SPORT - CALCIO REGIONALE

seconda categoria

Atletico Bono rinforza la squadra per vincere

Sabato prossimo, ore 19, la squadra sarà impegnata nell'anticipo casalingo contro il Lula
una formazione dell atletico bono di questa stagione (foto concessa dalla societ )
Una formazione dell'Atletico Bono di questa stagione (foto concessa dalla società)

Dopo 10 giornate di campionato si fa sempre più appassionante la lotta al vertice del campionato di seconda categoria, girone F, che vede impegnate squadre di paesi dell'interno della Sardegna. A guidare la classifica, appaiate a 26 punti, sono Orani e Atletico Bono, un binomio decisamente agguerrito.

Sulla sponda Bono è evidente l'entusiasmo, anche per un pubblico ritrovato, che ogni domenica con 300 paganti scalda di entusiasmo le tribune del campo sportivo Salvatore Ena, dotato di impianto di illuminazione e terreno in erba sintetica.

La società è composta da 15 dirigenti, guidati dal presidente Antonello Orani, libero professionista. Come direttore sportivo opera il dinamico Antonello Uleri. La squadra bonese, nonostante il primo posto e pur potendo annoverare al suo interno calciatori del calibro di Usai, Cossu, Pinna e del portotorrese Mura, forte mediano di caratura superiore, a dicembre è stata ulteriormente rinforzata. Sono arrivati Onali, Cossu, Farris e l'attaccante nigeriano Uwadiae.

L'allenatore della compagine, il locale Massimo Altarozzi, rimane però con i piedi per terra: "I dirigenti sono stati sinora encomiabili. A Bono c'è molta euforia e abbiamo le carte in regola per vincere il campionato, se ovviamente manteniamo questa concentrazione - spiega l'allenatore -. Ma anche altre squadre nelle recenti settimane si sono rinforzate e ci daranno filo da torcere sino all'ultimo. Penso naturalmente all'Orani, al Tuttavista e all'Orosei. Non sarà quindi una passeggiata".

Sabato prossimo, ore 19, l'Atletico Bono sarà impegnato nell'anticipo casalingo contro il Lula. Obiettivo i tre punti: "È chiaro che non possiamo lasciarci sfuggire questa occasione - afferma Altarozzi - ma dai miei ragazzi pretendo massimo impegno e rispetto dell'avversario".

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...