SPORT - CICLISMO E TRIATHLON

ciclismo

A Cagliari e Gesturi convegno e pedalata nel ricordo di Michele Scarponi

Appuntamento per venerdì 28 a Cagliari e sabato 29 a Gesturi
michele scarponi (archivio us)
Michele Scarponi (archivio US)

Un convegno e una pedalata nel ricordo di Michele Scarponi, il corridore professionista investito e ucciso a Filottrano mentre si allenava in bicicletta il 22 aprile 2017. Venerdì a Cagliari e sabato a Gesturi, per il secondo anno si svolgeranno due iniziative dedicate alla sicurezza stradale, organizzate da diverse associazioni di Gesturi, prima fra tutte il Gruppo Ciclisti per caso, con il sostegno del Comune, del Comitato sardo della Federciclismo, della Pro Loco di Gesturi e della Fondazione Michele Scarponi Onlus.

Venerdì, alle 17, nella sala "Giorgio Pisano" dell'Unione Sarda a Cagliari, si svolgerà un incontro sul tema: "La strada è di tutti (a partire dal più fragile)", moderato dal giornalista Carlo Alberto Melis. Tra i relatori, Marco Scarponi, fratello di Michele, il presidente della Federciclismo sarda, Stefano Dessì, il vice questore di Cagliari, Giulio Marongiu, che illustrerà la situazione relativa agli incidenti nelle strade, con riferimento ai dati che riguardano i ciclisti, ma anche i pedoni.

Un ricordo del ciclista sarà invece affidato ad Alberto Loddo, l'ex corridore professionista che fu commilitone e compagno di squadra all'Androni Giocattoli di Scarponi. Il velocista di Capoterra sarà anche premiato per la carriera, a dieci anni esatti dalla vittoria nella tappa del Giro di Sardegna del 2010 che si concluse a Cagliari.

Sabato a Gesturi, invece, si svolgerà con ritrovo alle 10 in piazza del Comune una pedalata aperta a tutti che si concluderà sulla Giara, nel punto in cui sorge il cippo che ricorda la vittoria di Michele Scarponi nella quinta tappa del Giro di Sardegna 2011. La strada che dal paese conduce a quel punto è stata ribattezzata "Salita Scarponi".

La manifestazione si concluderà con una cerimonia commemorativa, alla quale parteciperanno anche il fratello Marco e il padre Giacomo.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}