SPORT - SPORT DI SQUADRA

Softball A2

La Supramonte sconfigge la Liburnia, per il Nuoro solo un pareggio

Weekend positivo per la Supramonte
il catcher della supramonte carla floris (foto vanna chessa)
Il catcher della Supramonte, Carla Floris (foto Vanna Chessa)

Nell’A2 di softball, weekend positivo per la Supramonte che, grazie al successo odierno sulla Liburnia (7-2 e 11-2 al quarto inning), è balzata al sesto posto nella classifica del girone A dell’A2 di softball. In quarta posizione, con una vittoria di vantaggio, c’è il Nuoro, che ieri sera, dopo un buon 3-0, ha pagato l’assenza di un’altra lanciatrice di peso perdendo garadue 6-23, in quattro inning per manifesta inferiorità.

NUORO - Il doppio incontro di ieri sera tra Nuoro Softball e Liburnia si è chiuso dunque in parità. Partenza sprint delle nuoresi, che in garauno si sono affidate a un’ottima Anna Pirisinu, autrice di una prestazione quasi perfetta in cui ha concesso tre valide alle toscane. Le padrone di casa si sono imposte 3-0, trascinate da Erika Piras, miglior battitore con due su tre di media. Nel secondo match, però, le cose si sono complicate. La prima base olandese Shannah Van Der Kaaij è stata schierata in pedana ma non è riuscita a impensierire le mazze livornesi e, assieme a Margherita Fois e Giada Zidda, ha concesso in totale diciassette basi ball. La Liburnia ha così preso il sopravvento e, grazie a due big inning da nove punti ciascuno (il terzo e il quarto), ha archiviato la gara con un netto 6-23 al termine della quarta ripresa.

SUPRAMONTE - A Orgosolo, invece, le livornesi hanno capitolato, incassando due sconfitte pesanti anche in chiave salvezza. La compagine toscana aveva sbloccato il risultato, ma le padrone di casa, guidate dal manager Benito Francia Ventura, hanno premuto sull’acceleratore e si sono dileguate puntando tutto sulla rapidità. Tra valide, basi rubate ed errori difensivi delle livornesi, le orgolesi hanno svoltato e, dopo aver chiuso 7-2 il primo incontro costruendo il vantaggio una ripresa dopo l’altra, hanno poi concluso anzitempo gara2 confezionando un travolgente big inning da nove punti, il terzo, che ha consentito di chiudere il sipario al termine della quarta ripresa.

Ottime le tre lanciatrici, Michelle Gregu, Cinzia Mesina e Marianna Fronteddu, così come il catcher Carla Floris, brillante anche in fase offensiva assieme a Ylenia Pisanu e Maria Giovanna Spanu. “In fase difensiva abbiamo giocato davvero bene, mentre in attacco avremmo dovuto confezionare più valide”, ha spiegato la coach orgolese, Mariassunta Mereu. “La svolta è arrivata quando il nostro manager ha deciso di puntare sulla velocità, le ragazze si sono mosse bene tra le basi e sono arrivate due vittorie preziose in chiave salvezza”.

SERIE B - Grande equilibrio nella B regionale. A Sassari le Pink Ladies della Yellow Team hanno avuto la meglio sulla Catalana Essenne, sconfitta 15-8 al sesto inning per manifesta superiorità. Nel derby del capoluogo regionale, giocato al Campo Cep, il Cagliari Softball si è imposto in rimonta sul Metropolitan, battuto 5-4.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...