SPORT - CALCIO REGIONALE

eccellenza

Porto Rotondo, mister Simone Marini: "Squadra giovane ma possiamo salvarci"

Per gli olbiesi un nuovo ingaggi: l'attaccante Ruzzittu
il tecnico del porto rotondo simone marini 48 anni ( foto concessa)
Il tecnico del Porto Rotondo Simone Marini, 48 anni ( foto concessa)

Danilo Ruzzittu, classe 1997, olbiese e bomber di razza, potrebbe essere la medicina giusta per il Porto Rotondo, compagine che milita nel campionato di Eccellenza. L'attaccante, tra l'altro un ex della squadra, è il nuovo ingaggio degli olbiesi, alle prese in questo inizio di campionato con problemi in fase di realizzazione: solo 3 gol segnati nelle 6 partite disputate, nonostante la buona mole di gioco esercitata a centrocampo. La classifica non è delle migliori: solo un punto conquistato e penultimo posto in classifica. La squadra quest'anno si è presentata ai nastri di partenza con un organico decisamente ringiovanito. Hanno esordito nel torneo persino due giovani del 2004: il centrocampista Antonio Seddaiu e l'esterno alto Giuseppe D'Auria. Una politica destinata a dare i suoi frutti, però ora bisogna salvarsi."Questa stagione abbiamo deciso di cambiare rotta.- spiega Marco Piemonte, uno dei dirigenti storici della squadra - Visti i tempi abbiamo ridotto il budget e puntato su giovani locali. Il gioco c'è e abbiamo inoltre incontrato, senza demeritare, squadre forti come Castiadas, Nuorese e Idolo. Vista una certa sterilità offensiva abbiamo perciò ingaggiato dalla Torres l'attaccante Danilo Ruzzittu, una nostra vecchia conoscenza che con noi ha sempre disputato ottime stagioni e che non vede l'ora di esordire. Per cui,- conclude - se il campionato riprenderà, siamo fiduciosi nella salvezza".

Anche mister Simone Marini, 48 anni, da 9 stagioni in panchina con i biancocelesti, è ottimista, malgrado la classifica."Possiamo salvarci.- afferma - i nostri giovani hanno qualità e nelle prime giornate hanno fatto esperienza con una realtà per loro nuova come il campionato di Eccellenza. Riteniamo - continua - di avere le qualità per uscire dalle sabbie mobili della bassa classifica. Inoltre l'arrivo di Ruzzittu ci ha dato ulteriore fiducia. L'importante ora è ripartire in sicurezza. Aspettiamo un segnale dalla Federazione e, qualsiasi sia la formula scelta per terminare la stagione, ci faremo trovare pronti".

Argentino Tellini

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}