"Sarebbe bello se la Sardegna si attrezzasse per essere la più grande Isola Covid-free d'Europa come stanno già facendo alcune isole greche con l'obiettivo di accogliere più turisti possibili".

Lo ha detto Matteo Salvini, durante una conferenza stampa prima di lasciare Cagliari. Il leader della Lega ha testimoniato al processo che lo vede parte offesa per un volantino diffuso nel capoluogo in occasione di una manifestazione del Carroccio, il 26 settembre 2017, che inneggiava a piazzale Loreto.

"Spero che il governatore Solinas abbia gli elementi per fare quello che ha in testa", ha aggiunto, riferendosi alla proposta del presidente sardo al premier Mario Draghi di avviare una grande campagna vaccinale che porti nell'arco dei prossimi 30, 45 giorni a immunizzare l'intera popolazione sarda.

Nonostante il passaggio dell'Isola in zona bianca, ha ricordato il segretario della Lega, servono prudenza e rispetto delle regole, ma "dopo che i sardi sono stati accusati di essere untori è bello che stasera si possa mangiare una pizza anche per cena e passeggiare dopo una certa ora". Spero, ha sottolineato, "che questo sia di buon auspicio per tutto il Paese".

"Per i cittadini sardi avere la Lega al governo è una buona notizia, è da riprendere con forza il tema dei collegamenti e della continuità aerea e marittima", ha concluso.

SOLINAS: "RIANNODATI I FILI" - All'incontro con la stampa c'era anche il governatore sardo Christian Solinas: "Oggi abbiamo riannodato i fili dopo un anno e mezzo di blocco delle trasmissioni tra la Regione e i ministeri romani. Abbiamo discusso sul fatto di poter contare sulla squadra della Lega per poter avviare una serie di tavoli sulle materie di maggior interesse".

In particolare, ha detto Solinas, "la continuità territoriale: tutti i nostri modelli erano basati sul flusso di traffico precedente al periodo Covid, ma oggi tutto questo è saltato". E poi, "vogliamo capire come far arrivare la vertenza dei lavoratori Air Italy al pari di quella che riguarda i dipendenti di Alitalia". Inoltre, "con questo Governo abbiamo la possibilità di capire quale possa essere il percorso per garantire continuità concreta nei cieli e nei mari". Per quanto riguarda i mari, "a distanza di anni è vergognoso che negli anni questo ministero non sia riuscito a fare le gare che doveva e a non trasferire le competenze amministrative alla Regione. Crediamo che in breve tempo si debba arrivare a una soluzione che dia un equilibrio di sistema sia per le merci che per i passeggeri".

Sulle vertenze aperte con il Mise: "C'è quella del Sulcis-Iglesiente con la filiera della metallurgia non ferrosa di Portovesme e quella di Sider Alloys e di Eurallumina, poi le bonifiche dell'Eni". Infine: "E' importante il ruolo del ministro Garavaglia al turismo per poter ridisegnare una prospettiva turistica in una nuova normalità post Covid".

(Unioneonline/D)

***

Salvini in aula: "No alle minacce" (Video di A.Manunza):

Strette di mano, selfie e telefonate. Il leader della Lega Matteo Salvini sbarca a Cagliari per testimoniare in qualità di persona offesa in un processo per diffamazione, istigazione e delinquere e minacce e non si sottrae alla richiesta di foto e saluti da curiosi e simpatizzanti. Poi l'udienza e la testimonianza, durata circa mezz'ora, davanti alla giudice Cristina Ornano e al pm Andrea Massidda. Sul banco degli imputati c'è Mauro Aresu, rappresentante di "A Foras", l'associazione che si batte contro l'occupazione militare dell'Isola, autore- in ipotesi - di un post sulla pagina Facebook del "Coordinamento antifascista cagliaritano" in cui nel 2017 in relazione all'arrivo di Salvini a Cagliari per una manifestazione si faceva riferimento a ghigliottine, rivoluzione francese e "piazzale Loreto", teatro di un eccidio nazifascista nell'agosto 1944 e sede in cui fu esposto il cadavere di Benito Mussolini.
"Accetto gli insulti e le critiche politiche", ha detto l'ex ministro degli Interni rispondendo alle domande dell'avvocata claudia Eccher, "ma quando si passa oltre credo debba approfondire un tribunale".
Davanti al Palazzo di giustizia di Cagliari gli amici e simpatizzanti hanno applaudito Aresu. Prossima udienza ad aprile.
© Riproduzione riservata