SPORT - SPORT DI SQUADRA

Pallamano

La Raimond supera anche l'Eppan. In A2 sconfitte amare per Verdeazzurro e OjSolution

I risultati della giornata di campionato
cristian guggino della raimond sassari (foto claudio atzori)
Cristian Guggino della Raimond Sassari (foto Claudio Atzori)

Nella massima serie maschile di pallamano, la Raimond Sassari ha centrato la terza vittoria consecutiva imponendosi 24-26 (14-14 p.t.) sul difficile campo dell'Eppan e ha conservato il quinto posto in classifica.

Gli uomini di coach Luigi Passino hanno saputo reggere un testa e testa continuo in una gara in cui i padroni di casa hanno puntato tutto sul piano fisico e, nonostante l'assenza di Taurian, vittima di un infortunio muscolare in settimana, i rossoblù hanno scavato il solco sul finale grazie alle reti di Braz, Stabellini e Brzic, costretto a uscire momentaneamente a metà ripresa dopo aver rimediato un violento colpo al naso.

"Vincere su questo campo non era affatto scontato e siamo molto contenti. Dedichiamo questi due punti a Taurian, che per noi è un giocatore fondamentale", ha commentato il direttore sportivo Andrea Giordo, che ha voluto sottolineare anche l'ottima prestazione di Cristian Guggino.

"Era una partita che temevamo perché sul campo dell'Eppan è difficile giocare, inoltre abbiamo trovato una squadra più competitiva rispetto all'andata. Ci portiamo a casa due punti, ora ci saranno due settimane di pausa e riprenderemo in casa col Trieste, direi che va bene così", ha concluso invece coach Passino.

A2 - Giornata negativa per le due sarde del girone B. La Verdeazzurro, in trasferta in Toscana, si è arresa di misura al Tavarnelle (29-28). Uno stop inatteso che, alla luce del successo del Parma sul 2 Agosto Bologna, ha fatto scivolare i turritani in quinta posizione alle spalle degli emiliani, ma che non segna la bontà del percorso fin qui compiuto dai sassaresi né ne mina le ambizioni future. Un incidente di percorso che la Verdeazzurro ha già analizzato e che vuole lasciarsi subito alle spalle.

"È stata una partita storta che ci ha lasciato l'amaro in bocca, perché stiamo disputando un ottimo campionato, siamo tra le squadre di vertice e sappiamo che ogni punto, alla fine della stagione, può rivelarsi decisivo. Noi abbiamo già disputato un paio di scontri diretti, ce ne rimangono altri, ma vogliamo continuare la nostra corsa e sappiamo già cosa correggere", ha spiegato la coach Patrizia Canu. "Ieri abbiamo dovuto fare a meno di Luigi Bianco e la difesa ha faticato un po', a parte Munda e il solito Idili siamo stati tutti al di sotto dei nostri standard. Dobbiamo imparare a cavarcela anche quando le difficoltà ci obbligano a rimodulare la squadra".

L'OjSolution Nuoro, impegnata sul campo del Bologna United, non ha potuto contenere lo strapotere della vice capolista, che ha messo a referto un pesante 41-18, e rimane ultima, a quota meno uno e ancora in attesa del primo risultato utile.

SERIE B - Nella B regionale, si è giocato il derby in casa Cus Sassari e la prima squadra ha sconfitto l'U19 col punteggio 20-37 (11-17). "A differenza dell'ultimo derby in famiglia, stavolta i quattro più esperti della prima squadra non hanno sottovalutato la sfida e già dopo il primo quarto d'ora hanno stretto le maglie in difesa e indirizzato la gara", ha commentato coach Gianmario Pittorru. "I derby ci consentono di testare soluzioni differenti, continuiamo il percorso che porterà questo gruppo a trasformarsi in squadra. Oggi vorrei sottolineare la prova difensiva di Secchi e Palmas".

Alla Polivalente della Cittadella Universitaria di Monserrato, invece, la sfida tra il Selargius e la Verdeazzurro U19 se la sono aggiudicata, di misura, i padroni di casa, che hanno chiuso avanti 29-28 e ottenuto così il secondo successo consecutivo.

I sassaresi, arrivati a ranghi ridotti, hanno provato comunque a fare la propria parte, ma la squadra di Andrea Campus, apparsa in crescita rispetto alle uscite precedenti, ha avuto la meglio.

"Siamo contenti anche perché abbiamo giocato una partita migliore rispetto a sette giorni fa, sia in difesa sia in attacco, anche se loro hanno tirato spesso dalla distanza e sono stati difficili da marcare", ha spiegato coach Campus. "Abbiamo chiuso il primo tempo avanti due dopo aver sbagliato davvero poco, mentre nella ripresa abbiamo tentato la fuga ma dopo aver raggiunto il più cinque loro ci hanno ripreso. Dobbiamo imparare a chiudere le partite quando ne abbiamo l'occasione, continuiamo a lavorare, i progressi piano piano ci saranno".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...