SPORT - CICLISMO E TRIATHLON

Ciclismo

Dessì campione sardo di mountain bike

Gli altri titoli a Serrau, Giua, Piras, Masia, Deriu, Baduena, Largiu e Corsale
luca dess (foto l unione sarda serreli)
Luca Dessì (foto L'Unione Sarda - Serreli)

Luca Dessì, di Settimo San Pietro, ciclista della Karel Sport, si è laureato campione sardo di mountain bike nella specialità Marathon (categoria Master 1).

Domenica scorsa l’atleta settimese si è classificato al secondo posto alla "Serpilonga" a Sinnai, ultima tappa del campionato regionale.

"Una gara di 65,5 chilometri, molto dura, che ho cercato di gestire nel migliore dei modi. A metà gara ho provato a fare la differenza sui miei avversari. Per tre quarti di gara ho battagliato col ceco Milan Damek, un professionista della mountain bike. Ha avuto la meglio sia per il fondo adatto alle sue caratteristiche che per la sua esperienza. Ha gareggiato in campo internazionale su lunghe distanze".

Dessì ha vinto il titolo regionale con 105 punti (punteggio pieno). "In questa stagione ho vinto due 'point' a Nurri e Villaurbana. Nelle altre gare sono sempre salito sul podio". Alle spalle di Dessì, Alessandro Scanu (76 punti) e Andrea Conti (62 punti).

Soddisfatto il presidente della Karel Sport, Giorgio Lecca: "Una gara spettacolare ben organizzata. I nostri atleti si sono ben comportati. Complimenti a Dessì per il titolo regionale. La nostra società predilige il ciclismo e il triathlon. Contiamo circa 200 atleti".

Titoli regionali anche per Sara Serrau (categoria Master Woman), Michale Giua (Elite Sport), Stefano Piras (Master 2), Maurizio Masia (Master 3), Alessio Deriu (Master 4), Paolo Baduena (Master 5), Pier Luigi Largiu (Master 6), Giovanni Corsale (Master 7).

Alla Serpilonga dietro Damek e Dessì si è piazzato Alberto Olla della Bike World. Quarto posto per Michael Giua (Fancello Terranova). Mentre nella point to point (47 chilometri) netto successo di Eros Piras della Techno Bike. Ha preceduto Nicholas Garau (SC Cagliari), Alessandro Saddi (Sa Vida Noa) e Maurizio Olla (Karel Sport).

"La salita verso Serpeddì ha fatto subito selezione - racconta Maurizio Olla -. Piras ha subito allungato. Dietro, si è formato un gruppetto di quattro corridori: con me, Garau, Melis e Saddi. Nella seconda parte l’insidiosa e tecnica discesa. Per affrontarla la concentrazione deve essere massima. Piras ha confermato la posizione. Con distacco sono poi arrivati nell’ordine Garau e Saddi. Ho chiuso al quarto posto. Sono comunque soddisfatto".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...