SPORT - MOTORI

motogp

Quartararo domina il Gp di Spagna, Valentino Rossi splendido terzo

Torna sul podio a più di un anno di distanza Valentino, al termine di una grandissima gara
il duello ross morbidelli (ansa)
Il duello Ross-Morbidelli (Ansa)

Fabio Quartararo vince il secondo Gran Premio stagionale su due a Jerez de la Frontera, in Spagna. Il pilota francese va avanti sin dall'inizio e guadagna subito secondi preziosi che gli consentono di arrivare con tutta tranquillità al traguardo.

Fa gara a sé, insomma, ma alle sue spalle succede di tutto nel Gran Premio orfano del campione del mondo Marc Marquez. E Valentino Rossi all'età di 41 anni torna sul podio, a distanza di quasi un anno e mezzo dall'ultimo, ad Austin nell'aprile 2019. Si difende con le unghie e con i denti Valentino, che deve cedere la seconda posizione a Vinales ad appena due giri dalla fine.

Rammarico per altri due italiani che stavano andando fortissimo e che si sono dovuti ritirare per problemi tecnici. Pecco Bagnaia aveva da poco superato Rossi portandosi in seconda posizione quando è stato costretto a fermarsi, mentre Morbidelli si è fermato mentre era in lotta con lo stesso Valentino per il terzo posto.

Rossi parte bene, è terzo alla prima curva e poi supera Vinales portandosi in seconda piazza. La difende con le unghie e con i denti con staccate al limite, nonostante una moto inferiore. Poi Vinales cede, si allontana da Rossi e scivola in quinta posizione alle spalle di Bagnaia e Morbidelli. Bagnaia è velocissimo, passa anche Rossi ma poi si deve arrendere alla Ducati. Quindi il finale, con Rossi sempre al limite che sbaglia a due giri dalla fine e cede la posizione a Vinales.

Tanta soddisfazione per Rossi, che ottiene un gran terzo posto al termine di una gara giocata tutta in difesa. Si difende con gli artigli portando a casa un podio meritato, dove ci sono tutti piloti Yamaha e affianco trova il baby fenomeno Quartararo, vent'anni più giovane di lui.

LA CLASSIFICA - Quartararo, Vinales, Rossi, Nakagami, Mir, Dovizioso, Espargaro P, Marquez A., Zarco, Rins.

(Unioneonline/L)

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}