibito la regolare documentazione. Quindi è stato sanzionato.

Le aragoste (foto questura di Nuoro)

Stamattina gli agenti, in collaborazione con la Guardia Costiera di Bosa, hanno tentato di rigettare le aragoste confiscate in mare, ma non è stato possibile e pertanto si è deciso di donarle a istituti benefici.

(Unioneonline/s.s.)

***

LEGGI ANCHE:

Multe per 7mila euro nel Cagliaritano
© Riproduzione riservata