SPORT - VOLLEY

Volley

Il Giappone batte l'Italia per 3-2 ma è festa a Cagliari

Per l'amichevole tutto esaurito al PalaPirastu
un attacco del capitano azzurro oleg antonov (foto carlo alberto melis)
Un attacco del capitano azzurro Oleg Antonov (foto Carlo Alberto Melis)

Il Giappone si è preso la rivincita nella seconda e ultima amichevole di pallavolo maschile a Cagliari.

I nipponici si sono imposti per 3-2 in una gara che è stata, come quella del giorno precedente, molto equilibrata: 25-17, 24-26, 25-20, 22-25, 15-12 i parziali a favore degli ospiti.

Per coach Blengini una ulteriore possibilità di crescita in vista della Nations League, nonostante la sconfitta che in questo caso conta poco.

Di certo il vero vincitore di queste due serate cagliaritane è stato il pubblico.

Il palazzetto ha fatto registrare il tutto esaurito in entrambi i casi e forse qualcosa in più perché a un certo punto, mezz'ora prima della partita, la Questura ha chiesto che non venissero dati altri ingressi omaggio.

Chi era dentro ha reso la doppia amichevole emozionante come una gara ufficiale e poco importa che tra gli azzurri mancassero molti dei titolari.

Di sicuro i ragazzi delle società pallavolistiche di tutta la Sardegna, dalla Garibaldi La Maddalena all'Olimpia Sant'Antioco, non dimenticheranno facilmente la festa del PalaPirastu. E il risultato, come dice coach Blengini, stavolta è davvero passato in secondo piano.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...