SPORT - CALCIO REGIONALE

eccellenza

La sfida tra Carbonia e Nuorese nelle parole di Fele e Prastaro

Una gara attesissima per la prima di campionato
francesco fele (archivio l unione sarda)
Francesco Fele (Archivio L'Unione Sarda)

Lo spettacolo è assicurato, l'interesse è grande con la mobilitazione delle tifoserie. Ma si annuncia anche tanto far play. Non poteva che iniziare così il campionato di Eccellenza.

Da domani si gioca con una gara attesissima fra due squadre dal passato storico. Carbonia (un tempo Carbosarda) e Nuorese si affronteranno in una gara che promette di riportare allo stadio minerario il pubblico d'altri tempi.

Quasi uno scherzo del calendario che propone subito la supersfida fra le grandi favorite del campionato di Eccellenza.

Due squadre abituate a ben altre sfide fra la Serie C e la Serie D. Tempi lontani anni luce.

Due squadre che comunque questa estate hanno fatto grandi cose.

La Nuorese ha riportato a casa uno dei migliori allenatori sardi, Antonio Prastaro, e giocatori come Monni, Melis, Sau, Manca, Ragatzu, Caboni, Camba e Merenda.

Il Carbonia, rigenerato dalla fusione col Samassi, non è stato da meno, tesserando atleti come Cordeddu, Figos, Saias, Boi, Angheleddu, Curreli e Contu. Si può dire che le due società hanno pescato a piene mani dal Castiadas.

L'attesa per la supersfida di domenica è grande.

A Carbonia arriveranno come ai bei tempi, alcune centinaia di tifosi nuoresi. Castiadas, Uri, le altre possibili big guarderanno con attenzione a questa gara.

"Il Carbonia - dice il direttore generale Checco Fele - ha le sue ambizioni. Ma il successo si conquista sul campo. Iniziare battendo la Nuorese sarebbe davvero magico".

Antonio Prastaro (Archivio L'Unione Sarda)
Antonio Prastaro (Archivio L'Unione Sarda)

Antonio Prastaro, allenatore dei barbaricini: "Rientro a Nuoro dopo tanti anni. E subito si inizia con una grande emozione, incontrando il Carbonia. Ho una squadra giovane con alcuni calciatori di esperienza. Vogliamo far bene. Sudando e mai illudendoci di aver già vinto. Ci sarà da soffrire su tutti i campi. Noi, come il Carbonia, come l'Uri e il Castiadas che sicuramente puntano ugualmente in alto. C'è in gioco la Serie D. Mica poco":

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...